• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 6 di 6
  1. #1
    Neofita L'avatar di Queerasfolk
    Data registrazione
    27-02-2012
    Residenza
    Toscana
    Messaggi
    9

    Che significa essere attratti dagli uomini con tatuaggi?

    Non so dove chiedere e su internet non ho trovato niente, su yahoo answers ho paura di ottenere risposte date un po' a caso, qui sono sicura che chi mi risponderà saprà di cosa parla
    E di chiedere alla mia prof di psicologia non se ne parla nemmeno, è troppo stupida D:
    Se non è la zona giusta mi scuso in anticipo
    Ho letto su internet che quella che ho io è la stigmatofilia (Feticismo dei segni sul corpo, in particolare quelli permanenti. Si riferisce quindi a cicatrici, tatuaggi, piercing e altre forme di Body modification.) però non c'è un perché una persona possa essere così attratta da queste cose, magari a livello inconscio... mi affido a voi (ps: io sono attratta solo da tatuaggi, cicatrici e piercing in rari casi, non da altre forme di body modification..)

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Distillers
    Data registrazione
    15-01-2005
    Residenza
    provincia di Torino
    Messaggi
    1,182
    Blog Entries
    2

    Riferimento: Che significa essere attratti dagli uomini con tatuaggi?

    A parte che per rientrare in una "filia" credo debba trattarsi di una cosa ossessiva e fuori controllo, non so se sia il tuo caso. E poi, comunque, c'è da chiedersi cosa vedi tu dietro quei segni, a cosa li associ. Hai forse avuto esperienze particolari in passato con persone che li portavano...insomma, cose di questo tipo. Non esistono risposte preconfezionate per tutti
    «O siamo capaci di sconfiggere le idee contrarie con la discussione, o dobbiamo lasciarle esprimere. Non è possibile sconfiggere le idee con la forza, perché questo blocca il libero sviluppo dell'intelligenza.»
    Ernesto Guevara de la Sierna


    Il mio blog di ricette

  3. #3
    Neofita L'avatar di Queerasfolk
    Data registrazione
    27-02-2012
    Residenza
    Toscana
    Messaggi
    9

    Riferimento: Che significa essere attratti dagli uomini con tatuaggi?

    Capito Farò qualche ricerca e vedrò cosa si avvicina di più alla mia, prendendo in considerazione anche cose passate, magari pensandoci meglio dato che a dirlo ora non mi viene in mente niente..
    grazie

  4. #4
    Partecipante Super Esperto L'avatar di FranZinTheSky
    Data registrazione
    25-05-2006
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    529

    Riferimento: Che significa essere attratti dagli uomini con tatuaggi?

    se una persona che è attratta dai tatuaggi è "stigmatofila", un uomo che è attratto per lo più da donne con un seno abbondante cos'è "gigantomammellofilo"?:> io rifuggierei da queste classificazioni un pò.. suggestive per essere diplomatici. però è importante per te capire questa tua particolare preferenza e, non so. penso che qui non raggiungerai il tuo scopo

  5. #5

    Riferimento: Che significa essere attratti dagli uomini con tatuaggi?

    Io credo che puo come ha detto distillers,, trattarsi di qualsiasi cosa.
    Secondo me ti piacciono anche perchè culturalmente sono spacciati per essere fighi.
    Se hai un tatuaggio hai avuto il coraggio di imprimere per sempre qualcosa quindi sei capace di prendere decisioni quindi sei piu maschile di uno che non lo fa.
    Maschile ovviamente trattato come archetipo di FARE/capofamiglia in opposto a femminile di ESSERE/ricevere.
    Puo anche significare che ti piacciono le persone originali. Una persona con il tatuaggio comunica piu originalità di uno in giacca e cravatta.
    Puo essere o una cosa tua o appresa dalla società ma secondo me non si tratta di stigmatofilia.

    La psicologia come la medicina è una scienza e come tale ha il compito di dare un nome a tutto cio che trova. Se trova un bimbo che si stropiccia sempre gli occhi lo chiama STROPICCISMO. lo "stropiccismo" (che ovviamente non esiste) e la stigmatofilia sono stati d'animo passeggeri e non tendenze fisse. Puo darsi che è un attrazione che ti duri da anni ma non lo farà per sempre.
    Forse mi sono dilungato troppo però ci tenevo a dirti le 3 cose che ho detto.
    E' la prima volta che scrivo su un forum quindi non so ancora bene interagire con i tempi e gli spazi.
    Abbraccio e... ti auguro di incontrare un bel po di tatuati e pircinggati
    PS io ho un piccolo tatuaggio... è brutto davvero però originale.. spero di incontrare qualche stigmatofilA così ne approfitto scherzo..
    ciao

  6. #6
    Partecipante Super Esperto L'avatar di FranZinTheSky
    Data registrazione
    25-05-2006
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    529

    Riferimento: Che significa essere attratti dagli uomini con tatuaggi?

    Citazione Originalmente inviato da ilconferenziere Visualizza messaggio
    Io credo che puo come ha detto distillers,, trattarsi di qualsiasi cosa.
    Secondo me ti piacciono anche perchè culturalmente sono spacciati per essere fighi.
    Se hai un tatuaggio hai avuto il coraggio di imprimere per sempre qualcosa quindi sei capace di prendere decisioni quindi sei piu maschile di uno che non lo fa.
    Maschile ovviamente trattato come archetipo di FARE/capofamiglia in opposto a femminile di ESSERE/ricevere.
    Puo anche significare che ti piacciono le persone originali. Una persona con il tatuaggio comunica piu originalità di uno in giacca e cravatta.
    Puo essere o una cosa tua o appresa dalla società ma secondo me non si tratta di stigmatofilia.

    La psicologia come la medicina è una scienza e come tale ha il compito di dare un nome a tutto cio che trova. Se trova un bimbo che si stropiccia sempre gli occhi lo chiama STROPICCISMO. lo "stropiccismo" (che ovviamente non esiste) e la stigmatofilia sono stati d'animo passeggeri e non tendenze fisse. Puo darsi che è un attrazione che ti duri da anni ma non lo farà per sempre.
    Forse mi sono dilungato troppo però ci tenevo a dirti le 3 cose che ho detto.
    E' la prima volta che scrivo su un forum quindi non so ancora bene interagire con i tempi e gli spazi.
    Abbraccio e... ti auguro di incontrare un bel po di tatuati e pircinggati
    PS io ho un piccolo tatuaggio... è brutto davvero però originale.. spero di incontrare qualche stigmatofilA così ne approfitto scherzo..
    ciao

    la tua prospettiva è interessante. pensa però alla pedofilia, è certamente una condizione patologica, non è una condizione transitoria, e la valenza morale percepita è schiacciante. prendi invece l'agorafobia, ha connotazioni patologiche, può essere uan condizione transitoria, sebbene il giudizio morale percepito non abbia poi valenze negative. diversamente l'omofobia (sto pensando a ruota libera) nel pensiero comune viene vista più come una scelta ideologica che come un aspetto del disturbo antisociale di personalità, può essere tranasitoria ed ha valenze morali percepite che possono trovare in alcune minoranze accordo e nelle maggioranze suppongo disaccordo. quindi in sostanza la classificazione degli oggetti fa parte delle euristiche del pensiero e del pensiero logico, e proprio per questo esprimevo una certa avversità per la nosologia spinta di ogni aspetto del comportamento che esuli dalle linee per così dire normative. il pericolo è che una certo feticismo nosologico legalizzi la tenedenza a "farsene una malattia" o a centrare troppo l'attenzione su una certa dimensione che ci appartiene. non è magari il caso della persona che ci scrive nel post, dove mi pare ci sia solo voglia di capire e scoprirsi ma talvolta la questione diventa un pò più complicata, con gran piacere dell'oms. cmq ciò detto è stato piacevole leggere il tuo punto di vista, dimostra mollta flessibilità

Privacy Policy