• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 11 di 11

Discussione: assenza di sogni

  1. #1
    Bloody
    Ospite non registrato

    assenza di sogni

    Ciao!
    Io non ho nessun sogno da raccontare, ma i sogni logorano chi non li fa..... è vero, non ho un sogno notturno da un sacco di tempo!!
    ha un significato anche questo secondo voi?

    però faccio un sacco di attività cerebrale durante il giorno, nel senso che tendo a distrarmi in un attimo immaginando cose assurde e irrealizzabili. (Immaginate che allegria lo studio! )

  2. #2
    io mordo
    Ospite non registrato
    io come te................non so perchè in questo periodo, che non è il primo, non riesco a ricordare i sogni......forse qualcosa nel mio ES ha bisogno di lavorare senza che io ci metta le mani perchè altrimenti mi "analizzo" continuamente.
    La scarsa concentrazione può dipendere dalla depressione.
    ciao ciao

  3. #3
    Bloody
    Ospite non registrato
    depressione? si in effetti è un periodo abbastanza del cazzo, vista l'apatia totale in cui sto..... insomma vorrei fare ben altro invece che studiare ma purtroppo non è possibile e non c'è modo per farlo
    quindi dici che li faccio ma non me li ricordo ed è meglio che non me li ricordi?

  4. #4
    Ospite non registrato
    Il sogno rappresenta l'attività mentale durante il sonno, la quantità o meglio, la facilità nel ricordare i propri sogni sembra dipenda dalla quantità di dati onirici sottoposti a consolidamento cioè passaggio dal magazzino della memoria a breve termine al magazzino della memoria a lungo termine. Il consolidamento rappresenta quindi una condizione indispensabile in tutti i casi tranne quelli, molto frequenti, peraltro, di brusco risveglio in fase REM, brusco pero' e non graduale. Penso che i propri dati onirici possano venire cancellati, esattamente come la percezione visiva, quando lo stimolo cambia; per esempio se durante il nostro sonno siamo continuamente sottoposti a rumori del traffico... etc questi vanno considerati come stimoli percettivi uditivi che modificano il livello di attivazione cerebrale (arousal) pertanto sono convinta che non solo il nostro sonno a questo punto sarà disturbato, ma sarà disturbata anche la produzione onirica

  5. #5
    evaluna^
    Ospite non registrato
    come ho letto il titolo del thread ho pensato "ma i sogni si fanno sempre, magari non si ricordano"
    Ciao Agat, e benvenuta a te e a bloody (se è la prima volta che postate )
    Il sogno rappresenta l'attività mentale durante il sonno, la quantità o meglio, la facilità nel ricordare i propri sogni sembra dipenda dalla quantità di dati onirici sottoposti a consolidamento cioè passaggio dal magazzino della memoria a breve termine al magazzino della memoria a lungo termine.

  6. #6
    io mordo
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Bloody
    depressione? si in effetti è un periodo abbastanza del cazzo, vista l'apatia totale in cui sto..... insomma vorrei fare ben altro invece che studiare ma purtroppo non è possibile e non c'è modo per farlo
    quindi dici che li faccio ma non me li ricordo ed è meglio che non me li ricordi?
    Come hanno detto gli altri, si sogna sempre, il cervello non si ferma mai, a volte non si ricordano perchè.........."il processo onirico consiste in una simulazione dell'esperienza che comprende il recupero del passato personale del sognatore, ma ciò non comporta l'attivazione di quei processi (ad esempio la contestualizzazzione) che facilitano il ricordo dell'esperienza stessa." ..preso da "il sogno" Pani e Casonato.
    ciao

  7. #7
    io mordo
    Ospite non registrato
    ma i sogni logorano chi non li fa..... è vero
    I sogni, soprattutto se non si ricordano e quindi se non si ha la possibilità di elaborarli consciamente, lasciano sempre una scia emotiva durante la giornata, che sia positiva o negativa ( in psicoanalisi si parla anche di attività onirica della veglia).
    Ecco perchè a volte ci si alza con la luna storta, facci caso, succede solo quando non ti ricordi cosa hai sognato perchè se te ne ricordi, in un modo o nell'altro, riesci a raddrizzarla

  8. #8
    Bloody
    Ospite non registrato
    si in effetti..... poi provo ad analizzarli anche se io di psicologia non so nulla (studio informatica, fai te... )
    cioè vado ad intuito, quando, chissà quanto tempo fa, facevo....ehm...... mi ricordavo i sogni sognavo spesso il fuoco, allora ho provato ad interpretarlo come qualcosa che reprimevo. Nel sogno era sempre una cosa spaventosa e correlata a qualche disastro, tipo palazzi o navi in fiamme. Dite che ragionare cosi funziona o dovrei comprare qualche testo ad hoc?
    (o chiedere qua che faccio prima?? ghgh)

  9. #9
    io mordo
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Bloody
    si in effetti..... poi provo ad analizzarli anche se io di psicologia non so nulla (studio informatica, fai te... )
    cioè vado ad intuito, quando, chissà quanto tempo fa, facevo....ehm...... mi ricordavo i sogni sognavo spesso il fuoco, allora ho provato ad interpretarlo come qualcosa che reprimevo. Nel sogno era sempre una cosa spaventosa e correlata a qualche disastro, tipo palazzi o navi in fiamme. Dite che ragionare cosi funziona o dovrei comprare qualche testo ad hoc?
    (o chiedere qua che faccio prima?? ghgh)
    Interpretare i sogni è una cosa un po difficile, quando te ne ricordi uno scrivilo, magari qualcuno più bravo\a di me ti aiuta a ragionarci nel modo giusto, con un po di libere associazioni.

    Ti vedo un po nostalgica........................
    se in vece sei nostalgicO......allora ti dovrai accontentare.................... .....di un abbraccio
    Ultima modifica di io mordo : 08-06-2004 alle ore 23.04.18

  10. #10
    Bloody
    Ospite non registrato
    sono una ragazza, cmq passerà, ricambio
    .......... sperem come dicono dalle mie parti!
    si l'inconscio è veramente difficile da interpretare immagino!!

  11. #11
    Bloody
    Ospite non registrato
    non ve ne frega un'emerita, ma stanotte ho sognato!
    tra l'altro la notte dopo il primo giorno di ripresa della vita sociale, causa esame
    ho ricordi mooolto confusi........ cmq stavo in un paese mi sembra dell'est ma non ne sono sicura, cmq era un paese straniero, in vacanza con i miei.
    Loro stavano a casa, io ero uscita con delle persone del posto e ci siamo ritrovati a tornare tardi, io dovevo assolutamente chiamare a casa perchè era quasi mattina e dovevo avvertire che non tornavo.
    Dovevo cercare di chiamare il mio cell dimenticato a casa perchè di loro non mi ricordavo il numero, rompevo le scatole a tutti (come faccio nella realtà) e cercavano di aiutarmi ma alla fine non ci sono riuscita....... poi non so come, non so perchè, ma lo scenario è cambiato e la telefonata non ha più avuto importanza...
    altro cambio di scenario: sempre in quel paese straniero, in cui nonostante tutto stavo bene, perchè ero lontana da dove sto di solito (non che non mi piaccia, è che ho voglia di cambiare aria) becco un mio compagno delle superiori con il quale non avevo legato tanto, ma me lo ricordo x' nella realtà quest'estate l'ho beccato a Londra.
    Altre cose, un'uscita in compagnia, un parco, un tunnel,.......... cose moooolto confuse stamattina......

Privacy Policy