• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8
  1. #1
    Partecipante Figo L'avatar di anturium_rosa
    Data registrazione
    01-02-2008
    Residenza
    Genova
    Messaggi
    981

    Domanda a tutti gli psicologi

    Buongiorno, io vi scrivo perché avrei un quesito da porre. Sto per laurearmi in psicologia (magistrale) e mi sto chiedendo quanto conta davvero il voto finale? Io mi sono iscritta tardi (a 28 anni) sono a 3 esami dalla fine e di uno di questi 3 esami ho preso un 19 che non so se accettare oppure no. Ho una media del 27 e il voto finale sarebbe 97 che con 5 punti di tesi arriverebbe a 102, questo 19 mi farebbe scendere addirittura a 94 (ho fatto i conti)… quindi anche se prendessi 30 dei due esami mancanti il voto finale probabilmente sarebbe inferiore a 100.
    Il mio quesito nasce dal fatto che sono davvero molto stanca, ho avuto un calo di concentrazione e riesco solo a pensare che non vedo l’ora di finire, perché tra la famiglia, la casa, la memoria che non è più quella di quando avevo 20 anni, non ce la faccio più e voglio chiudere il capitolo università per aprire quello del tirocinio/lavoro, esame di stato e scuola di psicoterapia. Il mio progetto è aprire uno studio privato affiancato da attività di volontariato. Non ho scelto questa professione per i soldi, ma per una soddisfazione e realizzazione personale, quindi non ho intenzione di mettermi a cercare un lavoro da dipendente, ma di tentare la strada dello studio privato, senza partire con la diffusa idea “tanto non ci riesco”. Io voglio pensare di poterci riuscire, comunque voglio provarci, se poi andrà male ci penserò a suo tempo.
    Considerando tutto ciò vi chiedo, quando conta veramente, nel concreto e nelle eventuali opportunità, il voto finale? Se dipendesse solo da me lo accetterei subito, perché non considero il voto una misura oggettiva della preparazione di una persona in quanto le variabili che entrano i gioco quando si viene valutati sono tante, stanchezza, sfortuna, simpatia del professore, magari non si sta tanto bene quel giorno, rumore di sottofondo che deconcentra, etc…perché parliamoci chiaro il voto che viene assegnato non dipende solo da quanto si sa e da come si espone, ma anche da altri fattori.
    Come ho scritto sopra, a me non interessa il voto quindi lo accetterei, ma non posso fare a meno di chiedermi…ma poi? Non è che il voto viene considerato importante in questa professione e potrebbe sbarrarmi delle strade? Quindi chiedo a chi ne sa più di me…quanto è importante questo numerino che chiamiamo voto?
    Grazie

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di MEMOLEMEMOLE
    Data registrazione
    18-02-2005
    Residenza
    provincia di Latina
    Messaggi
    8,320

    Riferimento: Domanda a tutti gli psicologi

    ciao....Il voto, a mio avviso nonc onta proprio nulla...cosbidera che non viene neanche scritto sul diploma di laurea!
    quindi accetta tranquillamente i voti che ti daranno e in bocca al lupo per la tua strada ...
    ." all'origine gli esseri umani erano doppi:possedevano 2 teste, 4gambe, 2 sessi uguali o diversi.Questa condizione cionferivaloro una grande forza e un ambizione tale che un giorno si lanciarono all'assalto del cielo.Allora zeus infuriato tagliò in due ciascuno di loro e da qual giorno ognuno è alla ricerca della sua metà!"
    .................

    nuovo regolamento: http://www.opsonline.it/help/
    ---------------------

    VENDITRICE ACCREDITATA DI OPSonline

  3. #3
    Partecipante Figo L'avatar di anturium_rosa
    Data registrazione
    01-02-2008
    Residenza
    Genova
    Messaggi
    981

    Riferimento: Domanda a tutti gli psicologi

    Grazie per la risposta e crepi il lupo

  4. #4
    Partecipante Assiduo L'avatar di Viola1980
    Data registrazione
    10-02-2005
    Messaggi
    123

    Riferimento: Domanda a tutti gli psicologi

    Sono d'accordo con Memole, anche se la mia opinione è "a posteriori" rispetto agli anni dell'Università...all'epoca ero una perfezionista e ti avrei senza dubbio consigliato di non accettare questo voto, ma io ho potuto studiare a tempo pieno (tranne durante un anno di Servizio Civile), avevo 20 anni e vivevo con i miei...quindi potevo permettermi il lusso di dedicare le mie energie mentali a cose di questo tipo ;-)
    Ora ti posso tranquillamente dire che a livello "concreto" non cambia assolutamente nulla! Sta a te valutare se quel 19 ti infastidisce o meno, ma ai fini pratici non ha nessuna importanza!
    In bocca al lupo :-)

  5. #5
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: Domanda a tutti gli psicologi

    non conta un fico secco...scappa al più presto dall'università!

  6. #6
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Axamer Ibk
    Data registrazione
    19-10-2010
    Residenza
    Inghilterra
    Messaggi
    723

    Riferimento: Domanda a tutti gli psicologi

    Citazione Originalmente inviato da MEMOLEMEMOLE Visualizza messaggio
    ciao....Il voto, a mio avviso nonc onta proprio nulla...cosbidera che non viene neanche scritto sul diploma di laurea!
    quindi accetta tranquillamente i voti che ti daranno e in bocca al lupo per la tua strada ...
    anche secondo me il voto conta pochissimo e non dovrebbe pregiudicare il tuo futuro

  7. #7
    Partecipante Super Esperto L'avatar di trudinaa
    Data registrazione
    21-11-2007
    Messaggi
    640

    Riferimento: Domanda a tutti gli psicologi

    Accettalo!!! Soprattutto se non vuoi lavorare come dipendente, a chi potrebbe interessare il voto?
    In bocca al lupo!

  8. #8
    Partecipante Figo L'avatar di anturium_rosa
    Data registrazione
    01-02-2008
    Residenza
    Genova
    Messaggi
    981

    Riferimento: Domanda a tutti gli psicologi

    Grazie a tutti per le risposte!!

Privacy Policy