• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 6 di 6

Discussione: Angoscia e morte

  1. #1
    Partecipante Affezionato L'avatar di freudiana92
    Data registrazione
    24-09-2010
    Residenza
    Terracina
    Messaggi
    112

    Angoscia e morte

    Sarà qualche mese ormai che i sogni che faccio si riconducono tutti ad uno stesso tema: la morte. Questa si manifesta in maniere diverse tutte le volte...in alcuni casi sogno persone che si suicidano, in altri sono io stessa a rischiare di morire, il più delle volte a causa di entità paranormali quali fantasmi, spiriti. Le ambientazioni sono sempre lugubri, mi danno un' idea di chiuso, di angosciante. Più volte mi è capitato di sognare alti palazzoni disabitati in cui salivo scale interminabili accompagnata da uomini sconosciuti.Devo sempre scappare da qualcosa che mi insegue, con la necessità di chiudere porte o correre non sapendo cosa mi aspetterà.Comunque sono talmente tanti i sogni di questo tipo che non posso ricordarli tutti con precisione. Se qualcuno potesse darmi una spiegazione glie ne sarei grata!
    Amore non è amore se muta quando nell'altro scorge mutamenti o se tende a recedere quando l'altro si allontana. Esso è termine fisso che domina le tempeste e non vacilla mai, esso è la stella di ogni sperduta barca, il cui potere è ignoto pur se ne misuriamo l'elevatezza. [..] Amore non muta in brevi ore e settimane, ma impavido resiste sino al giorno del giudizio.


  2. #2

    Riferimento: Angoscia e morte

    Citazione Originalmente inviato da freudiana92 Visualizza messaggio
    Sarà qualche mese ormai che i sogni che faccio si riconducono tutti ad uno stesso tema: la morte. Questa si manifesta in maniere diverse tutte le volte...in alcuni casi sogno persone che si suicidano, in altri sono io stessa a rischiare di morire, il più delle volte a causa di entità paranormali quali fantasmi, spiriti. Le ambientazioni sono sempre lugubri, mi danno un' idea di chiuso, di angosciante. Più volte mi è capitato di sognare alti palazzoni disabitati in cui salivo scale interminabili accompagnata da uomini sconosciuti.Devo sempre scappare da qualcosa che mi insegue, con la necessità di chiudere porte o correre non sapendo cosa mi aspetterà.Comunque sono talmente tanti i sogni di questo tipo che non posso ricordarli tutti con precisione. Se qualcuno potesse darmi una spiegazione glie ne sarei grata!
    Ciao, freudiana92 !

    Caspita! Ci credo che sei angosciata! Non è certo piacevole risvegliarsi dopo essere "passati" attraverso dei sogni di questo tipo!

    Provo a darti qualche risonanza in base a quanto hai postato, nella speranza di esserti utile (e di essere all'altezza della situazione). E magari riesco anche un po' a tranquillizzarti...

    La morte nel sogno è indice di TRASFORMAZIONE!

    Probabilmente stai vivendo un periodo in cui tutta la tua vita, la tua quotidianità "normale" è messa in discussione.

    - Ogni persona che vedi morire o suicidarsi è una rappresentazione di te;

    - La "causa" di queste morti sono "entità paranormali quali fantasmi, spiriti...". I "fantasmi" sono esseri disincarnati che hanno ancora degli strascichi in questo contesto terreno (situazioni insolute, debiti karmici...). Oltretutto sono "immateriali", ma toccano direttamente l'Anima. Significa che quanto ti sta trasformando ancora non lo conosci o non lo comprendi, per questo ti SPAVENTA! Ma riguarda lo stesso la tua persona, la tua vita, qualcosa dal passato che ti stai trascinando dietro, che dovrebbe essere "morto", ma che tu (volontariamente o involontariamente) continui a far vivere dentro di te;

    - Gli ambienti sono lugubri e chiusi. L'angoscia è provocata dal fatto che rappresentano per te una sorta di "trappola", e tu ci sei proprio dentro: in questa situazione non hai possibilità di movimento;

    - Altra ambientazione: i "palazzoni disabitati in cui salivo scale interminabili accompagnata da uomini sconosciuti". Questi enormi edifici e le scale interminabili indicano che tu ti senti come "sotto esame" : un contesto in cui le scale (che solitamente dovrebbero portarti ad una meta più "alta"), sono interminabili e non portano a nulla che tu possa attualmente visualizzare o percepire. Ti senti "piccola", "inadatta", "inutile" e soprattutto non sai dove la vita ti sta portando. Non hai chiarito bene la figura degli "uomini sconosciuti". Potrebbero essere anche degli amici, ma dal tono del sogno probabilmente li hai percepiti come una "minaccia" (ma qui vado nel campo delle ipotesi);

    - La fuga! "Devo sempre scappare da qualcosa che mi insegue, con la necessità di chiudere porte o correre non sapendo cosa mi aspetterà". Provo a dirti cosa ne penso alla luce di tutto ciò che hai postato. Tu stai fuggendo da te stessa, ma naturalmente la tua "te stessa" ti è dietro: è sempre con te, e cerca di riportarti in equilibrio. Questo "equilibrio" però tu lo vedi come "male"! L'unico risultato è che facendo così continuerai a fuggire, inutilmente perché la tua te stessa continuerà a rincorrerti!

    In soldoni: la vita ti sta sbattendo in faccia delle situazioni che tu ritieni inaccettabili. Lo scopo di tutto ciò è far si che tu possa CAMBIARE, trasformare quello che sei stata finora e che ti ha portato ad uno STALLO. Pur di giustificare questo stallo, ti fai miliardi di paranoie (le scale interminabili). Tra noi maschietti si dice rudemente che ti stai facendo "mille seghe mentali"

    Inconsciamente SAI che la direzione della tua vita è proprio là dove NON VUOI ANDARE, e fai una forte resistenza! Ma finché resisti (restando attaccata al passato - i fantasmi) impedisci il cambiamento NECESSARIO alla tua evoluzione. Di conseguenza il tuo inconscio continuerà ad inseguirti.

    Questi sogni sono DOLOROSI (interiormente), oltre che angoscianti, ma "purtroppo" sono l'unico messaggio che ti possa arrivare, quando tutto il resto è BLOCCATO! Devi darti una SCOSSA! Fregartene dell'ETICA, di COSA DICE LA GENTE, della tua IMMAGINE di fronte agli altri o di qualsiasi situazione che ti inibisce... Ciò che è in gioco è LA TUA VITA (nel senso della qualità con cui la vivi)!

    E questo lo puoi fare solo tu.

    Forse nel sogno devi permetterti di "morire". Solo così puoi davvero RINASCERE.

    Facile a dirsi, eh?

    Spero di averti dato delle dritte interessanti e di esserti stato utile. In bocca al lupacchiotto per tutto!

    Ciao ciao

  3. #3
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: Angoscia e morte

    Capita abbastanza spesso che fasi di forti cambiamenti esistenziali, personali o lavorativi (la "morte", simbolicamente, ha a che fare con i cambiamenti...) siano accompagnati da paure (si lascia qualcosa di conosciuto, che non ci soddisfa più, ma si hanno timori legati all'incertezza del nuovo) e, spesso, da sensi di colpa (il cambiamento ci porta spesso in conflitto con tradizioni, modi di pensare, principi "morali" che hanno, fino ad un certo punto della nostra vita, guidato la nostra azione...).
    Al di là del tema della "morte", le immagini dei tuoi sogni sembrerebbero metafore di uno stato di ansia, di paure e, forse, di sensi di colpa... probabilmente legati a cambiamenti in cui ti trovi immersa, che stai "subendo" o che stai progettando... questo tu sola puoi saperlo.
    Non credo, sinceramente, che, in un forum come questo, si possa dire di più...
    L'interpretazione, in senso stretto, esige un setting diverso ed altre procedure.
    Ti auguro di poter fare, in un futuro prossimo, sogni di cambiamento che non siano intrisi di immagini angoscianti come quelli che hai descritto!


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

  4. #4
    Partecipante Affezionato L'avatar di freudiana92
    Data registrazione
    24-09-2010
    Residenza
    Terracina
    Messaggi
    112

    Riferimento: Angoscia e morte

    grazie davvero per le risposte..giocherellone il tuo messaggio m ha molto colpita....secondo voi avrei bisogno di andare in analisi per risolvere questa problematica?
    Amore non è amore se muta quando nell'altro scorge mutamenti o se tende a recedere quando l'altro si allontana. Esso è termine fisso che domina le tempeste e non vacilla mai, esso è la stella di ogni sperduta barca, il cui potere è ignoto pur se ne misuriamo l'elevatezza. [..] Amore non muta in brevi ore e settimane, ma impavido resiste sino al giorno del giudizio.


  5. #5
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: Angoscia e morte

    Citazione Originalmente inviato da freudiana92 Visualizza messaggio
    ....secondo voi avrei bisogno di andare in analisi per risolvere questa problematica?
    Per quello che posso capire io (sono studioso di simbologia e non terapeuta), i sogni che hai postato non consentono, da un punto di vista simbolico, di andare oltre una generica correlazione fra una situazione in cambiamento (cambiamenti in cui sei implicata o che temi...) e stati di angoscia, a questi correlati, espressi in forma metaforica e drammatica nelle immagini e nelle sequenze dei sogni.
    Si tratta, in termini molto generali, di tematiche oniriche abbastanza diffuse e ricorrenti in fasi della vita caratterizzate da trasformazioni personali, sociali, lavorative o di modi di pensare... soprattutto in persone della tua età (se hai 19 anni come sembrerebbe dalle informazioni contenute nel tuo profilo).
    Credo, personalmente, che nessuno, basandosi semplicemente sui sogni che hai postato, possa rispondere, a ragion veduta, alla tua domanda circa l'opportunità di "andare in analisi". In ogni caso, in questo forum non sarebbe neppure consentito dare suggerimenti del genere.
    In maniera intuitiva, ti direi che, in una situazione simile alla tua, io mi chiederei se l'angoscia che si esprime nei sogni condizioni la mia vita “reale” creandomi problemi e sofferenza.
    Se non fosse questo il caso, prenderei semplicemente i sogni come l'espressione metaforica e drammatizzata di paure e, forse, di sensi di colpa e... la vivrei come occasione per comprendermi meglio.
    Se, invece, l'angoscia non fosse limitata al campo onirico, ma mi accompagnasse nella mia vita quotidiana, facendomi soffrire... allora prenderei seriamente in considerazione l'ipotesi di farmi aiutare...


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

  6. #6
    Partecipante Affezionato L'avatar di freudiana92
    Data registrazione
    24-09-2010
    Residenza
    Terracina
    Messaggi
    112

    Riferimento: Angoscia e morte

    Grazie per il consiglio....davvero...mi sono resa conto che i miei sogni non mi recano angoscia anche nella vita..sarà un momento..passerà! grazieeeee
    Amore non è amore se muta quando nell'altro scorge mutamenti o se tende a recedere quando l'altro si allontana. Esso è termine fisso che domina le tempeste e non vacilla mai, esso è la stella di ogni sperduta barca, il cui potere è ignoto pur se ne misuriamo l'elevatezza. [..] Amore non muta in brevi ore e settimane, ma impavido resiste sino al giorno del giudizio.


Privacy Policy