• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 5 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 73
  1. #1
    Partecipante Leggendario
    Data registrazione
    13-05-2005
    Residenza
    Livorno
    Messaggi
    2,231

    Psicologo e contemporaneamente altro squalificante?

    Ciao a tutti, è un bel po' che non scrivo su questo forum e ho perso un po' di dimestichezza. Magari questa discussione è stata già ampiamente trattata e mi scuso se sarò ripetitiva ma effettivamente non ho trovato niente che soddisfacesse quello che cercavo.
    Secondo voi, o secondo l'ordine, o secondo il senso comune, essere psicologi, con uno studio e pazienti e fare anche un altro lavoro che non ha nulla a che vedere con l'ambito della psicologia né per il quale è necessario avere una laurea, ma scelto sia per necessità economiche sia che per seconda passione, perchè si trova piacevole ecc. è squalificante rispetto alla propria professione? Mi rivolgo a chi soprattutto vive in città piccole: si perde di credibilità per i potenziali e attuali pazienti secondo voi?
    Io per ora insegno in una scuola privata, seguo dei pazienti in uno studio da un anno e mezzo, frequento una scuola di specializzazione in psicoterapia cognitiva con relativo tirocinio,ho ancora un domiciliare (per scelta non ne seguo più) e sono molto attiva nel campo del volontariato e protezione civile ma in passato durante gli studi, per mantenermi, ho lavorato sia come segretaria che commessa in una boutique e attualmente non disdegnerei queste posizioni se si incastrassero con i miei impegni.
    Cosa ne pensate?

  2. #2
    fiona774
    Ospite non registrato

    Riferimento: Psicologo e contemporaneamente altro squalificante?

    Ciao!
    Credo di non aver capito bene: ma oltre al lavoro d'insegnante e lo studio privato e l'impegno della specializzazione, ti avanza del tempo libero per fare anche la commessa e la segretaria??!!
    Wow! Che energia!!
    Ma soprattutto dovresti chiederti se facendo tante cose non rischi di non investire davvero la tua motivazione e le tue energie in nulla, ma disperdere le forze!!
    Poi riguardo la credibilità..beh è discorso complesso..
    Saluti

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di MEMOLEMEMOLE
    Data registrazione
    18-02-2005
    Residenza
    provincia di Latina
    Messaggi
    8,320

    Riferimento: Psicologo e contemporaneamente altro squalificante?

    Ciao Morgana (che piacere rileggerti! ) ;D

    Secondo me tocchi un tasto proprio dolente...Anche io in passato per mantenermi gli studi ho fatto di tutto(cameriera, barista...) e spesso mi sono posta i tuoi stessi problemi... Oggi credo che purtroppo i soldi servono...ma credo anche che una mamma di famiglia(mamma di un bimbo problematico) NOn mi porterebbe mai suo filgio se mi incontrasse al bar a venderle cappuccino e cornetto!

    Per cui credo sia una questione di scelte....o una (soldi) o l'altra(psicologia)....O strada creativa: io ho scelto di fare la psicologa (veste ufficiale) e di continuare afare qualcosina (comunque affine alla psicologia) ma solo ed esclusivamnete dentro casa...dove, spero, nessuno potrà screditare la mia immagine di propfessionista!
    ." all'origine gli esseri umani erano doppi:possedevano 2 teste, 4gambe, 2 sessi uguali o diversi.Questa condizione cionferivaloro una grande forza e un ambizione tale che un giorno si lanciarono all'assalto del cielo.Allora zeus infuriato tagliò in due ciascuno di loro e da qual giorno ognuno è alla ricerca della sua metà!"
    .................

    nuovo regolamento: http://www.opsonline.it/help/
    ---------------------

    VENDITRICE ACCREDITATA DI OPSonline

  4. #4
    Partecipante Leggendario
    Data registrazione
    13-05-2005
    Residenza
    Livorno
    Messaggi
    2,231

    Riferimento: Psicologo e contemporaneamente altro squalificante?

    Citazione Originalmente inviato da MEMOLEMEMOLE Visualizza messaggio
    Ciao Morgana (che piacere rileggerti! ) ;D

    Secondo me tocchi un tasto proprio dolente...Anche io in passato per mantenermi gli studi ho fatto di tutto(cameriera, barista...) e spesso mi sono posta i tuoi stessi problemi... Oggi credo che purtroppo i soldi servono...ma credo anche che una mamma di famiglia(mamma di un bimbo problematico) NOn mi porterebbe mai suo filgio se mi incontrasse al bar a venderle cappuccino e cornetto!

    Per cui credo sia una questione di scelte....o una (soldi) o l'altra(psicologia)....O strada creativa: io ho scelto di fare la psicologa (veste ufficiale) e di continuare afare qualcosina (comunque affine alla psicologia) ma solo ed esclusivamnete dentro casa...dove, spero, nessuno potrà screditare la mia immagine di propfessionista!
    Ciao prima di tutto grazie!
    Esattamente gli stessi scrupoli che mi sono fatta fino ad oggi ma sto riflettendo sull'atteggiamento su questo mio atteggiamento e lo sto mettendo in discussione perché per quest'anno mi è calato il lavoro a scuola dove ho un contratto di collaborazione. E' vero che molto dipende anche dalle priorità, ad esempio e soprattutto quelle economiche. Vero è che se una fa la barista non è detto che non sia competente come psicologa. Bisogna vedere perchè fa anche la barista, quale motivazione c'è dietro. Certo si alimenta anche un pregiudizio che effettivamente c'è e che ha condizionato le mie scelte fino ad adesso. Vero è che la nostra categoria è penalizzata: difficilmente troveremo un medico che si deve porre lo stesso problema.

  5. #5
    Partecipante Leggendario
    Data registrazione
    13-05-2005
    Residenza
    Livorno
    Messaggi
    2,231

    Riferimento: Psicologo e contemporaneamente altro squalificante?

    Citazione Originalmente inviato da fiona774 Visualizza messaggio
    Ciao!
    Credo di non aver capito bene: ma oltre al lavoro d'insegnante e lo studio privato e l'impegno della specializzazione, ti avanza del tempo libero per fare anche la commessa e la segretaria??!!
    Wow! Che energia!!
    Ma soprattutto dovresti chiederti se facendo tante cose non rischi di non investire davvero la tua motivazione e le tue energie in nulla, ma disperdere le forze!!
    Poi riguardo la credibilità..beh è discorso complesso..
    Saluti
    Sì gli impegni sono tanti e diversi ma il numero effettivo di ore non è così pesante, se lo fosse non ci penserei a cercarmi altro e c'è chi è ancora più impegnato. La mia collega di studio ad esempio ha un lavoro fisso di 36 ore alla settimana, i pazienti, stesso tirocinio e stessa scuola di specializzazione e una vita privata . Lei ha ancora più energie di me

  6. #6
    Postatore Epico L'avatar di MEMOLEMEMOLE
    Data registrazione
    18-02-2005
    Residenza
    provincia di Latina
    Messaggi
    8,320

    Riferimento: Psicologo e contemporaneamente altro squalificante?

    infatti io non credo che chi faccia la barista non sia una buona psicologa....ma dico che secondo me i pz non ci vengono se ti incontrano al bar (o altrove)...Non so se sia un pregiudizio..ma se incontrassi il medico sotto casa a fare altro..non so se poi ci porterei mio figlio! Triste, ma vero!..Perderebbe, ai miei occhi di creibilità....Credo infatti che l'immagine, il ruolo di psico/medico /avvocato debbano essere difesi...
    ." all'origine gli esseri umani erano doppi:possedevano 2 teste, 4gambe, 2 sessi uguali o diversi.Questa condizione cionferivaloro una grande forza e un ambizione tale che un giorno si lanciarono all'assalto del cielo.Allora zeus infuriato tagliò in due ciascuno di loro e da qual giorno ognuno è alla ricerca della sua metà!"
    .................

    nuovo regolamento: http://www.opsonline.it/help/
    ---------------------

    VENDITRICE ACCREDITATA DI OPSonline

  7. #7
    Partecipante Leggendario
    Data registrazione
    13-05-2005
    Residenza
    Livorno
    Messaggi
    2,231

    Riferimento: Psicologo e contemporaneamente altro squalificante?

    Citazione Originalmente inviato da MEMOLEMEMOLE Visualizza messaggio
    infatti io non credo che chi faccia la barista non sia una buona psicologa....ma dico che secondo me i pz non ci vengono se ti incontrano al bar (o altrove)...Non so se sia un pregiudizio..ma se incontrassi il medico sotto casa a fare altro..non so se poi ci porterei mio figlio! Triste, ma vero!..Perderebbe, ai miei occhi di creibilità....Credo infatti che l'immagine, il ruolo di psico/medico /avvocato debbano essere difesi...
    proprio vero, mi confermi quello che ho sempre pensato e la linea che ho seguito fino ad adesso

  8. #8
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    09-05-2008
    Messaggi
    115

    Riferimento: Psicologo e contemporaneamente altro squalificante?

    Citazione Originalmente inviato da MEMOLEMEMOLE Visualizza messaggio
    infatti io non credo che chi faccia la barista non sia una buona psicologa....ma dico che secondo me i pz non ci vengono se ti incontrano al bar (o altrove)...Non so se sia un pregiudizio..ma se incontrassi il medico sotto casa a fare altro..non so se poi ci porterei mio figlio! Triste, ma vero!..Perderebbe, ai miei occhi di creibilità....Credo infatti che l'immagine, il ruolo di psico/medico /avvocato debbano essere difesi...
    più che condivisibile, però dato il momento economico attuale, sotto gli occhi di tutti, secondo me la gente ci penserebbe due volte prima di dare un gudizio negativo. magari ti danno ugualmente fiducia iniziale, che poi ovviamente va meritata. poi dipende anche da altri fattori ad esempio l'età : una neo.laureata che lavora anche al bar non ha la stessa credibilità di una persona di 40 anni che magari -esempio stupido - gestisce il negozio di famiglia etc...

  9. #9
    Partecipante L'avatar di Summer74
    Data registrazione
    07-05-2010
    Messaggi
    55

    Riferimento: Psicologo e contemporaneamente altro squalificante?

    Al di là delle credibilità o meno hai la mia stima! Ho una collega che il fine settimana fa la barista e lavora come psicologa molto più di me!
    Sognavo di essere Freud...mi sono svegliata come Willy il Coyote!

  10. #10
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: Psicologo e contemporaneamente altro squalificante?

    una riflessione:
    è un problema del potenziale paziente o è un problema tuo?
    è il paziente che vedendoti fare altri lavori non avrebbe fiducia di te, o se tu come ti senti a disagio se la gente ti vede fare anche altri lavori?

    Tutti i lavori sono ugualmente dignitosi, in Italia spesso c'è la tendenza a conisderare i lavori che si possono fare senza laurea come meno importanti rispetto a quelli per cui serve, ma non è così.

    Il problema si pone però a livello deontologico se il rapporto professionale da non-psicologo può inficiare il con quello instaurato come psicologo (vai a vedere il codice deontologio, ora non ricordo che articolo sia).
    Ultima modifica di Johnny : 09-03-2012 alle ore 22.02.20

  11. #11
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    09-05-2008
    Messaggi
    115

    Riferimento: Psicologo e contemporaneamente altro squalificante?

    ragazzi non esageriamo ... che il paziente sia anche (mettiamo) cliente abituale del bar mi sembra difficile, può magari capitare una volta e poi se il paziente si sente a disagio può decidere di cambiare bar/negozio se si trova bene nel rapporto terapeutico e non vuole comprometterlo....come prima vi dico: le persone hanno una loro razionalità e vivono nel nostro stesso mondo

  12. #12
    Postatore Epico L'avatar di MEMOLEMEMOLE
    Data registrazione
    18-02-2005
    Residenza
    provincia di Latina
    Messaggi
    8,320

    Riferimento: Psicologo e contemporaneamente altro squalificante?

    Citazione Originalmente inviato da Johnny Visualizza messaggio
    una riflessione:
    è un problema del potenziale paziente o è un problema tuo?
    è il paziente che vedendoti fare altri lavori non avrebbe fiducia di te, o se tu come ti senti a disagio se la gente ti vede fare anche altri lavori?

    Tutti i lavori sono ugualmente dignitosi, in Italia spesso c'è la tendenza a conisderare i lavori che si possono fare senza laurea come meno importanti rispetto a quelli per cui serve, ma non è così.

    Il problema si pone però a livello deontologico se il rapporto professionale da non-psicologo può inficiare il con quello instaurato come psicologo (vai a vedere il codice deontologio, ora non ricordo che articolo sia).

    proprio questo il problema (PER ME)....IO mi sento svalutata come RUOLO (NON come persona voisto che ho fatto mille lavori...cone senza laurea)se accanto ad una professione come quella di psicologo(ma anche medico, fisioterapista, o anche estetista(così capiamo che non è per me questione di laurea)....mi metto a fare altro che c'emtra poco....

    Capisco bene che forse è un problema mia..di come IO vedo la professione E forse della percezione(pregiudizio) che ho nei confronti del ruolo del rpofessionista in qualsiasi settore....

    Se poi ci mettiamo pure che a livellod eontologico alcune tipologia di professioni non sono compatibili con altri tipologie di lavori.....allora confermo quanto detto fino ad oggi!

    Per rispondere a cecimarghe questo è ciò che accade con un paziente (di solito di uno psicoteraputa..) ma se si lavora come psicologi(che so, a scuola, in centri..) è facilissimo trovarsi a frequantare gli stessi luoghi....certo, ogni persona ha responsabilità/cervello propri....(e pure esigenze diverse...)...e sebbene goda di tutta la mia stima chi fa 2 o più lavori dissimili fra loro...IO non lo farei.....a meno che, ripeto, non sia dove non mi si può incontrare!....
    ." all'origine gli esseri umani erano doppi:possedevano 2 teste, 4gambe, 2 sessi uguali o diversi.Questa condizione cionferivaloro una grande forza e un ambizione tale che un giorno si lanciarono all'assalto del cielo.Allora zeus infuriato tagliò in due ciascuno di loro e da qual giorno ognuno è alla ricerca della sua metà!"
    .................

    nuovo regolamento: http://www.opsonline.it/help/
    ---------------------

    VENDITRICE ACCREDITATA DI OPSonline

  13. #13
    Banned
    Data registrazione
    14-09-2009
    Residenza
    toscana
    Messaggi
    1,780
    Blog Entries
    126

    Riferimento: Psicologo e contemporaneamente altro squalificante?

    Sicchè se io vostra paziente vi vedessi che fate le faccende di casa, o che imbiancate la cucina, vi sentireste in imbarazzo?

    e se il paziente vi immaginasse a letto col vostro partner e ve lo dicesse?

    Ahaha, scherzooooo.

    In seduta ve lo direbbe subito!

    chi vuol fare il terapeuta si prepari a superare le inibizioni e i problemi, eh?

    sennò come si fa a fare scintille in terapia?

    Magari potreste pensare, a proposito del vostro problema, che c'è un desiderio profondo di essere visti, che so, desiderio misto a paura, compiacimento misto a fastidio di essere etichettati in qualche modo, o studiati da altri quando non ve ne accorgete, chissà-

    ci vorrebbe un analista))
    Ultima modifica di complicata : 12-03-2012 alle ore 12.38.30

  14. #14
    Ghiotto patato ಠ_ಠ L'avatar di Biz
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    Topadilegnopoli
    Messaggi
    23,702

    Riferimento: Psicologo e contemporaneamente altro squalificante?

    Io vedrei un lavoro in più o accessorio come veicolo per il mio lavoro principale. Ovvero, fai il barista, la segretaria, etc.etc. ed ogni persona che vedo le consiglio un appuntamento privato Male non fa, magari gratis, poi decide lei se continuare.
    Non lo trovo per nulla squalificante, anzi è ora di aprirsi al mercato e smetterla con mille lacci che ci portiamo dietro dal passato. Io rimango convinto che ogni cosa, fatta nell'ottica del benessere di un cliente (paziente) vada bene. Se uno è disonesto, lo è in ogni lavoro non c'è deontologia che tenga
    "Guardatemi, signori...sono un uomo di sessant'anni e ho il corpo di un ragazzino.Ce l'ho in frigo."
    This is a blog
    This is not a link.

  15. #15
    Banned
    Data registrazione
    14-09-2009
    Residenza
    toscana
    Messaggi
    1,780
    Blog Entries
    126

    Riferimento: Psicologo e contemporaneamente altro squalificante?

    Perchè te sei evidentemente un tipo pratico, che sfrutta ogni occasione positiva

    Io al barista che mi offre un incontro "privato" direi: ma lei è barista o Principe di una Real Casa?

    Nel primo caso la pago per una consulenza psicologica sui cocktails, nel secondo mi paga lei per sapere come si fa a diventare Principessa!

    Ihihih

Pagina 1 di 5 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy