• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 16
  1. #1
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    24-09-2011
    Messaggi
    99

    il vestito fa il monaco?

    Qualcuno di voi "colleghi" è mai stato "bannato" come poco "psic" x l' abbigliamento??

  2. #2
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Axamer Ibk
    Data registrazione
    19-10-2010
    Residenza
    Inghilterra
    Messaggi
    723

    Riferimento: il vestito fa il monaco?

    Citazione Originalmente inviato da elisa801 Visualizza messaggio
    Qualcuno di voi "colleghi" è mai stato "bannato" come poco "psic" x l' abbigliamento??
    bannato come poco psic ma come parli?!?!?!

    cercando di interpretare il tuo post.....sul lavoro direi che affidarsi al buon senso e' in genere piu' che sufficiente! Certo che se domani mi presento in ciabatte maglia del Real Madrid e pantaloni strappati mi sa che bannano anche me
    Ultima modifica di Axamer Ibk : 20-02-2013 alle ore 23.40.23

  3. #3
    L'avatar di crissangel
    Data registrazione
    11-09-2006
    Residenza
    Veneto [behind an unbreakable window]
    Messaggi
    2,889
    Blog Entries
    4

    Riferimento: il vestito fa il monaco?

    Ciao Elisa801

    come ha detto Axamer, ti chiederei di essere più precisa e di utilizzare dei termini più chiari. La mia richiesta ha il solo scopo di dare una direzione alla discussione in base alla domanda di partenza, che in questo caso non è sufficientemente esplicitata.
    Bannato starebbe per cacciato? Discriminato? Ripreso?
    Per "poco psic" intendi abbigliamento non consono al ruolo professionale?
    Inoltre, la stanze dove hai aperto questa discussione riguarda il lavoro e l'imprenditoria: a meno che non ci siano dei risvolti relativi a queste tematiche dovrò spostare il tuo thread.
    Se volessi specificare meglio ne trarrà vantaggio la discussione stessa
    Sei un professionista? Servizio Supervisioni e E-book per professionisti

    Per la tua formazione post laurea, dai un'occhiata alle proposte di Opsonline:
    Corsi d'aula
    Corsi on line
    Webinar

    Regolamento Forum



    Innanzitutto, l'uomo normale è solo un'astrazione

  4. #4
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: il vestito fa il monaco?

    l'abbigliamento è una parte importante dell linguaggio non verbale, i nostri interlocutori vedono come ci vestiamo e fanno inferenze molto prima che noi parliamo, perché l'abbigliamento lo si vede già a distanza.
    E' importante quindi curare il proprio abbigliamento perché con esso noi "diciamo" qualcosa.

    Per non essere "bannati" penso che sia sufficiente muoversi all'interno del decoro e evitare colori troppo accesi o provocanti che possono favorire reazioni o agitazione (maglia e pantaloni color rosso fuoco, scollatura ampia, teschi sulla maglia....).

    Secondo te qual è l'abbigliamento consono per uno psicologo?
    Ultima modifica di Johnny : 21-02-2013 alle ore 09.08.22

  5. #5
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: il vestito fa il monaco?

    Come deve essere un abbigliamento consono al ruolo professionale di psicologo?

  6. #6
    Postatore Epico L'avatar di MEMOLEMEMOLE
    Data registrazione
    18-02-2005
    Residenza
    provincia di Latina
    Messaggi
    8,320

    Riferimento: il vestito fa il monaco?

    a me è successo il contrario: "sembri proprio una psico".... Non so se era un complimento o meno! Io l'ho presa così!

    Comunque concordo con chi dice di avere un abbigliamento (ma non solo!) decoroso, privo di eccessi !
    ." all'origine gli esseri umani erano doppi:possedevano 2 teste, 4gambe, 2 sessi uguali o diversi.Questa condizione cionferivaloro una grande forza e un ambizione tale che un giorno si lanciarono all'assalto del cielo.Allora zeus infuriato tagliò in due ciascuno di loro e da qual giorno ognuno è alla ricerca della sua metà!"
    .................

    nuovo regolamento: http://www.opsonline.it/help/
    ---------------------

    VENDITRICE ACCREDITATA DI OPSonline

  7. #7
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Axamer Ibk
    Data registrazione
    19-10-2010
    Residenza
    Inghilterra
    Messaggi
    723

    Riferimento: il vestito fa il monaco?

    ribadisco che, secondo me, affidarsi al buon senso basta e avanza

    dove lavoro gli unici ad avere un 'abbigliamento consigliato' (molto casual) sono quelli che lavorano nell'ambito tossicodipendenze....ma anche qui nulla non sia dettato dal buon senso

  8. #8
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di GIUNONE
    Data registrazione
    20-01-2005
    Residenza
    Iperuranio
    Messaggi
    1,443
    Blog Entries
    1

    Riferimento: il vestito fa il monaco?

    Il problema è quando il tuo personale "buon senso" ti dice solo che sei libera di fare quello che vuoi, che siamo nel 2013 e che per te son tutti pregiudizi e stereotipi che han gli altri che son bigotti se ti discosti dal vestirti in maniera sobria almeno sul posto di lavoro...

  9. #9
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Axamer Ibk
    Data registrazione
    19-10-2010
    Residenza
    Inghilterra
    Messaggi
    723

    Riferimento: il vestito fa il monaco?

    Citazione Originalmente inviato da GIUNONE Visualizza messaggio
    Il problema è quando il tuo personale "buon senso" ti dice solo che sei libera di fare quello che vuoi, che siamo nel 2013 e che per te son tutti pregiudizi e stereotipi che han gli altri che son bigotti se ti discosti dal vestirti in maniera sobria almeno sul posto di lavoro...
    e' piuttosto frustrante ma il "buon senso" personale deve per forza, e purtroppo, adattarsi alle aspettative e al "buon senso" imposto della propria utenza.

    Io lavoro nel settore pubblico dove vige la regola non scritta 'ne jeans ne doppio petto' lasciando quindi una scelta ampissima. C'e' chi e' piu' elegante e chi piu' casual, chi in camicia chi con giacca e cravatta eccetera

    In 6 anni che sono qua nessuno si e' mai lamentato dell'abbigliamento...in genere si concentrano piu' sulle lunghe liste d'attesa e sui terapeuti poco capaci.

    La nota da fare e' che nei paesi del nord europa l'immagine (ed anche questo e' uno stereotipo) ha forse meno valore che in Italia

  10. #10
    L'avatar di crissangel
    Data registrazione
    11-09-2006
    Residenza
    Veneto [behind an unbreakable window]
    Messaggi
    2,889
    Blog Entries
    4

    Riferimento: il vestito fa il monaco?

    Intanto ho spostato la discussione nella stanza "sulle professioni dello psicologo", lasciando un reindirizzamento temporaneo nell'altra stanza.

    Una curiosità:

    Citazione Originalmente inviato da Axamer Ibk Visualizza messaggio
    Io lavoro nel settore pubblico dove vige la regola non scritta 'ne jeans ne doppio petto' lasciando quindi una scelta ampissima. C'e' chi e' piu' elegante e chi piu' casual, chi in camicia chi con giacca e cravatta eccetera
    Lo so che è una domanda stupida, ma in generale i cosiddetti "sommersi" mi fanno sempre pensare. Questa è una regola non scritta ma mi pare di capire assolutamente condivisa, ma si tratta di una tua sintesi od è effettivamente così? Il riferimento, nello specifico, è ai jeans.
    Lo chiedo perchè ho riportato questa frase alla mia personale esperienza lavorativa pregressa nel pubblico, dove mi sono trovato a "beneficiare" di contratti legati a progetti di facciata che poi nel concreto si traducevano in lavoro di servizio vero e proprio causa carenza personale strutturato: per questo mi sono trovato a spaziare dall'età evolutiva, agli adulti, alla disabilità. Il mio abbigliamento è sempre stato abbastanza casual, come quello dei miei colleghi; molti di noi usavano (loro ancora usano) i jeans e ora che l'attività che riesco a fare è puramente in privato, non ho modificato il mio stile (anche perchè per cambiare il guardaroba servono parecchi soldi )
    Una regola di questo tipo, non basata su feedback particolari, nel tuo contesto lavorativo (servizio pubblico in Paese estero) come si è creata secondo te? Sulla base di una idea "interna" di cosa si attende l'utenza o semplicemente come "soluzione di compromesso" basata sul "buon senso"

    P.S. scusate i tanti termini virgolettati, ma li considero categorie di significato molto ampio
    Sei un professionista? Servizio Supervisioni e E-book per professionisti

    Per la tua formazione post laurea, dai un'occhiata alle proposte di Opsonline:
    Corsi d'aula
    Corsi on line
    Webinar

    Regolamento Forum



    Innanzitutto, l'uomo normale è solo un'astrazione

  11. #11
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di GIUNONE
    Data registrazione
    20-01-2005
    Residenza
    Iperuranio
    Messaggi
    1,443
    Blog Entries
    1

    Riferimento: il vestito fa il monaco?

    Citazione Originalmente inviato da Axamer Ibk Visualizza messaggio
    e' piuttosto frustrante ma il "buon senso" personale deve per forza, e purtroppo, adattarsi alle aspettative e al "buon senso" imposto della propria utenza.

    Io lavoro nel settore pubblico dove vige la regola non scritta 'ne jeans ne doppio petto' lasciando quindi una scelta ampissima. C'e' chi e' piu' elegante e chi piu' casual, chi in camicia chi con giacca e cravatta eccetera

    In 6 anni che sono qua nessuno si e' mai lamentato dell'abbigliamento...in genere si concentrano piu' sulle lunghe liste d'attesa e sui terapeuti poco capaci.

    La nota da fare e' che nei paesi del nord europa l'immagine (ed anche questo e' uno stereotipo) ha forse meno valore che in Italia
    Il discorso è più delicato per le donne, laddove, lavoro nel pubblico anche io, le mini-minigonne ascellari e gli scolli panoramici sembrano troppo frequentemente far parte di un certo "buon senso" dichiarato indipendente dal contesto lavorativo e dall'utenza cui ci si relaziona A nulla valgono i fiumi di letteratura della Psicologia della Comunicazione... Non verbale, mai sentito?? ...

  12. #12
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Axamer Ibk
    Data registrazione
    19-10-2010
    Residenza
    Inghilterra
    Messaggi
    723

    Riferimento: il vestito fa il monaco?

    Citazione Originalmente inviato da crissangel Visualizza messaggio
    Lo so che è una domanda stupida, ma in generale i cosiddetti "sommersi" mi fanno sempre pensare. Questa è una regola non scritta ma mi pare di capire assolutamente condivisa, ma si tratta di una tua sintesi od è effettivamente così? Il riferimento, nello specifico, è ai jeans.
    Lo chiedo perchè ho riportato questa frase alla mia personale esperienza lavorativa pregressa nel pubblico, dove mi sono trovato a "beneficiare" di contratti legati a progetti di facciata che poi nel concreto si traducevano in lavoro di servizio vero e proprio causa carenza personale strutturato: per questo mi sono trovato a spaziare dall'età evolutiva, agli adulti, alla disabilità. Il mio abbigliamento è sempre stato abbastanza casual, come quello dei miei colleghi; molti di noi usavano (loro ancora usano) i jeans e ora che l'attività che riesco a fare è puramente in privato, non ho modificato il mio stile (anche perchè per cambiare il guardaroba servono parecchi soldi )
    Una regola di questo tipo, non basata su feedback particolari, nel tuo contesto lavorativo (servizio pubblico in Paese estero) come si è creata secondo te? Sulla base di una idea "interna" di cosa si attende l'utenza o semplicemente come "soluzione di compromesso" basata sul "buon senso"

    P.S. scusate i tanti termini virgolettati, ma li considero categorie di significato molto ampio
    bella domanda e faccio fatica a risponderti. Quando arrivai in UK mi ricordo di aver chiesto in modo diretto se ci fosse un qualche 'dress code'. Mi e' stato risposto che, pur non essendoci delle regole scritte, e' consigliato un abbigliamento "adeguato"....e qui ci si puo' speculare per secoli. Da quello che poi ho capito l'idea sarebbe di permettere alla maggior parte dei potenziali pazienti (manager con phd o disoccupato cronico con sussidio statale tipo vitalizio) di potersi rapportare con il terapeuta: da qui l'idea di evitare estremi (doppio petto con 3 cravatte, minigonne ascellari, t shirt sportive eccetera) creando soluzioni di compromesso (questo stile di abbigliamentoe' definito "smart"). I jeans sono frowned upon...non vietati ma disapprovati. Penso siano il classico taboo ..non sono ufficialmente bannati ma allo stesso tempo nessuno osa presentarsi in jeans

    Citazione Originalmente inviato da GIUNONE Visualizza messaggio
    Il discorso è più delicato per le donne, laddove, lavoro nel pubblico anche io, le mini-minigonne ascellari e gli scolli panoramici sembrano troppo frequentemente far parte di un certo "buon senso" dichiarato indipendente dal contesto lavorativo e dall'utenza cui ci si relaziona A nulla valgono i fiumi di letteratura della Psicologia della Comunicazione... Non verbale, mai sentito?? ...
    eh si anche il caro vecchio buon senso e' pur sempre un concetto negoziato e costruito in modo diverso da ogni individuo

    devo dire che per l'esperienza che ho avuto io in UK, solo in un'occasione abbiamo avuto a che fare con una collega il cui abbigliamento che era chiaramente improponibile (per non parlare di altri aspetti etici ). Decisamente l'eccezione e non la regola pero' immagino che in contesti e culture diverse la situazione possa essere completamente differente (troppe le variabili individuali: eta', cultura, definizioni personali di cosa sia etico o morale e chi piu' ne ha piu' ne metta )
    Ultima modifica di Axamer Ibk : 22-02-2013 alle ore 20.25.42

  13. #13
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    29-06-2005
    Messaggi
    278

    Riferimento: il vestito fa il monaco?

    Io direi anche che molto gioca anche il fattore età... Mi spiego, se io che ho 33 anni (e non li dimostro nemmeno tutti) mi presento in jeans non mi faccio un favore e rischio che gli utenti mi prendano per la loro nipotina...(!!!)... Ma se io fossi una signora diciamo sulla sessantina che sempre con decoro e gusto indossa un bel paio di jeans probabilmente ci guadagnerei in un aspetto giovanile e basta senza ripercussioni sul mio ruolo... Certo poi dipende anche uno un jeans come lo porta...ma, mi dico, quando sarò una signora attempata questo avrà i suoi bantaggi su tutto in questo lavoro....

  14. #14
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di GIUNONE
    Data registrazione
    20-01-2005
    Residenza
    Iperuranio
    Messaggi
    1,443
    Blog Entries
    1

    Riferimento: il vestito fa il monaco?

    Citazione Originalmente inviato da Axamer Ibk Visualizza messaggio
    in contesti e culture diverse la situazione possa essere completamente differente (troppe le variabili individuali: eta', cultura, definizioni personali di cosa sia etico o morale e chi piu' ne ha piu' ne metta )

    Il buon senso dovrebbe essere supportato dalle nostre conoscenze di Psicologia, senno che siamo Psi a fare?? Diciamo che da uno psicologo ci si aspetta come minimo che abbia studiato "Psicologia", e quindi anche il Non verbale (che non si studia alle Scuole di Specializzazione, nè ai corsi post lauream), e che la applichi almeno quando è al lavoro, contesto che che non è il bar, nè la disco, nè la strada dello struscio..
    Ricordo quando fui "ripresa" dal primario di Spdc perchè avevo il primo bottone del camice sbottonato..Bei tempi.....
    Ultima modifica di GIUNONE : 23-02-2013 alle ore 14.19.31

  15. #15
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Axamer Ibk
    Data registrazione
    19-10-2010
    Residenza
    Inghilterra
    Messaggi
    723

    Riferimento: il vestito fa il monaco?

    Citazione Originalmente inviato da GIUNONE Visualizza messaggio

    Ricordo quando fui "ripresa" dal primario di Spdc perchè avevo il primo bottone del camice sbottonato..Bei tempi.....
    Esatto...bei tempi!

    Tenendo conto quanti psicologi (o supposti tali) vengono sfornati dalle università italiane, temo che in pochi abbiano una vera idea del non verbale, per non parlare di principi etici eccetera...purtroppo

    Chiedo venia per l'OT elettorale e la generalizzazione...ma mi sento anche di dire...come facciamo ad aspettarci un minimo di decoro e rigore quando molti di quelli che vengono ammirati sono personaggi tipo Corona o quando un candidato premier chiede ad una donna quante volte viene....e la platea applaude!!!

    Purtroppo, ed e' un opinione assolutissimamente personale (eassolutamente generica), in Italia vige la legge del vale tutto purche' si possa apparire! Fine OT..richiedo venia

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy