• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 11 di 11

Discussione: Ero vestita da sposa..

  1. #1
    Partecipante Figo L'avatar di Aedon
    Data registrazione
    10-05-2002
    Residenza
    L'isola che non c'è
    Messaggi
    830

    Ero vestita da sposa..

    Ormai sto quasi abituandomi ai miei sogni alquanto truci ed angoscianti...
    questa volta ero vestita da sposa...
    si, avevo l'abito bianco, lungo, con tanto di velo... la donna che mi aiutava ad indossarlo mi diceva che la vita sarebbe cambiata, mi aspettavano alcune rinunce ma tutto sarebbe stato più bello.
    A me questo non convinceva. Sentivo dentro una forte voglia di fuggire, scappare via. Cominciavo a correre per i corridoi di casa che improvvisamente diventavano i corridoi del reparto dove lavora mia mamma.
    La stessa signora che mi aiutava a vestire mi seguiva e continuava a dirmi che era ormai troppo tardi e non potevo più nè fuggire nè cambiare idea.
    A questo punto del sogno prendevo la pistola di mio padre e mi sparavo. Nell'ultima immagine prima di svegliarmi di soprassalto ero tra le braccia di mia mamma, stesa per terra nel corridoio, mentre un medico diceva.. "non posso fare più niente"...

    Ad essere sincera non ne posso più di questi sogni...

    Sostenitore del "Movimento per la riscoperta della lingua italiana"

    My Blog
    -----------------------------------------

    Il dolore di oggi...
    .......fa parte della felicità di ieri


  2. #2
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Penelope
    Data registrazione
    01-10-2002
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    592
    Che angoscia ragazzi!!!!
    Capisco che l'idea di sposarsi non piace quasi a nessno...o comunque piace a livello fantastico ma poi in realtà tentenniamo tutti....o sentiamo una forte spinta alla libertà e alla fuga qndo si parla...del matrimonio...x non parlare poi del proprio matrimonio!!....l'ambivalenza è davvero incommensurabile!!!

    .....stare tra le braccia di mamma....mi fa pensare al bisogno di dipendenza, di accudimento.........che si contrappone al crescere...al diventare donna, madre e moglie.........
    Ciambellana dei Film del mese di Settembre

    ...Non smettere di cercare ciò che ami o finirai per amare ciò che trovi....


  3. #3
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    cos'altro può significare sposarsi, se in questo caso il vestito da sposa e il matrimonio servissero per celare qualcos'altro?
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  4. #4
    Partecipante Figo L'avatar di Aedon
    Data registrazione
    10-05-2002
    Residenza
    L'isola che non c'è
    Messaggi
    830
    Ho provato a pensarci un pò...
    effettivamente ho il mio ragazzo che spesso cade sul discorso che vorrebbe "ammanettarmi" definitivamente... ma per ora non è un problema vicinissimo...
    che questo sogno sia un modo di presentarmi il mio terrore verso qualunque tipo di cambiamento nella mia vita, visto che sono in periodo di tirocinio, devo fare diverse scelte e non so dove battere la testa?
    Il matrimonio è una scelta che cambia effettivamente la propria esistenza, come lo può essere scegliere di abbandonare un tipo di carriera (quella musicale) per un'altra (quella che può offrire la laurea).
    Un'altra cosa che ho pensato è che fosse un modo di rappresentarmi il mio stile di vita: dopo la morte di mio padre a casa si è rotto ogni equilibrio ed il mio rapporto con mia mamma è tornato ad essere quello tipico di un'adolescente dipendente e madre ipercontrollatrice. Lei si comporta con me con la stessa autorità e le stesse pretese che si possono avere con una 15enne, allo stesso tempo non riesco a vedere me totalmente indipendente da lei (tanto che non sono più stata capace di andare via da casa per più di un giorno).
    Che la sposa rappresentasse la vita "normale" di 25enne indipendente che non riesco più ad impersonare?

    Sostenitore del "Movimento per la riscoperta della lingua italiana"

    My Blog
    -----------------------------------------

    Il dolore di oggi...
    .......fa parte della felicità di ieri


  5. #5
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Penelope
    Data registrazione
    01-10-2002
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    592
    La tua analisi mi sembra molto allettante........e probabilmente ci sarà del vero......forse a qsto punto più che sposarti...dovresti fare qualche scelta, qualche mossa che ti permetta maggior autonomia e maggior respiro..........
    .......in bocca al lupo x il tirocinio!!!
    Ciambellana dei Film del mese di Settembre

    ...Non smettere di cercare ciò che ami o finirai per amare ciò che trovi....


  6. #6
    Postatore Epico L'avatar di Megghina
    Data registrazione
    10-11-2003
    Residenza
    Fornacette (Pisa)
    Messaggi
    5,368
    Originariamente postato da Aedon
    [B
    Che la sposa rappresentasse la vita "normale" di 25enne indipendente che non riesco più ad impersonare? [/B]

    si.. secondo me puo' essere!
    il vestito da sposa e' un vestito molto pesante (sia di peso che per quello che significa)... e portarlo significa portarsi un fardello molto pesante.
    Puo' essere la tua dipendenza che ti porti dietro come un fardello... puo' essere anche il peso della morte di tuo padre, corri via da questo peso, obiettivamente, molto pesante. Per rifugiarti tra le braccia di tua madre (e si ritorna alla dipendenza).
    Perche' non provi a staccarti un po'? magari stando via due giorni, e cercando di non chiamare tua madre 50 volte al giorno in quei due giorni.
    Io a settembre vado a convivere con il mio ragazzo e lascio mia mamma sola, sia perche' rimane effettivamente sola sia perche' io la sostengo anche economicamente.
    E' stata dura riuscire a staccarmi... ma ora sono sicura che sono tranquilla nel mio prossimo passo di convivenza....
    Se non puoi esser strada, sii sentiero,
    se non puoi esser sole, sii una stella;
    vincere o perdere
    non ha a che vedere con la grandezza
    ma bisogna essere al meglio quello che si è




    docente del corso accelerato di Spigazione
    attendiamo iscritte

  7. #7
    Postatore Compulsivo L'avatar di HellSt0rm
    Data registrazione
    02-03-2004
    Residenza
    Maleventum
    Messaggi
    3,337
    Uhm... secondo me hai troppa paura di restare sola, senza una figura importante come una madre.
    Fondamentalmente ti senti legatissima a tua madre e la paura di perderla per te potrebbe significare la morte. In questo caso il sogno mi porta a pensare non ad un'angoscia derivata dal matrimonio in sè... ma all'angoscia derivante dal fatto che il matrimonio è un modo come un altro x allontanarti da tua madre.
    "La sincerità è il primo passo verso la solitudine..."

    "Chi parla male degli altri con te, parla male di te con gli altri"

    "Ste pagliacciate e fann sul e viv, nuje simm serie, appartenimm a mort!"

    A computer is like an air conditioner, it stops working when you open Windows.

    Prendete e cliccatene tutti...questo è un mio video

    Omen Mortis Live @ Heinjoy

    Omen Mortis - Delirium Tremens live @ Heinjoy

  8. #8
    Partecipante Figo L'avatar di Aedon
    Data registrazione
    10-05-2002
    Residenza
    L'isola che non c'è
    Messaggi
    830
    In effetti è vero.. da quando siamo rimaste sole sono legatissima a lei...
    al minimo suo raffreddore quasi entro in paranoia...

    Sostenitore del "Movimento per la riscoperta della lingua italiana"

    My Blog
    -----------------------------------------

    Il dolore di oggi...
    .......fa parte della felicità di ieri


  9. #9
    Postatore Epico L'avatar di Megghina
    Data registrazione
    10-11-2003
    Residenza
    Fornacette (Pisa)
    Messaggi
    5,368
    e' normale essere legate alla propria madre (specialmente con un passato doloroso e specialmente se, dopo di noi, rimane sola a casa) ma, secondo me (e lo dico perche' io per prima ho dovuto fare questo percorso) e' necessario staccarsi. E' necessario per noi, per poter avere una famiglia nostra, un marito e dei figli. Io sono dovuta andare piu' di un anno da uno psicologo, mi comportavo (era lei con i suoi comportamenti che mi induceva a farlo) come una madre ansiosa con lei. E poi ho capito che non serve, ne a te ne a lei, davvero. A lei serve avere una figlia vicino, su cui puo' contare quando c'e' qualcosa ma le serve anche imparare ad accettare che la figlia un giorno si fara' una famiglia. E a te serve sicuramente una madre, ma serve anche riuscire ad afforntare la vita da sola, trovarci un senso anche senza occuparti continuamente di lei.
    Ti dico queste cose per mia esperienza personale...
    Se non puoi esser strada, sii sentiero,
    se non puoi esser sole, sii una stella;
    vincere o perdere
    non ha a che vedere con la grandezza
    ma bisogna essere al meglio quello che si è




    docente del corso accelerato di Spigazione
    attendiamo iscritte

  10. #10
    Partecipante Figo L'avatar di Aedon
    Data registrazione
    10-05-2002
    Residenza
    L'isola che non c'è
    Messaggi
    830
    grazie..

    Sostenitore del "Movimento per la riscoperta della lingua italiana"

    My Blog
    -----------------------------------------

    Il dolore di oggi...
    .......fa parte della felicità di ieri


  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di Megghina
    Data registrazione
    10-11-2003
    Residenza
    Fornacette (Pisa)
    Messaggi
    5,368
    Se non puoi esser strada, sii sentiero,
    se non puoi esser sole, sii una stella;
    vincere o perdere
    non ha a che vedere con la grandezza
    ma bisogna essere al meglio quello che si è




    docente del corso accelerato di Spigazione
    attendiamo iscritte

Privacy Policy