• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 15
  1. #1
    Partecipante
    Data registrazione
    20-03-2009
    Messaggi
    32

    Aprire un centro di....

    Ciao a tutti!
    Riprendo la discussione appena chiusa sull'aprire un centro psicopedagogico;
    io, insieme ad altri colleghi, sto cercando di far partire una cosa che vorremmo chiamare "centro di psicologia e psicoterapia".
    Il nostro scopo è quello di offrire un servizio di qualità, partendo dalle nostre diverse esperienze, e proporci con una serie di iniziative formative per farci conoscere sul territorio.
    Qualcuno di voi ha esperienze, consigli, dritte, perplessità da condividere?

  2. #2
    L'avatar di crissangel
    Data registrazione
    11-09-2006
    Residenza
    Veneto [behind an unbreakable window]
    Messaggi
    2,889
    Blog Entries
    4

    Riferimento: Aprire un centro di....

    Ciao
    ecco, questo è un argomento differente in quanto si parla di un centro con finalità diverse. Mi fa piacere tu abbia aperto questa discussione e confido nella partecipazione dei colleghi qui presenti.
    Per avere qualche spunto in più relativamente alle risposte che puoi ottenere, potresti specificare meglio alcuni aspetti: il territorio in cui operate, il vostro target, le specializzazioni di ognuno, i destinatari dei vostri progetti formativi.
    In bocca al lupo!
    Sei un professionista? Servizio Supervisioni e E-book per professionisti

    Per la tua formazione post laurea, dai un'occhiata alle proposte di Opsonline:
    Corsi d'aula
    Corsi on line
    Webinar

    Regolamento Forum



    Innanzitutto, l'uomo normale è solo un'astrazione

  3. #3
    Partecipante
    Data registrazione
    20-03-2009
    Messaggi
    32

    Riferimento: Aprire un centro di....

    Hai ragione, crissangel, anche se, al momento attuale, preferisco non specificare troppo: lascio fluire un po' le idee dei partecipanti del forum, da cui poi credo che potrò avere una serie di spunti ottimali!

    Citazione Originalmente inviato da crissangel Visualizza messaggio
    Ciao
    ecco, questo è un argomento differente in quanto si parla di un centro con finalità diverse. Mi fa piacere tu abbia aperto questa discussione e confido nella partecipazione dei colleghi qui presenti.
    Per avere qualche spunto in più relativamente alle risposte che puoi ottenere, potresti specificare meglio alcuni aspetti: il territorio in cui operate, il vostro target, le specializzazioni di ognuno, i destinatari dei vostri progetti formativi.
    In bocca al lupo!

  4. #4
    Matricola
    Data registrazione
    20-10-2006
    Residenza
    milano
    Messaggi
    22

    Riferimento: Aprire un centro di....

    Ciao!!!!Anche io sarei interessata a condividere qualche esperienza.
    Soprattutto la cosa più difficile per me è capire che tipo di "forma giuridica" dargli.
    Anche io in attesa di consigli e di condivisione!

    Un saluto

  5. #5
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di GIUNONE
    Data registrazione
    20-01-2005
    Residenza
    Iperuranio
    Messaggi
    1,443
    Blog Entries
    1

    Riferimento: Aprire un centro di....

    Ciao, Zefiro. Esattamente come diceva Criss, per avere un pò più di risposte e soprattutto aprire un confronto è necessario che tu dia un minimo di informazioni a chi ti legge, bastano le vostre specializzazioni e le idee di fondo su cui vorreste imperniare il vostro progetto , altrimenti diviene difficile focalizzare l'argomento e fornire risposte adeguat. Il bello del forum è proprio la condivisione e per la nostra Community è importante che sia utile e produttiva per tutti, sia per chi vuol "ricevere" che per chi vuol "dare" idee, e che dia la possibilità di socializzareriflessioni ed esperienze. Sicuramente il thread che hai aperto è molto interessante e può essere fonte di ricchi scambi
    Ultima modifica di GIUNONE : 10-12-2012 alle ore 19.39.11

  6. #6
    Partecipante
    Data registrazione
    20-03-2009
    Messaggi
    32

    Riferimento: Aprire un centro di....

    Ok, rifaccio!
    Insieme ad alcuni colleghi vorremmo aprire un centro di psicologia, puntando a offrire una serie di servizi per le famiglie e i bambini, spaziando dal sostegno alla genitorialità fino al laboratorio sulle coppie.
    Ci piacerebbe lavorare sul territorio (siamo di bergamo), con dei progetti mirati, collaborando magari con le scuole e le altre agenzie del territorio.
    Siamo tutti psicologi e psicoterapeuti (già fatti o in formazione).
    Abbiamo un po' di idee e ci piace lanciarci.
    Avete qualche consiglio, osservazione, critica, dubbio da condividere con noi?
    Per la forma giuridica, avevo letto tempo fa nel forum che ognuno facesse la propria partita iva, senza necessariamente creare uno studio associato. Basta ovviamente non denominarsi studio associato, ma centro di psicologia.

  7. #7
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    13-03-2005
    Residenza
    roma
    Messaggi
    128

    Riferimento: Aprire un centro di....

    credo che il tuo progetto sia bello ed è quello che la maggior parte dei clinici che conosco, me compresa, vorrebbe fare nel suo territorio (io sono della prov. di napoli). Sicuramente conoscete già gli ambiti di intervento in cui lavorare e vedo che avete idee...quello che mi viene da dirvi sono delle cose anche banali, se vogliamo, cioè cercare sempre la collaborazione con altri tipi di professionisti, per lo + i medici, che, ahimè, sono quelli che più hanno credito e fiducia da parte delle persone. Per esempio, pensare ad un corso di preparazione al parto da proporre ad un centro di ginecologia privato? non tutti i consultori ne fanno di gratuiti, quindi, nel caso, è un'idea da proporre... una perplessità ce l'ho quando dici che vorreste collaborare con scuole ed agenzie del terriotorio, non perchè sia impossibile, ma immagino saprai che è cmq difficile in quanto le scuole non hanno soldi e i servizi del territorio, se intendi quelli pubblici, poche volte sono aperti a collaborare con realtà private giovani..ma questa è la realtà del sud, al nord magari è diverso. E poi lo dico per confrontarci, secondo me bisogna cmq provarci sempre e cercare collaborazioni ovunque. Un'ultima cosa: perchè non uno studio associato? quest'idea di avere ciascuno la sua partita iva e di non strutturarsi in una forma giuridica come associazione o cooperativa mi sembra strana, perchè in gener si fa il contrario, motivati soprattutto dal fatto che si risparmia su tasse, etc. e si crea di più la motivazione e lo spirito di gruppo nella condivisione di un mission ed obiettivi comuni...come mai una scelta simile?

  8. #8
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    28-05-2006
    Residenza
    Padova
    Messaggi
    574

    Riferimento: Aprire un centro di....

    anch'io avevo idea simile, sono a Padova, e il fatto di fare ognuno partita iva da quello che mi sono informata è la soluzione migliore.
    l'associazione ricordo che è NO PROFIT!!!!!!!gli utili non possono essere divisi tra i soci. se uno pensa all'attività da svolgerci come il proprio lavoro che ti deve dare da vivere si parte già male...per cui è molto più onesto e corretto l'approccio di zefiro.tra l'altro, ho 2 amiche che alla fine hanno fatto proprio così, perchè le altre forme sono costose non tanto per l'avvio, ma per le tasse e la gestione
    La mia idea era di aprire doposcuola specialistico, a cui affiancare, nel tempo, attività di psicomotricità (sono anche psicomotricista), e mi piacerebbe molto condurre gruppi, e poi corsi per genitori, famiglie ecc...Avrei 2 amiche interessate,ma le vedo tentennare. Se qualcuno di Padova e dintorni è interessato....

  9. #9
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: Aprire un centro di....

    Citazione Originalmente inviato da zefiro1980 Visualizza messaggio
    Per la forma giuridica, avevo letto tempo fa nel forum che ognuno facesse la propria partita iva, senza necessariamente creare uno studio associato. Basta ovviamente non denominarsi studio associato, ma centro di psicologia.
    Citazione Originalmente inviato da kerokero Visualizza messaggio
    anch'io avevo idea simile, sono a Padova, e il fatto di fare ognuno partita iva da quello che mi sono informata è la soluzione migliore.
    l'associazione ricordo che è NO PROFIT!!!!!!!gli utili non possono essere divisi tra i soci. se uno pensa all'attività da svolgerci come il proprio lavoro che ti deve dare da vivere si parte già male...per cui è molto più onesto e corretto l'approccio di zefiro.tra l'altro, ho 2 amiche che alla fine hanno fatto proprio così, perchè le altre forme sono costose non tanto per l'avvio, ma per le tasse e la gestione
    quindi secondo te la soluzione migliore è che ognuno abbia la propria p.iva e condividano lo stesso spazio, che non si chiamerà "studio associato" bensì "centro di psicologia"?

    Ma se uno facesse un'associazione culturale (o altri tipi di associazione, illuminatemi ) per organizzare serate a tema, corsi, ecc....e poi OGNUNO con la propria p.iva avesse uno studio all'interno di questa associazione per erogare prestazioni professionali fatturando con la propria p.iva secondo voi si potrebbe fare o non è in regola?

  10. #10
    L'avatar di crissangel
    Data registrazione
    11-09-2006
    Residenza
    Veneto [behind an unbreakable window]
    Messaggi
    2,889
    Blog Entries
    4

    Riferimento: Aprire un centro di....

    Io vi consiglierei (cosa che credo di fare anche io essendosi ormai chiuso un periodo relativamente lunghetto e sicuramente molto intenso di collaborazione presso l'asl) di prendere appuntamento presso il vostro ordine di riferimento. Per esempio quello del veneto prevede un servizio gratuito di consulenza per gli aspetti legali, fiscali e di avvio della professione. Ero andato ormai diversi anni fa, assieme ad una collega, per avere notizia relative alle diverse forme di associazionismo.
    Non sono in grado di dirvi molto: come ho detto sono passati alcuni anni e non ho mai utilizzato e rese concrete le informazioni ricevute poiché all'epoca mi sono poi ritrovato a fare un percorso professionale diverso. Di sicuro, la forma più economica è quella di avere uno spazio in condivisione con altri colleghi dove ognuno ha la propria partita iva. Lo studio associato penso sia una delle soluzioni più costose.
    Le Associazioni, come diceva Kerokero, sono appunto no profit, inoltre è necessario avere uno statuto e un consiglio di amministrazione con un numero di persone sufficiente a ricoprire le varie cariche. Come associazione dovrebbe esserci una partita iva intestata e gli introiti che devono essere rendicontati e messi in bilancio non potrebbero appunto essere distribuiti tra i soci a mò di guadagno personale. Se poi entro l'associazione c'è la possibilità di portare avanti un progetto (sportelli di ascolto, progetto sollievo per familiari di malati di alzheimer ecc) o un servizio particolare da parte di un singolo professionista, quello credo si possa fare, usando la propria partita iva...solo che in questo caso le spese di gestione aumentano.
    Comunque ripeto, dal momento che è gratuita, io vi consiglierei di chiedere una consulenza presso l'ordine
    Sei un professionista? Servizio Supervisioni e E-book per professionisti

    Per la tua formazione post laurea, dai un'occhiata alle proposte di Opsonline:
    Corsi d'aula
    Corsi on line
    Webinar

    Regolamento Forum



    Innanzitutto, l'uomo normale è solo un'astrazione

  11. #11
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    28-05-2006
    Residenza
    Padova
    Messaggi
    574

    Riferimento: Aprire un centro di....

    Johnny, sono appena stata dalla commercialista, e ti riporto quanto dettomi, anche perchè le ho posto proprio il tuo interrogativo...Lei mi ha detto, in sostanza e schiettamente, che se apri un'associazione che non ha NULLA a che fare con le attività dello psicologo o similari, come ad esempio un'associazione sportiva, allora puoi anche farlo, altrimenti dice che c'è conflitto, si rischia di più e vieni beccato subito, perchè ha detto che stanno facendo controlli a manetta, e mi ha detto che hanno già beccato 3 "false associazioni" solo in questo mese solo a Padova.........quindi ha detto di non rischiare assolutamente, e anche lei suggerisce partita iva, che a conti fatti col regime dei minimi veramente non spendi niente (nel senso che è poco)..abbiamo fatto un esempio pratico e ti dirò che mi ha molto convinta.
    Anche lei rimane ogni volta allibita della domanda, esplicita o implicita, che spesso le rivolgono, del tipo "come si fa a guadagnare con l'associazione". non si può, è un presupposto sbagliato,se poi si ragiona "tutti fanno così" si vede infatti l'italia che bene che sta andando con questo modo di pensare..e oltre alla questione etica, che per me è importante, dice che appunto oggi come oggi i controlli sono tanti e che si rischia grosso. Questo quanto dettomi. Spero possa esserti d'aiuto.
    ah, io questa consulenza l'ho avuta gratuita presso l'informagiovani della mia città.
    Ultima modifica di kerokero : 26-02-2013 alle ore 15.36.27

  12. #12
    Partecipante
    Data registrazione
    20-03-2009
    Messaggi
    32

    Riferimento: Aprire un centro di....

    Io ho mandato una richiesta simile all'Ordine degli Psicologi della Lombardia....Vi aggiornerò...

  13. #13
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: Aprire un centro di....

    Citazione Originalmente inviato da kerokero Visualizza messaggio
    Johnny, sono appena stata dalla commercialista, e ti riporto quanto dettomi, anche perchè le ho posto proprio il tuo interrogativo...Lei mi ha detto, in sostanza e schiettamente, che se apri un'associazione che non ha NULLA a che fare con le attività dello psicologo o similari, come ad esempio un'associazione sportiva, allora puoi anche farlo, altrimenti dice che c'è conflitto, si rischia di più e vieni beccato subito, perchè ha detto che stanno facendo controlli a manetta, e mi ha detto che hanno già beccato 3 "false associazioni" solo in questo mese solo a Padova.........quindi ha detto di non rischiare assolutamente, e anche lei suggerisce partita iva, che a conti fatti col regime dei minimi veramente non spendi niente (nel senso che è poco)..abbiamo fatto un esempio pratico e ti dirò che mi ha molto convinta.
    Anche lei rimane ogni volta allibita della domanda, esplicita o implicita, che spesso le rivolgono, del tipo "come si fa a guadagnare con l'associazione". non si può, è un presupposto sbagliato,se poi si ragiona "tutti fanno così" si vede infatti l'italia che bene che sta andando con questo modo di pensare..e oltre alla questione etica, che per me è importante, dice che appunto oggi come oggi i controlli sono tanti e che si rischia grosso. Questo quanto dettomi. Spero possa esserti d'aiuto.
    ah, io questa consulenza l'ho avuta gratuita presso l'informagiovani della mia città.

    ah ok grazie ho fatto quella domanda proprio perché non so assolutamente nulla a riguardo quindi ora ho le idee più chiare: l'associazione culturale non ha scopo di lucro.

    Allora visto che sono psicologo aprirò un'associazione culturale di cucina tailandese, magari qualche cuoco aprirà un'associazione di psicologia.
    Scusate la battuta ma viene spontanea: se uno non può aprire un'associazione culturale inerente ai propri studi perché c'è conflitto, allora l'offerta scade verso il basso...non trovate?

    Citazione Originalmente inviato da zefiro1980 Visualizza messaggio
    Io ho mandato una richiesta simile all'Ordine degli Psicologi della Lombardia....Vi aggiornerò...
    ok facci sapere

  14. #14
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    28-05-2006
    Residenza
    Padova
    Messaggi
    574

    Riferimento: Aprire un centro di....

    no scusami, il conflitto c'è se tu apri un'associazione che ha scopo di offrire servizi psicologici gratuiti e poi all'interno della stessa offri gli stessi servizi a pagamento, non vedo cosa ci sia di strano, scusa sai ma la tua battuta è assurda, nessuno ti vieta di aprire un'associazione di qualsiasi cosa tu voglia, solo che lo scopo non è lucrarci

  15. #15
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    19-10-2008
    Messaggi
    457

    Riferimento: Aprire un centro di....

    [QUOTE=crissangel;2709732]Io vi consiglierei (cosa che credo di fare anche io essendosi ormai chiuso un periodo relativamente lunghetto e sicuramente molto intenso di collaborazione presso l'asl)


    collaboravi presso l' asl con un contratto o con partita iva?

Privacy Policy