• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7
  1. #1
    Ospite non registrato

    Delucidazioni test wais

    Salve a tutti!
    Anni fa mi somministrarono il test wais ottenendo uin punteggio di 120; la cosa non chiara è che all'interno erano presenti valori quali 150 e 130. La persona che mi sottopose il test mi disse che quelli erano valori "Potenziali" del mio qi...PEr caso voi sapete qualcosa di tutto ciò?

    PS è vero che con le matrici di Raven si possono ottenere punteggi molto diversi dal wais? e che una persona può brillare in uno di questi due test benchè nell'altro sia stato scarsa?

    GRAZIE E CIAO

  2. #2
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    12-03-2003
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    83

    Re: Delucidazioni test wais

    Originariamente postato da Arleigh Burke
    Salve a tutti!
    Anni fa mi somministrarono il test wais ottenendo uin punteggio di 120; la cosa non chiara è che all'interno erano presenti valori quali 150 e 130. La persona che mi sottopose il test mi disse che quelli erano valori "Potenziali" del mio qi...PEr caso voi sapete qualcosa di tutto ciò?

    La WAIS valuta capacità verbali e di performance. E' quindi possibile ottenere una valutazione del QI per ognuno di questi ambiti. Quotando il test si ottengono dei punteggi grezzi che poi verranno trasformati in punteggi ponderati per il calcolo del QI, attraverso delle tabelle inserite nel manuale.

    [i]PS è vero che con le matrici di Raven si possono ottenere punteggi molto diversi dal wais? e che una persona può brillare in uno di questi due test benchè nell'altro sia stato scarsa?
    Il Raven valuta l'intelligenza visuospaziale di un individuo. Non tutti gli intellettivi sono uguali, permettono di conoscere aree cognitive diverse.
    L'Alexander, ad esempio valuta anche la coordinazione visuomitoria di un individuo, che non ha niente a che fare con la sua intelligenza verbale.
    Io lavoro con persone sorde e il Raven e l'Alexander mi permettono di valutare le capacità intellettive di un individuo senza che le sue difficoltà di linguaggio possano interferire.
    Spero di esserti stata d'aiuto.
    Micia
    There are only two tragedies in life: one is not getting what one wants, the other is getting it.(Oscar Wilde)

  3. #3
    Ospite non registrato
    grazie molte per la delucidazione, a chi mi devo rivolgere nel caso volessi provare il Raven?
    ciao!

  4. #4
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    12-03-2003
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    83
    Originariamente postato da Arleigh Burke
    a chi mi devo rivolgere nel caso volessi provare il Raven?
    In questo non posso aiutarti. Nel servizio in cui lavoro lo utilizziamo, ma non è un gioco. Lo somministriamo se pensiamo ci sia la reale necessità di valutare certi aspetti cognitivi di un soggetto.
    Micia
    There are only two tragedies in life: one is not getting what one wants, the other is getting it.(Oscar Wilde)

  5. #5
    Ospite non registrato
    Capisco, ciao e grazie!

  6. #6
    Partecipante Esperto L'avatar di Santiago
    Data registrazione
    27-03-2004
    Messaggi
    471
    Ogni test ha una dimensione ludica... e per fortuna!

    Santiago
    "Soltanto i pesci non sanno che è acqua quella in cui nuotano, così gli uomini sono incapaci di vedere i sistemi di relazione che li sostengono" L. Hoffmann

  7. #7
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    12-03-2003
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    83
    Originariamente postato da Santiago
    Ogni test ha una dimensione ludica... e per fortuna!

    Santiago
    Quello che intendevo è che non li somministro per divertirmi con gli amici, ma per lavoro.
    Logicamente i test devono essere un minimo piacevoli e sta al terapeuta mettere a proprio agio il paziente per non fargli vivere il test come un esame. Con i bambini e più semplice, gli adulti sono consapevoli che li stiamo valutando.
    Micia
    There are only two tragedies in life: one is not getting what one wants, the other is getting it.(Oscar Wilde)

Privacy Policy