• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 10
  1. #1

    Consigli - Lavorare con i bambini

    Ciao,
    chiedo ai più esperti un consiglio.
    Sono laureata con il vecchio ordinamento e abilitata.
    Non voglio frequentare una scuola di psicoterapia perché non mi interessa, vorrei però lavorare privatamente con i bambini, non con gli adulti.
    Cosa può fare uno psicologo privato con i bambini? Ero interessata ad un corso sul metodo Feuerstein, dopo aver escluso un master sui DSA. Che altri corsi posso seguire? Quale argomento può essere più spendibile?

    Grazie a chi mi aiuterà!

    F.

  2. #2

    Riferimento: Consigli - Lavorare con i bambini

    Nessuno nessuno che mi aiuti??

  3. #3
    Partecipante Assiduo L'avatar di Pollon86
    Data registrazione
    15-06-2008
    Messaggi
    181

    Riferimento: Consigli - Lavorare con i bambini

    Citazione Originalmente inviato da FrancescaMM Visualizza messaggio
    Nessuno nessuno che mi aiuti??
    Hai pensato a un corso come educatore ABA? Altrimenti dovresti creare qualche progetto per le scuole...

  4. #4
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    29-01-2005
    Messaggi
    138

    Riferimento: Consigli - Lavorare con i bambini

    Ciao scusa se te lo chiedo ma perchè hai escluso il master sui DSA?Credo che quello invece sarebbe un buon investimento perchè le scuole ne hanno bisogno o poi potresi anche lavorare privatamente come esperto in DSA.

  5. #5
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Re: Consigli - Lavorare con i bambini

    Ciao Francesca, su Roma ci sono alcuni che lavorano pivatamente in ambito evolutivo. Per quello che ho potuto capire, chi ci è riuscito si è settorializzato e ha offerto servizi "disturbo-specifici": ad esempio, si occupa solo di ADHD, facendo corsi, training, seminari, sostegno, ecc solo sull'ADHD, oppure sui DSA, organizzandosi allo stesso modo, insomma uno specifico disturbo, servito in tutte le salse. Ho citato questi 2 disturbi perché su Roma a livello di Asl e simili sono presenti tantissimi presìdi e day ospital che fanno valutazioni anche molto lunghe e approfondite, però poi dopo la valutazione molte famiglie restano sole col disagio del figlio e nella parte pratica di gestione del problema sono un po' più abbandonate rispetto al momento della valutazione. Nello stesso tempo, essendo una metropoli dispersiva e con un sofraofferta di psiclogi che non finisce più, il concentrarsi su uno specifico disturbo, diffuso ma per il quale il servizio pubblico cura più la fase valutativa che di sostegno successivo, aiuta ad essere individuati e contattati. Ovviamente la "ricetta" che in vari casi si è rivelata valida su Roma può non esserlo altrove o magari non esserlo più in un altro momento, però 2° me può essere utile conoscerla: circoscrivere un disturbo diffuso, offrire servizi a 360° su quello specifico disturbo, far associare il proprio nome al disturbo, inserirsi laddove c'è un vuoto istitutzionale (fase di sostegno e non fase valutatativa). In ogni caso in bocca al lupo!

  6. #6
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    29-01-2005
    Messaggi
    138

    Riferimento: Re: Consigli - Lavorare con i bambini

    Citazione Originalmente inviato da ste203xx Visualizza messaggio
    Ciao Francesca, su Roma ci sono alcuni che lavorano pivatamente in ambito evolutivo. Per quello che ho potuto capire, chi ci è riuscito si è settorializzato e ha offerto servizi "disturbo-specifici": ad esempio, si occupa solo di ADHD, facendo corsi, training, seminari, sostegno, ecc solo sull'ADHD, oppure sui DSA, organizzandosi allo stesso modo, insomma uno specifico disturbo, servito in tutte le salse. Ho citato questi 2 disturbi perché su Roma a livello di Asl e simili sono presenti tantissimi presìdi e day ospital che fanno valutazioni anche molto lunghe e approfondite, però poi dopo la valutazione molte famiglie restano sole col disagio del figlio e nella parte pratica di gestione del problema sono un po' più abbandonate rispetto al momento della valutazione. Nello stesso tempo, essendo una metropoli dispersiva e con un sofraofferta di psiclogi che non finisce più, il concentrarsi su uno specifico disturbo, diffuso ma per il quale il servizio pubblico cura più la fase valutativa che di sostegno successivo, aiuta ad essere individuati e contattati. Ovviamente la "ricetta" che in vari casi si è rivelata valida su Roma può non esserlo altrove o magari non esserlo più in un altro momento, però 2° me può essere utile conoscerla: circoscrivere un disturbo diffuso, offrire servizi a 360° su quello specifico disturbo, far associare il proprio nome al disturbo, inserirsi laddove c'è un vuoto istitutzionale (fase di sostegno e non fase valutatativa). In ogni caso in bocca al lupo!
    Sono d'accordo con te!SEcondo me è meglio formarsi per sostenere le famiglie e i bambini nella fase successiva alla valutazione.Almeno da noi la diagnosi spesso la fa la neuropsichiatra poi occorrono percorsi post- valutazione.I bambini con DSA hanno bisogno di supporto anche dopo la valutazione, per loro è una sfida continua.Io penso sia meglio specializzarsi in uno o due ambiti in modo da essere veramente preparati su quella tematica e offrire come dici tu servizi vari.Io non posso fare diagnosi perchè sono psicologo di primo livello (iscritta all'albo B) ma ho creato un'associazione di promozione sociale che fa progetti per bambini. Curo anche uno sportello ascolto e nella maggior parte dei casi vengono genitori con bambini con disturbi di apprendimento o iperattività.

  7. #7
    Partecipante Assiduo L'avatar di alias
    Data registrazione
    29-11-2012
    Residenza
    Ancona
    Messaggi
    221

    Riferimento: Consigli - Lavorare con i bambini

    Citazione Originalmente inviato da FrancescaMM Visualizza messaggio
    Ciao,
    chiedo ai più esperti un consiglio.
    Sono laureata con il vecchio ordinamento e abilitata.
    Non voglio frequentare una scuola di psicoterapia perché non mi interessa, vorrei però lavorare privatamente con i bambini, non con gli adulti.
    Cosa può fare uno psicologo privato con i bambini? Ero interessata ad un corso sul metodo Feuerstein, dopo aver escluso un master sui DSA. Che altri corsi posso seguire? Quale argomento può essere più spendibile?

    Grazie a chi mi aiuterà!

    F.
    Mi sembra di aver capito che master in DSA, ADHD, non ti interessa (anche se nel mio territorio, ad esempio, è uno dei più spendibili in ambito privato, soprattutto, se si vuol operare con i bambini).
    Considerando pertanto quello che più ti interessa, potresti seguire e rendere spendibili corsi che si agganciano a quello che hai già scelto (o comunque ti interessa), pertanto direi che potresti fare poi corsi/seminari anche più specifici, ad esempio, sull'autismo, ritardi mentali, sugli abusi sessuali, etc. - dipende in quale campo maggiormente ti senti portata o ti vuoi specializzare, se ti vuoi specializzare in un campo particolare, ma anche semplicemente per approfondire un argomento in particolare.
    Sicuramente valuterei corsi di psicomotricità, pet-therapy e arte,teatro e/o musica therapy. Tutti strumenti, per me, attuali e validi per un approccio con i bambini.

    In bocca al lupo, ciao =^_^=

    ps. anch'io son d'accordo con chi dice che non bisogna fermarsi e quindi lavorare solo con i bambini, ma è necessario dare un sostegno e lavorare in sinergia con la famiglia (o chi gli sta vicino) in toto, non solo con il bambino ... almeno ove è possibile
    How you see the world is a reflection of your soul

  8. #8
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    29-01-2005
    Messaggi
    138

    Riferimento: Consigli - Lavorare con i bambini

    ps. anch'io son d'accordo con chi dice che non bisogna fermarsi e quindi lavorare solo con i bambini, ma è necessario dare un sostegno e lavorare in sinergia con la famiglia (o chi gli sta vicino) in toto, non solo con il bambino ... almeno ove è possibile[/QUOTE]

    Infatti, la mia associazione lavora con i bambini ma progetta e attiva interventi sulla famiglia.Oltre ai laboratori che facciamo (attività di educazione socio-affettiva, psicomotricità, fiabaterapia, drammatizzazione delle emozioni, educazione ambientale, pet therapy e percezione sensoriale, libroterapia e tante altre cose) facciamo anche formazione con i genitori, curiamo uno sportello ascolto, lavoriamo in rete con le altre agenzie educative.Se non si lavorare in rete non si può attuare il cambiamento.

  9. #9
    Partecipante Leggendario L'avatar di Haidy2009
    Data registrazione
    14-01-2009
    Messaggi
    2,406

    Riferimento: Re: Consigli - Lavorare con i bambini

    Citazione Originalmente inviato da Gigliomarino Visualizza messaggio
    ho creato un'associazione di promozione sociale che fa progetti per bambini. Curo anche uno sportello ascolto e nella maggior parte dei casi vengono genitori con bambini con disturbi di apprendimento o iperattività.
    Complimenti per l'associazione e l'intraprendenza, Gigliomarino
    Ti sei avviata da sola in quest'impresa, o con altri soci ? Credo non sia per niente facile avviare un'associazione da soli, ci saranno parecchie spese, oltre a sapersi destreggiare tra problemi pratici e organizzativi Quanto tempo ci hai messo per realizzare il tutto ?
    Ultima modifica di Haidy2009 : 03-04-2013 alle ore 18.03.56
    "Non importa se vai avanti piano, l'importante è che non ti fermi". Confucio

  10. #10
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    29-01-2005
    Messaggi
    138

    Riferimento: Re: Consigli - Lavorare con i bambini

    Citazione Originalmente inviato da Haidy2009 Visualizza messaggio
    Complimenti per l'associazione e l'intraprendenza, Gigliomarino
    Ti sei avviata da sola in quest'impresa, o con altri soci ? Credo non sia per niente facile avviare un'associazione da soli, ci saranno parecchie spese, oltre a sapersi destreggiare tra problemi pratici e organizzativi Quanto tempo ci hai messo per realizzare il tutto ?
    Ciao, un'associazione da sola non potrebbe esistere. Si chiama appunto associazione perchè è un insieme di almeno tre persone che la creano più i soci che si iscrivono.Noi lavoriamo in equipe, siamo tre con ruoli diversi.CReare un'associazione, come burocrazia non è difficile; noi abbiamo fatto statuto, atto costitutivo, ci siamo registrate all'agenzia delle entrate.Prima però avevamo anni di esperienza personale alle spalle e l'idea dell'associazione esisteva da tanto tempo.SE hai bisogno di info, scrivimi pure in privato.

Privacy Policy