• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 41
  1. #1
    Matricola
    Data registrazione
    18-09-2009
    Messaggi
    28

    e dopo l'esame di stato?

    Ciao a tutti,
    mi scuso in anticipo se la discussione la inizio qui ma non so bene in quale sezione è giusto postarla! in ogni caso...sono una ragazza di torino e ho appena superato l'esame di stato e mi chiedo: che faccio ora?! è chiaro che mi piacerebbe fare una scuola di specializzaz ma non sono davvero sicura di quale perché ce ne sono troppe e mi chiederebbe un investimento economico che in questo momento non posso permettermi! quindi..dove e come cerco lavoro?! c'è qualcuno in piemonte che ha voglia di raccontare i suoi primi passi nel mondo del lavoro?! le comunità non vogliono gli psicologi, le cooperative nemmeno, le scuole d'infanzia niente..a me piacerebbe lavorare con i bambini-adolescenti ma non so davvero da dove iniziare se non mandando curriculum attraverso le mie ricerche su google!!! grazie a tutti!!!

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: e dopo l'esame di stato?

    Ciao taneckha, intanto complimenti per il superamento dell'eds, adesso viene il bello . Ti suggerirei di leggere l'ebook gratuito di Nico, qui: http://www.opsonline.it/forum/psicol...to-102205.html . Ti aiuterà a collocarti in un'ottica di lavoro non dipendente e subordinato, perché purtroppo per la professione di psicologo...praticamente non esiste . Quindi è piuttosto inutile mandare curriculum e proporsi come dipendente, perché non si viene assunti, si rimane solo frustrati. Hai già individuato un focus, cioè bambini e adolescenti...non c'è niente di meglio, è un ambito in cui ci sono spazi di sviluppo, perché i genitori di oggi sono in difficoltà e apprezzano sempre le iniziative in loro aiuto! Puoi iniziare magari a scrivere un articolo sul rapporto genitori-figli adolescenti, proponendolo a qualche sito che si occupa di adolescenza, poi puoi rispondere nei forum dedicati ai genitori, intanto entri a contatto con le loro problematiche e inizi a costruirti una tua identità professionale, a farti identificare come "la psicologa che si occupa di bambini e adolescenti" e anche a fare esperienza (essì...perché nessuno te la fa fare...occorre farsela da soli ). Poi magari puoi chiedere alla tua parrocchia di organizzare un incontro, un seminario breve, una serata gratuita, per i genitori che hanno figli adolescenti, per discutere le loro problematiche, migliorare la comunicazione, ecc. Qualcosa di leggero che ti consenta di rompere il ghiaccio...di crescere gradualmente, poi di seminario in seminario, puoi iniziare a proporre un ciclo di 3 incontri a pagamento, oppure un mini-corso di un giorno, o di 5 incontri, ecc. Infatti ad ogni seminario, puoi raccogliere le email dei partecipanti, così da crearti un archivio di persone interessate, e quando organizzerai qualcosa a pagamento, basterà avvisarle: ti conoscono già e quindi si fidano e vengono più volentieri . Queste sono piccole sciocchezze che mi sono venute in mente, così su 2 piedi, ovviamente cercando, interagendo, ti verranno in mente cose migliori...quello che vorrei dirti è che...è una professione che si costruisce gradualmente, non si viene assunti sotto padrone (al 99% no), si crea partendo da piccolissimi passi, da piccoli mattoni...quindi prima inizi e meglio è, sempre partendo dal piccolo, da una cosa non impegnativa e sostenibile, e poi crescendo. Cioè, è un percorso da costruire, non un lavoro prestabilito che viene "dato" (come dice il mitico prof Carli), come succede per i lavori che prevedono un'assunzione e dove c'è qualcuno che assume e che dice cosa fare. cercando psicomarketing, marketing per psicologi, ecc, ci sono tra l'altro molte risorse gratuite su internet...cioè, melgio usare internet per cercare risorse, entrare in contatto con potenziali clienti (nel tuo caso, genitori) piuttosto che per mandare cv via email perché è un modo di cercar elavoro fallimentare, come confermano alcune statistiche degli anni scorsi (Iard, Censis e Istat) e anche l'ultima statistica ufficiale (di UnionCamere e Ministero del Lavoro)

  3. #3
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Pentesilea84
    Data registrazione
    01-10-2008
    Messaggi
    736
    Blog Entries
    1

    Riferimento: e dopo l'esame di stato?

    Salve a tutti,
    anche io mi pongo le tue stesse domande. Stò sostenendo la 3 prova dell'Eds ( e facendo gli scongiuri se tutto andrà bene) ho intenzione di aprire un piccolo studio e iniziare così a lavoricchiare.
    Non ho la possibilità di iniziare subito la scuola di specializzazione (non posso far cacciare altri soldi ai mie genitori), quindi vorrei iniziare a lavorare attraverso corsi, prevenzione (tipo mesi prevenzione gratuita ecc..).
    Quindi mi chiedo? possiamo fare dei corsi pre-parto ? tipo contattando altre figure (ginegologi ecc..)

    Ho pensato di iniziare così:
    corsi sulla genitorialità (divenire genitori)
    incontrare pediatri e lasciare il mio nominativo
    corsi per i docenti su determinate patologie (tipo Dist. Oppositivo provocatorio) e qui mi chiedo ma il nostro corso non vale ? cioè noi non possiamo rilasciare niente al docente? attestato e quant'altro? a loro non viene riconosciuto?
    Ultima modifica di Pentesilea84 : 10-01-2012 alle ore 14.34.20

  4. #4
    Partecipante Esperto L'avatar di -bijoux-
    Data registrazione
    15-01-2010
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    453

    Riferimento: e dopo l'esame di stato?

    Io ho partecipato a dei seminari di alcune ore tenute da una psicologa su delle tematiche che mi interessavano, alla fine ha dato ai partecipanti un attestato di frequenza che non ha valore per concorsi o cose varie ma può essere aggiunto al cv .... Penso quindi che anche voi potete rilasciare questi attestati ... l'unico dubbio che mi viene è che questa psicologa faceva anche parte di un'associazione e quindi l'attestato oltre ad essere firmato da lei, aveva anche il marchio dell'associazione, non so quindi se questo sia necessario o se è stata pura formalità per qualificare in modo più serio l'attestato....
    spero che qualcuno ti sappia dare una risposta più precisa

  5. #5
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Pentesilea84
    Data registrazione
    01-10-2008
    Messaggi
    736
    Blog Entries
    1

    Riferimento: e dopo l'esame di stato?

    Citazione Originalmente inviato da -bijoux- Visualizza messaggio
    Io ho partecipato a dei seminari di alcune ore tenute da una psicologa su delle tematiche che mi interessavano, alla fine ha dato ai partecipanti un attestato di frequenza che non ha valore per concorsi o cose varie ma può essere aggiunto al cv .... Penso quindi che anche voi potete rilasciare questi attestati ... l'unico dubbio che mi viene è che questa psicologa faceva anche parte di un'associazione e quindi l'attestato oltre ad essere firmato da lei, aveva anche il marchio dell'associazione, non so quindi se questo sia necessario o se è stata pura formalità per qualificare in modo più serio l'attestato....
    spero che qualcuno ti sappia dare una risposta più precisa

    Grazie per l'informazione, speriamo che qualcuno che ha già fatto qualche esperienza in questo campo possa darci maggiori informazioni.
    Da quello che hai scritto deduco che sei un insegnante ( o mi sbaglio), comunque volevo farti i miei complimenti.
    Durante i vari anni di tirocinio ho visto tanti bambini con DSA (Disturbi Specifi dell'Apprendimento) lottare con la rigidità
    intellettuale di alcuni professori ( contestazioni di diagnosi, non accettazione delle difficoltà del bambino, poca credibilità nell'utilizzo degli strumenti dispensativi e compensativi previsti dalla legge ecc.. ecc..) e quando ho incontrato prof. vogliosi di conoscere e di affrontare nuove sfide professionali come te è stata un emozione bellissima (non solo per me ma anche per il bambino).
    I bambini trascorrono la maggior parte del tempo in classe e per la loro crescita (psico-fisica) è fondamentale vivere la scuola in modo sereno e non come un luogo di continue frustrazioni (come può accadere per i ragazzi con DSA).
    E' importante pertanto essere aggiornati e saper individuare eventuali campanelli di allarme.
    Complimenti davvero

  6. #6
    Partecipante Esperto L'avatar di -bijoux-
    Data registrazione
    15-01-2010
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    453

    Riferimento: e dopo l'esame di stato?

    Mi dispiace deluderti ma sono una semplice studentessa poco più che ventenne di psicologia .... Ho fatto dei seminari così giusto per ampliare il mio bagaglio culturale e devo dire che c'erano molti insegnanti ... E' vero spesso sono diffidenti verso la nostra professione pensando che non serve poi molto x valutare un bambino (molte in alcune scuole fungono da pseudo-psicologi facendo degli incontri o degli sportelli educativi per genitori quindi figurati), però devo dire che sempre più spesso ho incontrato insegnanti vogliosi di apprendere e che danno valore alla nostra professione (calcola una una zia di una mia amica parlando ad una festa di compleanno mi ha chiesto se in modo informale potessi andare a casa sua ad insegnargli o portargli del materiale sull'autismo visto che aveva in classe un bimbo con questa patologia , certo nn si è affidata ad uno psicologo x un training o cose del genere ma la sua voglia di imparare e di comprendere i suoi limiti nel rapportarsi con un bimbo con tali difficoltà è degna di nota ) devo dire che anche molti genitori stanno diventando sempre più sensibili ai disagi dei loro bambini (ti faccio un esempio stupido:quando ero bambina io se i bambini piangevano prima di andare a scuola nn ci si poneva molti problemi ora invece ci si rivolge sempre più spesso ad un professionista, magari non per lunghe terapie ma anche solo per alcuni incontri che chiarifichino il problema ed aiutino i genitori ad affrontarlo).
    Quindi è vero che di psicologi ce ne sono sempre troppi e che l'offerta supera di gran lunga la richiesta , ma è pur vero che di richiesta ce n'è e con un pò di fortuna qualcuno di noi ce la farà... La nostra professione è si spesso sottovalutata, ma è anche richiesta in tantissimi settori (quasi più di ogni altra)...Che poi di psicologi ce ne sono a non finire bè questo è un altro discorso ... in bocca al lupo per la tua professione

  7. #7
    Postatore Epico L'avatar di MEMOLEMEMOLE
    Data registrazione
    18-02-2005
    Residenza
    provincia di Latina
    Messaggi
    8,320

    Riferimento: e dopo l'esame di stato?

    Citazione Originalmente inviato da -bijoux- Visualizza messaggio
    Io ho partecipato a dei seminari di alcune ore tenute da una psicologa su delle tematiche che mi interessavano, alla fine ha dato ai partecipanti un attestato di frequenza che non ha valore per concorsi o cose varie ma può essere aggiunto al cv .... Penso quindi che anche voi potete rilasciare questi attestati ... l'unico dubbio che mi viene è che questa psicologa faceva anche parte di un'associazione e quindi l'attestato oltre ad essere firmato da lei, aveva anche il marchio dell'associazione, non so quindi se questo sia necessario o se è stata pura formalità per qualificare in modo più serio l'attestato....
    spero che qualcuno ti sappia dare una risposta più precisa
    no, non ci vuole nessuna iscrizione ad alcuna associazione. Gli attestati di frequenza in realtà NOn hannoa lcun valore..certo magari sarebbe normale e anche obbligatorio che chi li facesse fosse iscritto all'albo e che abbia P.Iva! solo questo!
    ." all'origine gli esseri umani erano doppi:possedevano 2 teste, 4gambe, 2 sessi uguali o diversi.Questa condizione cionferivaloro una grande forza e un ambizione tale che un giorno si lanciarono all'assalto del cielo.Allora zeus infuriato tagliò in due ciascuno di loro e da qual giorno ognuno è alla ricerca della sua metà!"
    .................

    nuovo regolamento: http://www.opsonline.it/help/
    ---------------------

    VENDITRICE ACCREDITATA DI OPSonline

  8. #8
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Pentesilea84
    Data registrazione
    01-10-2008
    Messaggi
    736
    Blog Entries
    1

    Riferimento: e dopo l'esame di stato?

    Ok! ho fatto una gaffe hi..hi...hi....
    Crepi il lupo!!!
    comunque spero proprio di riuscire a far conoscere la nostra funzione (soprattutto qui al sud, nei piccoli paesi),
    amo questa professione per questo mi impegnerò con tutte le mie forze.
    La gente fa una confusione? pensa che gli psicologi siano psicoterapueti... (la domanda più gettonata tra amici e conoscenti é : "Ti devo raccontare un sogno? che significa??" oppure "Stai attenta/o che quella è psicologa appena ti guarda già ha capito chi sei.. è vero?a proposito? che pensi di me???".
    Quindi come prima cosa cercherò di far conoscere la professione (Cosa vuol dire essere psicologo? cosa può fare? ecc..)
    penso proprio che partirò da quello e poi proporrò dei corsi.
    Ovviamente voglio fare qualche MAster (uno in DSA e PSICOMOTRICISTA e poi pian pianino la scuola di specializzazione (ma mi servono i soldini e quindi... devo iniziare a lavoricchiare)

    Sarà difficile ma ci proverò... per ora mi concentro sull'EDS e speriamo bene


    N.B.
    Quindi Memolememole, l'attestato deve avere qualche dicitura specifica?
    dove posso avere maggiori info al riguardo?
    Ultima modifica di Pentesilea84 : 11-01-2012 alle ore 14.29.25

  9. #9
    Postatore Epico L'avatar di MEMOLEMEMOLE
    Data registrazione
    18-02-2005
    Residenza
    provincia di Latina
    Messaggi
    8,320

    Riferimento: e dopo l'esame di stato?

    No, no..gli attestati di frequenza sono documenti(che come ripeto non valgono nulla..)che puoi fare da sola anche tramite ils emplice power point o word o qualsiasi programma di office!
    nessuna dicitura particolare, ovvio,c he almeno dovrà contenere il nome della psicologa, il nome del corso e se appartenete ad un ente anche quello...
    poi ci sono persone che vogliono rederlo più bellino, allora aggiungono n. di ore, argeemnti trattati, un logo carino (che prendi su internet ma stai attenta alle immagini coperte da copy right!)..ma come ripeto: non valendo nnulla...puoi farlo come vuoi!
    ." all'origine gli esseri umani erano doppi:possedevano 2 teste, 4gambe, 2 sessi uguali o diversi.Questa condizione cionferivaloro una grande forza e un ambizione tale che un giorno si lanciarono all'assalto del cielo.Allora zeus infuriato tagliò in due ciascuno di loro e da qual giorno ognuno è alla ricerca della sua metà!"
    .................

    nuovo regolamento: http://www.opsonline.it/help/
    ---------------------

    VENDITRICE ACCREDITATA DI OPSonline

  10. #10
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Pentesilea84
    Data registrazione
    01-10-2008
    Messaggi
    736
    Blog Entries
    1

    Riferimento: e dopo l'esame di stato?

    Ok! capito
    Grazie

  11. #11
    Matricola
    Data registrazione
    18-09-2009
    Messaggi
    28

    Riferimento: e dopo l'esame di stato?

    Wow ragazze grazie mille per tutte le idee!davvero, io non ci avrei pensato...sarà che devo iniziare a diventare un po' più intraprendente!!! io avevo pensato di cercare un master sui DSA e poi approfondire quel campo lì...staremo a vedere...di sicuro è vero che proporsi non serve a molto però spero sempre che qualcuno voglia un po' investire su noi giovani e darci due dritte!!!in bocca al lupo lupissimo!!!

  12. #12
    Partecipante Esperto L'avatar di -bijoux-
    Data registrazione
    15-01-2010
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    453

    Riferimento: e dopo l'esame di stato?

    Crepi , in effetti conversazioni come queste sono sempre molto stimolanti e fruttuose di idee ... grazie a tutte

  13. #13
    Partecipante L'avatar di max.nettuno
    Data registrazione
    20-06-2008
    Messaggi
    52

    Riferimento: e dopo l'esame di stato?

    Citazione Originalmente inviato da MEMOLEMEMOLE Visualizza messaggio
    no, non ci vuole nessuna iscrizione ad alcuna associazione. Gli attestati di frequenza in realtà NOn hannoa lcun valore..certo magari sarebbe normale e anche obbligatorio che chi li facesse fosse iscritto all'albo e che abbia P.Iva! solo questo!

    Ciao Memole e agli altri partecipanti. Scusate se mi intrometto nella discussione, forse non è il luogo giusto, ma avrei una domanda da porvi e sicuramente ne sapete più di me. E' vero che gli attestati di cui si parla non valgono niente, lo so.

    Mi chiedevo però se uno si firma, tipo su bigliettino da visita o altri strumenti di marketing, come "esperto in" ad es. psicodiagnostica, comportamento alimentare, ecc. è una dicitura che si può usare tranquillamente (della serie, mi autoproclamo esperto in...qualche cosa perché ho frequentato un corso tipo quelli di cui parlate, oppure ho studiato da me ecc.) oppure è un titolo quello di esperto?

    Sulla dicitura di "specialista in" invece? Penso che non la si può usare, a meno di non aver fatto appunto un corso di specilizzaizone riconosciuto (es. specilista in psicoterapia) - ma non so - voi ne sapete niente?. Si potrebbe usare per ad. es "specialista" in trattamento delle dipendenze, ecc.?

    Grazie
    Il viaggio è la meta.

  14. #14
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: e dopo l'esame di stato?

    la dicitura esperto, in quasi tutte le regioni, non è regolamentata, ma se fai una telefonatina al tuo ordine, è sempre meglio. Anzi fanne 2, perché se ti rispondono 2 persone diverse, è proprbabile che ti diano una rispoata diversa . La dicitura Specialista, è regolamentata, riservata a chi ha fatto le scuole di specializzazione pubbliche di 5 anni, che dannò proprio questo titolo specifico , seguito da uno dei 5 indirizzi attivi nelle scuole pubbliche (psico clinica, psico ciclo di vita, neuropsico, valutazione, psico salute). La laurea specialistica non dà il titolo di Specialista in...

  15. #15
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Pentesilea84
    Data registrazione
    01-10-2008
    Messaggi
    736
    Blog Entries
    1

    Riferimento: e dopo l'esame di stato?

    Citazione Originalmente inviato da max.nettuno Visualizza messaggio
    Ciao Memole e agli altri partecipanti. Scusate se mi intrometto nella discussione, forse non è il luogo giusto, ma avrei una domanda da porvi e sicuramente ne sapete più di me. E' vero che gli attestati di cui si parla non valgono niente, lo so.

    Mi chiedevo però se uno si firma, tipo su bigliettino da visita o altri strumenti di marketing, come "esperto in" ad es. psicodiagnostica, comportamento alimentare, ecc. è una dicitura che si può usare tranquillamente (della serie, mi autoproclamo esperto in...qualche cosa perché ho frequentato un corso tipo quelli di cui parlate, oppure ho studiato da me ecc.) oppure è un titolo quello di esperto?

    Sulla dicitura di "specialista in" invece? Penso che non la si può usare, a meno di non aver fatto appunto un corso di specilizzaizone riconosciuto (es. specilista in psicoterapia) - ma non so - voi ne sapete niente?. Si potrebbe usare per ad. es "specialista" in trattamento delle dipendenze, ecc.?

    Grazie

    Che io sappia non è assolutamente possibile mettere Specialista in.... se non si è fatta una scuola di specializzazione.
    Quindi prima di tutto devi essere iscritto all'albo per mettere la dicitura Psicologo (sia che tu abbia fatto clinica, sviluppo , comunità, lavoro ecc... ecc...) poi se hai fatto qualche MASter so che si può mettere (esperto in ...).
    Ma specialista no!
    Ultima modifica di Pentesilea84 : 15-01-2012 alle ore 14.29.26

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy