• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 2 di 2
  1. #1

    Relatore esterno: deve avere dei requisiti particolari?

    Ciao a tutti!
    Io sono non frequentante, e lontanuccia dall'uni... (sono iscritta a Torino, ma sono di Genova) quindi pensavo, la tesi triennale potrei farla con qualcuno della mia città? (faccio anche tirocinio a Genova)
    Mi scoccerebbe fare due ore e mezza di treno ogni pochi giorni per chiacchierare di tesi venti minuti e poi tornarmene a casa! senza contare che i prof. di Torino sono già tutti carichi di tesisti, e ho già cercato qualcuno ma mi hanno rifiutato tutti per questo stesso motivo.
    A Genova ci sono meno studenti, quindi meno tesisti... avrei più chances!
    Ma un professore di Genova può fare da relatore per una laureanda dell'Uni di Torino? Può farlo solo se ordinario? può farlo anche un associato o un ricercatore?
    Insomma, di preciso chi può essere un relatore esterno, che requisiti deve avere?

    Grazie a tutti!! io veramente non so dove cercare!

    ps. la tesi sarebbe sui disturbi d'apprendimento dello spettro autistico, quindi autismo, asperger... se sapete di qualche professore che se ne occupi datemi il nome!

  2. #2
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    07-02-2010
    Residenza
    Alessandria
    Messaggi
    123

    Riferimento: Relatore esterno: deve avere dei requisiti particolari?

    Ciao,
    per quanto riguarda i requisiti di un relatore (anche di un corelatore), una volta mi hanno detto che è necessario che sia una persona considerata "cultore della materia" indipendentemente dal fatto che sia ricercatore o no...per quel che riguarda, invece, la possibilità di fare la tesi con un prof di un'altra Università, mi dispiace ma non ho mai sentito nulla...so soltanto che è possibile scegliere un relatore esterno al proprio CdL, purchè lo sia in uno degli altri CdL di psicologia...Per sicurezza, proverei a telefonare o mandare una mail in segreteria

Privacy Policy