• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 56
  1. #1
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912

    Identita' di genere nel mondo animale...

    Allora ho letto tempo fa un articolo su questa tematica, poi vedendo dei servizi in televisione tipo quark o altri documentari ho notato che sembra che anche nel mondo animale l'omosessualita' esista. E facendo due chiacchiere con amici di facolta' riguardo a questo articolo letto recentemente su un giornale e' venuto fuori un interrogativo, ovvero l'identita' di genere fra animali e'simile nel suo sviluppo a quella umana? Vidi anni fa un documentario su una razza di scimpanze' che si masturbavano a vicenda anche maschietti con maschietti e i padri addirittura "svezzavano" i figli nel vero senso della parola...
    Nel documentario ne facevano un fatto istintivo e fisiologico, come bisogno di sfogo, allora mi chiedo, dato che anche gli animali provano emozioni, fra animali l'omosessualita' e' un fatto istintivo e liberatorio di istinti oppure anche un fatto piu'"sentimentale"? Magari puo' essere una discussione stupida ma mi e' venuta questa curiosita', e dato che non faccio un indirizzo piu' centrato sul soggeto, facendo psicologia del lavoro e dell'organizzazione non ho nessun esame ne' di dinamica, di etologia, di psicopatologia e psicologia del comportamento sessuale... e allora magari voi ne sapete piu' di me.
    riporto l'articolo.

    Anche gli animali sono gay

    L'amore in natura? L'omosessualità è diffusa tra leoni, scimmie, giraffe, delfini e molte altre specie. Il repertorio è ampio: dalle coccole ai flirt estivi, dai veri rapporti sessuali ai legami sentimentali che durano tutta una vita. Lo racconta un biologo. In un saggio sorprendente.


    LEGAMI PARTICOLARI. Leoni gay.

    Corteggiamento, coccole, pratiche sessuali che vanno dalla masturbazione all'accoppiamento, fino alla formazione di un legame stabile e monogamo che può durare tutta la vita. Normale quando si tratta di un lui e di una lei, ma anomalo e raro, quasi uno scherzo di natura, quando riguarda due animali dello stesso sesso. Così, fino a pochi anni fa, pensavano etologi e zoologi. Che oggi stanno cambiando opinione: il comportamento omosessuale, come dimostra un numero crescente di ricerche, è molto diffuso fra gli animali e in certe specie è addirittura la norma.

    'Per secoli gli scienziati hanno fatto finta che l'omosessualità animale non esistesse. Non se ne sono occupati per paura di essere considerati gay, o per pregiudizi omofobici' osserva Bruce Bagemihl, biologo e ricercatore della British Columbia university. Solo da quando, l'1 agosto 1995, la 24a Conferenza etologica internazionale ha solennemente dichiarato l'omosessualità animale un legittimo campo di ricerca, le cose hanno iniziato a cambiare, e sono stati avviati molti studi sul campo. 'Ma siamo solo agli inizi' avverte Bagemihl 'e molti studi sono ancora viziati da pregiudizi'.

    Bagemihl ha appena pubblicato Biological Exuberance (Animal Homosexuality and Natural Diversity), un volume di 750 pagine che considera un 'primo passo'. Il libro dà spazio solo a studi documentati, pubblicati su riviste scientifiche, e a osservazioni sul campo non ancora diffuse ma attendibili. Per ragioni di tempo e spazio, l'analisi è limitata a mammiferi e uccelli, per oltre 300 specie. Biological Exuberance è diviso in due parti. La prima, Un mondo polisessuale e poligenere, è un'esplorazione a vasto raggio di tutti gli aspetti del comportamento omosessuale animale: diversità, storia e significato. La seconda, Un meraviglioso bestiario, presenta profili di singole specie animali omosessuali, transessuali e bisessuali.

    Bagemihl respinge la convinzione diffusa che omosessualità significhi esclusivamente sesso. I rapporti fra maschi e maschi e fra femmine e femmine, dice, possono coprire un vasto arco di comportamenti, che vanno dal corteggiamento alla formazione di un legame di coppia e di una famiglia. La stessa definizione vale per l'eterosessualità, solo che in questo caso il rapporto è fra animali di sesso diverso.

    Le fasi del corteggiamento e della stimolazione genitale variano da specie a specie. In alcune (orangutan, macachi, bisonti, giraffe) è frequente la penetrazione fra maschi, mentre le femmine di orangutan, bonobo e delfini usano introdurre in vagina dita, clitoride e la parte terminale della coda. Sfregamenti pelvici e dei genitali sono diffusi sia nei rapporti omosessuali tra maschi sia tra femmine di scimmie, leoni e foche; questa pratica è presente anche nei rapporti eterosessuali di specie in cui il maschio non ha il pene, come in molti uccelli. Balene e delfini, maschi e femmine, hanno una cavità in cui sono contenuti gli organi genitali: talvolta un maschio introduce il pene nella cavità di un altro maschio. Molte specie infine ricorrono al sesso orale: bonobo, orangutan, macachi, scimpanzè, antilopi. 'Se stai cercando sesso omosessuale in gran quantità pensa ai bonobo, o scimpanzè nani' dice il primatologo Robin Dunbar di Liverpool. 'Lo fanno con chiunque, giovane o vecchio, maschio o femmina che sia, in ogni momento'.

    Spesso si formano rapporti omosessuali stabili che possono anche diventare monogami. Queste coppie, quando li hanno, allevano i piccoli con grande cura. In alcuni tipi di gabbiani una femmina si accoppia con un maschio, poi lo lascia usandolo in pratica come donatore di sperma. Grazie a osservazioni compiute su tre specie (gabbiani argentati, oche grigie e pinguini di Humboldt), è stato possibile documentare legami esclusivi durati tutta la vita: 15 anni per le oche e 6 per i pinguini.

    Quanto è diffusa l'omosessualità? Difficile dirlo. Complessivamente, quella maschile è più praticata di quella femminile. In alcune specie (delfini) riguarda solo i maschi, in altre (puku, un'antilope africana) solo le femmine. Nei bonobo l'attività omosessuale riguarda tutte le scimmie, mentre nelle ostriche solo il 2-3 per cento, il 50 per cento tra giraffe e orche.


    LEGAMI PARTICOLARI. Nelle giraffe, l'omosessualità riguarda il 50% dei casi

  2. #2
    heaven
    Ospite non registrato
    mm molto interessante!! non lo sapevo! e non so nemmeno rispondere alla tua domanda ma sicuramente mi hai dato uno stimolo per informarmi!

  3. #3
    Partecipante Figo L'avatar di Bianca
    Data registrazione
    03-04-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    914

    Episodio

    Ciao Duccio,
    io qualche anno fa, rimasi molto colpita dall'omosessualità di due cani maschi... La spiegazione che mi diedi fu però molto sbrigativa: i due cani erano sempre confinati nello stesso giardino, non uscivano mai... Quindi ho sempre pensato che la loro omosessualità fosse dovuta all'impossibilità pratica di approcciarsi a femmine...

    Comuqnue se scoprirò qualcosa di più, adesso che mi hai incuriosito, te lo farò sapere...


    NON E' PERCHE' LE COSE SONO DIFFICILI CHE NOI NON OSIAMO FARLE. E' PERCHE' NOI NON OSIAMO FARLE CHE LE COSE SONO DIFFICILI.

    Lucio Anneo Seneca

  4. #4
    Matricola L'avatar di renzo
    Data registrazione
    20-02-2003
    Residenza
    firenze
    Messaggi
    21
    cerco di dirti la mia, anche se non ho un'idea precisa e definitiva...
    Anzitutto bisogna vedere se gli animali sono capaci di rapporti cosidetti "sentimentali" fra maschio e femmina.
    Lessi su un libro che alcuni animali, tipo i cani, dimostrano di avere delle preferenze nella scelta della partner, preferenze che sarebbero indipendenti da fattori prettamente biologici tipo feromoni.
    Nonostante questo, questi comportamenti si osservano in poche specie, e se ne sa pochissimo...Personalmente penso che per gli animali si tratti in grandissima parte di istinti.
    Per l'uomo il discorso si complica, perchè abbiamo quel popò di cervello che ci ritroviamo, e abbiamo soppiantato gli istinti in favore del ragionamento e delle emozioni.
    Credo che per gli animali, possedere un'identità sessuale (l'identità di genere ne è una componente, insieme all'orientamento sessuale e all'identità di ruolo) possa essere molto improbabile viste tutte le implicazioni cognitive, affettive e sopratutto sociali (dopotutto l'id sessuale è un concetto creato dall'uomo, e molto recente).
    Penso infine che i comportamenti sessuali tra animali possano avere più che altro un significato funzionale a quelli che sono i rapporti sociali e alla riduzione delle tensioni (o magari potrebbe essere in certi casi anche una specie di lotta?di voler dimostrare chi è più potente? non lo so!).
    Io credo comunque che quetso fatto dimostri come, anche nel regno animale, il comportamento sessuale possa avere più significati e più funzioni di quella propriamente procreativa, fatto che più che mai è vero nell'uomo.
    In conclusione, non penso che,in una discussione sulla naturalezza dell'omosessualità, sosterrei che questo orientamento è naturale perchè è presente tra gli animali (e dunque deve esserlo anche nell'uomo).
    Gli ATTI sessuali omosessuali, invece, sembrano essere naturali e ricercati così come quelli eterosessuali e non una deviazione.

    Ultimo appunto sull'identità di genere: nelle femmine di ratto incinte, un evento traumatico può alterare la presenza di testosterone, umentandola immediatamente e mantenendola bassa per tutto il resto della gravidanza. I topolini maschi che nascono hanno comportamenti di tipo prettamente femminile. Questa teoria ,detta dello stress materno, è stata ipotizzata per spiegare la genesi dell'omosessualità . Il problema è che questi topi non mostrano comunque una preferenza esclusiva per i topi dello stesso sesso, ma sono capaci anche di accoppiarsi con le femmine.
    Nell'uomo invece si presume che l'orientamento sia stabile, profondamente radicato perchè derivante dall'interazione di geni e ambiente (come tutto ciò che ci riguarda, no?), motivo per cui,credo, non sia utile parlare di orientamento sessuale, o identità riferendosi ai topi.
    Le mie comunque sono solo mezze idee, parzialissime.
    ...Si vede che devo dare l'esame del Dettore tra 15 giorni??
    ciao Renzo

  5. #5
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912
    Anche io ho sempre pensato che gli animali procedessero per lo piu' per istinto, anche se comunque e' un dato scientificamente provato che gli animali provano emozioni, l'unica cosa che ci distingue da essi e' il pensiero a quanto ne so... Comunque speravo che sta discussione avesse piu' seguito...magari in altre stanze ne avrebbe di piu??? Se a qualche moderatore viene di metterla in un altro lo faccia pure...e' una curiosita' questa che ormai devo togliermi, da quando ho visto quegli scimpanze' che giocavano a rinculino non sono piu' lo stessoehehehe
    va beh a parte gli scherzi, fatemi sapere voi che magarui ne sapete di piu'!
    grazie a renzo che ha dato una risposta esauriente e chiara!

  6. #6
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Io posso solo dire che la mia cagnolina quando è in vena di affettuosità mi monta è un pò confusa

    Penso che negli animali i rapporti omosessuali siano più che altro un modo per relazionarsi.
    Poi si sa che la scelta del partner tra animali è crudele e lascia fuori molti poveretti, che magari compensano in altri modi

    Comunque, secondo me il fatto che ci sia omosessualità nel mondo animale non è particolarmente positivo per gli omosessuali umani. Sicuramente qualcuno dirà: allora è vero che è una malattia, daltronde ne soffrono anche gli animali
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  7. #7
    Partecipante Super Esperto L'avatar di sonica
    Data registrazione
    17-05-2002
    Residenza
    Pointe Noire, Congo
    Messaggi
    597
    Che c'entra?
    Perche' sarebbe una malattia?
    Sugli animali io ho un pensiero piuttosto estremo.
    L'istinto viene usato da tutti gli animali, uomo compreso anche se ha molti più tabù.
    Gli animali amano, amano la propria famiglia, amano altri animali, e scelgono il partner non sempre per la ragione "del più forte".
    Io non chiamerei questo "istinto".
    Ci sono animali che si lasciano morire di fame perchè allontanati dalla loro famiglia, allora mi chiedo.... ma l'istinto più forte non dovrebbe essere quello della sopravvivenza?
    Quando stiamo andando su questa teera ???
    Dove stiamo facieendo su questa teera ???Se sei qui é perché te c'hai molta crisi, stai miagolando nel buio, vai a dentoni. Ti chiedi: Come mai, Come dove nel mondo, Dove chi, Perché quando?
    Ma la risposta, non la devi cercare fuori, la risposta é dentro di te, e peró é sbagliata!

  8. #8
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Perchè, non esiste gente che vede l'omosessualità come una malattia? Purtroppo molti la vedono così...

    Riguardo agli animali, non credo che siano "masse istintuali vaganti" però non ne so molto... sono esseri misteriosi!

    Io però non direi che l'uomo ha gli istinti come gli animali
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  9. #9
    Partecipante Super Esperto L'avatar di sonica
    Data registrazione
    17-05-2002
    Residenza
    Pointe Noire, Congo
    Messaggi
    597
    Tu non hai l'istinto di mangiare, dormire, accoppiarti e moltissimii altri ancora?
    L'unica differenza sta nel fatto che l'uomo viene frenato dalle regole sociali molto di più rispetto agli altri animali
    Quando stiamo andando su questa teera ???
    Dove stiamo facieendo su questa teera ???Se sei qui é perché te c'hai molta crisi, stai miagolando nel buio, vai a dentoni. Ti chiedi: Come mai, Come dove nel mondo, Dove chi, Perché quando?
    Ma la risposta, non la devi cercare fuori, la risposta é dentro di te, e peró é sbagliata!

  10. #10
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Originariamente postato da sonica
    Tu non hai l'istinto di mangiare, dormire, accoppiarti e moltissimii altri ancora?
    L'unica differenza sta nel fatto che l'uomo viene frenato dalle regole sociali molto di più rispetto agli altri animali
    Ok ma tu quando vai a letto con uno ci vai per "accoppiarti" o per trarne piacere? Quando dormi, lo fai perchè sei stanca, non perchè come gli uccelli col buio sopraggiunge il sonno. E il mangiare, stesso discorso...
    Queste cose non dipendono dalla società... se avessimo gli istinti come gli animali sarebbe molto meno divertente la vita
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Poi cmq non ho detto che "di base" non abbiamo istinti... ma semplicemente non funziano (più) come negli animali. Semmai un residuo di istinto può essere: ti arriva una pallonata e tu ti abbassi senza neanche accorgertene allora si...
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  12. #12
    Partecipante Super Esperto L'avatar di sonica
    Data registrazione
    17-05-2002
    Residenza
    Pointe Noire, Congo
    Messaggi
    597
    Originariamente postato da Ember
    Ok ma tu quando vai a letto con uno ci vai per "accoppiarti" o per trarne piacere? Quando dormi, lo fai perchè sei stanca, non perchè come gli uccelli col buio sopraggiunge il sonno. E il mangiare, stesso discorso...
    Queste cose non dipendono dalla società... se avessimo gli istinti come gli animali sarebbe molto meno divertente la vita
    Qualunque animale trae piacere nell'accoppiarsi, il mio cane dorme quando e' stanco e mangia perke' ama farlo (alla Homer simpson )

    La vita sarebbe molto più divertente se seguissimo di più i nostri istinti
    Quando stiamo andando su questa teera ???
    Dove stiamo facieendo su questa teera ???Se sei qui é perché te c'hai molta crisi, stai miagolando nel buio, vai a dentoni. Ti chiedi: Come mai, Come dove nel mondo, Dove chi, Perché quando?
    Ma la risposta, non la devi cercare fuori, la risposta é dentro di te, e peró é sbagliata!

  13. #13
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Originariamente postato da sonica
    Qualunque animale trae piacere nell'accoppiarsi, il mio cane dorme quando e' stanco e mangia perke' ama farlo (alla Homer simpson )
    Vabbè ormai i cani stanno diventando sempre più simili a noi, non fanno testo col mio cane ogni etologo dovrebbe rivedere le sue teorie

    Comunque, non sono d'accordo sul fatto che gli animali si accoppiano per provare piacere. io credo sia solo un immenso istinto di "svuotarsi"... e non dico che non sia divertente per il maschio, se no chi glie lo fa fare? Ma ad esempio per la femmina è indifferente se non addirittura doloroso. Anzi leggevo tempo fa in un libro (che i colleghi della mia facoltà conosceranno ) che se gli uomini si accoppiassero secondo le stesse modalità degli animali, le donne sarebbero tutte frigide, e gli uomini soffrirebbero di eiaculazione precoce.

    Io comunque penso che sia molto più bello accoppiarsi, mangiare e dormire come lo facciamo noi piuttosto che come mucche, rospi e ornitorinchi
    Poi io vedo i miei pappagalli, non trombano mai, solo quando la femmina (rulez) decide che ha voglia di fare le uova

    Anche perchè se no il mondo sarebbe pieno di infanti
    Ultima modifica di Ember : 29-05-2004 alle ore 18.35.59
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  14. #14
    Partecipante Super Esperto L'avatar di sonica
    Data registrazione
    17-05-2002
    Residenza
    Pointe Noire, Congo
    Messaggi
    597
    I cani come altri animali si stanno "umanizzando" e questo non porta che al mio discorso.
    Sul fatto ke le femmine non provano piacere nell'accoppiarsi ho i miei dubbi... mai avuto una gatta in calore?

    "Io comunque penso che sia molto più bello accoppiarsi, mangiare e dormire come lo facciamo noi piuttosto che come mucche, rospi e ornitorinchi"

    Sei mai stata mucca, rospo o ornitorinco?
    Quando stiamo andando su questa teera ???
    Dove stiamo facieendo su questa teera ???Se sei qui é perché te c'hai molta crisi, stai miagolando nel buio, vai a dentoni. Ti chiedi: Come mai, Come dove nel mondo, Dove chi, Perché quando?
    Ma la risposta, non la devi cercare fuori, la risposta é dentro di te, e peró é sbagliata!

  15. #15
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Quindi tu preferiresti fare l'amore solo durante determinati periodi dell'anno e solo per rimanere incinta in pratica?

    La gatta va in calore, ciò non significa che abbia voglia di fare sesso, lo deve fare perchè se no sta male almeno, così ha detto il veterinario...
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy