• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 9 di 9
  1. #1
    Partecipante Assiduo L'avatar di psycosar@
    Data registrazione
    04-02-2008
    Residenza
    Salerno
    Messaggi
    134

    Salta la seduta perchè è pasquetta

    E' giusto far saltare la seduta ad una paziente perchè è pasquetta?
    Non sarebbe più corretto spostare il giorno in quella stessa settimana?
    Non è importante garantire la continuità?
    Il mio tutor ha motivato questa sua decisione dicendo di non voler colludere con la sua morbosità.
    E' morbosità voler rispettare il contratto implicito di una seduta a settimana?
    Aggiungo che la paziente non ha detto nulla ma si notava dal non verbale che era dispiaciuta.
    Inoltre ha appena iniziato la terapia farmacologica e a mio parere ha bisogno proprio di quella seduta che salterà per affrontare le eventuali sensazioni dovute agli effetti collaterali.
    Grazie a chiunque mi risponderà.

    Tirocinante troppo zelante?

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di ludovicamaria
    Data registrazione
    14-03-2011
    Messaggi
    163

    Riferimento: Salta la seduta perchè è pasquetta

    Morbosità??? Che cosa vuol dire che la paziente che segui ha bisogno di una figura che le possa dare sicurezza e sostegno soprattutto in un momento delicato di terapia farmacologica? Non vedo questa "morbosità" in un momento così difficile del suo percorso e anche se ci fosse un attaccamento eccessivo, va aiutata ad affrontare le paure e gli effetti collaterali dei farmaci .

    Puoi parlare con il tuo tutor di questa tua opinione certamente sarà anche un modo per approfondire il "caso".

    Ciao

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di Morgana-z
    Data registrazione
    27-01-2008
    Residenza
    nella terra in cui lo scirocco scompiglia i capelli e arruffa i pensieri
    Messaggi
    7,777
    Blog Entries
    128

    Riferimento: Salta la seduta perchè è pasquetta

    Il mio unico consiglio è di chiarire col tuo tutor il senso della frase "colludere con la morbosità" nell'ambito della storia clinica della paziente, e di conseguenza fatti spiegare la sua decisione alla luce di quella stessa storia clinica.
    Quella del tuo tutor non è una semplice decisione, ma una scelta clinica, e quindi deve avere un senso nella terapia che magari non ti è chiaro. Non temere di fargli domande ogni volta che hai un dubbio, imparerai tu e anche per lui sarà un modo per operare un'ulteriore riflessione.
    Ciao!
    Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c'è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi era entrato.
    (Haruki Murakami)

  4. #4
    Partecipante Figo L'avatar di Blooby gosh
    Data registrazione
    25-08-2009
    Messaggi
    974

    Riferimento: Salta la seduta perchè è pasquetta

    Di solito si lascia la disponibilità al soggetto di poter cambiare giorno in caso di festività. Quello che ha detto il tuo tutor è una novità, che merita di essere chiarita. Tra l'altro se ti sei accorta che la persona era dispiaciuta, penso proprio che avrebbe accettato di venire un altro giorno e non c'è niente di morboso o di colluso nello spostare un giorno: se capitasse al tuo tutor di avere il mal di denti, che fa????......Secondo te un privato starebbe a pensare ad una panzana così? Scritta dove poi? Bah!
    Nasciamo tutti incendiari e moriamo pompieri

  5. #5
    Partecipante Assiduo L'avatar di psycosar@
    Data registrazione
    04-02-2008
    Residenza
    Salerno
    Messaggi
    134
    Citazione Originalmente inviato da ludovicamaria Visualizza messaggio
    Morbosità??? Che cosa vuol dire che la paziente che segui ha bisogno di una figura che le possa dare sicurezza e sostegno soprattutto in un momento delicato di terapia farmacologica? Non vedo questa "morbosità" in un momento così difficile del suo percorso e anche se ci fosse un attaccamento eccessivo, va aiutata ad affrontare le paure e gli effetti collaterali dei farmaci .

    Puoi parlare con il tuo tutor di questa tua opinione certamente sarà anche un modo per approfondire il "caso".

    Ciao
    Grazie mille!
    E' proprio quello che ho fatto, anche se mi ha rimproverata di essere insistente...
    Alla fine è uscito che la paziente gli causa un controtransfert legato alla figura della sua prima moglie...
    Ma penso che, nonostante lo abbia aiutato in questo insight, ancora non lo abbia elaborato per conto suo.

    Citazione Originalmente inviato da Blooby gosh Visualizza messaggio
    Di solito si lascia la disponibilità al soggetto di poter cambiare giorno in caso di festività. Quello che ha detto il tuo tutor è una novità, che merita di essere chiarita. Tra l'altro se ti sei accorta che la persona era dispiaciuta, penso proprio che avrebbe accettato di venire un altro giorno e non c'è niente di morboso o di colluso nello spostare un giorno: se capitasse al tuo tutor di avere il mal di denti, che fa????......Secondo te un privato starebbe a pensare ad una panzana così? Scritta dove poi? Bah!
    E' lo stesso pensiero che ho fatto io...
    E' una situazione complicata, che va al di là della discussione teorica, purtroppo...
    Spero che il mio tutor ci rifletta, mi sento un po' in difficoltà a dir la verità, perchè nelle dinamiche relazionali è come se mi avesse messo nella posizione di difendere la paziente.
    Ultima modifica di crissangel : 09-04-2013 alle ore 20.07.43

  6. #6
    Partecipante Figo L'avatar di Blooby gosh
    Data registrazione
    25-08-2009
    Messaggi
    974
    "è come se mi avesse messo nella posizione di..." Già, lo immagino, ha capito che sei una in gamba e usa la sua "anzianità" e fanta teorie per tenerti sotto.
    Aggiungo, sulla questione, che chi va in terapia è perchè ha un problema ed anche se manifestasse un atteggiamento morboso, questo è materiale, non una questione da punire con evitamenti & co.
    Inoltre nel rapporto terapeuta/utente, il concetto non è che il terapeuta è un Dio sceso in terra e l'altro un povero Cristo che deve ricevere la benedizione. Non fa bene all'autostima. L'utente, andrebbe sostenuto nel suo percorso come persona in grado di agire e scegliere. Il titolo non fa l'intelligenza, l'equilibrio e la superiorità.
    Coltiva il tuo buon senso critico e farai tanta strada.

    PS non avevo visto che aggiungi del controtransfert che gli suscita l'utente. Dovrebbe lasciare il caso se non riesce a gestirlo inoltre, non si dovrebbe fare sostenere dalla sua tirocinante, per quanto brava: cambia tutor se puoi, almeno puoi avanzare nel tuo percorso....
    Ultima modifica di crissangel : 11-04-2013 alle ore 20.09.36
    Nasciamo tutti incendiari e moriamo pompieri

  7. #7
    Postatore Epico L'avatar di Morgana-z
    Data registrazione
    27-01-2008
    Residenza
    nella terra in cui lo scirocco scompiglia i capelli e arruffa i pensieri
    Messaggi
    7,777
    Blog Entries
    128

    Riferimento: Salta la seduta perchè è pasquetta

    Auguro al tuo tutor di fare un pezzettino di supervisione, perchè con un controtransfert così non si va avanti. Io ho avuto la fortuna di lavorare con una tutor con cui abbiamo lavorato anche sui suoi controtransfert, e le mie idee sono state accolte perchè venivano espresse con serietà ma anche tatto.
    Provaci, non ti scoraggiare...è un momento di stallo particolare, ma se riuscite ad affrontare quest'elaborazione ne guadagnerete entrambi.
    Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c'è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi era entrato.
    (Haruki Murakami)

  8. #8
    Partecipante Assiduo L'avatar di psycosar@
    Data registrazione
    04-02-2008
    Residenza
    Salerno
    Messaggi
    134
    Citazione Originalmente inviato da Blooby gosh Visualizza messaggio
    "è come se mi avesse messo nella posizione di..." Già, lo immagino, ha capito che sei una in gamba e usa la sua "anzianità" e fanta teorie per tenerti sotto.
    Aggiungo, sulla questione, che chi va in terapia è perchè ha un problema ed anche se manifestasse un atteggiamento morboso, questo è materiale, non una questione da punire con evitamenti & co.
    Inoltre nel rapporto terapeuta/utente, il concetto non è che il terapeuta è un Dio sceso in terra e l'altro un povero Cristo che deve ricevere la benedizione. Non fa bene all'autostima. L'utente, andrebbe sostenuto nel suo percorso come persona in grado di agire e scegliere. Il titolo non fa l'intelligenza, l'equilibrio e la superiorità.
    Coltiva il tuo buon senso critico e farai tanta strada.

    PS non avevo visto che aggiungi del controtransfert che gli suscita l'utente. Dovrebbe lasciare il caso se non riesce a gestirlo inoltre, non si dovrebbe fare sostenere dalla sua tirocinante, per quanto brava: cambia tutor se puoi, almeno puoi avanzare nel tuo percorso....
    Il mio tutor ha accolto e confermato la mia intuizione del controtransfert, spero che ci lavorerà un po' su e collegherà il fatto che sia stato rigido con lei a queste emozioni che prova.
    Sto riflettendo anch'io sul da farsi ma penso che sia giusto dargli altre opportunità, in fondo è umano anche lui.
    Grazie davvero di questi scambi, a volte ci si sente così soli durante il tirocinio.
    La richiesta di spiegazioni aggiuntive viene presa come insistenza... Grazie!

    Citazione Originalmente inviato da Morgana-z Visualizza messaggio
    Auguro al tuo tutor di fare un pezzettino di supervisione, perchè con un controtransfert così non si va avanti. Io ho avuto la fortuna di lavorare con una tutor con cui abbiamo lavorato anche sui suoi controtransfert, e le mie idee sono state accolte perchè venivano espresse con serietà ma anche tatto.
    Provaci, non ti scoraggiare...è un momento di stallo particolare, ma se riuscite ad affrontare quest'elaborazione ne guadagnerete entrambi.
    Grazie, spero che si renda conto di averne bisogno! ^_^
    Ultima modifica di crissangel : 12-04-2013 alle ore 20.32.31

  9. #9
    Matricola
    Data registrazione
    05-07-2012
    Messaggi
    28

    Riferimento: Salta la seduta perchè è pasquetta

    so che potrebbe sembrare strano, ma questa persona (il paziente) è in grado di parlare? e la sua terapeuta? perchè immaginando (per assurdo dico) che tu gli avessi chiesto una cosa tipo: "che vuoi fare? saltiamo questa settimana o spostiamo a martedi?", cosa sarebbe cambiato?
    le persone vanno responsabilizzate nell'effettuare le loro scelte, altrimenti diventano dipendenti.
    e poi: se ti fa una faccia strana, come sarebbe stato per te rimandarglielo?

Privacy Policy