• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8
  1. #1

    Leggi e regolamenti: Educatori sì, educatori no.




    Buongiorno a tutti,
    sono nuova del forum, se non altro perché ho spesso leggiucchiato, ma mai scritto qualcosa.
    Oggi però ho proprio bisogno di aiuto.

    Mi trovo in quella caotica confusione di come lavorare dopo la laurea, e siamo tutti d'accordo che il momento storico non aiuta affatto.

    Avrei bisogno di un po' di chiarezza sulla possibilità dello psicologo di lavorare come educatore.

    Quello che ho capito informandomi è che mentre prima del 2006 gli psicologi potevano essere assunti come educatori, dopo quella data è stata inserita una specie di legge, complice l'albo degli psicologi (e se si mi chiedo pure quale, dove la vado a trovare?!), per cui per essere assunti come educatori serve TASSATIVAMENTE (come scrivono gli annunci!) laurea in scienze dell'educazione o equipollenti, o lauree triennali sotto medicina come ad esempio Tecnico della riabilitazione psichiatrica (....non commento...).
    Poi mi è stato aggiunto da alcune voci che questo non sarebbe valido ad esempio per i Sert.

    Ora mi chiedo, qualcuno sa qualcosa di più preciso. Esiste questa legge psicologo-no-educatore?
    E più in generale, al di là del codice deontologico, dove si possono consultare con precisione le leggi che regolamentano la nostra professione?

    E' vero che son già gli annunci di lavoro a specificare il tipo di laurea richiesta, ma voglio capire se questa, passatemi il termine, "presa di posizione" è dovuta per legge o se è una scelta dettata dai più svariati emotivi.

    Grazie a tutti quelli che vorranno rispondere.


  2. #2
    kiwykiwy
    Ospite non registrato

    Riferimento: Leggi e regolamenti: Educatori sì, educatori no.

    Citazione Originalmente inviato da Magapupy Visualizza messaggio





    Avrei bisogno di un po' di chiarezza sulla possibilità dello psicologo di lavorare come educatore.

    Quello che ho capito informandomi è che mentre prima del 2006 gli psicologi potevano essere assunti come educatori, dopo quella data è stata inserita una specie di legge, complice l'albo degli psicologi (e se si mi chiedo pure quale, dove la vado a trovare?!), per cui per essere assunti come educatori serve TASSATIVAMENTE (come scrivono gli annunci!) laurea in scienze dell'educazione o equipollenti, o lauree triennali sotto medicina come ad esempio Tecnico della riabilitazione psichiatrica (....non commento...).
    Poi mi è stato aggiunto da alcune voci che questo non sarebbe valido ad esempio per i Sert.

    Ora mi chiedo, qualcuno sa qualcosa di più preciso. Esiste questa legge psicologo-no-educatore?
    E più in generale, al di là del codice deontologico, dove si possono consultare con precisione le leggi che regolamentano la nostra professione?

    E' vero che son già gli annunci di lavoro a specificare il tipo di laurea richiesta, ma voglio capire se questa, passatemi il termine, "presa di posizione" è dovuta per legge o se è una scelta dettata dai più svariati emotivi.

    Grazie a tutti quelli che vorranno rispondere.

    Ciao non so l'anno esatto ma posso dirti con certezza che ad oggi nelle strutture riabilitative pubbliche e private non prendono psicologi come educatori. Se guardi i bandi di concorso o gli annunci di lavoro è specificato che si prendono solo educatori con titolo idoneo.
    I titoli di educatore rinconosciuti sono: educatore prof. scienze dell'eucazione e altri che devo essere equipollenti; psicologia non può essere considerata equipollente.
    A me sembra corretto per tutelare in primo luogo i laureati nella categoria di scienze dell'educazione che hanno una professionalità diversa dalla nostra, certo l'utenza è uguale ma il ruolo è molto molto diverso.
    Quando ho lavorato per un servizio ho visto psicologi usati come educatori che tendevano a "psicologizzare" tutto spingendosi in interpretazioni non richieste e fuori dal loro ruolo.

  3. #3
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: Leggi e regolamenti: Educatori sì, educatori no.

    Citazione Originalmente inviato da kiwykiwy Visualizza messaggio
    Ciao non so l'anno esatto ma posso dirti con certezza che ad oggi nelle strutture riabilitative pubbliche e private non prendono psicologi come educatori. Se guardi i bandi di concorso o gli annunci di lavoro è specificato che si prendono solo educatori con titolo idoneo.
    I titoli di educatore rinconosciuti sono: educatore prof. scienze dell'eucazione e altri che devo essere equipollenti; psicologia non può essere considerata equipollente.
    A me sembra corretto per tutelare in primo luogo i laureati nella categoria di scienze dell'educazione che hanno una professionalità diversa dalla nostra, certo l'utenza è uguale ma il ruolo è molto molto diverso.
    Quando ho lavorato per un servizio ho visto psicologi usati come educatori che tendevano a "psicologizzare" tutto spingendosi in interpretazioni non richieste e fuori dal loro ruolo.
    trovo discutibile questo intervento.
    1. Penso che l'esclusione degli psicologi dalla mansione di educatore sia dovuta al maggior numero di laureati in scienze dell'educazione e al fatto che, non so perché, ma hanno maggior interesse a tutelare gli educatori anziché gli psicologi.
    2. se proprio vogliamo parlare della tutela dei confini, lo stesso dovrebbe essere fatto anche a favore degli psicologi, dovrebbe essere una cosa reciproca: se si escludono gli psicologi da certe mansioni dovrebbe essere istituita l'obbligatorietà della figura dello psicologo per le mansioni che gli competono;
    3. In caso contrario bisognerebbe chiudere almeno la metà delle facoltà di psicologia in Italia, infatti non capisco perché in Italia vengano sfornati così tanti psicologi se poi il mercato li rifiuta.

  4. #4
    kiwykiwy
    Ospite non registrato
    Citazione Originalmente inviato da Johnny Visualizza messaggio
    trovo discutibile questo intervento.
    1. Penso che l'esclusione degli psicologi dalla mansione di educatore sia dovuta al maggior numero di laureati in scienze dell'educazione e al fatto che, non so perché, ma hanno maggior interesse a tutelare gli educatori anziché gli psicologi.
    .
    Il percorso di formazione tra psicologo ed educatore è molto diverso così come diversi sono i ruoli anche se i soggetti sono uguali.
    Se viene consentito a chiunque di lavorare come educatore dovremo fare questo anche con gli psicologi, non credi?
    Quest'estate al cre ho avuto per collega una neo laureata in psicologia che non aveva la minima idea di come gestire un servizio semplice come i centri estivi.

    Citazione Originalmente inviato da Johnny Visualizza messaggio
    trovo discutibile questo intervento.
    2. se proprio vogliamo parlare della tutela dei confini, lo stesso dovrebbe essere fatto anche a favore degli psicologi, dovrebbe essere una cosa reciproca: se si escludono gli psicologi da certe mansioni dovrebbe essere istituita l'obbligatorietà della figura dello psicologo per le mansioni che gli competono;
    3. In caso contrario bisognerebbe chiudere almeno la metà delle facoltà di psicologia in Italia, infatti non capisco perché in Italia vengano sfornati così tanti psicologi se poi il mercato li rifiuta.
    Scusa ma lo psicologo lo puà fare solo uno psicologo laureato ed iscritto all'albo, nessun altra figura prof.può improvvisarsi psicologo (grazie al cielo), io sono favorevole al numero chiuso e comunque bisognerebbe dire alle future matricole che il mercato è saturo poi sta allo studente delle superiori scegliore quale facoltà fare sapendo che prima di lavorare da psi passerà molto tempo.
    Non vedo cosa centrino con questo i laureati in scie dell'edu.
    Ultima modifica di crissangel : 29-04-2013 alle ore 15.19.38

  5. #5
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    28-05-2006
    Residenza
    Padova
    Messaggi
    574

    Riferimento: Leggi e regolamenti: Educatori sì, educatori no.

    che lo psicologo possa SULLA CARTA farlo solo lo psicologo sì..che nella pratica altre figura tra le quali anche educatori sconfinino SI, lo vedo quotidianamente,addirittura parlando di diagnosi tra di loro, anche se poi ovviamente non la fanno.

    Cmq tendenzialmente è vero che adesso c'è una maggiore ricerca di educatori che abbiano solo la laurea in scienze dell'educazione o educatori professionali.Anche se vedo rimane abbastanza apertura allo psicologo come educatore.Almeno parlo del mio territorio..Padova. IN realtà beh, sarebbe giusto..certo, sarebbe giusto (non per una questione di giustizia che mi devi dare il lavoro, intendo giusto al livello di servizio, se dev'essere di qualità...) anche che ci fossero gli spazi previsti per lo psicologo nelle strutture, ma di solito se c'è è uno ed è già tanto.

  6. #6
    kiwykiwy
    Ospite non registrato

    Riferimento: Leggi e regolamenti: Educatori sì, educatori no.

    Citazione Originalmente inviato da kerokero Visualizza messaggio
    che lo psicologo possa SULLA CARTA farlo solo lo psicologo sì..che nella pratica altre figura tra le quali anche educatori sconfinino SI, lo vedo quotidianamente,addirittura parlando di diagnosi tra di loro, anche se poi ovviamente non la fanno.

    Cmq tendenzialmente è vero che adesso c'è una maggiore ricerca di educatori che abbiano solo la laurea in scienze dell'educazione o educatori professionali.Anche se vedo rimane abbastanza apertura allo psicologo come educatore.Almeno parlo del mio territorio..Padova. IN realtà beh, sarebbe giusto..certo, sarebbe giusto (non per una questione di giustizia che mi devi dare il lavoro, intendo giusto al livello di servizio, se dev'essere di qualità...) anche che ci fossero gli spazi previsti per lo psicologo nelle strutture, ma di solito se c'è è uno ed è già tanto.
    Sarebbe anche corretto fornire agli edducatori supervisioni da parte di psicologi.
    Peccato che spesso vengano fatte in maniera sommaria.

  7. #7
    Venditore Accreditato OPs L'avatar di caramellina84
    Data registrazione
    27-06-2006
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    750
    Io sono stata assunta come educatrice da una cooperativa che lavora per le scuole, dove sto io assumono indifferentemente laureati in scienze dell'educazione, psicologia, pedagogia. Oltre a me ci sono parecchie altre laureate in psicologia.
    Non avevano messo annunci, io avevo mandato l'autocandidatura spontanea.

    Citazione Originalmente inviato da kiwykiwy Visualizza messaggio
    Scusa ma lo psicologo lo puà fare solo uno psicologo laureato ed iscritto all'albo, nessun altra figura prof.può improvvisarsi psicologo (grazie al cielo), io sono favorevole al numero chiuso e comunque bisognerebbe dire alle future matricole che il mercato è saturo poi sta allo studente delle superiori scegliore quale facoltà fare sapendo che prima di lavorare da psi passerà molto tempo.
    Non vedo cosa centrino con questo i laureati in scie dell'edu.
    Penso che Johnny si riferisse al fatto che ci sono delle figure che si occupano di ambiti che dovrebbero spettare allo psicologo, ad esempio mi è capitato frequentemente di vedere siti di counselor nemmeno laureati in psicologia che scrivono di occuparsi di ansia. Oppure personal trainer che organizzano corsi di training autogeno.
    Ultima modifica di crissangel : 14-05-2013 alle ore 23.04.16

  8. #8

    Riferimento: Leggi e regolamenti: Educatori sì, educatori no.

    Volevo ringraziare tutti per i loro interventi.

    In realtà quello che ho capito è che c'è una grande confusione in merito e la cosa non è ben regolamentata.
    Pochi giorni fa son stata assunta per un micro lavoro (due settimane per intenderci) come educatrice, nonostante la laurea in psicologia, accompagnatrice in una vacanza per minori.

    Probabilmente esistono anche problematiche legate ai costi.. non so. Ma se qualcuno dovesse essere a conoscenza di dove si possono leggere regolamenti specifici che determinano le assunzioni in un ruolo e nell'altro sarò ben lieta e felice di conoscerli e leggerli! Io personalmente non ho rintracciato niente neanche nel sito dell'ordine.

    Buon lavoro a tutti.

Tags for this Thread

Privacy Policy