• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8
  1. #1
    swwetfay76
    Ospite non registrato

    specializzazione cognitivo-comportamentale a Milano dalla Sassaroli

    Ciao ragazzi,
    ho qualche domanda... c'è qualcuno di voi che frequenta questa scuola e che mi può raccontare info in merito?!
    le lezioni sono davvero TUTTi i WE dal venerdì alla domenica? e dal lunedì al giovedì si deve svolgere tirocinio? quante ore vi porta via il tirocinio? riuscite a lovorare da qualche parte col tempo rimasto? le strutture dove fare tirocinio le decidono loro? quali sono? la scuola com'è? e gli insegnanti? sono ligi sulla frequenza? quante ore si possono saltare eventualmente?
    danno qualche possibilità di fare ricerca? danno "speranze" lavorative dopo specialità (mi han detto che son molto ben visti nel nostro ambito!)?
    Insomma, vi prego.... a settembre devo andare a fare il colloquio e non sò se mi prenderanno.... sono ancora molto in dubbio con le scuole di psicologia clinica statali.... parlatemi un po' di questa scuola, così riesco a farmi un'idea precisa per scegliere coscenziosamente!

    grazie
    Fay*

    p.s. se volete scrivetemi via mail edsparma@email.it

  2. #2
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    739
    Io ho fatto il colloquio con la Sassaroli proprio l'anno scorso (e sono anche stata presa, poi ho deciso di aspettare ancora un anno e alla fine mi sono iscritta ad un'altra scuola!).
    Verso settembre fanno un incontro generale in cui spiegano l'impostazione della scuola, soprattutto dal punto di vista applicativo (tipo di pazienti con cui è consigliato il loro approccio, modalità di lavoro,..).
    E' utilissimo: fino a quell'incontro ero convinta fosse la scuola della mia vita (avevo perfino letto due libri della Sassaroli e mi erano piaciuti tantissimo), ma è stato proprio lì che mi sono venuti i primi dubbi: hanno detto che il loro approccio è consigliato con pazienti psichiatrici gravi e non troppo applicabile con bambini (quest'ultima cosa mi è stata detta durante il colloquio con la Sassaroli).
    Dopo circa 15 giorni sono iniziati i colloqui individuali, in cui mi ha chiesto perchè volessi fare una scuola di specializzazione e queli fossero le mie esperienze precedenti e attuali (soprattutto lavorative).
    L'impressione che ho avuto è che si aspettino che tu abbia già un lavoro o qualche esperienza, soprattutto nel campo psichiatrico perchè mi ha guardato un pò storto quando le ho spiegato che lavoravo solo con bambini e volevo continuare così, perciò ben poche speranze lavorative (ma finora non ho ancora trovato nessuna scuola che me ne abbia date).

    Puoi saltare circa il 15-20% dilezioni se ben ricordo.
    Di solito sono il venerdì, sabato e domenica, inizio alle ore 9,00 e termine alle 18,00.
    L'anno scorso hanno parlato anche di una settimana full immersion per togliersi un pò di ore (4 weeked al mese dal venerdì alla domenica forse erano un pò troppi...).
    Per il tirocinio di solito ti danno una lista di strutture dove si sono già convenzionati (cioè altri della scuola hanno fatto il tirocinio lì) ma tu puoi cercare altre strutture da proporre purchè attinenti e pubbliche (queste notizie veramente me le hanno date alla mia scuola, ma credo funzioni in modo uguale per tutte).
    Giorni e orari del tirocinio sono decisi non dalla scuola ma dalla struttura in cui lo farai (secondo la disponibilità di stanze e tutor), l'importante è che non sia fatto nei giorni di lezione.
    Di solito il monte ore è di 150-200 ore, cioè circa un giorno a settimana, ma se vuoi farne di più ne saranno tutti felici ( e potrebbe essere utile anche per te, così impari più cose, sempre che la struttura sia buona).
    Spero di esserti stata utile
    Ciao
    Vimae

  3. #3
    swwetfay76
    Ospite non registrato
    grazie vimae... ma alla fine tu che scuola hai scelto?
    secondo te, con venerdì, sabato e domenica impegnati, più un altro giorno della settimana per il tirocinio, come si fa a trovare qualcuno che ti assuma a fare qualcosa di attinente alla tua laurea?!?
    sò che in genere dal 2 anno, le scuole si aspettano che tu abbia pazienti tuoi, ma come caspita fai ad averne se non riesci a lavorare?
    tu come fai?

    grazie
    fay*

  4. #4
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    739
    Inizierò a settembre una scuola di specializzazione sull'infanzia, ad orientamento psicoanalitico ma non troppo (almeno spero).
    In quanto a conciliare lavoro, scuola e tirocinio, ho visto che la maggior parte dei lavori da psicologo difficilmente sono da 40 ore a settimana: in genere si tratta di 4 ore da una parte, 5 da un'altra e così via, perciò il problema maggiore non è trovare qualcuno che ti offra un lavoro da 2 giorni a settimana, ma vivere guadagnando quanto uno che lavora 2 giorni a settimana!

    In quanto all'attinenza con la laurea, è un pò più difficile, soprattutto nel campo clinico, dove preferiscono persone con esperienza (e avranno anche ragione, ma come si fa poi a farsi l'esperienza?), per me, come ho spiegato in un altro post, è stato utile fare un pò di esperienza ulteriore nelle strutture del tirocinio in modo volontario, per accumulare questa famosa esperienza. Comunque tutti i lavori che ho trovato difficilmente superavano le 15 ore alla settimana, perciò sono perfettamente compatibili (in termini di impegno) con la specializzazione. Sono meno compatibili economicamente...

    Io comunque ho aspettato ad iscrivermi alla specializzazione: lavoro già da un paio di anni (più l'anno di tirocinio e un periodo di "volontariato") e intanto mi sono fatta un pò di esperienza e qualche contatto utile, anche in termini di trovare pazienti per la scuola. Se già stai facendo qualcosa (anche per poche ore a settimana) è più facile trovare pazienti: conosci altri colleghi che ti inviano casi o li trovi direttamente in campo lavorativo.
    Altra fonte utile ti è data dal tirocinio e se hai un pò di esperienza lavorativa alle spalle puoi sceglierti i tirocinii migliori e ti fanno fare cose interessanti perchè hanno fiducia nelle tue capacità.
    Tu stessa, inoltre, sfrutti al meglio la scuola, visto che hai la possibilità di legare alla pratica ciò che studi in teoria e ti sei già sperimentata nel lavoro.
    Questa è stata la mia impressione, datami anche dai colloqui con le scuole (prima di decidermi ho fatto 3 colloqui e sono stata presa da tutte e 3 le scuole) e dai colloqui con le sedi di tirocinio, che prima di tutto mi chiedevano quali fossero le mie esperienze e poi mi accordavano il colloquio e che durante il colloquio stesso mi elencavano le cose che si aspettavano sapessi fare...
    Ciao
    Vimae

  5. #5
    swwetfay76
    Ospite non registrato
    ti ringrazio moltissimo per le risposte....
    ma ho ancora dubbi....
    perdonami, ma non sei l'unica a parlare di "lavori in ambito psicologico di poche ore a settimana"... ma dove caspita li hai trovati?! tutto ciò che ho trovato io non riguarda consulenze, ma solo STAGE e in ambito formazione o selezione personale, ma richiedono il tempo pieno e danno al massimo 260 euro netti al mese.... oltre ad essere inconciliabili con la specialità, sono poco utili economicamente... isnomma... zero vantaggio!
    come caspita si fa a trovare consulenze? trattami pure da "idiota", ma spiegami nel pratico dove si trovano sti lavoretti da poche ore dove utilizzare la mia laurea, così a settembre, appena mi abilito, ricerco!
    grazie mille e scusa per i dubbi, ma non sò proprio dove sbattere la testa!

    fay*
    edsparma@email.it

  6. #6
    swwetfay76
    Ospite non registrato
    p.s. X Vimae: come mai da una scuola cognitiva-comportamentale della sassaroli sei finita in una psicoanalitica per bambini?! :-P
    scusa, ma mi sono incuriosita!
    a proposito... x fare l'esame di stato a parma, ho studiato un libro di psicopatologia dello sviluppo di Celi, che utilizza la psicoterapia cognitivo-comportamentale con i bambini. Visto che a quanto pare anche a te piacciono i bambini (a detta della scuola scelta almeno! eheh..) conosci qualche scuola che tratti la psicoterapia cognitivo-comportamentale proprio con loro?
    A quanto avete detto in molti la scuola della sassaroli è + indirizzata agli adulti e ai disturbi gravi.... ma una scuola con lo stesso indirizzo che tratti di bambini e di disturbi a loro correlati non c'è?

    grazie

    un bacio

    fay*

  7. #7
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    739
    Ho scelto una scuola psicoanalitica perchè era proprio centrata sull'infanzia, contrariamente a quelle cognitivo-comportamentali.
    Credo, però, che a Parma ne abbiano aperta una cognitivo-comportamentale ad indirizzo evolutivo, solo che per me era scomodo andare fino a Parma (abito a Milano e lavoro a Milano).
    Purtroppo non ho riferimenti, ma sono sicura di aver letto il piano di studi della loro scuola su un volantino appeso al Centro Famiglia della Cattolica, magari è ancora là...

    In quanto alle consulenze, io di solito mi rivolgo al privato (cooperative, enti e associazioni).
    Anche altre colleghe so che hanno trovato consulenze presso cooperative e associazioni, qualche ora qua e qualche ora là.
    A Milano ci possono essere possibilità anche presso i consultori privati, ma preferiscono iscritti all'albo perchè quando si accreditano con il pubblico ricevono rimborsi maggiori per gli psicologi.
    Nelle scuole ho proposto dei progetti, ma sono ancora in attesa di risposta, perciò solo dopo settembre potrò dire se funziona...

    E' interessante l'idea che proponevi nell'altro post sull'associazione con colleghi, magari quando torno dalle vacanze e mi danno risposta le scuole cui ho inviato i progetti ti mando un messaggio privato per parlarne: se ne trovassi il tempo mi interesserebbe molto, con una scuola psiconalitica dovrò pagarmi anche l'analisi personale!
    Ciao
    PS: il libro di Celi è bellissimo, l'ho letto un paio di anni fa ed è stato proprio quello a farmi venire la voglia di una scuola cognitivo-comportamentale... peccato che non si conciliasse con l'orientamento evolutivo!
    Vimae

  8. #8
    swwetfay76
    Ospite non registrato
    Ti ringrazio tantissimo Vimae! sei davvero gentilissima....
    ho solo gli ultimi dubbi.... per ciò che riguarda le consulenze, volevo chiederti, tu e le colleghe di cui parli avete trovato consulenze come "psicologhe"?
    Avevo provato a mandare CV ad associazioni, soprattutto di volontariato come "telefono azzurro" ecc, ma cercano solo volontari e non consulenti! :-(
    Le consulenze tu in che ambito le hai trovate?
    p.s. per l'associazione tra colleghi ne sarei davvero interessata! credo che da singoli si sia considerati meno, ma chissà perchè, l'unione fa la forza! quindi sarei felicissima di parlarne con te, anche perchè l'avere impostazioni terapeutiche differenti può solo arricchire l'offerta di uno studio associato e aumentare le competenze di tutti, tramite uno scambio continuo con discussioni sui casi nelle quali far emergere i differenti punti di vista!

    p.p.s cercherò la scuola a parma.... se ci dovesse essere qualcosa di simile ne sarei davvero interessata!! grazie e a presto


    fay*

Privacy Policy