• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 13 di 13

Discussione: test e perizie

  1. #1
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    12-12-2006
    Residenza
    palermo
    Messaggi
    80

    test e perizie

    quanto colleghi lavorano con le perizie psicologiche?? e soprattutto quanti di quelli che utilizzano test hanno una preparazione adeguata (master in psicodiagnosi)?
    ve lo chiedo perchè mi sono resa conto, insieme ad altre mie colleghe, che il master che stiamo frequentando sulla perizia psicologica, in realtà è del tutto incompleto e che sarebbe stato 1000 volte più utile farne uno in psicodiagnosi....
    perchè sinceramente si possono fare perizie senza l'utilizzo dei test????
    per somministrare Rorshach o Wais si può da autodidatti???non credo proprio..
    e allora qual'è l'alternativa???
    per qusto mi chiedo si possono fare perizie senza l'ausilio dei test specifici???

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: test e perizie

    Argh! Pensa che io invece sono al 2° anno di un master in psicodiagnosi e sono arrivata alla conclusione che è assolutamente insufficiente per fare le perizie e perfino per imparare a fare i test come Dio comanda (non alla carlona...in quel modo sono capaci tutti). Quindi volevo farne uno specifico sulla perizia perché pensavo fosse più mirato e focalizzato (Dico "volevo" perché sto abbandonando la via giuridica ancora prima di averla praticata ). Ne ho fatto anche uno annuale in psico giuridica che è stato totalmente inutile e teorico. Tra l'altro, penso che il master di psicodiagnosi non basti per saper usare bene i test, al massimo può dare una base, per quanto il corso possa essere fatto strabene da prof competenti (infatti su questo non mi lamento). Però, vedo anche parecchie persone che fanno perizie senza test, senza master di psicodiagnosi, senza corsi sulle perizie, senza supervisori, senza una cippa di niente. Fanno allegramente perizie senza capo né coda, improvvisano colloqui e cavoli vari facendo le cose aummaumma, senza neanche supervisori, e non si fanno nessuno scrupolo di sorta. Dall'altro c'è chi fa corsi su corsi su corsi su corsi, ma non è mai soddisfatta e non si sente mai all'altezza di fare un cavolo di niente (tipo me). Diamine, non c'è una via di mezzo
    Ultima modifica di ste203xx : 12-04-2012 alle ore 16.45.50

  3. #3
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    12-12-2006
    Residenza
    palermo
    Messaggi
    80

    Riferimento: test e perizie

    Citazione Originalmente inviato da ste203xx Visualizza messaggio
    Argh! Pensa che io invece sono al 2° anno di un master in psicodiagnosi e sono arrivata alla conclusione che è assolutamente insufficiente per fare le perizie e perfino per imparare a fare i test come Dio comanda (non alla carlona...in quel modo sono capaci tutti). Quindi volevo farne uno specifico sulla perizia perché pensavo fosse più mirato e focalizzato (Dico "volevo" perché sto abbandonando la via giuridica ancora prima di averla praticata ). Ne ho fatto anche uno annuale in psico giuridica che è stato totalmente inutile e teorico. Tra l'altro, penso che il master di psicodiagnosi non basti per saper usare bene i test, al massimo può dare una base, per quanto il corso possa essere fatto strabene da prof competenti (infatti su questo non mi lamento). Però, vedo anche parecchie persone che fanno perizie senza test, senza master di psicodiagnosi, senza corsi sulle perizie, senza supervisori, senza una cippa di niente. Fanno allegramente perizie senza capo né coda, improvvisano colloqui e cavoli vari facendo le cose aummaumma, senza neanche supervisori, e non si fanno nessuno scrupolo di sorta. Dall'altro c'è chi fa corsi su corsi su corsi su corsi, ma non è mai soddisfatta e non si sente mai all'altezza di fare un cavolo di niente (tipo me). Diamine, non c'è una via di mezzo
    non mi rincuori affatto così però....

  4. #4
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739

    Riferimento: test e perizie

    ...il problema a mio avviso è che servono tutti e due
    le perizie senza test francamente mi sembrano un po' "labili", calcola che gli avvocati in tribunale fanno di tutto per smontare la tua relazione, per cui ti fanno le pulci...se dici che le cose che hai scritto derivano da un'osservazione scientifica, con tanto di riferimenti bibliografici e test standardizzato, è meno attaccabile!!!

    il discorso di chi improvvisa è un discorso complesso, anche io ne ho conosciuti tanti...la mia sensazione è che prima o poi la mancanza di professionalità e competenza viene a galla (e se volete vi racconto gli episodi concreti che ho vissuto e che mi fanno dire questo )

    ...anche a me piacerebbe (finita la scuola di psicoterapia) specializzarmi nelle perizie, pensavo di fare così: fare un corso completo che mi aiuti ad orientarmi almeno in generale, per poi inizialmente propormi come perito negli ambiti che già padroneggio in quanto frequentante una scuola di psicoterapia (cioè l'ambito dei minori e della famiglia, anche perchè già avrei test e metodi di intervento). Poi aggiungere piano piano (anche considerando la mia situazione finanziaria... prima o poi dal bancomat uscirà uno gnomo che mi randellerà) piccoli corsi su test specifici che mi mancano e che possono essere utili in ambito peritale...

    che ne dite?
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  5. #5
    Partecipante Assiduo L'avatar di valjavalja
    Data registrazione
    06-09-2006
    Residenza
    Padova
    Messaggi
    173

    Riferimento: test e perizie

    Anch'io come voi sono alle prese con una decisione da prendere: fare o non fare un corso di psicodiagnosi??? Sono al secondo anno di scuola di specializzazione e avviare contemporanemente un percorso che dura due anni non è semplice, anche solo a livello organizzativo...
    Mi chiedevo: ma per le perizie basterebbe conoscere solo il Rorschach? Oppure sono necessari altri tests? Scusate l'ignoranza...ma mi sto appena affacciando nel mondo giuridico...
    Comunque anch'io ho sentito che i master in psicologia giuridica non sono così completi...

  6. #6
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: test e perizie

    non penso che un solo test, per quanto possa essere profondo, possa bastare in una perizia, ci vuole cmq sempre una batteria minima con un cognitivo, uno più strutturale come il ror, uno di personalità tipo mmpi, un grafico tipo figura umana e altri test specifici in base a quello che vuoi indagare/dimostrare. Con un solo test, saresti attaccabile. Senza neanche un test, ancora peggio. Questa è solo la mia esperienza e quello che hanno sempre ripetuto al master di giuridica e di psicodiagnosi. Dici se vale la pena fare un master in psicodiagnosi...nella mia esperienza, è stato l'unico che effettivamente mi ha dato le basi per usare gli strumenti del mestiere, il fatto è che bisogna avere tempo per esercitarsi tantissimo, perché appunto il corso può dare solo le basi necessarie. Poi occorre avere molte occasioni di usarli per crearsi una propria vasta memoria storica di somministrazioni e di stesura relazioni e anche avere molta esperienza clinica, altrimenti i risultati dei test non sempre si riescono a interpretare come Dio comanda. Per fare tutto questo, bisogna avere anche molto molto tempo, bisogna starci appresso. Altrimenti si diventa uno dei migliaia psicodiagnosti che fanno pasticci e relazioni senza capo né coda oppure farsi smontare la relazione in 1 minuto. Cmq c'è anche chi fa relazioni, ma per i test si affida un testista. Ad esempio anche quasi tutti i miei insegnanti del master in giuridica hanno detto di fare così in modo da avere un "terzo occhio". Però ecco, 2° ci vuole tanto tempo da dedicarci, tanto spazio mentale, tante esercitazioni, tanta esperienza clinica.
    Ultima modifica di ste203xx : 03-05-2012 alle ore 11.31.30

  7. #7
    Partecipante Assiduo L'avatar di valjavalja
    Data registrazione
    06-09-2006
    Residenza
    Padova
    Messaggi
    173

    Riferimento: test e perizie

    Citazione Originalmente inviato da ste203xx Visualizza messaggio
    non penso che un solo test, per quanto possa essere profondo, possa bastare in una perizia, ci vuole cmq sempre una batteria minima con un cognitivo, uno più strutturale come il ror, uno di personalità tipo mmpi, un grafico tipo figura umana e altri test specifici in base a quello che vuoi indagare/dimostrare. Con un solo test, saresti attaccabile. Senza neanche un test, ancora peggio. Questa è solo la mia esperienza e quello che hanno sempre ripetuto al master di giuridica e di psicodiagnosi. Dici se vale la pena fare un master in psicodiagnosi...nella mia esperienza, è stato l'unico che effettivamente mi ha dato le basi per usare gli strumenti del mestiere, il fatto è che bisogna avere tempo per esercitarsi tantissimo, perché appunto il corso può dare solo le basi necessarie. Poi occorre avere molte occasioni di usarli per crearsi una propria vasta memoria storica di somministrazioni e di stesura relazioni e anche avere molta esperienza clinica, altrimenti i risultati dei test non sempre si riescono a interpretare come Dio comanda. Per fare tutto questo, bisogna avere anche molto molto tempo, bisogna starci appresso. Altrimenti si diventa uno dei migliaia psicodiagnosti che fanno pasticci e relazioni senza capo né coda oppure farsi smontare la relazione in 1 minuto. Cmq c'è anche chi fa relazioni, ma per i test si affida un testista. Ad esempio anche quasi tutti i miei insegnanti del master in giuridica hanno detto di fare così in modo da avere un "terzo occhio". Però ecco, 2° ci vuole tanto tempo da dedicarci, tanto spazio mentale, tante esercitazioni, tanta esperienza clinica.
    grazie della tua esaustiva risposta...approfitto allora anche per chiederti quale master di psicodiagnosi hai seguito...grazie ancora!!

  8. #8
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739

    Riferimento: test e perizie

    Citazione Originalmente inviato da valjavalja Visualizza messaggio
    Anch'io come voi sono alle prese con una decisione da prendere: fare o non fare un corso di psicodiagnosi??? Sono al secondo anno di scuola di specializzazione e avviare contemporanemente un percorso che dura due anni non è semplice, anche solo a livello organizzativo...
    Mi chiedevo: ma per le perizie basterebbe conoscere solo il Rorschach? Oppure sono necessari altri tests? Scusate l'ignoranza...ma mi sto appena affacciando nel mondo giuridico...
    Comunque anch'io ho sentito che i master in psicologia giuridica non sono così completi...
    ma nella tua scuola non hai anche delle lezioni di psicodiagnosi? spesso nelle scuole vengono anche insegnati i test, magari solo quellis pecifici per i riferimenti teorici e gli ambiti di intervento d'elezione della tua scuola puoi sempre iniziare facendo perizie in questi ambiti, per poi specializzarti nei test e nelle situazioni per le quali la tua scuola non ti ha formato
    io ad esempio faccio una scuola sistemica e mi hanno spiegato una serie di test che possono essere usati nell'ambito delle perizie in situazioni in cui sono coinvolti minori (valutazione della capacità genitoriale, abuso, valutazione del benessere psichico di un minore e del nucleo familiare ecc)...magari anche nella tua scuola viene fatta una cosa simile
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  9. #9
    Partecipante Assiduo L'avatar di valjavalja
    Data registrazione
    06-09-2006
    Residenza
    Padova
    Messaggi
    173

    Riferimento: test e perizie

    purtroppo non sono previste lezioni sull'utilizzo dei tests...anch'io frequento una scuola sistemica!

  10. #10
    Partecipante Assiduo L'avatar di Painkiller79
    Data registrazione
    26-11-2003
    Residenza
    Provincia di Arezzo
    Messaggi
    186

    Riferimento: test e perizie

    Al di là del dibattito sulle tecniche e le relative competenze, che giustamente sono di pertineza del tecnico (lo psicologo), credo che sia più importante capire l'obiettivo del lavoro che è pertinenza del consulente (sempre lo psicologo)..ovvero da che premesse parte la perizia/CT e per chi il consulente lavora (il giudice, la parte, l'avvocato, i figli delle parti, la famiglia) e come si posiziona rispetto ad essi...non possiamo pretendere di essere osservatori oggettivi e asettici mentre le nostre decisioni avranno ripercussioni importanti nei confronti delle persone...l'esito della tecnica fine a se stessa potrebbe essere riassumibile in questa affermazione (sentita molte volte all'Uni.): "complimenti dottore ottima operazione ha fatto tutto in maniera perfetta...peccato che il paziente è morto!!"
    Il fatto che solo noi possiamo somministrare test ecc.. ovvero essere padroni di determinate tecniche non è ciò che dovrebbe distinguere il nostro intervento (questo lo possiamo raccontare fuori dalla nostra comunità professionale, per ritagliarci i nostri spazi e non essere fagocitati), ma è la riflessione sul modo in cui ci posizionamo rispetto al contesto e come decidiamo di influenzarlo...
    buona domenica

  11. #11
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    29-07-2004
    Residenza
    bergamo
    Messaggi
    201

    Re: Riferimento: test e perizie

    Ciao ste203xx, anche se la discussione è un po' vecchia, volevo chiederti qualche info sui master in psicologia giuridica/psicodiagnosi, visto che leggo dai post che sei ben preparata in materia…
    Stavo valutando la possibilità di iscrivermi ad un master di psicologia giuridica/psicodiagnosi per potermi inserire in futuro (nonostante sia consapevole delle grandi difficoltà!) come ctp o ctu.
    Ho già fatto un master in psicologia scolastica che mi ha permesso di entrare nelle scuole tramite sportelli di ascolto, ma volevo ampliare l'attività, vista la situazione tragica in cui versano le scuole e i continui tagli a cui sono sottoposte…
    I master in psicologia giuridica/psicodiagnosi sono tanti: ne vorrei trovare uno buono, molto pratico e formativo a Milano ma la paura di imbattersi in master teorici che promettono grandi cose per poi affrontarle solo superficialmente, è molta...
    Tu consigli un master in psicologia giuridica o in psicodiagnosi per fare ctp/ctu? Quale ritieni più formativo?
    Io ho visto il master in formazione psicodiagnostica della ARP a Milano anche se dalla descrizione i docenti mi sembrano più formatori che professionisti che lavorano in tribunale..Poi non so magari mi sbaglio
    Sai se questo master è valido? Oppure conosci a Milano/Brescia dei master maggiormente formativi in questa area?

    Spero mi potrai aiutare…Grazie mille!!!!!

    Maria




    Citazione Originalmente inviato da ste203xx Visualizza messaggio
    non penso che un solo test, per quanto possa essere profondo, possa bastare in una perizia, ci vuole cmq sempre una batteria minima con un cognitivo, uno più strutturale come il ror, uno di personalità tipo mmpi, un grafico tipo figura umana e altri test specifici in base a quello che vuoi indagare/dimostrare. Con un solo test, saresti attaccabile. Senza neanche un test, ancora peggio. Questa è solo la mia esperienza e quello che hanno sempre ripetuto al master di giuridica e di psicodiagnosi. Dici se vale la pena fare un master in psicodiagnosi...nella mia esperienza, è stato l'unico che effettivamente mi ha dato le basi per usare gli strumenti del mestiere, il fatto è che bisogna avere tempo per esercitarsi tantissimo, perché appunto il corso può dare solo le basi necessarie. Poi occorre avere molte occasioni di usarli per crearsi una propria vasta memoria storica di somministrazioni e di stesura relazioni e anche avere molta esperienza clinica, altrimenti i risultati dei test non sempre si riescono a interpretare come Dio comanda. Per fare tutto questo, bisogna avere anche molto molto tempo, bisogna starci appresso. Altrimenti si diventa uno dei migliaia psicodiagnosti che fanno pasticci e relazioni senza capo né coda oppure farsi smontare la relazione in 1 minuto. Cmq c'è anche chi fa relazioni, ma per i test si affida un testista. Ad esempio anche quasi tutti i miei insegnanti del master in giuridica hanno detto di fare così in modo da avere un "terzo occhio". Però ecco, 2° ci vuole tanto tempo da dedicarci, tanto spazio mentale, tante esercitazioni, tanta esperienza clinica.
    mary

  12. #12
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: test e perizie

    ciao Maria, 2° me, se tornassi indietro, non rifarei il master in giuridica, ma solo quello in psicodiagnostica. Questo perché penso, sempre secondo la mia esperienza che ovviamente non ha validità esterna, che alla fine ciò che può dare un master in giuridica come competenza tecnica è la stesura della relazione, ma questa viene trattata anche nel master in psicodiagnostica, anzi viene trattata ancora melgio perché basata sui test. Secondo la mia opinabilissima opinione di libera cittadina, utente e persona che ha speso soldi su soldi, guadagnati sudando, in formazione (molto pentita di ciò...tornassi indietro li spenderei per una bella vacanza) penso il master in giuridica possa dare più che altro conoscenze teoriche, ma quelle puoi acquisirle da sola, aprendo un libro, gesto che sappiamo fare tutti. Anzi, se devo dirla tutta, il master in giuridica ch h o fatto si è rivelato estremamente superficiale anche nelle conoscenze teoriche, nonostante la brochure promettesse 'sto mondo e quel'altro....soldi veramente buttati, ma preferisco non dilungarmi. Però magari ne trovi uno estremamente pratico, cioè non deve esserci neanche un minuto di teoria, quella puoi impararla da sola. I test invece non puoi impararli da sola, anzi non basta neanche un master, ci vuole poi molta pratica durante e dopo e una notevole conoscenza ed esperienza clinica. Insomma è un discorso complesso, che considera anche i tuoi obiettivi, i tuoi modi di apprendere, le strategie che useresti per inserirti...va al di là della scelta tra un master o l'altro. Riguardo poi ai master specifici, mi dispiace si Milano non sono informata

  13. #13
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    29-07-2004
    Residenza
    bergamo
    Messaggi
    201

    Re: Riferimento: test e perizie

    Citazione Originalmente inviato da ste203xx Visualizza messaggio
    ciao Maria, 2° me, se tornassi indietro, non rifarei il master in giuridica, ma solo quello in psicodiagnostica. Questo perché penso, sempre secondo la mia esperienza che ovviamente non ha validità esterna, che alla fine ciò che può dare un master in giuridica come competenza tecnica è la stesura della relazione, ma questa viene trattata anche nel master in psicodiagnostica, anzi viene trattata ancora melgio perché basata sui test. Secondo la mia opinabilissima opinione di libera cittadina, utente e persona che ha speso soldi su soldi, guadagnati sudando, in formazione (molto pentita di ciò...tornassi indietro li spenderei per una bella vacanza) penso il master in giuridica possa dare più che altro conoscenze teoriche, ma quelle puoi acquisirle da sola, aprendo un libro, gesto che sappiamo fare tutti. Anzi, se devo dirla tutta, il master in giuridica ch h o fatto si è rivelato estremamente superficiale anche nelle conoscenze teoriche, nonostante la brochure promettesse 'sto mondo e quel'altro....soldi veramente buttati, ma preferisco non dilungarmi. Però magari ne trovi uno estremamente pratico, cioè non deve esserci neanche un minuto di teoria, quella puoi impararla da sola. I test invece non puoi impararli da sola, anzi non basta neanche un master, ci vuole poi molta pratica durante e dopo e una notevole conoscenza ed esperienza clinica. Insomma è un discorso complesso, che considera anche i tuoi obiettivi, i tuoi modi di apprendere, le strategie che useresti per inserirti...va al di là della scelta tra un master o l'altro. Riguardo poi ai master specifici, mi dispiace si Milano non sono informata

    Grazie Ste per la tua risposta articolata e tempestiva!
    Anche io la penso come te: un master deve essere assolutamente pratico perchè per la teoria si può prendere in mano un buon manuale e studiarselo da soli!
    Se puoi dirmelo, tu che master in psicodiagnostica hai scelto? E soprattutto quanti e quali test ti stanno insegnando? In maniera approfondita?

    Così magari ne cerco una nella mia zona che tratti più o meno le stesse cose del tuo senza lasciarmi "ingolosire" dalle loro bruchure (anche a me per il master in psicologia scolastica è un po' successo questo! Hanno promesso molto, e sebbene la qualità dei docenti fosse buona, in realtà non hanno trattato tutte le cose che avevano promesso!)

    Grazie ancora per le preziose informazioni e a presto!

    Maria

    N.B: se qualcuno nel forum conosce un buon master, molto pratico e poco teorico, in psicodiagnostica a Milano/Brescia, me lo può segnalare? Grazie mille a tutti!
    mary

Privacy Policy