• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 31
  1. #1

    Rischio da Stress Lavoro-Correlato (SLC). Cosa può fare lo Psicologo?

    Salve a tutti,

    segnalo a tutti voi un interessante articolo dal titolo:

    Rischio da Stress Lavoro-Correlato (SLC) - lo Psicologo, quando interpellato, di cosa può occuparsi e da quale vertice di osservazione?


    a cura di Chiara Fregonese – Elisa D’Antona – Flavio Pacelli
    Files allegati Files allegati

  2. #2

    Riferimento: Rischio da Stress Lavoro-Correlato (SLC). Cosa può fare l

    ciao a tutti! Mi è stato affidato da un ente di formazione una docenza sullo stress lavoro correlato presso una struttura sanitaria, in cui ci sono psicologi, assistenti sociali, medici e fisioterapisti. Sono ancora in attesa di informazioni dettagliate in merito al progetto formativo dell'ente e all'anagrafica dell'organizzazione sanitaria. Allo stato attuale so solamente che dovrò fare 30 ore di formazione per ciascun gruppo di professionisti di cui sopra. Sono un pò nel panico perchè, per esserci questa suddivisione, suppongo di dover trattare di alcuni specifici aspetti stress correlato a seconda della categoria professionale. Che ne dite? Sarebbe il mio I corso di formazione, quindi, a parte studiare il dlgs, riprendere gli argomenti relativi al benessere organizzativo e allo stress (mobbing, bossing, burnout) non mi viene in mente nient'altro e, soprattutto, niente di specifico per ciascuna delle categorie di professionisti. Mi suggerireste come poter impostare tutte queste ore do formazione? Grazie!

  3. #3

    Riferimento: Rischio da Stress Lavoro-Correlato (SLC). Cosa può fare l

    Ciao, provo a darti una mano se posso...
    intanto complimenti per il lavoro...
    la prima cosa da tenere a mente, visto che è la tua prima committenza come formatrice, è che devi aspettare e domandare...non hai informazioni per impostare un corso, il tempo per studiare va bene e scaricati tutto quello che ti da sollievo ma mancano molti pezzi al tuo puzzle...
    ora il tuo tempo va impegnato e investito per gestire il tuo committente, capire cosa si è venduto, con quali obiettivi, e in che tempi (!!!), capire la relazione tra il tuo committente e la struttura sanitaria e la tua relazione con il tuo committente. Tutte queste informazioni definiscono la relazione che avrai con le persone in aula (io sono.., sto qui per.., etc, diciamo costruire un patto d'aula e un ruolo da formatrice psicologa). 30 ore di formazione per gruppo professionale sono un gran numero di ore, che hanno a che fare più con corsi di gestione dei rischi che con aggiornamenti o corsi obbligatori. Stiamo parlando di 16 giornate di formazione almeno, 4 per gruppo, è un team building, bisogna prepararsi anche fisicamente, e non è una battuta...
    Quindi, se ti va tienimi aggiornato appena avrai più notizie, spesso ti ritrovi con il materiale già fatto da altri e il tuo compito è diverso, o le committenze cambiano e la progettazione del corso prende strade diverse, le variabili sono molte, prendi info, chiedi chiedi chiedi, ciao

  4. #4

    Riferimento: Rischio da Stress Lavoro-Correlato (SLC). Cosa può fare l

    http://www.youtube.com/watch?v=KX9ZcfjV2tU

    questo è un video costruito per un corso di formazione, altro settore dal sanitario, ma il senso...buona visione, ciao

  5. #5

    Riferimento: Rischio da Stress Lavoro-Correlato (SLC). Cosa può fare l

    Ciao Flavio! Anzitutto grazie di tutto! Peccato che proprio all'ultimo mi hanno cambiato il modulo in "comunicazione e motivazione" :@ Le ore anziché 120 saranno 30 e i destinatari saranno il lavoratori dell'amministrazione. Se ti va, potresti darmi la tua mail, visto che questa pagina non tratta gli argomenti "nuovi" di cui devo occuparmi e rispetto ai quali devo prepararmi in meno di una settimana...che ne dici? Grazie ancora!

  6. #6

    Riferimento: Rischio da Stress Lavoro-Correlato (SLC). Cosa può fare l

    Da un punto di vista normativo, l'ultima bozza di "regole" per chi si occupa di stress lavoro correlato e sicurezza sul lavoro la trovate qui

    http://olympus.uniurb.it/images/stor...s-faq-2012.pdf

    buona giornata

  7. #7

    Riferimento: Rischio da Stress Lavoro-Correlato (SLC). Cosa può fare l

    ti ho inviato mail privata, ciao
    don't panic

  8. #8

    Riferimento: Rischio da Stress Lavoro-Correlato (SLC). Cosa può fare l

    http://www.av.se/SLIC2012/

    ci si prepara al 2014 e 2015, due anni completamente dedicati ai rischi psicosociali da parte dell'agenzia europea (EU-OSHA)...ci sarà un motivo?

  9. #9
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    24-09-2011
    Messaggi
    99

    Riferimento: Rischio da Stress Lavoro-Correlato (SLC). Cosa può fare l

    Ciao,
    c'e qualcuno di Voi che sta lavorando in questo ambito ? Ho bisogno di alcune dritte,
    grazie

  10. #10

    Riferimento: Rischio da Stress Lavoro-Correlato (SLC). Cosa può fare l

    Se vuoi puoi chiedere, sarò docente nel corso proposto da ops a giugno (II ed.), e lavoro su questo tema dal 2007, ciao

  11. #11
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    24-09-2011
    Messaggi
    99

    Riferimento: Rischio da Stress Lavoro-Correlato (SLC). Cosa può fare l

    Ciao Flavio,
    grazie per la risposta. La mia domanda e' questa: a settembre dovrei iniziare il tirocinio post lauream alla confartigianato e mi vogliono far fare la valutazione SLC da sola presso le aziende clienti. Ora il mio dubbio e' su come funziona? test o non test ? etc.. la psicologa referente non si e' mai occupata di questo si limiterebbe a visionare il mio lavoro.
    Che info mi puoi dare in proposito?

  12. #12

    Riferimento: Rischio da Stress Lavoro-Correlato (SLC). Cosa può fare l

    Cara Elisa,
    sarò franco e un pò partigiano. Hai un pò di tempo a disposizione prima di iniziare il tuo tirocinio formativo post lauream.
    Cerca di capire bene di cosa si tratta, in termini di implicazione e di responsabilità.
    Tirocinio, valutazione dei rischi SLC e Confartigianato insieme disegnano un quadro poco chiaro, che va approfondito, è una mia opinione da Psicologo. Tirocinio e Lavoro per me sono cose diverse, e hanno regole diverse.
    Anyway, se vuoi capire intanto di cosa si tratta leggiti l'art. 28 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. e l'Accordo Europeo sullo Stress del 2004, poi vai sul sito dell'EU-OSHA e dell'INAIL, troverai molto in termini di dati, informazioni, metodologie, strumenti, norme, leggi, direttive etc etc. Il punto d'inizio e di connessione è comunque il Testo unico 81/08. P.S. Non troverai mai la parola Psicologo. Ciao, fammi sapere se cambi domanda...

  13. #13
    Partecipante Esperto L'avatar di milly234
    Data registrazione
    18-12-2007
    Messaggi
    366

    Riferimento: Rischio da Stress Lavoro-Correlato (SLC). Cosa può fare l

    salve a tutti...la mia domanda vi sembrerà un pò insolita ma sul serio non so da dove iniziare... sono in campania (una realtà a livello lavorativo abbastanza rovinata) vorrei lavorare facendo vlutazioni stress lavoro correlato come psicologo...da dove devo iniziare? ho un ,aster in materia ,tesina finale sull argomento, ma mi chiedo PRATICAMENTE per iniziare a lavorare nel campo da dove devo iniziare...chi devo contattare??? scusate la domanda molto insolita ma in momenti di crisi ... anche le domande rispecchiano la crisi... grazie

  14. #14

    Riferimento: Rischio da Stress Lavoro-Correlato (SLC). Cosa può fare l

    Nella mia esperienza (valutazione SLC in più di 100 organizzazioni) i metodi primari sono stati tre:
    1. Amici: se conosci qualcuno che è proprietario, gestisce, lavora, in/con una piccola/media/grande organizzazione puoi chiedergli se ti mette in contatto con il responsabile della sicurezza, al quale proporre il servizio.
    2. Mercato: ti crei un database di nomi di organizzazioni, trovandoli su internet, sull'elenco telefonico, girando per i distretti industriali e così via; telefoni chiedendo sempre del responsabile della sicurezza al quale (se te lo passano) spieghi chi sei e cosa vorresti proporre.
    3. Professionisti: ricerchi (sempre da internet etc.) persone o organizzazioni che si occupano direttamente di assistere le organizzazioni per quel che riguarda la compilazione del DVR (Documento Valutazione Rischi); talvolta possono andare bene anche commercialisti o consulenti del lavoro. Se trovi qualcuno che non ha già competenze per la valutazione dello SLC puoi chiedere un colloquio e presentarti....occhio che queste persone vogliono collaboratori competenti e.....guadagnarci un po', quindi è possibile che ti chiedano di fatturare a loro per poi fatturare la prestazione al cliente a loro nome (tipo che tu incassi € 100,00 e poi loro ci "caricano" il 20/50%). In questo caso devi quindi rassegnarti a guadagnare un po' meno ma non devi faticare per trovare i contatti.
    Ricorda che lo SLC non è solo valutazione (preliminare e approfondita) ma anche monitoraggio ed intervento. Per valorizzare la tua prestrazione puoi inserire nel "pacchetto" anche un po' di formazione, tanto per fare qualcosa che non sia dsemplicemente scaricabile dal sito INAIL.

  15. #15
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: Rischio da Stress Lavoro-Correlato (SLC). Cosa può fare l

    la valutazione del rischio da stress lavoro correlato secondo la legge chi la può fare? e di solito chi la fa?

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy