• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 6 di 6

Discussione: diagnosi DSA

  1. #1

    diagnosi DSA

    Buongiorno a tutti, vorrei sottoporre a vostro giudizio una questione che mi sta creando un po' di dubbi.

    Ho concluso un Master sui Dsa ed ora mi appresto ad acquistare i vari materiali per diagnosi e trattamento ma non comprerò, per il momento, la wisc ( che è necessaria per escludere il ritado mentale). Invierò, per tale motivo, ad una collega che la possiede, i bambini che dovrò sottoporre a valutazione. In conclusione, la mia collega somministrerà la wisc ed io le altre scale di valutazione specifiche per i Dsa.

    Il problema è che, un' altra mia collega, che non si occupa di dsa, sotiene che non posso procedere in questo modo, cioè la somministrazione di tutti i test la deve fare una persona sola. Dice che non è etico al livello professionale!

    E' così?

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739

    Riferimento: diagnosi DSA

    Ciao,
    A me non risulta, anzi...il vero problema è che la diagnosi per i DSA dovrebbe essere fatta da un'equipe composta anche da logopedista e neuropsichiatra infantile, anche se su questo punto ammetto di non essere molto aggiornata, e anche i privati possono fare diagnosi ma solo se accreditati...

    A presto
    Chiara
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  3. #3
    Partecipante Affezionato L'avatar di stellina3041
    Data registrazione
    05-04-2004
    Residenza
    padova
    Messaggi
    75

    Riferimento: diagnosi DSA

    Ciao Mgrazia,
    L’accordo Stato-Regioni del 25/7/2012 è molto preciso a tal riguardo (art.1, comma 3): solo servizi pubblici e i soggetti accreditati ai sensi dell’art. 8 quinquies del decreto legislativo n. 502 del 1992 e s.m.i. (privati accreditati).
    Sempre in questo accordo, all’art. 2 sono indicati i criteri qualitativi per l’individuazione dei soggetti accreditati per il rilascio della diagnosi, tra cui (comma 2):
    * “documentata esperienza nell’attività diagnostica dei DSA”
    * “disponibilità di un’équipe multidisciplinare costituita da neuropsichiatri infantili, psicologi, logopedisti eventualmente integrata da altri professionisti sanitari e modulabile in base alle fasce di età”, come fa presente Chiara.
    Il supposto "problema etico" quindi non sussiste.
    A questo link l’Accordo in questione: http://www.statoregioni.it/Documenti...%20%201bis.pdf
    Milena

  4. #4
    Matricola
    Data registrazione
    11-02-2006
    Messaggi
    18

    Riferimento: diagnosi DSA

    Non credo ci sia nessun vincolo riguardo al NUMERO di persone che somministrano i test

  5. #5

    Riferimento: diagnosi DSA

    Ciao stellina,
    conosco quell'accordo stato regioni. Noi privati, anche non accreditati, possiamo fare diagnosi di DSA, essendo degli psicologi iscritti all'ordine e, come tali, ne rispondiamo, essendo tenuti ad utilizzare gli strumenti validi a livello scientifico e a rispettare le raccomandazioni prescritte dalla Consensus Conference del 2011 sui DSA.

    Il punto è che la nostra diagnosi non vale come "certificazione" per i Dsa, per cui, ai fini dei diritti dello studente ad ottenere le misure compensative e dispensative a scuola, in linea con la legge 170 del 2010, non risulta utilizzabile.

    In alcune regioni ( non la mia, l'Abruzzo ), hanno stabilito che la diagnosi del privato può essere vidimata e approvata dai neuropsichiatri del servizio pubblico in maniera che la famiglia può consegnarla alla scuola come certificazione valida.

  6. #6

    Riferimento: diagnosi DSA

    Citazione Originalmente inviato da mgrazia Visualizza messaggio
    Ciao stellina,
    conosco quell'accordo stato regioni. Noi privati, anche non accreditati, possiamo fare diagnosi di DSA, essendo degli psicologi iscritti all'ordine e, come tali, ne rispondiamo, essendo tenuti ad utilizzare gli strumenti validi a livello scientifico e a rispettare le raccomandazioni prescritte dalla Consensus Conference del 2011 sui DSA.

    Il punto è che la nostra diagnosi non vale come "certificazione" per i Dsa, per cui, ai fini dei diritti dello studente ad ottenere le misure compensative e dispensative a scuola, in linea con la legge 170 del 2010, non risulta utilizzabile.

    In alcune regioni ( non la mia, l'Abruzzo ), hanno stabilito che la diagnosi del privato può essere vidimata e approvata dai neuropsichiatri del servizio pubblico in maniera che la famiglia può consegnarla alla scuola come certificazione valida.
    Confermo, in Emilia Romagna è così.

Privacy Policy