• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 9 di 9
  1. #1
    Matricola L'avatar di Luz Marina
    Data registrazione
    20-08-2012
    Residenza
    UK
    Messaggi
    16

    UMBRIA: mettersi in proprio in tempi di crisi economica??.....

    ciao a tutti. vivo all'estero (inghilterra) al momento ma sto pensado di tornare in Italia (lunga da spiegare i motivi di una decisione che molti giudicheranno 'da pazza'). qui lavoro usando la CBT applicata a disturbi d'ansie, depressione, insomnia, panic disorders, long term conditions come diabete, cancer, problemi polmonari......
    ovviamente, avendo 35 anni sono tagliata fuori da concorsi che cmq, a priori non farei visto che spesso si sa gia' chi e' il predestinatoe francamente non mi va di sprecare il mio tempo.

    pensavo invece di mettermi in proprio anche se ancora non so se da sola o con qualche collega, ma penso che l'unione fa la forza. le mie domande sono:

    1) com'e la situazione in Umbria (a perugia in particilare) al momento per la psicologia? manco da parecchio (6 anni) e non sono molto informata.
    2) dove mi dovrei informare per aprire uno studio privato? quali sono le burocrazie? ma poi me lo consigliereste?
    3) l'ordine degli psicologi mi potrebbe aiutare in qualche modo?
    4) c'e' qualcuno che pensa a mettersi in proprio e magari crease una associazione? ho letto che mettere su un associazione e' meno oneroso/rischioso delle cooperative o delle onlus. se qualcuno e' interessato mi mandi un messaggio privato.

    io penso di arrivare in Italia per max Dicembre, saro' di nuovo via all'estero per 2 max 3 mesi ma poi saro' in pianta stabile a perugia.

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: UMBRIA: mettersi in proprio in tempi di crisi economica??

    Ciao Luz Marina, decisione molto coraggiosa, sia di tornare in Italia dall'UK, sia di avviarsi in proprio. Non conosco la situazione specifica della regione Umbria, quindi mi permetto di rispondere solo alle altre domande
    - riguardo ai concorsi, non ci sono limiti d'età, tranne per quelli delle forze armate. Gli altri concorsi possono richiedere sia la sola abilitazione come psicologo, sia anche il titolo di psicoterapeuta. Come hai già intuito però il funzionamento effettivo dei concorsi pubblici in Italia è diverso da quello dei paesi civili e meritocratici, si rtatta infatti al 99% di stabilizzazioni di personale precario oppure di formalizzare collaboratori già presenti oppure di sistemare figli, parenti, amanti, amici, amici di amici, ecc. Ovviamente non sempre è così, ma appunto, non siamo in UK.
    - l'ordine può aiutarti a metterti in proprio? tendenzialmente poco poiché la grande maggioranza dei consiglieri sono dipendenti pubblici o sono psi che hanno iniziato in epoca preistorica, quindi non hanno avuto grandi sbattimenti per trovare lavoro né hanno dovuto confrontarsi con il mercato, in particolare con questo mercato di oggi, ipercompetitivo, ipersaturo e con possibilità di spesa per le famiglie ridotte praticamente allo zero, visto che spesso non ci sono i soldi manco per mangiare. Ovviamente ci sono eccezioni, comeil consigliere Piccinini dell'ordine psicologi del Lazio, giovane imprenditore che ha creato anche questa realtà viva e moderna qual è Ops. Però, l'ordine può metterti a disposizione una consulenza gratuita con il commercialista e con l'avvocato, quindi puoi chiedere appuntamento e sfruttare ciò (controlla sul sito del tuo ordine), e poi sempre sul sito dell'ordine puoi trovare segnalazione di seminari gratuiti o di materiali utili. Per il resto, è un ente autoreferenziale e burocratico
    - per gli aspetti fiscali, melgio chiedere a un commercialista, tendenzialmente chi si avvia prima dei 35 anni c'è l'ex -regime dei minimi, che quest'anno presenta un'aliquota bassa, del 5%. Se però hai 35 anni non si può (credo...meglio chiedere a un comm), ma ci sono migliaia di regimi possibili, troverai con il tuo comm quello più conveniente. Ovviamente conveniente si fa per dire, anche in questo caso non siamo in UK e il prelievo fiscale è mediamente molto alto rispetto ad altri paesi europei (sia della comunità europea che extra, come la svizzera). Insomma ogni trimestre (nel regime ordinario) c'è da fare un sostanzioso giroconto allo Stato, che è un socio invisibile di tutti i professionisti e gli imprenditori italiani, con quote spesso maggiori del 50%.
    Il problema cmq è:
    - individuare un target: e in fondo se sai lavorare sull'ansia, penso che anche in umbra ci siano persone con questo disturbi...se non altro, a Perugia c'è più di un'università, quindi l'ansia da esami sicuramente c'è!
    - far conoscere i tuoi servizi a quel target. In Italia, a differenza dei paesi anglosassoni, il marketing della professione di psicologo è ancora sottosviluppato, ma puoi trovare cmq materiali utili e pionieristici cercando "marketink psicologo" e simili, a questo proposito l'Ordine della Lombradia, dell'Emilia Romagna e della Toscana hanno realizzato diversi materiali utili e inchieste sui settori in crescita.
    Poi frequenta questo forum...è il punto di riferimento in Italia per i giovaniprofessionisti e c'è sempre uno scambio di esperienze e suggerimenti In bocca al lupo!

  3. #3
    Matricola L'avatar di Luz Marina
    Data registrazione
    20-08-2012
    Residenza
    UK
    Messaggi
    16

    Re: Riferimento: UMBRIA: mettersi in proprio in tempi di crisi economi

    Citazione Originalmente inviato da ste203xx Visualizza messaggio
    Ciao Luz Marina, decisione molto coraggiosa, sia di tornare in Italia dall'UK, sia di avviarsi in proprio. Non conosco la situazione specifica della regione Umbria, quindi mi permetto di rispondere solo alle altre domande
    - riguardo ai concorsi, non ci sono limiti d'età, tranne per quelli delle forze armate. Gli altri concorsi possono richiedere sia la sola abilitazione come psicologo, sia anche il titolo di psicoterapeuta. Come hai già intuito però il funzionamento effettivo dei concorsi pubblici in Italia è diverso da quello dei paesi civili e meritocratici, si rtatta infatti al 99% di stabilizzazioni di personale precario oppure di formalizzare collaboratori già presenti oppure di sistemare figli, parenti, amanti, amici, amici di amici, ecc. Ovviamente non sempre è così, ma appunto, non siamo in UK.
    - l'ordine può aiutarti a metterti in proprio? tendenzialmente poco poiché la grande maggioranza dei consiglieri sono dipendenti pubblici o sono psi che hanno iniziato in epoca preistorica, quindi non hanno avuto grandi sbattimenti per trovare lavoro né hanno dovuto confrontarsi con il mercato, in particolare con questo mercato di oggi, ipercompetitivo, ipersaturo e con possibilità di spesa per le famiglie ridotte praticamente allo zero, visto che spesso non ci sono i soldi manco per mangiare. Ovviamente ci sono eccezioni, comeil consigliere Piccinini dell'ordine psicologi del Lazio, giovane imprenditore che ha creato anche questa realtà viva e moderna qual è Ops. Però, l'ordine può metterti a disposizione una consulenza gratuita con il commercialista e con l'avvocato, quindi puoi chiedere appuntamento e sfruttare ciò (controlla sul sito del tuo ordine), e poi sempre sul sito dell'ordine puoi trovare segnalazione di seminari gratuiti o di materiali utili. Per il resto, è un ente autoreferenziale e burocratico
    - per gli aspetti fiscali, melgio chiedere a un commercialista, tendenzialmente chi si avvia prima dei 35 anni c'è l'ex -regime dei minimi, che quest'anno presenta un'aliquota bassa, del 5%. Se però hai 35 anni non si può (credo...meglio chiedere a un comm), ma ci sono migliaia di regimi possibili, troverai con il tuo comm quello più conveniente. Ovviamente conveniente si fa per dire, anche in questo caso non siamo in UK e il prelievo fiscale è mediamente molto alto rispetto ad altri paesi europei (sia della comunità europea che extra, come la svizzera). Insomma ogni trimestre (nel regime ordinario) c'è da fare un sostanzioso giroconto allo Stato, che è un socio invisibile di tutti i professionisti e gli imprenditori italiani, con quote spesso maggiori del 50%.
    Il problema cmq è:
    - individuare un target: e in fondo se sai lavorare sull'ansia, penso che anche in umbra ci siano persone con questo disturbi...se non altro, a Perugia c'è più di un'università, quindi l'ansia da esami sicuramente c'è!
    - far conoscere i tuoi servizi a quel target. In Italia, a differenza dei paesi anglosassoni, il marketing della professione di psicologo è ancora sottosviluppato, ma puoi trovare cmq materiali utili e pionieristici cercando "marketink psicologo" e simili, a questo proposito l'Ordine della Lombradia, dell'Emilia Romagna e della Toscana hanno realizzato diversi materiali utili e inchieste sui settori in crescita.
    Poi frequenta questo forum...è il punto di riferimento in Italia per i giovaniprofessionisti e c'è sempre uno scambio di esperienze e suggerimenti In bocca al lupo!

    grazie per la tua risposta. ti dico la verita' che a volte mi prende il panico se penso a quello che mi aspetta. non ho ancora lasciato il mio lavoro qui quindi il grande passo iniziale non e' stato fatto e onestamente non so come mi sentiro' subito dopo avere detto 'basta, me en vado!. so che i rischi sono tanti e spero davvero di farcela. ma ti dico anche la verita', se poi mi trovassi a fare qualcos'altro alla fine, andrebbe bene lo stesso. sono stufa degli UK. ho imparato tanto e penso che nessun tirocio in Italia mi avrebbe mai dato tanto. ma emotivamente non sono felice qui. oggi facevo l'assessment ad un paziente il quale era in malattia causa depressione/ansia. lui, 50enne, diceva che aveva un bel lavoro, ben pagato, ma non era felice cmq e sentiva l'asia del: 'e adesso cosa?....e ti dico la verita' ne ho incontrati tanti di pazienti ricchi o cmq benestanti, con un buon lavoro ma unhappy!! certo, cambiare lavoro qui e anche cambiare carriera e' molto piu' fattibile che in Italia. ma non voglio arrivare anche io a 50, con piu' soldi in tasca ma depressa. quindi speriamo bene.

    la cosa dei concorsi mi sa nuova. sapevo che c'era un limite di eta'. buona a sapersi, ma come hai ribadito tu, non sarebbero mai meritocratici e voglio evitare incavolature.

    ora mi informero' con mio ordine. non sapevo nemmeno di poter usufruire di un commercialist/avvocato gratis!! yuppie!!...speriamo bene anche su questo lato.

    sai, l'unica cosa che un pochino mi fa pensare e' la possibilita' di fare in Italia quello che faccio ora qui: mi spiego. mi hanno pagato un CBT course per trattare disturbi depressivi/ansia e compagnia bella. qui faccio assessment, prevenzione e ....cura (anche se ocn un num molto limitato di sedute). quast'ultima in Italia non mi sarebbe permessa per legge visto che sono solo psicologa e non psicoterapeuta, giusto? se poi il paz sembra presentare problematiche maggiori, allora lo mando dal clinical psychologist (che ha una formazione molto diversa dalla nostra) or dal psicoterapeuta. io vorrei continuare a fare quello che faccio qui perche' penso di poterlo fare bene. vorrei provare a trasferire il modello che segui qui in Italia ma non so quali siano le mie limitazioni.....e non so se ho lo stomaco di iniziare 4 anni di scuola di psicoterapia....mamma che bordello!!!

    cmq grazie mille per i tuoi consigli!!

  4. #4
    Matricola L'avatar di Luz Marina
    Data registrazione
    20-08-2012
    Residenza
    UK
    Messaggi
    16

    Re: UMBRIA: mettersi in proprio in tempi di crisi economica??.....

    per Francesca di Roma che tanto gentilmente mi ha mandato un msg privato: scusa ma sembra che ancora non sia abilitata a mandarne dei miei (). usa la mia email monicat.andrea@yahoo.co.uk per il momento...a presto

  5. #5
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    12-08-2010
    Messaggi
    72

    Riferimento: UMBRIA: mettersi in proprio in tempi di crisi economica??

    Come mai vorresti tornare, se posso chiedere? Sei proprio sicura che la causa dell'infelicità sia nel fatto di vivere in uk? La situazione in italia è molto frustrante per tutti e , anche con il sole che spacca le pietre, è difficile non essere depressi se non entrano soldi e non viene riconosciuto il proprio lavoro.

  6. #6
    Matricola L'avatar di Luz Marina
    Data registrazione
    20-08-2012
    Residenza
    UK
    Messaggi
    16

    Re: Riferimento: UMBRIA: mettersi in proprio in tempi di crisi economi

    Citazione Originalmente inviato da LateralTalking Visualizza messaggio
    Come mai vorresti tornare, se posso chiedere? Sei proprio sicura che la causa dell'infelicità sia nel fatto di vivere in uk? La situazione in italia è molto frustrante per tutti e , anche con il sole che spacca le pietre, è difficile non essere depressi se non entrano soldi e non viene riconosciuto il proprio lavoro.
    perche' voglio tornare nella padella??? motivi personali su cui preferirei non divulgarmi troppo. e cmq sia chiaro che non e' che l'inghilterra ed il vivere qui sia la causa della mia infelicita'. mi piace questo paese e provero' sempre un senso di rispetto per gli inglesi che riescono a pensare in maniera prattica e quasi scientifica quando si tratta di lavoro (utopia per l'Italia al momento).

    sono arrivata qui quasi 6 anni fa, con dei progetti e delle idee, e anche con mille insicurezze determinate molto dal venire da un contesto come dici tu frustrante come quello italiano dove il senso di self esteem puo' finire sotto le pietre. ho ottenuto in buena parte quello che volevo e so anche bene che le cose non sono cambiate molto in Italia da che me ne sono andata.

    che cosa penso di ottenere? non lo so, vediamo!!...torno con idee, progetti e tanta voglia di provare a cambiare qualcosa. so anche che questo e' quello che stanno cercando di fare altri milioni di psicologi da molto prima di me e che dall'Italia non sono mai partiti.....magari falliro' ....scenario possibile! ma voglio giocarmi le mie carte ora...per cui mi dico da sola 'tanti in bocca al lupo' ......

    tu sei umbro/a?

  7. #7
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    12-08-2010
    Messaggi
    72

    Riferimento: UMBRIA: mettersi in proprio in tempi di crisi economica??

    No, non sono umbro e nemmeno psicologo, non ti posso aiutare da questo punto di vista. C'è un thread intitolato "chi non lavora da psicologo" che può farti riflettere, è giusto avere speranza ma allo stesso tempo confrontarsi con la dura realtà del mercato italiano. Inoltre penso che se abbiamo un'inquietudine di fondo, qualche problema più profondo da risolvere, difficilmente cambiare paese sarà la panacea per i ns mali, se non per un breve periodo iniziale, per poi precipitare di nuovo nell'insoddisfazione. Sono scettico solo perchè anche io ho desiderato genericamente "cambiare aria", e attraverso l'analisi ho capito che era un tentativo di fuga dai miei problemi, che però mi sarei portato dietro. In bocca al lupo per tutto quanto.

  8. #8
    Matricola L'avatar di Luz Marina
    Data registrazione
    20-08-2012
    Residenza
    UK
    Messaggi
    16

    Re: Riferimento: UMBRIA: mettersi in proprio in tempi di crisi economi

    Citazione Originalmente inviato da LateralTalking Visualizza messaggio
    No, non sono umbro e nemmeno psicologo, non ti posso aiutare da questo punto di vista. C'è un thread intitolato "chi non lavora da psicologo" che può farti riflettere, è giusto avere speranza ma allo stesso tempo confrontarsi con la dura realtà del mercato italiano. Inoltre penso che se abbiamo un'inquietudine di fondo, qualche problema più profondo da risolvere, difficilmente cambiare paese sarà la panacea per i ns mali, se non per un breve periodo iniziale, per poi precipitare di nuovo nell'insoddisfazione. Sono scettico solo perchè anche io ho desiderato genericamente "cambiare aria", e attraverso l'analisi ho capito che era un tentativo di fuga dai miei problemi, che però mi sarei portato dietro. In bocca al lupo per tutto quanto.
    apprezzo l'interesse grazie...ed in analisi ci sono gia' stata e non penso di aver bisogno di altro input a riguardo. cmq sono d'accordo su quello che dici: se stai male dentro puoi andare ovunque e quel malessere sara' il tuo compagno di viaggio silenzioso. in bocca al lupo anche a te.

  9. #9
    Matricola L'avatar di Luz Marina
    Data registrazione
    20-08-2012
    Residenza
    UK
    Messaggi
    16

    Re: UMBRIA: mettersi in proprio in tempi di crisi economica??.....

    domanda forse stupida: l'ordine ci fornisce un tariffario di quanto dovremmo chiedere alle persone quando usufruiscono dei nostri servizi. quanta autonomia abbiamo nel modificare queste cifre?. mi spiego, in tempo di crisi, quando le famiglie faticano ad arrivare alla fine del mese si preferisce provvedere ai bisogni fondamentali della famiglia a discapito di quelli individuali. forse dovremo considerare la possibilita' di offire supporto low cost. forse e' q.sa che molti fanno gia', la mia e' solo una domanda di chi e' fuori il contesto italiano da parecchio.

Privacy Policy