• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 2 di 2
  1. #1

    Grafologia: significato dei punti esclamativi

    Salve, è possibile determinare la personalità di una persona constatando che quando scrive, alla fine di ogni frase utilizza molteplici punti esclamativi (talvola abusandone) ?
    Cosa stanno a significare?

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di GIUNONE
    Data registrazione
    20-01-2005
    Residenza
    Iperuranio
    Messaggi
    1,443
    Blog Entries
    1

    Riferimento: Grafologia: significato dei punti esclamativi

    In Grafologia (ma questo vale in generale!), non si possono trarre conclusioni considerando un unico indice, occorre infatti una integrazione di indici di vario tipo e livello. Sarebbe tendenzioso e completamente inattendibile esprimere una valutazione su un unico elemento.

  3. #3

    Riferimento: Grafologia: significato dei punti esclamativi

    Citazione Originalmente inviato da GIUNONE Visualizza messaggio
    In Grafologia (ma questo vale in generale!), non si possono trarre conclusioni considerando un unico indice, occorre infatti una integrazione di indici di vario tipo e livello. Sarebbe tendenzioso e completamente inattendibile esprimere una valutazione su un unico elemento.
    Questo è ovvio.. mi riferivo, all'interno di una diagnosi che comunque necessità di più "esami" per poter essere fatta, i punti esclamativi in quale sfera emotiva si collocano e che dati della diagnosi vanno ad "arricchire"?

    Così ad occhio direi che uno che ad ogni frase piazza una catena di punti esclamativi sta comunicnado gioia e felicità.. Ma si tratterebbe di psicologia spicciola, magari sono proprio i soggetti che che tendono ad utilizzarli in maniera eccessiva che felici non lo sono affatto, in quanto tramite l'abuso di tale punteggiatura, cercano di veicolare uno stato d’animo gioioso e vitale che, in realtà, non gli appartiene (il troppo storpia, insomma) .

  4. #4
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: Grafologia: significato dei punti esclamativi

    questi ragionamenti riduzionisti e semplicistici sono tipici di quelle figure che si improvvisano "psicologi" senza esserlo e spesso utilizzano dei banali elementi (ad es. punti esclamativi nelle frasi) per confermare l'immagine del tutto personale che si sono fatti di chi gli sta di fronte.

  5. #5
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di GIUNONE
    Data registrazione
    20-01-2005
    Residenza
    Iperuranio
    Messaggi
    1,443
    Blog Entries
    1

    Riferimento: Grafologia: significato dei punti esclamativi

    Citazione Originalmente inviato da FallenAngela Visualizza messaggio
    Questo è ovvio.. mi riferivo, all'interno di una diagnosi che comunque necessità di più "esami" per poter essere fatta, i punti esclamativi in quale sfera emotiva si collocano e che dati della diagnosi vanno ad "arricchire"?

    Così ad occhio direi che uno che ad ogni frase piazza una catena di punti esclamativi sta comunicnado gioia e felicità.. Ma si tratterebbe di psicologia spicciola, magari sono proprio i soggetti che che tendono ad utilizzarli in maniera eccessiva che felici non lo sono affatto, in quanto tramite l'abuso di tale punteggiatura, cercano di veicolare uno stato d’animo gioioso e vitale che, in realtà, non gli appartiene (il troppo storpia, insomma) .
    Così come dall'esempio da te riportato, puoi comprendere che uno stesso indice può avere significati completamente diversi ed addirittura diametralmente opposti a seconda del contesto, oltre che prettamente grafico anche concettuale, in cui è inserito e del rapporto/integrazione/contrasto con altri indici.

Privacy Policy