• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 12 di 12
  1. #1
    Partecipante Esperto L'avatar di Alessya79
    Data registrazione
    06-11-2009
    Messaggi
    345

    colloquio con bimbo di 4 anni

    Ciao, volevo chiedervi qualche consiglio in quanto dovrò effettuare un paio di colloqui con un bimbo piccolo, alla presenza della mamma...la mia idea era quella di impostare il tutto sul gioco e il disegno, vista l'età del piccolo. Cosa ne pensate?
    Grazie della collaborazione!

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739

    Riferimento: colloquio con bimbo di 4 anni

    Ussignur ma a 4 anni è proprio piccolino!!

    Sì direi anche io giochi liberi e strutturati, disegno, qualche attività sempre di gioco in cui possa farti vedere alcuni elementi concreti (se: bamboline con cui far vedere cosa succede a casa)...è poi io lavorerei con i genitori ma questo ovviamente dipende anche dal tuo approccio teorico di riferimento
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  3. #3
    Partecipante Esperto L'avatar di Alessya79
    Data registrazione
    06-11-2009
    Messaggi
    345

    Riferimento: colloquio con bimbo di 4 anni

    Grazie Arwen, in effetti è molto piccolo e infatti il lavoro lo sto facendo sul sostegno ai genitori in primis. Comunque intendevo puntare molto sull'osservazione dell'interazione mamma-bimbo ed il disegno. Al proposito, io pensavo al disegno libero, senza imposizioni sul tema. Cosa dici?

  4. #4
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739

    Riferimento: colloquio con bimbo di 4 anni

    Si direi di sì!! È anche vero che se chiedi ad un bimbo di 4 anni di disegnarti qualcosa di specifico in genere ti seguono anche se ovviamente a quest'età i disegni sono ancora molto primitivi... Se gli fai disegnare qualcosa di specifico prova ad osservare i disegni non tanto dal punto di vista degli elementi in essi raffigurati (in genere a quell'età i disegni sono ancora molto confusi) ma magari sulla scelta dei colori, dei temi raffigurati, di alcuni elementi che spiccano.... Sinceramente non saprei, sicuramente le interazioni mamma bambino sono lo strumento principale!!!
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  5. #5
    Partecipante Esperto L'avatar di Alessya79
    Data registrazione
    06-11-2009
    Messaggi
    345

    Riferimento: colloquio con bimbo di 4 anni

    Hai ragione, intendevo agire proprio come hai detto tu, d'altronde è un'età in cui l'espressione di sè utilizza come canale primario il gioco e il disegno....grazie! Ciao!!

  6. #6
    Partecipante Esperto L'avatar di -bijoux-
    Data registrazione
    15-01-2010
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    453

    Riferimento: colloquio con bimbo di 4 anni

    Concordo! il gioco libero è fondamentale, è il primario mezzo di espressione dei bambini, aiuta a capire il significato che danno al mondo; per non parlare della ricchezza nel condividere tale significato con il genitore (che rappresenta il maggiore organizzatore dell'esperienza del bambino), è fondamentale specialmente in situazioni di stress come il conflitto coniugale ecc ecc ...
    Io imposterei tutto sul gioco libero, sull'osservazione del gioco con il genitore e con il terapeuta! Poi ovviamente dipende tutto dalla situazione specifica e dallo scopo dell'incontro che aiuta a definire meglio la modalità, il materiale da inserire tra i vari giocattoli e così via...
    "Il pettirosso prova le sue ali. Non conosce la via, ma si mette in viaggio verso una primavera di cui ha udito parlare."
    Emily Dickinson

  7. #7
    Partecipante Esperto L'avatar di Alessya79
    Data registrazione
    06-11-2009
    Messaggi
    345

    Riferimento: colloquio con bimbo di 4 anni

    Pensavo anche di far portare alla mamma del bimbo qualche giocattolo a lui familiare proprio per far partire la relazione anche da quello...

  8. #8
    Partecipante Esperto L'avatar di -bijoux-
    Data registrazione
    15-01-2010
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    453

    Riferimento: colloquio con bimbo di 4 anni

    Mmmh non so penso che il bimbo sarà molto più affascinato dai giochini nuovi
    inoltre utilizzare un gioco libero non strutturato, ma con materiale ben pensato favorirebbe ancora di più l'emergere di significati interessanti! Tipo ti consiglio delle bamboline in linea con l'età e l'etnia del bambino, con un papa, una mamma, i fratellini ecc a seconda della famiglia del bimbo (anche gli animali vanno benissimo, i bambini si identificano anche con dei pupazzetti "non umani" come mamma orso, papa orso e i cuccioli), in questo modo potresti condurre delle storie insieme al bambino (magari dando spunti su un tema a seconda sempre dello scopo del colloquio) e vedere cosa viene fuori
    il disegno va benissimo ma anche li va più o meno strutturato secondo gli scopi della consulenza...
    "Il pettirosso prova le sue ali. Non conosce la via, ma si mette in viaggio verso una primavera di cui ha udito parlare."
    Emily Dickinson

  9. #9
    Postatore Epico L'avatar di MEMOLEMEMOLE
    Data registrazione
    18-02-2005
    Residenza
    provincia di Latina
    Messaggi
    8,320

    Riferimento: colloquio con bimbo di 4 anni

    non dimenticare le fiabe! Sono un ottimo alleato!
    ." all'origine gli esseri umani erano doppi:possedevano 2 teste, 4gambe, 2 sessi uguali o diversi.Questa condizione cionferivaloro una grande forza e un ambizione tale che un giorno si lanciarono all'assalto del cielo.Allora zeus infuriato tagliò in due ciascuno di loro e da qual giorno ognuno è alla ricerca della sua metà!"
    .................

    nuovo regolamento: http://www.opsonline.it/help/
    ---------------------

    VENDITRICE ACCREDITATA DI OPSonline

  10. #10
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    28-05-2006
    Residenza
    Padova
    Messaggi
    574

    Riferimento: colloquio con bimbo di 4 anni

    Ciao!io lavoro con i bimbi, e sto imparando ad usare la psicomotricità relazionale anche per motivi e situazioni come queste. Una mia collega psicoterapeuta che tratta spesso con famiglie con figli piccoli in effetti si trova un po' in difficoltà come te e mi ha proposto quindi di "entrare in scena", in maniera da offrire un lavoro specifico con il bambino che farei io attraverso la psicomotricità e lei si occuperebbe dei genitori.
    Ovviamente adesso non posso farti un trattato sulla psicomotricità, anche perchè è uno di quegli strumenti che non capisci finchè non vedi e non pratichi, quindi non so se suggerirti o meno determinate cose; diciamo che generalmente l'uso di materiale non strutturato,e quindi non le bambole, ma corde, cerchi, palline, stoffe, bastoni, aiuta a sollecitare maggiormente il bambino ad esprimersi e si possono così leggere le dinamiche relazionali e di sviluppo.

    Genericamente le corde simboleggiano i legami, quindi puoi osservare cosa fanno se gliela lanci, se ci si attaccano e vogliono essere tirati a te o no (a quell'età dovrebbe esserci un sano alternarsi di avvicinamento/allontanamento, simbolo del processo di separazione-individuazione in atto), se la usano per legarti..le stoffe vengono usate per travestirsi (interessante vedere in cosa-chi) ma anche per sparire e far sparire (soprattutto l'adulto ), i cerchi sono il contenimento, ma anche i propri confini e i limiti, ecc ecc, i bastoni si usano di solito per l'aggressività (e ogi volta che si mettono sono botte da orbi...), le palline piccole l'identità, fino a quelle grandi grandi che rappresentato la fusionalità. http://pedrigirl.blogspot.it/2011/12...damentali.html

    Chiaro che per imparare ad usare gli oggetti nel modo giusto, introdurre quelli giusti, e saper interagire correttamente e rispondere (o non rispondere) al bambino ci vuole una formazione specifica, come per ogni strumento, però magari posso averti dato qualche suggerimento.
    Di solito a termine della seduta di gioco si usa far fare un disegno e poi farsi spiegare il disegno (tu dove sei?e questo cos'è?cosa fa?eccecc) Ecco, magari come "stile" ti potrebbe essere utile. Anche la plastilina in alternativa al disegno.

    Anche le fiabe sono una buona risorsa, potresti usare delle fiabe ad hoc, io ho usato le picture story per indagare le emozioni ad esempio, ma dipende da cosa vuoi vedere, qual'è il problema

  11. #11
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    28-05-2006
    Residenza
    Padova
    Messaggi
    574

    Riferimento: colloquio con bimbo di 4 anni

    quando noi facciamo osservazione dell'interazione madre-bambino la facciamo appunto in sala, mettendo a disposizione gli oggetti psicomotori (ma guarda, anche dei cartoni ti bastano!) e osservando la relazione, ad esempio se la mamma anticipa il bambino o se resta in ascolto (cosa rara), se il bambino si fida, se si affida a lei, quanto..troppo?troppo poco? fa un gioco o corre in tondo e basta?
    non so, forse non hai lo spazio per questo, ma può essere uno spunto. anche far fare un'attività, proporgli un altro tipo di gioco per vedere come si relazionano...hai presente l'LTP?in versione moooolto più easy può darti un'idea.

  12. #12
    Partecipante Esperto L'avatar di Alessya79
    Data registrazione
    06-11-2009
    Messaggi
    345

    Riferimento: colloquio con bimbo di 4 anni

    Grazie a tutte per l'aiuto! Ho iniziato la consulenza basandomi (per ora) sull'osservazione mamma-bambino e il disegno e mi sembra di essere partita bene.

Privacy Policy