• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 2 di 2
  1. #1
    Partecipante
    Data registrazione
    08-04-2009
    Messaggi
    42

    ANALISI STATISTICA DATI in PSICOLOGIA con SPSS a COSTI MODICI a ROMA e

    ANALISI STATISTICA DATI in PSICOLOGIA con SPSS a COSTI MODICI a ROMA e A DISTANZA IN TUTTA ITALIA
    ANALISI STATISTICA DEI DATI in AMBITO PSICOLOGICO E RELATIVA INTERPRETAZIONE per il CAPITOLO SPERIMENTALE delle TESI DI LAURA, DOTTORATO DI RICERCA E SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE, PUBBLICAZIONI DI ARTICOLI SU RIVISTE SCIENTIFICHE


    Anzitutto mi presento :-). La mia esperienza ha avuto inizio nel periodo in cui lavoravo come assistente, seguendo i laureandi nella preparazione del capitolo sperimentale e di analisi statistica dei dati per la tesi; infatti solitamente i professori hanno poco tempo da dedicare ai loro tesisti e delegano questo compito ai loro assistenti.
    Diverse persone possono essere in grado di usare un pacchetto statistico per elaborare i dati (SPSS), ma pochi di costoro posseggono anche una conoscenza delle tematiche e delle variabili relative alla ricerca psicologica per potere interpretare e discutere i risultati derivati dalle analisi.
    Non do per scontato che chi si rivolge a me abbia basi di statistica o di conoscenza del pacchetto statistico utilizzato per elaborare i dati, SPSS. Infatti, dopo anni di esperienza nella preparazione degli esami di statistica e analisi dei dati/ metodologia, posso dire che i programmi di tali esami riguardano quasi esclusivamente aspetti teorici e non quelle competenze necessarie per elaborare i dati di una tesi con un pacchetto statistico informatico. Di conseguenza, anche gli studenti che in questi esami ottengono 30 e lode, al momento poi di analizzare i dati per la tesi, se non sono seguiti dal professore o da un suo assistente (realmente...non solo formalmente, come di solito accade), si ritrovano a non sapere:

    • Come inserire le variabili misurate sui soggetti in una griglia (dataset) di Excel o di SPSS.
    • Come si costruisce un questionario, ossia come si formulano gli item (domande), in base alle differenti scale di misurazione e alle differenti numerosità delle opzioni di risposta

    • Quali indicatori statistici scegliere per le diverse tipologie di dati che si sono raccolti
    (statistiche descrittive di posizione e di variabilità, quali medie, mediane, deviazioni standard; grafici a barre, istogrammi, etc.).

    • Come formulare le ipotesi di ricerca secondo la terminologia propria della statistica.

    • Quali test statistici utilizzare per verificare le proprie ipotesi:


    - validazione di un test o una scala, principalmente psicologica, tramite:

    1)affidabilità e coerenza interna, alpha di Cronbach
    2) valutazione della dimensionalità e della validità dei costrutti psicologici e delle relative sottoscale, analisi fattoriale, analisi delle componenti principali, analisi delle corrispondenze multiple per variabili categoriali
    3) validità convergente e validità discriminante fra test: coefficienti di correlazione, per variabili misurate su scala nominale, ordinale e almeno ad intervalli equivalenti
    4) affidabilità inter-rater, indice di concordanza tra valutatori K di Cohen


    - coefficienti di correlazione, per variabili misurate su scala nominale,
    ordinale e almeno a intervalli equivalenti
    - Chi² per l’associazione tra due variabili categoriali

    - t- test per la media in un campione, per la differenza tra le medie di due campioni indipendenti, appaiati, correlati o dipendenti

    - Analisi della Varianza one-way o fattoriale ( a più di un fattore), Analisi della Varianza univariata ANOVA o multivariata MANOVA (a più di una variabile dipendente)

    - test non parametrici per il confronto fra ranghi, quali U di Mann Whitney, T di Wilcoxon, H di Kruscal-Wallis, Test di Friedman;

    - odds ratio (OR), rischio relativo (RR), hazard ratio e calcolo dei relativi intervalli di confidenza

    - regressione lineare semplice o bivariata, multipla, logaritmica, esponenziale: stima delle curve e grafici relativi

    - regressione logistica semplice e multivariata

    - aggiustamento dei parametri per i fattori di confondimento e analisi dell’interazione tra fattori nell’influenza sulla variabile dipendente

    - Analisi discriminante e Cluster Analysis, gerarchica e non gerarchica

    - Meta-analisi e systematic review, meta-regressione, calcolo della potenza e della numerosità campionaria di un test ; determinazione dell’ effect size di un certo fattore.

    - curve di sopravvivenza, singole o stratificate, correlazione di Cox

    - calcolo della Sensibilità, della Specificità, del Potere Predittivo Positivo (PPP), del Potere Predittivo Negativo (PPN) per la validazione di un test diagnostico

    • La procedura per eseguire i suddetti test per mezzo del programma statistico utilizzato (solitamente SPSS).

    • Come “leggere” i risultati, quali valori riportare e come riferirli nel paragrafo della tesi ‘Risultati’, in accordo con le convenzioni del gergo tecnico proprio della statistica.


    • Come interpretare i risultati suddetti nel successivo paragrafo della tesi (o articolo scientifico) ‘Discussione dei risultati’.

    • Come classificare il disegno della ricerca (ricerca sperimentale, correlazionale, trasversale per coorti, longitudinale).


    • Come commentare le caratteristiche dei campioni (bilanciati, omogenei, adjested tramite la covarianza per una certa variabile di disturbo, di numerosità sufficiente per effettuare lecitamente i test parametrici, etc.).

    Invece, se si dovesse essere già in possesso dei risultati (output) dell’analisi dei dati, la mia consulenza può riguardare anche soltanto gli ultimi quattro punti elencati, ovvero come “leggere” i risultati, quali valori riportare e come riferirli nel paragrafo della tesi “Risultati”, poi come interpretare i risultati suddetti nel successivo paragrafo della tesi “Discussione dei risultati”.

    Inoltre, organizzo corsi di SPSS, il pacchetto statistico maggiormente utilizzato per elaborare i dati nel campo della ricerca in Medicina, sia in ambito universitario che ospedaliero ed aziendale.
    Esistono certamente dei corsi di SPSS organizzati dall’azienda produttrice del software suddetto, ma il loro costo è molto spesso proibitivo e l’apprendimento non è individuale ma in gruppo, solitamente una ventina di persone.
    I corsi che organizzo sono invece individuali, di conseguenza i tempi di apprendimento sono più veloci (bastano 4 – 5 consulenze per apprendere l’utilizzo di SPSS, sia a livello metodologico che procedurale) e l’apprendimento può avvenire eseguendo analisi sui dati portati direttamente dalla singola persona che si rivolge a me, e non su un generico esempio di dati fittizio che, nei corsi di gruppo, deve necessariamente essere uguale per tutti e quindi adattarsi alle necessità dei ricercatori e studenti di ambiti differenti (economici, sanitari, psicologici, ecc.). Se invece chi si rivolge a me non ha a disposizione dei dati già raccolti, posso comunque fornirne di relativi all’area della ricerca in Psicologia.

    Breve Curriculum a seguire.

    Docente, laureata 110 e lode, con esperienza decennale in:

    • Didattica universitaria riguardante gli esami di Psicometria, Statistica, Metodologia della Ricerca e Analisi dei Dati, specifici per Facoltà e Corsi di Laurea attinenti la Psicologia delle UNIVERSITA’ LUMSA e LA SAPIENZA (area clinica, dello sviluppo e dell’educazione, del lavoro e della riabilitazione cognitiva).
    • Consulenze statistiche e analisi dati per cattedre delle Università La Sapienza e Lumsa di Roma
    ( Aree Scienze e Tecniche Psicologiche, nello specifico area clinica, dello sviluppo e dell’educazione, del lavoro e della riabilitazione cognitiva).
    • Consulenze statistiche e analisi dati per l’elaborazione della parte sperimentale delle tesi di laurea e di dottorato di ricerca per cattedre delle Università La Sapienza e Lumsa di Roma
    ( Aree Scienze e Tecniche Psicologiche, nello specifico area clinica, dello sviluppo e dell’educazione, del lavoro e della riabilitazione cognitiva).
    • Seminari didattici universitari.

    Attualmente:
    • Fornisco consulenze relative alla sezione statistica degli articoli pubblicati dalla cattedra del Prof. Tomei, direttore della Scuola di Specializzazione in Medicina del lavoro, a La Sapienza a Roma, in relazione all’influenza di variabili psicologiche sulle prestazioni lavorative.
    • Organizzo seminari didattici per l‘apprendimento della statistica e della sua applicazione in vista di pubblicazioni scientifiche presso la Scuola di Specializzazione in Medicina del lavoro, a La Sapienza, Roma.


    Ricevo a 15 minuti dal centro di Roma, a pochi metri dalla fermata della Metropolitana della Linea A, dal Lunedì al Venerdì, mattina e pomeriggio; per studenti lavoratori, o comunque chi ne necessita, su richiesta anche nei weekend e in ore serali.
    Ricevo nel mio studio a Roma per chi può raggiungermi; per chi invece non è di Roma oppure preferisce non muoversi da casa, possiamo lavorare via telefono fisso ed e-mail (in alternativa al telefono fisso, Skype). Da anni adopero questa modalità a distanza e posso dire che è agevole esattamente come essere nella stessa stanza vis-a-vis. Difatti, si lavora sullo stesso file, visualizzato da entrambi sul proprio computer, e le operazioni in SPSS sono dettate passo – passo, in tempo reale, al telefono, per chi è interessato a conoscere le procedure di analisi; per chi invece è unicamente interessato ad avere i risultati, invio i medesimi in un file Word o Excel tramite e-mail, e li commento a voce tabella per tabella, dando il tempo necessario a mettere per iscritto le frasi da riportare nel paragrafo dei risultati secondo il linguaggio settoriale della statistica…la procedura più utile e collaudata :-).
    Il tutto con parole davvero semplici, perché sono consapevole (a differenza di molti docenti…) che, da non laureandi in scienze statistiche, non è semplice analizzare dei dati per la tesi se durante il percorso universitario nessuno ci ha mai insegnato come farlo!

    Garantisco, a prezzi modici, massima competenza, serietà, disponibilità, soprattutto verso chi, per esperienza la maggior parte di voi!, mi dice di “non essere portato per la statistica, i numeri & C.” ;-).


    Stefania Analisi Dati Tesi e Ricerca in Psicologia
    Tel. 338-6405826
    E-mail: statistica-inpsicologia@live.it

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di kyoko226
    Data registrazione
    05-10-2006
    Residenza
    cagliari
    Messaggi
    17,569

    Riferimento: ANALISI STATISTICA DATI in PSICOLOGIA con SPSS a COSTI MO

    questi annunci vanno inseriti nella stanza messaggio promozionale.. sposto il thread lì


    da leggere per favore:


    regolamento ops

Privacy Policy