Buongiorno a tutti sto lavorando ad una ricerca della professoressa Cosci, per la tesi magistrale. Lo studio si occupa di comorbilità tra fumo e panico, in particolare se l'astinenza da nicotina spiega questa relazione. Si tratta soltanto di due incontri al dipartimento di psicologia: nel primo (45-50 minuti) somministriamo la Mini, intervista strutturata, per escludere la presenza di diagnosi psichiatriche, in base ai criteri del Dsm IV; poi passiamo ad alcune scale autovalutative, per ansia, amplificazione somatosensoriale..e misuriamo pressione, frequenza respiratoria e livello di monossido di carbonio.. uno screening completo e lasciamo un cerotto, o placebo o alla nicotina, da tenere 12 ore durante la notte. Nel secondo incontro facciamo inalare per soli 4 secondi una miscela, anidride carbonica al 35% e il restante ossigeno.. Preciso che non è letale, che chi ha già partecipato all'esperimento sta ancora bene, e continua a frequentare le lezioni in facoltà in base al cerotto ricevuto vedremo la reazione.. Molti di voi mi avranno già visto,mi aggiro a chiedere a destra e a sinistra cercando di trovare qualcuno.. Alcuni di voi sono venuti e li ringrazio di cuore, davvero ! altri mi hanno lasciato il numero e sono scomparsi, o hanno cambiato idea all' ultimo.. magari quando toccherà a voi la tesi capirete Cerco fumatori ,almeno una decina di sigarette al giorno, che non stiano seguendo una psicoterapia e che non soffrano di attacchi di panico,e che non abbiano un parente di primo grado con diagnosi di panico.. persone sane insomma Lascio la mia mail alice.nannini@virgilio.it ..se conoscete qualcuno disponibile,o se volete venire,o avere informazioni.. grazie