• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3
  1. #1
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    30-09-2008
    Messaggi
    249

    Segreto professionale: codice deontologico VS penale

    spero di essere nella sezione giusta.

    sto svolgendo "esercizi pratici" sul codice deontologico in vista dell'EDS e ho un dubbio importante sul segreto professionale.

    Da un lato ho gli artt 11,12, 13 del CD psicologo.

    Dall'altro gli artt 200 e 365 (mi sembra) del codice penale.

    Da un lato ho un TU che non mi inserisce nelle professioni sanitarie, dall'altro ho leggi che regolamentano L'IVA che mi inseriscono nelle professioni sanitarie.

    Quindi, da un lato sono esonerata dalla denuncia, dall'altra dovrei farla per forza.
    Sono confusa.

    In breve:

    viene da me uno che dice di aver ammazzato qualcuno.
    Che faccio? ho obbligo di referto (privato) o denuncia (pubblico) o no? E cambia qualcosa se invece ha stuprato, vuole stuprare, o altri reati? e se mi dice che è stato il tizio X e non lui?

    grazie

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di BigFish81
    Data registrazione
    11-06-2012
    Messaggi
    159

    Riferimento: Segreto professionale: codice deontologico VS penale

    Interessante discussione, anch'io mi sono sempre chiesto come si deve comportare uno psicologo di fronte a casi del genere. La situazione più terribile che mi viene in mente è quella in cui un paziente confessi di essere un pedofilo: andrei letteralmente in crisi....
    Purtroppo non so risponderti, l'unico ragionamento che posso fare è che credo che vada fatta una distinzione, tra la confessione di un reato commesso e il desiderio di compierlo.
    Nel secondo caso non credo che il nostro ordinamento giuridico preveda un processo alle intenzioni. In fondo lo psicoterapeuta e lo psichiatra lavorano anche su questi tipi di disturbo (volontà di uccidere, stuprare, ecc...).
    Nel primo caso, invece, buio completo. Non so il "segreto professionale" fin dove arriva.
    Spero qualcuno conosca la risposta.
    La conoscenza parla ma la saggezza ascolta (Jimi Hendrix)

  3. #3
    Partecipante
    Data registrazione
    05-03-2005
    Residenza
    provincia Varese
    Messaggi
    53

    Riferimento: Segreto professionale: codice deontologico VS penale

    Una volta mi avevano spiegato che se qualcuno aveva commesso un reato e la cosa si fermava lì non si aveva l'obbligo di denuncia - per cui rimane il segreto - se invece il reato riguarda minori (tipo pedofilia) o l'intenzione a reiterare il reato - come un serial killer - allora esiste l'obbligo a denunciarli.

Privacy Policy