• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 25
  1. #1
    Partecipante Super Esperto L'avatar di cignetto
    Data registrazione
    18-02-2005
    Residenza
    caserta
    Messaggi
    648

    Lo psicologo ed i medici di base

    Ciao colleghi volevo un aiuto da voi. Premetto che sono laureata ed iscritta all'ordine ho frequentato due master e per circa due anni ho abbandonato l'idea di fare la psicologa e ho fatto un altro lavoro. Ora voglio riprendere a sognare e sono pronta a buttarmi nuovamente in questa giungla!!!! Praticamente mi hanno chiesto di fare consulenza presso un medico di base e a me l'idea mi alletta molto....ma non so proprio da dove cominciare!!!! Datemi qualche consiglio riguardo a come gestireste gli incontri all'eventuale pagamento a qualsiasi cosa mi possa essere d'aiuto!!!! Grazie mille per la vostra disponibilità....baci a tutti

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di crazy'njoy
    Data registrazione
    09-01-2007
    Residenza
    roma
    Messaggi
    216

    Riferimento: Lo psicologo ed i medici di base

    Bello. Le possibili applicazioni sono infinite. Intanto vedi il tariffario, dovrebbe essere sul sito dell'Ordine. Da quello vedi tutto ciò che si può fare e a quali retribuzioni. Poi dovrai a tua volta crearti un'agenda di specialisti a cui inviare i casi di cui non sentirai di poterti occupare. Non ti spaventare, perchè poi ti renderai conto che già sei in grado di farlo. I clienti ti esporranno un problema, tu li ascolterai e gli darai tutto ciò che sai su quell'argomento che possa essergli utile. Magari inizialmente chiedi ad uno psicologo più esperto di zona di farti da supervisore. Le cose le hai studiate, le tecniche di colloquio psicologico le hai studiate, gli strumenti diagnostici li dovrai trovare. Devi solo acquisire una tua autonomia. Intanto leggiti un libro sul tema. Che so? ce ne sarà uno dal titolo:"consulenza e diagnosi psicologica" e li viene riepilogato tutto: dalla strutturazione dell'ambiente alle tecniche di colloquio ed osservazione, fino alla restituzione finale. Ma sono tutte cose già studiate. Si tratta solo di metterle insieme.
    Ultima modifica di crazy'njoy : 20-11-2011 alle ore 20.18.39

  3. #3
    schanuel
    Ospite non registrato

    Riferimento: Lo psicologo ed i medici di base

    ............................
    Ultima modifica di schanuel : 05-01-2013 alle ore 01.06.41 Motivo: richiesta cancellazione account

  4. #4
    Partecipante Super Esperto L'avatar di cignetto
    Data registrazione
    18-02-2005
    Residenza
    caserta
    Messaggi
    648

    Riferimento: Lo psicologo ed i medici di base

    Eh si anche a me piace molto....ho solo tanti dubbi e tanta paura di sbagliare!!!! grazie ragazzi se avete altri suggerimenti dite pure....i vostri consigli sono importanti

  5. #5

    Riferimento: Lo psicologo ed i medici di base

    Ciao a tutti, il tema è veramente interessante e attuale.Ho letto recentemente un articolo a tal proposito. Pare che ci sia una forte spinta da parte dell'Ordine affinchè l'affiancamento degli psicologi ai medici di base sia sempre più frequente e soprattutto radicato a livello regionale. La Sanità Pubblica otterrebbe un notevole risparmio e noi Psicologi un ulteriore sbocco lavorativo...

  6. #6
    Partecipante Esperto L'avatar di -bijoux-
    Data registrazione
    15-01-2010
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    453

    Riferimento: Lo psicologo ed i medici di base

    Sono completamente a favore che la figura dello psicologo sia affiancata ai medici di base, potrei fare mille esempi di persone che conosco che avrebbero bisogno di un aiuto psicologico ma che purtroppo a causa dell'ignoranza di alcuni medici si ritrovano a credere che per il loro problema non ci sia soluzione... Vorrei farvi 2 esempi più tristi visto che si tratta di bambini :
    - una persona di mia conoscenza (tra l'altro anche vicina di casa) ha sempre avuto un marito totalmente assente e praticamente ha passato la sua vita appiccicata ai suoi figli di 18 uno e 13 anni l'altro, ecco questi ragazzi sono totalmente repressi, fanno i compiti insieme alla madre, escono esclusivamente con la madre, "giocano" prevalentemente tra di loro, non hanno proprie conoscenze e sembrano essere ancora bambini tanto che si vergognano a salutare ecc x non parlare di cosa comporta tt qst nella loro vita sociale praticamente inesistente!!!! Ecco ora mentre il più grande (che deve presto compiere 19 anni) si è totalmente arreso alla situazione il più piccolo sembra avere attimi di insofferenza, ha tipo dei tic e sembra avere alcune volte dei manierismi delle mani e del collo ... A qst punto la madre portandolo dal medico di famiglia si è sentita rispondere " non ci si può fare nulla !!! E' il nervoso!!!" . Mi chiedo quanto sarebbe stato benefico per loro essere indirizzati da uno psicologo.
    - il secondo esempio mi ha lasciato ancora più di stucco! Un bambino di 3 anni che dice pochissime parole (e male), che ha disturbi nell'addormentarsi, che non mangia nulla se non latte e cioccolata e solo ogni tanto qualcos altro, che urla sempre e fino a qlk mese fa non rispondeva neanche al proprio nome e soprattutto che ha zero aggancio sociale neanche con i propri genitori (i quali ammettono più volte di non capire cosa voglia il bambino) si sono sentiti rispondere dal pediatra " Va bene se non mangia mangerà e se non parla parlerà basta che dice 10 parole!!!!" così loro si sono adagiati alla sentenza del loro medico ed aspettano quasi x inerzia che il figlio abbia dei miglioramenti!!! Ma allora a cosa serve la diagnosi precoce mi chiedo io?
    devo dire che sicuramente ci sono medici molto in gamba e che capiscono quando è giusto mandare le persone da uno psicologo, ma ce ne sono molti che non sanno neanche cosa sia la psicologia e che credono che ciò che loro non possono curare è destinato a rimanere così per sempre!!! Dove invece gli psicologi posso arrivare e dare il loro aiuto!!

    spero che in italia le cose cambino presto credo che affiancare uno psicologo al medico sia una cosa essenziale se non doverosa!

  7. #7
    Partecipante Super Esperto L'avatar di cignetto
    Data registrazione
    18-02-2005
    Residenza
    caserta
    Messaggi
    648

    Riferimento: Lo psicologo ed i medici di base

    Condivido perfettamente con voi....io vorrei intraprendere questa strada anche se premetto che non sono iscritta a nessuna scuola di specializzazione quindi quello che vorrei offrire è un servizio di consultazione che possa indirizzare il paziente verso un'adeguata soluzione al suo problema.....voi cosa ne pensate????

  8. #8
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    30-11-2010
    Residenza
    UK
    Messaggi
    147

    Riferimento: Lo psicologo ed i medici di base

    Citazione Originalmente inviato da -bijoux- Visualizza messaggio
    spero che in italia le cose cambino presto credo che affiancare uno psicologo al medico sia una cosa essenziale se non doverosa!
    Ciao a tutti.
    io vivo in UK da qualche anno e qui lo psicologo che lavora nella sanita' e' una realta' da sempre.....con ottimi risultati.
    L'idea di inserire lo psicologo di base anche in italia mi senbra ottima....Purtroppo non vedo mobilitazione da parte degli 80.000 psicologi italiani.
    Io ho trovato pochissime notizie su internet e gli psicologi in Italia con cui sono in contatto mi hanno detto che "e' un progetto di cui si parla da tanto, che ogni tanto qualcuno lo tira fuori...ma che non si realizzera' mai"!!!
    Ora io credo che dobbiamo darci da fare noi con raccolta di firme...proteste.....
    Il progetto pilota e' stato fatto e ha prodotto risultati chiari: lo psicologo di base portera' ad un risparmio nella spesa pubblica non a ulteriori spese!!!
    Ho visto che il presidente dell'ordine si e' mosso......ma non basta....
    Ultima modifica di jjj-bbbb-kkk : 07-01-2012 alle ore 16.55.45

  9. #9
    Partecipante Super Esperto L'avatar di cignetto
    Data registrazione
    18-02-2005
    Residenza
    caserta
    Messaggi
    648

    Riferimento: Lo psicologo ed i medici di base

    Io vorrei davvero tentare questa strada....mi sto documentando e tra poco comincerò un pò di giri tra i medici, speriamo che qualcosa si muova ma soprattutto di essere all'altezza del compito!!!!

  10. #10
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    30-11-2010
    Residenza
    UK
    Messaggi
    147

    Riferimento: Lo psicologo ed i medici di base

    Citazione Originalmente inviato da cignetto Visualizza messaggio
    Io vorrei davvero tentare questa strada....mi sto documentando e tra poco comincerò un pò di giri tra i medici, speriamo che qualcosa si muova ma soprattutto di essere all'altezza del compito!!!!
    Io penso che dal momento che hai superato gli esami all'universita', completato il tirocinio e conseguito l'abilitazione sei piu' che capace di svolgere attivita' di consulenza in materia psicologica......(ma devi esserne convinta tu!)
    Ultima modifica di jjj-bbbb-kkk : 02-01-2012 alle ore 20.54.14

  11. #11
    Neofita
    Data registrazione
    20-05-2005
    Residenza
    trentino
    Messaggi
    9

    Riferimento: Lo psicologo ed i medici di base

    Citazione Originalmente inviato da cignetto Visualizza messaggio
    Io vorrei davvero tentare questa strada....mi sto documentando e tra poco comincerò un pò di giri tra i medici, speriamo che qualcosa si muova ma soprattutto di essere all'altezza del compito!!!!
    ciao cignetto, anch io vorrei muovermi in questo settore, pensavo di chiedere prima all ordine, nel mio caso quello del trentino, giusto x capire che posizione hanno loro rispetto a questa possibilità.volevo chiederti se tu hai già una partita iva e uno studio in cui accogliere i pz, o se pensi di chiedere al medico la condivisione dello studio.

  12. #12
    Partecipante Super Esperto L'avatar di cignetto
    Data registrazione
    18-02-2005
    Residenza
    caserta
    Messaggi
    648

    Riferimento: Lo psicologo ed i medici di base

    Non ho nè partita iva nè uno studio....dovrei chiedere al medico di condividere la studio qualora ritenga che possano esserci pz che abbaino bisogno di me. Il problema è il pagamento, perchè non si può chiedre ad un pz di pagare uno psicologo....sicuramente sarebbero riluttanti ad accettare. Non so davvero come comportarmi al riguardo. Cmq magari potrei chiedre anch'io al mio ordine e vedre un pò loro cosa ne pensano.....teniamoci aggiornate ; )

  13. #13
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    30-11-2010
    Residenza
    UK
    Messaggi
    147

    Riferimento: Lo psicologo ed i medici di base

    Da quello che ho capito io, quando e se la figura dello psicologo di base verra istituita, questi sara' un dipendente del servizio sanitario (come il medico di base), e il paziente paghera' un modesto ticket per accedere al servizio.
    Fino a che questa fuigura non c'e', anche se pratichi presso uno studio medico, sei sottoposta alle stesse regole dei liberi professionisti e quindi serve la partita iva e quant'altro....

  14. #14
    Partecipante Super Esperto L'avatar di cignetto
    Data registrazione
    18-02-2005
    Residenza
    caserta
    Messaggi
    648

    Riferimento: Lo psicologo ed i medici di base

    Si infatti è così.....o cmq si dovrebbe riuscire a trovare un accordo con il medico di base.....o pensare solo che sia un'esperienza ; ) in effetti la questione è davvero complicata : ((((

  15. #15
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    30-11-2010
    Residenza
    UK
    Messaggi
    147

    Riferimento: Lo psicologo ed i medici di base

    Citazione Originalmente inviato da cignetto Visualizza messaggio
    Si infatti è così.....o cmq si dovrebbe riuscire a trovare un accordo con il medico di base.....o pensare solo che sia un'esperienza ; ) in effetti la questione è davvero complicata : ((((
    ... anche sull'accordo ho i miei dubbi!
    Sicuramente sara' un'esperienza....
    Ultima modifica di jjj-bbbb-kkk : 03-01-2012 alle ore 20.11.45

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy