• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 1 di 1

Discussione: test della famiglia

  1. #1
    Partecipante Figo
    Data registrazione
    09-09-2008
    Residenza
    Pavia
    Messaggi
    925

    test della famiglia

    ho una domanda in merito alla somministrazione di questo test. premetto che ho fatto solo un corso "base" e non sono ancora allenatissima con la codifica, piu che altro non usandolo molto.
    Ammettendo di avere un paziente adulto, con una famiglia propria, pur chiedendogli di "disegnare una famiglia" noi implicitamente intendiamo la famiglia attuale: se il paziente disegna "correttamente" quel nucleo famigliare (segno, detto a spanne, che vi si trova coinvolto e lo riconosce come "proprio") ma abbiamo qualcosa (ad esempio elementi tratti dal primo colloquio) che ci porti a pensare ad un lutto non risolto nei confronti di una delle figure genitoriali... possiamo chiedergli di rappresentare esplicitamente la propria famiglia d'origine?
    So che se il paziente alla richiesta "disegni una famiglia" rappresenta la famiglia di origine pur essendo sposato è un indice da tenere in considerazione...ma se non lo fa? questo potrebbe voler dire che si "vede" nel film della propria vita coniugale e famigliare (in maniera più o meno positiva, a seconda del tipo di disegno,ma quantomeno ci si riconosce), percependola come risorsa, ma comunque può avere degli elementi di frattura causati da traumi nei confronti della propria famiglia d'origine
    Ovviamente questo non deve essere l'unico strumento che ci permetta di confermare l'ipotesi del lutto non risolto,ma penso possa essere un'occasione in più per vedere come si rappresenta all'interno del suo nucleo famigliare originario... cosa ne dite? è fattibile?

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di elettra1
    Data registrazione
    20-03-2006
    Residenza
    PALERMO
    Messaggi
    271

    Re: test della famiglia

    gentile Lela,

    il paziente deve essere lasciato completamente libero di disegnare la famiglia che vuole, sta allo Psicodiagnosta raccogliere quanti più elementi possibile attraverso l'inchiesta dopo la somministrazione del test e attraverso la somministrazione di altri reattivi (come Wartegg, T.A.T. o Rorschach....) per interpretare correttamente ciò che ha prodotto il paziente.

Privacy Policy