• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 2 di 2
  1. #1
    Partecipante
    Data registrazione
    18-01-2005
    Residenza
    sardegna
    Messaggi
    45

    Matrici Progressive di Raven (PM38) e problemi vari

    salve
    vorrei fare delle diverse considerazioni e porvi alcuni quesiti su questo test

    da diversi mesi ho somministrato questo test, la versione da 60 tavole, senza nessun problema particolare, avendo nello studio dell'asl sia il manuale di somminisrazione sia il manuale istruzioni dell'OS. Tutto Ŕ sembrato abbastanza chiaro e facile ( esempio: paziente di 27 anni che otteneva 42 risposte si collocava nel gruppo -III perchŔ il suo punteggio era inferiore al 50░ centile ma comunque con livello intellettivo nella media)
    I problemi sono nati quando, rovistando negli scaffali, ho trovato un altro manualetto OS con taratura italiana che permetterebbe inoltre di convertire i punteggi grezzi in QI e quando ho dovuto somministrarlo a pazienti di 17 o 18 anni.
    Nelle tabelle che vanno per fasce di etÓ c'Ŕ un buco che va dai 15 anni ai 19 praticamente, par tali etÓ non ci sono centili di riferimento...quindi vedendo un ragazzo di 18 anni non posso prendere come riferimento la fascia dei 20 anni ma penso non sia molto corretto inserirlo in quella dei 14 anni anche se Ŕ l'unica soluzione logica e possibile.
    1)Che bisogna fare con poazienti dai 15 ai 19? quale fascia guardare?

    mi Ŕ capitato inoltre di voler convertire i punteggi grezzi in QI e lý sono nati grossi problemi perchŔ la taratura italiana non Ŕ per niente combanciante con i valori classici USA e tenderebbe a far apparire tutti con un'intelligenza superiore rispetto a quella reale constatata tramite colloqui, ipotesi confermata tra l'altro dai colleghi che per validare le nostre ipotesi vedevamo l ostesso paziente in cieco confrontando poi i nostri risultati.

    vi faccio un ulteriore esempio per essere chiaro
    ragazzo di 17 anni, con licenza media, che ha ottenutto un punteggio di 21 e che anche dal colloquio si evinceva un ritardo mentale lieve.
    Se lo faccio rientrare nella tabella dei 14 anni allora il suo punteggio cadrÓ sotto il 5░ centile classificandosi come soggetto del gruppo V ovvero soggetto debole, sinonimo di ritardo grave omoderato-grave.
    Se invece decido di usare la taratura italiana per ricavare il QI in rapporto all'etÓ lo inserisco nella fascia 16-20 e con 21 punti avrebbe un QI di 69 che confermerebbe il ritardo lieve ma se poi lo calcolo in base al livello di istruzione ottengo un QI di 77 che comunque Ŕ un funzionamento cognitivo limite.

    2)quindi quale seguire? e perchŔ queste differenze significative??

    Se poi prendiamo altri casi...uno ragazzo di 31 anni, licenza media, che ha dato 27 risposte si colloca nel gruppo IV ovvero soggetto d'intelligenza nettamente inferiore alla media e questo combaciava pure dal colloquio ma se vogilamo convertirlo in QI ecco la sorpresa perchŔ avremmoun QI di 96 quindi perfettamente normale.

    3) perchŔ questa discrepanza e direi errori nella taratura italiana?

    4) esiste un modo corretto per convertire allora sti raw in QI?

    ho passato 3 giorni leggendo 3d vecchi sull'argomento ma non ho trovato risposte esaustive

    grazie

  2. #2
    Partecipante
    Data registrazione
    18-01-2005
    Residenza
    sardegna
    Messaggi
    45

    Riferimento: Matrici Progressive di Raven (PM38) e problemi vari

    ho chiamato O.S e mi hanno detto che nel manuale ci sono solo le tabelle che permettono la conversione dei punteggi in percentili! ma allora queste tabelle per calcolare il rispettivo QI dove sono??
    Ultima modifica di magicbox : 21-11-2012 alle ore 14.14.23

Privacy Policy