• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3
  1. #1
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    17-03-2007
    Messaggi
    380

    somministrazione test a scuola

    Ho bisogno di chiarimento:
    Dovrei somministrare test di valutazione apprendimenti dentro scuola primaria. Qual'e' la prassi?
    sono un esterna con funzioni psicopedagogiche.
    Devo fare una dichiarazione scritta, da quanto capisco,
    rivolta ai genitori del bambino
    nella "dichiarazione di consenso "cosa devo mettere:
    nome test
    il fine per cui lo somministro
    il giorno
    citazione della privacy

    Saereste cosi gentili da inviarmi un modello standard? grazie in anticpo per la rpeziosa collabroazione

    Grazie mirtillo75
    Ultima modifica di crissangel : 16-04-2013 alle ore 19.53.40

  2. #2
    Partecipante
    Data registrazione
    27-12-2012
    Messaggi
    30

    Riferimento: somministrazione test a scuola

    Io l'ho fatto per un tirocinio e la lettera per i genitori l'ha preparata la scuola, io ho solo presentato il progetto alla preside.
    Ultima modifica di crissangel : 04-07-2013 alle ore 11.54.57

  3. #3
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    17-03-2007
    Messaggi
    380

    Riferimento: somministrazione test a scuola

    ciao Federicanat
    grazie per la risposta

    aggiorno te e quanti frequentano il 3d, dato che son passati 4 mesi da quel post che hai letto..

    la prassi della scuola in oggetto: si fa firmare al genitore (tutti e due, tassativo sopratutto in caso di separazioni in atto) il consenso.
    Io ho presentato il progetto in cui c'era scrtto che si occupava la scuola dell'autoizzazione al trattamento dati personali secondo legge privacy. I fatti stannoa ndando cosi: per ogni intervento sul singolo caso, faccio firmare un modello fatto da me (che trovi comunque anche in rete e una volta che ho le firme dei genitori "tratto" sull'individuo. Che sia colloquio, testitstica altro..ma prima di quello non faccio nulla.
    Molto "penalizzante" la cosa, dato che molti degli allievi non mi arrivanp neanche in colloquio. Perchè vengo a sapere che hanno boicottato la cosa con il genitore, spesso la madre. In ultimo, o rimangono bocciati e cambiano istituto e/o passano ai servizi territoriali. Questi i fatti.
    ps: il sottoscritto sta lavorando con interventi individuali. Su gruppo, non penso servi l'autorizazzioen alla privacy. O meglio, la mia referente m ha detto che possiamo baipassare se lavoriamo con la classe. comunque si da visibilita alla famiglia con messaggio libretto chiesto all'insegnante.
    spero di aver aggiunto utilità. la mia piccola sperienza mi dice che la questione "autorizzazione" viaggia nel limbo della soggettività, come d'altronde lo è la figura dell'operatore psicopedagogico, anche se ha qualifica di psicologo.

Privacy Policy