• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5
  1. #1
    Partecipante Affezionato L'avatar di michelagil
    Data registrazione
    14-12-2011
    Messaggi
    60

    Gruppi di "supervisione" volontari

    Ciao a tutti!
    Scrivo questo post per sondare un po' l'interesse e la fattibilità di un'iniziativa che mi frulla in mente da quealche giorno.
    Mi chiedevo se esiste, o se possa esistere, un gruppo di "supervisione" volontario. Cosa significa? Mi sto affacciando ora al lavoro di psicologo (tento quanto meno di affacciarmici) e sento il bisogno di confrontarmi con i colleghi su quello che raccolgo. Ho trovato gruppi di supervisione o studi che fanno supervisione a pagamento, ma mi chiedevo se non fosse possibile farlo volontariamente. Professionisti, colleghi, che si incontrano e discutono dei casi maggiormente problematici o che maggiormente mettono in difficoltà.
    E' una cosa utopica e irrealizzabile?
    Non potrebbe essere utile anche per creare rete tra i colleghi?
    Michela

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di MEMOLEMEMOLE
    Data registrazione
    18-02-2005
    Residenza
    provincia di Latina
    Messaggi
    8,320

    Riferimento: Gruppi di "supervisione" volontari

    ciao....Noi lo facciamo!

    Io lavoro(fra le altre cose) in un progetto provinciale...in cui sono coinvolte diverse figure professionali: psicologi, psicoterapeuti, educatori, counsellor e pedagogisti...e aldilà del progetto che dura qualche mese all'anno...la sera, una volta a settimana ci supevisioniamo a vicenda!

    Certo la supervisione vera e propria credo sia diversa..ma il gruppo(fra l'altro con professionisti diversi) mi aiuta molto!
    ." all'origine gli esseri umani erano doppi:possedevano 2 teste, 4gambe, 2 sessi uguali o diversi.Questa condizione cionferivaloro una grande forza e un ambizione tale che un giorno si lanciarono all'assalto del cielo.Allora zeus infuriato tagliò in due ciascuno di loro e da qual giorno ognuno è alla ricerca della sua metà!"
    .................

    nuovo regolamento: http://www.opsonline.it/help/
    ---------------------

    VENDITRICE ACCREDITATA DI OPSonline

  3. #3
    Partecipante Affezionato L'avatar di michelagil
    Data registrazione
    14-12-2011
    Messaggi
    60

    Riferimento: Gruppi di "supervisione" volontari

    Citazione Originalmente inviato da MEMOLEMEMOLE Visualizza messaggio
    ciao....Noi lo facciamo!

    Io lavoro(fra le altre cose) in un progetto provinciale...in cui sono coinvolte diverse figure professionali: psicologi, psicoterapeuti, educatori, counsellor e pedagogisti...e aldilà del progetto che dura qualche mese all'anno...la sera, una volta a settimana ci supevisioniamo a vicenda!

    Certo la supervisione vera e propria credo sia diversa..ma il gruppo(fra l'altro con professionisti diversi) mi aiuta molto!
    Esatto! Si, credo proprio che la supervisione in senso canonico sia altra cosa - da qui la virgolettatura - ma un gruppo una volta la settimana con cui ci si possa confrontare potrebbe essere utile nel dissipare dubbi che si hanno e aiutare a lavorare meglio e ad acquistare una maggiore sicurezza. Secondo te potrebbe essere possibile postare qui sul forum una sorta di "annuncio" per crearne uno nella mia zona (Pavia)?
    Se si in quale sessione è più corretto postare?
    Ths
    Michela

  4. #4
    L'avatar di crissangel
    Data registrazione
    11-09-2006
    Residenza
    Veneto [behind an unbreakable window]
    Messaggi
    2,889
    Blog Entries
    4

    Riferimento: Gruppi di "supervisione" volontari

    Citazione Originalmente inviato da michelagil Visualizza messaggio
    Esatto! Si, credo proprio che la supervisione in senso canonico sia altra cosa - da qui la virgolettatura - ma un gruppo una volta la settimana con cui ci si possa confrontare potrebbe essere utile nel dissipare dubbi che si hanno e aiutare a lavorare meglio e ad acquistare una maggiore sicurezza. Secondo te potrebbe essere possibile postare qui sul forum una sorta di "annuncio" per crearne uno nella mia zona (Pavia)?
    Se si in quale sessione è più corretto postare?
    Ths
    Michela
    Ciao!

    Anche io tempo fa ho partecipato a gruppi di questo tipo. In particolare, tra colleghi di scuola di specializzazione abbiamo chiesto alla nostra Scuola di poter usufruire degli spazi per vederci una volta al mese per poter discutere dei nostri casi.
    Certo, in questo caso si parla di intervisione (noi la chiamavamo altra-visione) e non di supervisione vera e propria, tuttavia avere dei feedback sui propri dubbi e sulle modalità di lavorare si è rivelato parecchio utile. L'importante sarebbe riuscire a creare un gruppo che sia omogeneo e i cui partecipanti siano motivati a partecipare costantemente. Forse una frequenza settimanale sarebbe troppo, credo che in questi casi una cadenza quindicinale o mensile potrebbe essere maggiormente fattibile a livello organizzativo (ovviamente poi la frequenza è un parametro che può tranquillamente variare in itinere).

    Rispetto alla tua richiesta, puoi tranquillamente creare un annuncio, che va però postato nella stanza giusta, ossia la stanza del "vendo/cerco/compro ecc" all'interno della quale credo lo spazio più adeguato sia *QUESTO*
    Sei un professionista? Servizio Supervisioni e E-book per professionisti

    Per la tua formazione post laurea, dai un'occhiata alle proposte di Opsonline:
    Corsi d'aula
    Corsi on line
    Webinar

    Regolamento Forum



    Innanzitutto, l'uomo normale è solo un'astrazione

  5. #5
    Partecipante L'avatar di rosaria310
    Data registrazione
    10-03-2008
    Messaggi
    54

    Riferimento: Gruppi di "supervisione" volontari

    Salve a tutti! Quella che proponi è una bella idea...credo che la possibilità di "condividere tra pari" sia indispensabile anche per una crescita personale e professionale. Come suggerisce Crissangel il gruppo dovrebbe essere abbastanza omogeneo, e parlo per esperienza: collaboro con una associazione in cui c'erano altre colleghe, di orientamenti molto diversi (alcune psicoanaliste, io sistemico-relazionale) e inizialmente avevo proposto un incontro mensile proprio per condividere le nostre esperienze, con l'idea che un punto di vista diverso avrebbe solo arricchito la nostra professionalità....beh, tra il dire e il fare....passavamo l'ora a tentare di comunicare tra noi. Purtroppo quando si utilizzano linguaggi troppo differente davvero risulta difficile! Io credo di essere una persona piuttosto flessibile, ma alcune colleghe non lo erano e la cosa poi si è disgregata. La differenza ovviamente la fanno sempre le persone, perchè se ci si confronta con colleghi curiosi, aperti, pronti a coinvolgersi le cose vanno bene. In bocca al lupo per tutto!!!

Privacy Policy