• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 20

Discussione: seconda laurea?

  1. #1
    Partecipante Affezionato L'avatar di incredibileroma
    Data registrazione
    10-01-2007
    Residenza
    torino
    Messaggi
    97

    seconda laurea?

    Ciao a tutti.So che qualcuno mi considererà una pzza, folle, matta da legare.Ma sto pensando seriamente di prendermi una seconda laurea. Invece di spendere soldi ( che non ho) in master che saranno inutili....( ne ho fatto uno, bellissimo, meraviglioso, che mi ha insegnato tutto quello che ora so "in pratica" sulla neuropsicologia ma che non mi ha dato nulla in più riguardo la possibilità di trovare un lavoro).
    Partiamo dal presupposto che ho una laurea magistrale in psicologia, conseguita nel 2010, con specialità in neuropsicologia e scienze della mente + master.
    Continuiamo con il dire che da quando ho 18 anni ad oggi ( 28 suonati) lavoro con i bambini come educatrice, baby sitter, aiuto compiti, ripetizioni, tata etc.
    Dopo la laurea la situazione non è migliorata, anzi direi precipitata.Nonostante ciò sono stata assunta da una famiglia come tata ( un miracolo) ed ora convivo con la mia dolcissima metà ( lui, furbo, non si è laureato ed ha un lavoro a t.i...Altro miracolo)...
    Considerando il fatto che,purtroppo sono affetta da una patologia rara ad eziologia sconosciuta ( che cu**), che la mia vita in due anni ( in concomitanza con la laurea) è cambiata, è stata devastata da tutto questo.Nonostante tutto le cure ci sono ma non son definitive e risolutive ( un giorno sto bene e 4 no) ho continuato a fare stage e volontariato per poter stare a contatto con pazienti e colleghi psicologi.
    Ovviamente l'eds è passato in secondo piano ed ora mi ritrovo a dover rifare il tirocinio, con le mie 1000 ore spezzate da buttare in wc ( o come le chiamano adesso "curriculari"...Sempre lavoro gratuito è.....)e dover rifare come dicevo 1000 ore di tirocinio consecutive.Non so dove nè quando e sinceramente attualmente non mi importa nulla.Perchè? Perchè tanto non cambierebbe nulla, non mi si spalancherebbe la porta del lavoro davanti e sono talmente nauseata e demoralizzata per la condizione degli psicologi d'oggi che credo che ognuno di noi abbia bisogno di un altro collega per tenersi sù di morale.
    Morale della favola: amo la psicologia ma non lo psicologo ( professione inesistente e screditata ovunque).
    Mi sto mangiando le mani perchè se tornassi indietro NON rifarei psicologia ( ahimè).Ovviamente non ho desiderio di farmi 4 anni a 2000 euro ( se va bene) per prendere la specialità in psicoterapia....Piuttosto vorrei prendermi una seconda laurea ( ma di quelle che il lavoro lo conoscono) magari una triennale sanitaria.Il problema sta nel fatto che da quel che ho capito sono tutte a frequenza obbligatoria ( sogno spezzato)............Mi sto domandando...Altre alternative? Non ditemi storia antica perchè sto cercando una laurea che abbia uno sbocco professionale reale.Contando che ho fatto psicologia, a me piacerebbe logopedia o psicomotricista.
    Consigli?Qualcun'altro tocca la follia come me?

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di BigFish81
    Data registrazione
    11-06-2012
    Messaggi
    159

    Riferimento: seconda laurea?

    Pensa, io ho lasciato Ingegneria per fare Psicologia...
    chi è più matto tra noi?

    Consigli? Se mi trovassi nella tua situazione probabilmente opterei per Scienze Infermieristiche, ma se sei assolutamente certa che la frequenza sia obbligatoria (in tutta Italia ? ) proverei Fisioterapia (ma forse anche questa è a frequenza obbligatoria ).
    Altrimenti visto che hai esperienza con i bambini potresti provare Pedagogia, anche se non so che impatto occupazionale abbia.

    In bocca al lupo
    La conoscenza parla ma la saggezza ascolta (Jimi Hendrix)

  3. #3
    Partecipante Affezionato L'avatar di incredibileroma
    Data registrazione
    10-01-2007
    Residenza
    torino
    Messaggi
    97

    Riferimento: seconda laurea?

    Ciao Big Fish...Si, sei folle....Anche io ero piena di sogni e di progetti ma man mano, nei due anni dopo la laurea sono andati affievolendosi.Ripeto, non rifarei psicologia.Non ho più stimolo a fare corsi di formazione e master, niente di tutto questo.Il mio cv è colmo di convegni e corsi ma non serve a nulla.Solo carta straccia.Se fai l'università per profonda passione, in bocca al lupo.Spero che a te questa non cali dopo la laurea.Io sono un pò stufa e sinceramente mi mangio le mani.La situazione lavorativa attuale non è delle migliori ma rileggendo post vecchi, quando io ero ancora al'università, gli psicologi non se la passavano bene già allora. E l'università continua a sfornarci senza sosta. La nosta facoltà è una delle più affascinanti e per questo attira molte persone.Ma tra il dire ed il fare....Adoro tutti i miei libri ma vorrei fare di questa scienza una professione.E non è facile.Direi impossibile.Allora mi guardo intorno perchè non voglio fare la tata per il resto della mia vita.......

  4. #4
    Partecipante Assiduo L'avatar di BigFish81
    Data registrazione
    11-06-2012
    Messaggi
    159

    Riferimento: seconda laurea?

    Sono cosciente del fatto che la situazione lavorativa per gli psicologi non sia affatto buona, ma per ora non demordo.
    Se hai perso l'entusiasmo, fai bene a guardarti intorno, ma non pensare di aver perso tempo. L'esperienza non è mai una perdita di tempo e sono sicuro che un giorno la laurea,un corso,un master,un convegno o qualunque altra esperienza fatta ti torneranno utili.
    Questa è un po la mia filosofia di vita ed in questo caso è anche un augurio per te.
    La conoscenza parla ma la saggezza ascolta (Jimi Hendrix)

  5. #5
    Partecipante Super Figo L'avatar di fattoriale
    Data registrazione
    28-09-2010
    Residenza
    nel mondo di domani
    Messaggi
    1,516

    Riferimento: seconda laurea?

    Sono daccordo con Bigfish81, nulla è sprecato, anche quello che nel corso del cammino non ci piace più...
    e nulla è perduto...la vita è così sorprendente da spiazzare qualunque nostra previsione "limitata" dai dati del momento.

    Per la seconda laurea sono daccordo con te, spesso è più premiante un corso di studi ulteriore (anche per futuri punteggi) che tanti Master, non sempre considerati e valutati...ovviamente è più impegnativo: tanti esami, tanto tempo, tanta fatica, ma quando c'è la passione si riesce in qualunque impresa...

    Io sto studiando per la seconda laurea ( e la prima non è stata una passeggiata) ma devo dire che, anche con le inevitabili delusioni che i prof con i loro comportamenti "schizzati" ci danno, non sono pentita...magari un pò stanca, perché in più lavoro, ma non pentita...

    Ti auguro un percorso altrettanto sereno, e ti auguro che qualunque cosa sceglierai porti buoni frutti...

  6. #6
    Neofita
    Data registrazione
    28-09-2005
    Residenza
    Grosseto
    Messaggi
    10

    Riferimento: seconda laurea?

    Ragazzi su su!! Non perdetevi d'animo..pensate io credo che lo psicologo sia la professione del futuro...spero prossimo. Prima di tutto smettiamo di studiare solo per ottenere un giorno un buon lavoro..certo se riusciamo a realizzarci ben venga... ma lo studio ti apre la mente ti rende più acuta ti dà stimoli nuovi... io sono una psicologa psicoterapeuta psicologa dell'emergenza e al momento sto frequentando un master sulla neuropsicologia.. pensate che non sia matta io? Un errore e scusate se mi permetto è non completare un percorso iniziato... se ti laurei in psicologia non puoi non fare l'esame di stato il tuo titolo rimane monco.. tutto il resto è in più ma l'abilitazione è fondamentale se vuoi almeno provare ad utilizzare la tua laurea. Scusa ma cosa te ne fai di una seconda laurea? tu credi davvero che oggi ci sia più possibilità se ti presenti con titoli diversi da quello che hai? Se vuoi fare la psicomotricista basta che tu fai un corso ISFAR. Per il resto ci devi credere devi essere fiera di te e dei sacrifici che hai fatto per studiare..io credo che tutto ci tornerà utile un giorno.

  7. #7
    DIZIONARIO
    Ospite non registrato

    Riferimento: seconda laurea?

    Citazione Originalmente inviato da incredibileroma Visualizza messaggio
    Ciao a tutti.So che qualcuno mi considererà una pzza, folle, matta da legare.Ma sto pensando seriamente di prendermi una seconda laurea. Invece di spendere soldi ( che non ho) in master che saranno inutili....( ne ho fatto uno, bellissimo, meraviglioso, che mi ha insegnato tutto quello che ora so "in pratica" sulla neuropsicologia ma che non mi ha dato nulla in più riguardo la possibilità di trovare un lavoro).
    Partiamo dal presupposto che ho una laurea magistrale in psicologia, conseguita nel 2010, con specialità in neuropsicologia e scienze della mente + master.
    Continuiamo con il dire che da quando ho 18 anni ad oggi ( 28 suonati) lavoro con i bambini come educatrice, baby sitter, aiuto compiti, ripetizioni, tata etc.
    Dopo la laurea la situazione non è migliorata, anzi direi precipitata.Nonostante ciò sono stata assunta da una famiglia come tata ( un miracolo) ed ora convivo con la mia dolcissima metà ( lui, furbo, non si è laureato ed ha un lavoro a t.i...Altro miracolo)...
    Considerando il fatto che,purtroppo sono affetta da una patologia rara ad eziologia sconosciuta ( che cu**), che la mia vita in due anni ( in concomitanza con la laurea) è cambiata, è stata devastata da tutto questo.Nonostante tutto le cure ci sono ma non son definitive e risolutive ( un giorno sto bene e 4 no) ho continuato a fare stage e volontariato per poter stare a contatto con pazienti e colleghi psicologi.
    Ovviamente l'eds è passato in secondo piano ed ora mi ritrovo a dover rifare il tirocinio, con le mie 1000 ore spezzate da buttare in wc ( o come le chiamano adesso "curriculari"...Sempre lavoro gratuito è.....)e dover rifare come dicevo 1000 ore di tirocinio consecutive.Non so dove nè quando e sinceramente attualmente non mi importa nulla.Perchè? Perchè tanto non cambierebbe nulla, non mi si spalancherebbe la porta del lavoro davanti e sono talmente nauseata e demoralizzata per la condizione degli psicologi d'oggi che credo che ognuno di noi abbia bisogno di un altro collega per tenersi sù di morale.
    Morale della favola: amo la psicologia ma non lo psicologo ( professione inesistente e screditata ovunque).
    Mi sto mangiando le mani perchè se tornassi indietro NON rifarei psicologia ( ahimè).Ovviamente non ho desiderio di farmi 4 anni a 2000 euro ( se va bene) per prendere la specialità in psicoterapia....Piuttosto vorrei prendermi una seconda laurea ( ma di quelle che il lavoro lo conoscono) magari una triennale sanitaria.Il problema sta nel fatto che da quel che ho capito sono tutte a frequenza obbligatoria ( sogno spezzato)............Mi sto domandando...Altre alternative? Non ditemi storia antica perchè sto cercando una laurea che abbia uno sbocco professionale reale.Contando che ho fatto psicologia, a me piacerebbe logopedia o psicomotricista.
    Consigli?Qualcun'altro tocca la follia come me?
    Ciao, innanzitutto complimenti per i tuoi risultati!!!capisco che ogni tanto, a forza di studiare (e sudare) sui libri ci si senta davvero stanchi però nel tuo discorso manca una riflessione, ovvero l'essere contenta di ciò che hai ottenuto a livello umano. Conseguire tutti quei titoli non è da tutti, però non lo dici mai, perché troppo orientata a rendere negativo tutto. Certo, tutti noi vorremmo essere apprezzati e in un certo senso ricambiati a livelli economico per i nostri sacrifici, però non esiste solo la moneta..Dici di lavorare da anni anche come baby sitter,ma non dici di essere contenta del fatto che i bambini aai quali presti attenzione ti ripagano con un sorriso e, su questo dovresti lavorare, viceversa anche quando riuscirai a prendere una seconda o una terza laurea sarai sempre pronta a gettare pessimismo su tutto e a pagarne le spese sei poi tu che così facendo rendi vani i tuoi sacrifici. Non è da matti conseguire un titolo di studio...anzi!!!oggi è da privilegiati, considerando i costi. Una cosa, essendo in un forum di psicologia, permettimi un consiglio: non usiamo i termini "matta", "folle" o simili perché sono termini che dovremmo buttare nel dimenticatoio e , se proprio dobbiamo usarli, beh almeno contestualizziamoli e spieghiamoli, perché io nella psicologia e nel lavoro di psicologo ci credo.Tanto . In bocca al lupo!!!

  8. #8
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912

    Riferimento: seconda laurea?

    Comunque al di là di tutti i consigli e pareri che ti sono stati dati che condivido, volevo dire che una seconda laurea può avere due significati o funzioni, da un lato quello di buttare nel cesso la prima e buttarsi sul secondo percorso di studi, che e' vero ad esempio se uno passa da fare psicologia a fisica o a ingegneria meccanica. Il secondo invece può avere un significato di completamento e potenziamento di un certo percorso. Mi spiego se hai fatto psicologia e anche un master in neuropsicologia credo che una laurea in logopedista non sia cosi' fuori luogo, anzi.. sono due professioni che in teoria collaborano molto (lo psicologo ad indirizzo sperimentale e il logopedista).. Come aver fatto psicologia del lavoro e fare un percorso di laurea in economia aziendale.. Ovviamente per fare questo ci vuole tempo, soldi, tanta pazienza e volontà e una situazione personale stabile e buona.. dato che sarebbe un altro percorso di laurea nel quale non butteresti la prima laurea nel cesso ma avresti una doppia qualifica diciamo...
    Non so ovviamente credo tu sappia che sarebbe un nuovo ripartire da zero come motivazioni, difficoltà e impegno... e ancora di piu' perche' hai un'altra età e forse anche impedimenti, obblighi e situazioni personali differenti da quando hai iniziato psicologia. Ci sono comunque tante soluzioni ad esempio come le università online (tipo Nettuno).. che danno questa opportunita' anche a chi lavora di laurearsi.
    Un mio amico che lavora in una multinazionale per poter passare di grado aveva bisogno di una laurea in ingegneria, ha fatto se non sbaglio il programma nettuno e in tre anni si e' preso la laurea in ingegneria meccanica lavorando a tempo pieno tutti i giorni...
    Insomma pensaci, ma senza buttare via tutto quello che hai fatto e che rimarra' nel tuo bagaglio formativo e personale. l

  9. #9
    Partecipante Affezionato L'avatar di ngioly82
    Data registrazione
    21-02-2005
    Messaggi
    86

    Riferimento: seconda laurea?

    ono d'accordo con chi ti dice di concludere un percorso che hai intrapreso,ma solo per un aspetto ossia che con il tempo potresti, guardando ai risultati ottenuti nella vita, sentirti"incompleta"...per me è stato cosi ....e cosi ho deciso fare l'eds!ero sconfortata già prima di laurearmi,perchè stavo facendo un percorso bellissimo in un centro di salute mentale e avevo avuto modo di sbattere già la testa contro la difficoltà che gli psicologi vivono nell' inserisi...ma avedno nella mia vita lasciato la danza per l'università e non concluso un percorso per me importantissimo,una grande passione(anche se non avrei mai avuto possibilità di fare la ballerina ) quando mi sono ritrovata a scegliere, ho preferito concludere il percorso cosi ho anche sostenuto l'eds...ma solo dopo un anno ho deciso di iscrivermi all'albo(quest'anno ) e ora?vivo la frustrazione di chiunque vuole farcela in questo campo,che ogni gg cerca di trovare uno spicciolo di lavoro per continuare a formarsi ,perchè, come ben sai, questo campo è dispendioso e non sai mai se un qualsiasi investimento poterà a qualcosa,e non dico solo in termini di ricchezza interiore(quella quasi sempre se ami la nostra materia)ma ti parlo proprio di poter poi un giorno mangiare!Io rientro nella categoria degli ARRABBIATI e DELUSI non per la strada imboccata 12 anni fa....ma per come è il ns sistema,che non permette di inserirci se non come volontari(anche li ormai sembra essere difficle)....arrabbiata perchè quando anche qui leggo che dobbiamo metterci sotto a pagare corsi e corsicini ecc ecc e usare ogni energia qualsiasi energia solo nel nostro campo confermano ancora di piu la mia tesi(sbagliata forse!) che solo chi sta bene economicamente o chi non ha intenzione di metter su famiglia o cmq farsi una vita indipendente ce la puo fare??!!!...vabbe potrei continuare in eterno con le mie frustraZioni....ma non è proprio il caso....ti rispondo al tuo quesito:seconda laurea?Presente io se entro pochi mesi non riesco in quelle poche cose in cui sto investendo(che sono una piu lontana dall'altra!) faro i test di ammissione a scienze infermieristiche!

  10. #10
    DIZIONARIO
    Ospite non registrato

    Riferimento: seconda laurea?

    Citazione Originalmente inviato da ngioly82 Visualizza messaggio
    ono d'accordo con chi ti dice di concludere un percorso che hai intrapreso,ma solo per un aspetto ossia che con il tempo potresti, guardando ai risultati ottenuti nella vita, sentirti"incompleta"...per me è stato cosi ....e cosi ho deciso fare l'eds!ero sconfortata già prima di laurearmi,perchè stavo facendo un percorso bellissimo in un centro di salute mentale e avevo avuto modo di sbattere già la testa contro la difficoltà che gli psicologi vivono nell' inserisi...ma avedno nella mia vita lasciato la danza per l'università e non concluso un percorso per me importantissimo,una grande passione(anche se non avrei mai avuto possibilità di fare la ballerina ) quando mi sono ritrovata a scegliere, ho preferito concludere il percorso cosi ho anche sostenuto l'eds...ma solo dopo un anno ho deciso di iscrivermi all'albo(quest'anno ) e ora?vivo la frustrazione di chiunque vuole farcela in questo campo,che ogni gg cerca di trovare uno spicciolo di lavoro per continuare a formarsi ,perchè, come ben sai, questo campo è dispendioso e non sai mai se un qualsiasi investimento poterà a qualcosa,e non dico solo in termini di ricchezza interiore(quella quasi sempre se ami la nostra materia)ma ti parlo proprio di poter poi un giorno mangiare!Io rientro nella categoria degli ARRABBIATI e DELUSI non per la strada imboccata 12 anni fa....ma per come è il ns sistema,che non permette di inserirci se non come volontari(anche li ormai sembra essere difficle)....arrabbiata perchè quando anche qui leggo che dobbiamo metterci sotto a pagare corsi e corsicini ecc ecc e usare ogni energia qualsiasi energia solo nel nostro campo confermano ancora di piu la mia tesi(sbagliata forse!) che solo chi sta bene economicamente o chi non ha intenzione di metter su famiglia o cmq farsi una vita indipendente ce la puo fare??!!!...vabbe potrei continuare in eterno con le mie frustraZioni....ma non è proprio il caso....ti rispondo al tuo quesito:seconda laurea?Presente io se entro pochi mesi non riesco in quelle poche cose in cui sto investendo(che sono una piu lontana dall'altra!) faro i test di ammissione a scienze infermieristiche!
    Sono d'accordo con te, soprattutto sul fatto che solo chi è davvero ricco può fare certi percorsi e che sia una realtà frustrante, priva di prospettive...però sei davvero sicura che la laurea in scienze infermieristiche possa essere la strada ideale e darti lavoro, soddisfazione?Scusami sembra una provocazione, ma non vuole esserlo è solo che mi domando quanto la scelta di un percorso formativo così diverso sia dettata dalla volontà di sentirsi davvero realizzati e quanto invcece ci sia la voglia di dare un calcio ai propri sogni
    Ultima modifica di DIZIONARIO : 11-02-2013 alle ore 22.49.14

  11. #11
    Partecipante Affezionato L'avatar di incredibileroma
    Data registrazione
    10-01-2007
    Residenza
    torino
    Messaggi
    97

    Riferimento: seconda laurea?

    Prima di tutto,Grazie a tutti per le vostre risposte.Andrò a braccio:l'eds ho intenzione di farlo anche se la mia delusione è forte,e completerò il percorso più per un dovere nei confronti della mia laurea che per un "crederci realmente".Anche io a 19 anni lasciai la mia adorata danza per un sogno di un lavoro più stabile e concreto.Non mi pento di ciò che ho fatto per passione ma mi pento di ciò che ho fatto perché tirando le fila,bisogna campà.E di volontariato non si campa.Il sorriso dei bambini è una grande cosa,ti riempie di gioia; ma non sono una maestra,quello che faccio avrei potuto farlo (e lo facevo) solo con la mia maturità scientifica.Ecco:professionalmente non sono cresciuta,se non per il fatto di aver aiutato alcuni colleghi a preparare degli esami tosti della nostra facoltà.Prendere un'altra laurea inerente al nostro corso di studi ha un senso,ma credo che ce l'abbia anche prendere una laurea che sia totalmente diversa.Non è il mio caso,ma diverse persone hanno la passione per diverse cose (son monotona,cani,danza e psicologia) e potrebbero benissimo decidere di prendere una laurea
    in ingegneria dopo una in lettere e filosofia.E perché?Anche solo perché può avere un suo fascino e sarò dura, ma una triennale in ingegneria sul mercato attuale italiano è più richiesta di una
    quinquennale in psicologia (o lettere e filosofia!).Purtroppo vorrei non essere così negativa ma alla
    soglia dei 30 anni non ho esperienze (il volontariato non viene considerato alla stregua di in lavoro
    retribuito) e mi sento una fallita.Vorrei avere lavorto per una grande multinazionale ma si che per fare ciò dovrei essere realmente un ingegnere.E allora perché no?la psicologia potrebbe rimanere la mia
    passione,l'ingegneria la mia professione.Ad un certo punto bisogna guardare in faccia la realtà e adattarsi in questo nostro presente così drammatico per la nostra cara Italia.Studiare non mi fa paura anzi,mi manca.Ho ancora un pò di mesi per capire cosa fare!Scrivetemi ancora,ho bisogno dei vostri commenti e di un confronto con voi!
    Ps:non credo farò ingegneria ma mai dire mai,sono in una fase di forte cambiamento!:-)

  12. #12
    Partecipante Assiduo L'avatar di BigFish81
    Data registrazione
    11-06-2012
    Messaggi
    159

    Riferimento: seconda laurea?

    Citazione Originalmente inviato da incredibileroma Visualizza messaggio
    Studiare non mi fa paura anzi,mi manca.
    La butto lì: dottorato e provare a rimanere nell'Università?
    La conoscenza parla ma la saggezza ascolta (Jimi Hendrix)

  13. #13
    Partecipante Affezionato L'avatar di incredibileroma
    Data registrazione
    10-01-2007
    Residenza
    torino
    Messaggi
    97

    Riferimento: seconda laurea?

    Big Fish sai che sto pensando anche a questa opzione?Ci avevo pensato appena laureata ma poi ho lasciato perdere x la nascita della mia malattia che mi ha molto destabilizzata!Ma ora che sto imparando a conviverci,potrei prendere in considerazione anche il dottorato!:-)Tentar non nuoce!

  14. #14
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912

    Riferimento: seconda laurea?

    Il dottorato è un'ottima opportunità, ti darebbe tre anni per continuare a stare nell'ambito che ti piace, studiare e fare ricerca con uno stipendio (se con borsa).. Il problema è entrare.. Purtroppo i concordi per i dottorati non sono proprio il massimo della meritocrazia e in genere bisogna avere un docente che ti sponsorizzi per entrare.. Poi va beh non e' sempre cosi' e non dappertutto, ma capita molto spesso.. Se hai magari il docente della laurea o qualche professore con cui sei in contatto che ha un po' di potere sei gia' agevolata.. senno' e' difficile..

  15. #15
    Partecipante Affezionato L'avatar di ngioly82
    Data registrazione
    21-02-2005
    Messaggi
    86

    Riferimento: seconda laurea?

    Ehm Dizionario mi ritrovo in effetti a fare i conti con i dubbi che mi ha posto(e riposto)...diciamo che l'infermiera forse rispecchierebbe il mio lato sempre più preponderante dell'essere "crocerossina"....e non ti nego che la paura piu grande è proprio quella di fuggire dai miei obiettivi...purtroppo piu chiari di quanto talvolta penso lo siano!sicenze infermieristiche era all'epoca del diploma la mia prima scelta...entrai ma rifiutai per buttarmi a capo fitto nella psicologiaecco la testa credo di essermela quasi sfasciata a distanza di anni!


    Il dottorato????mmmm non la vedo una buona idea....proprio perchè entrare nell'entourage univeristario è un'impresa titanica se non hai buoni aggancie il fututo da ricercatore?nooooo vi prego....almeno vedendo i miei colleghi che si sono smazzati e sono allegramente a spasso....non la vedo una copsa fattibile in Italia...

    non voglio angosciarti però....

    invece...se prendessi una via cllegata alla psicologia affine ad una tua passione....come hai detto non so la danza(danzaterapia)o addestratore di cani o meglio ancora operatore pet therapy?per quat'ultimo alcune regioni riorganizzazno dei corsi da loro finanziati....

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy