• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 25
  1. #1
    Toni
    Ospite non registrato

    Nuovo motore di ricerca...

    Roba da far accapponare i capelli...


    http://www.berlusgoogle.com/


  2. #2
    bimand
    Ospite non registrato
    ahahahah

  3. #3
    E' sorprendente come vi accanite contro un uomo...

    Un tempo qualcuno disse...PIU' NEMICI HAI, PIU' SEI TEMUTO...

  4. #4
    Azzu82
    Ospite non registrato

  5. #5
    Lupo Solitario Biblico L'avatar di Antares
    Data registrazione
    14-05-2003
    Residenza
    Bari
    Messaggi
    2,731



    comunisti!!!!!!!!!!
    Terra - Acqua - Fuoco - Aria - Vuoto....... i 5 Anelli......


    Credo nelle rovesciate di Bonimba e nei riff di Keith Richard
    Credo al doppio suono di campanello del padrone di casa che vuole l’affitto ogni primo del mese
    Credo che ognuno di noi meriterebbe di avere una madre e un padre che siano decenti con lui almeno fino a quando non si sta in piedi
    Credo che un Inter come quella di Corso, Mazzola e Suarez non ci sarà mai più, ma non è detto che non ce ne saranno altre belle in maniera diversa
    Credo che non sia tutto qua. Però prima di credere in qualcosa d’altro bisogna fare i conti con quello che c’è qua, e allora mi sa che crederò prima o poi in qualche dio
    Credo che se mai avrò una famiglia sarà dura tirare avanti con 300000 al mese ma credo anche che se non leccherò culi come fa il mio capo-reparto difficilmente cambieranno le cose
    Credo che ci ho un buco grosso dentro ma anche che il rock and roll, qualche amichetta , il calcio, qualche soddisfazione sul lavoro, le stronzate con gli amici... beh ogni tanto questo buco me lo riempiono
    Credo che la voglia di scappare da un paese con 20000 abitanti vuol dire che hai voglia di scappare da te stesso e credo che da te stesso non ci scappi neanche se sei Eddie Merx
    Credo che non è giusto giudicare la vite degli altri perché non puoi sapere proprio un cazzo della vita degli altri
    Credo che per credere certi momenti ti ci vuole molta energia.
    [/color]

    GrazieToni

    King of Movies del mese di Novembre

  6. #6
    Iggy
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da psicoivan83
    E' sorprendente come vi accanite contro un uomo...
    POVERO ILVIO!


    Ultima modifica di Iggy : 16-05-2004 alle ore 03.58.27

  7. #7
    L'avatar di Haruka
    Data registrazione
    30-11-2001
    Residenza
    Montreal - Canada
    Messaggi
    12,895
    Blog Entries
    4
    Originariamente postato da psicoivan83
    E' sorprendente come vi accanite contro un uomo...

    Un tempo qualcuno disse...PIU' NEMICI HAI, PIU' SEI TEMUTO...
    Veramente [mi dicono dalla genovese regia e conferma google] è "molti nemici molto onore"

    cmq mi sono piegata in due dalle risate

  8. #8
    Partecipante Esperto L'avatar di Silk
    Data registrazione
    10-01-2004
    Residenza
    Ah l'Emilia...ah!
    Messaggi
    357
    Non è ke c'ha degli spyware?...no pekkè non si sa mai...

    Il cuore ha le sue ragioni
    che la ragione non conosce

  9. #9
    Iggy
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Haruka
    Veramente [mi dicono dalla genovese regia e conferma google] è "molti nemici molto onore"
    Vabbé ma lo sai come sono Berlusconi e i suoi seguaci... mischiano le carte in tavola


    Ivan nun te 'ncazza'

  10. #10
    L'avatar di Haruka
    Data registrazione
    30-11-2001
    Residenza
    Montreal - Canada
    Messaggi
    12,895
    Blog Entries
    4
    Originariamente postato da Silk
    Non è ke c'ha degli spyware?...no pekkè non si sa mai...
    sicuro che ce l'ha

  11. #11

  12. #12
    Originariamente postato da Haruka
    Veramente [mi dicono dalla genovese regia e conferma google] è "molti nemici molto onore"

    cmq mi sono piegata in due dalle risate
    Si, per osmosi diventa anche quello che dico io...

    Vabbè dai, non posso sapere tutti i detti a memoria...

  13. #13
    Iggy
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da psicoivan83
    E' sorprendente come vi accanite contro un uomo...
    Aspetta, posso darti l'ultimo motivo valido per farlo: festeggiava la vittoria del campionato di calcio mentre i soldati da lui mandati in Iraq combattevano fino a morire, nel caso di uno sfortunato tra quelli che se la sono cavata con "semplici" ferite da arma da fuoco.

    Ma che vergogna...


    "L'EDITORIALE
    Lo scudetto nella bara

    di VITTORIO ZUCCONI
    Negli anni più torvi della guerra fredda e di quella osse
    ssione ideologica che stregò brevemente la democrazia americana con il volto di un senatore chiamato McCarthy, l'edificio di oscenità e di menzogne creato dalla caccia alla streghe crollò simbolicamente e definitivamente quando l'avvocato difensore di uno degli accusati chiese, in diretta televisiva, al senatore: "Ma lei non ha più alcun senso di dignità e di pudore?".

    Ci sarà qualcuno che avrà il coraggio di ripetere quella domanda, nell'Italia della televisione addomesticata e anestetizzata, al capo dell'esecutivo italiano, al nostro Presidente del Consiglio che festeggiava la propria miserabile gloriuzza in uno (scandaloso) torneo di pallone mentre i suoi soldati, i suoi fratelli d'Italia, si battevano per lui, per la stoltezza dellle sue decisioni di stratega dilettante?

    Esiste ancora qualche decenza, qualche comune senso del pudore e del rispetto umano, nel leader politico nazionale che preferisce dedicare un pomeriggio al Milan piuttosto che restare in quello studio a Palazzo Chigi dove noi cittadini lo abbiamo cortesemente inviato a spese e per conto nostro, per mostrare, per almeno creare l'impressione che le gambe di soldati italiani impegnati in battaglia siano più importanti delle gambe dei calciatori miliardari che hanno preso a pedate un pallone per lui?

    Sapevamo tutti, domenica pomeriggio che lo scontro di Nassiriya non era un incidente qualsiasi nè una "operazione di pace" andata storta, come la grottesca finzione ufficiale ancora pretende di definire la situazione dei nostri reparti combattenti nel sud dell'Iraq. Eppure la voglia propagandistica di sfruttare ancora una volta le pailettes di un successo sportivo, la vanagloria del tifoso e padrone che vuole apparire il condottiero trionfante di una infantile guerra sportiva vinta mentre è in corso la disfatta nella guerra reale è stata irresistibille. Non basta certamente per salvarsi la coscienza essere informati "minuto per minuto" come se la cronaca di una battaglia fosse l'equivalente di un radiocronaca calcistica e la vita di soldati spediti con l'inganno fosse assimilabile a un rigore o a un gol.

    Se a chi ci governa fosse rimasto un briciolo di quel pudore e di quella dignità che l'avvocato difensore delle vittime dell'inquisizione maccarthysta non trovò in quell'America tanto lontana e purtroppo tanto vicina, il solo atteggiamento dignitoso e realmente patri
    ottico, anche se ormai inutile, sarebbe stato almeno evitare la festa dell'idiozia pallonara e rinchiudersi nel riserbo del padre che trema per la vita dei propri figli. George Bush, che pure del nostro Presidente sarebbe il maestro di pensiero e il protettore internazionale, ha rinunciato in questi giorni addirittura a partecipare alla cerimonia della laura delle figlie, uno dei momenti di maggiore e giusto orgoglio per un padre, per non creare l'impressione di rallegrarsi per successi privati mentre la famiglia americana subiva i traumi delle torture, dei rovesci militari e delle morti atroci degli ostaggi. Il nostro Presidente non ha rinunciato alla festa del Milan.

    I soldati italiani che combattono e muoiono in Iraq sotto la bandiera di una menzogna sfacciata portano cucito sulla manica uno scudetto tricolore, come la squadra che vince il campionato, ma per 18 di loro non ci saranno feste nè premi partita, nè sorrisi compiaciuti e servili di dirigenti tronfi e ciambellani e giullari convocati alla corte del signore. Per loro, soltanto le bare, fasciate nel patriottismo falso di chi li ha mandati a morire, ma, mentre morivano, preferiva "esultare".

    La sola coppa possibile, per quelli che restano ancora, sarebbe il ritorno a casa, da una missione falsa, non sconfitti dal nemico, ma da chi li ha adoperati come giocatori di quarta serie, come carne da cannone, senza decenza, senza dignità, senza verità. E ora dovranno subire anche l'ultima umiliazione della retorica patriottarda e impudente di chi accoglierà la bara, tra lacrime di coccodrillo e alè olè alè."

    (La Repubblica)
    Ultima modifica di Iggy : 17-05-2004 alle ore 22.26.24

  14. #14
    Che palle...

  15. #15
    Iggy
    Ospite non registrato
    Non ci credo che la cosa ti lasci indifferente... non ho parole.

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy