• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 17
  1. #1

    Psicoanalisti. La saturazione nella nostra città?

    Salve, mi presento anche se l'ho già fatto nel thread di presentazione. Sono un 19enne il cui sogno è diventare psicoanalista. So che sono 10 anni di intenso studio e so anche che gli sbocchi lavorativi sono scarsi. Anche se sono aiutato molto dalla famiglia che mi presta i soldi per lo studio e finanzia i miei studi.

    Allora, non vorrei essere bannato per crossposting ma digitando psicoanalista su cerca non mi ha dato nessu risultato quindi dovrei essere a posto se non sbaglio.

    Il problema è questo, volevo sapere in primo luogo qual'è la laurea specialistica più ambita. Poi qual' è quella che ha più sbocchi lavorativi. E infine quale ha più rischi.

    Perchè a me piacerebbe diventare psicologo in primis ma poi vorrei orientarmi verso una specialistica preferibilmente psicoanalisi (anche perchè psicoterapia è già satura da quel che ho capito)

    Allora volevo sapere prima di buttare via 10 anni della mia vita per poi essere ridotto alla fame per il resto della mia vita...

    la figura del psicoanalista trova spazio nella nostra società?

    Cioè uno laureato in psicoanalisi che lavori può fare, se non lo psicoanalista? L'idea di creare un proprio studio è fattibile o è impossibile? Trovare pazienti lo è? Chi dovrebbe andare dallo psicoanalista? Poi dicono che i laureati per avere più speranze di lavoro devo trovarselo durante la laurea e non dopo. Ma è proprio così? E poi se faccio la laurea a Roma ma vorrei lavorare a Verona, luogo in cui sono cresciuto nonchè nato, posso lavorarci? O non trovo più lavoro per tutto il resto della mia vita, se non uno degradante?

    Io non ho molte pretese se non quello di avere una famiglia il prima possibile e quindi uno stipendio accettabile e magari un po' di tempo libero. Però mi seccherrebbe studiare per un decennio e fare sacrifici immani per poi non avere nulla e non trovare lavoro oppure fare lavori squalificanti nella mia azienda agricola

    Quindi chiedevo: La nostra società è piena di psicoanalisti come per la psicoterapia oppure no? La società li accetta oppure li tratta come ciarlatani? Aprirsi uno studio è fattibile? è l'unica via?. Se io laureato in psicoanalisi decidessi di lavorare come professore delle superiori in psicologia ovviamente. Potrei farlo oppure no? E avrei la precedenza rispetto agli altri psicologi laureati di 5 anni oppure no?

    E un'altra cosa: Quanti psicoanalisti esistono in italia? Cioè se potessimo fare un grafico percentuale delle varie tipologie di psicologia quanto sarebbe la percentuale? (ad esempio psicologo junior 30%, psicologo senior 15%, psicoterapeuta 20%, psicoanalista 5 %)

    Si insomma avete capito bene male le varie questioni. Magari se ci fosse qualche psicoanalista che mi può raccontare la sua esperienza da lavoratore in questo ramo sarebbe perfetto

    Grazie di tuttissimo!

  2. #2
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: Psicoanalisti. La saturazione nella nostra città?

    abbozzo una risposta:
    bisogna specificare che c'è una differenza tra psicoanalista e psicoterapeuta.
    Per fare lo psicoterapeuta il percorso è: laurea (in psicologia oppure in medicina), iscrizione al rispettivo albo, scuola di specializzazione post-laurea. Alcune scuole di psicoterapia sono a indirizzo psicoanalitico. Quindi diventi psicoterapeuta a indirizzo psicoanalitico.
    Questo per il titolo di "psicoterapeuta".

    Per il titolo di "psicoanalista" invece devi essere iscritto alla SPI e il percorso è questo
    http://www.spiweb.it/IT/index.php?It...tent&task=view

  3. #3

    Riferimento: Psicoanalisti. La saturazione nella nostra città?

    an ok. Molto interessante, Grazie mille ho ricavato un sacco di informazioni . Secondo te ne vale la pena di diventare psicoanalista oppure sono anni buttati via?

  4. #4
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    13-10-2010
    Messaggi
    72

    Riferimento: Psicoanalisti. La saturazione nella nostra città?

    Del domani non c'è certezza...

    Metti sul tavolo più informazioni possibili in modo razionale. Ti renderai presto conto che rimani con un dubbio infinito.

    La mia modesta opinione è, rinuncia. Ti sei dopotutto risposto da solo quando dici che il numero di psicoterapeuti satura il mercato. Gli psicoanalisti sono psicoterapeuti.

    Volendo imparare dall'esperienza, sento solo storie di persone che facendo il medesimo percorso si ritrovano senza lavoro.

    Nulla toglie di comprare dei libri e studiare il pensiero psicoanalitico in autonomia, ti darà degli stimoli importanti!

  5. #5

    Riferimento: Psicoanalisti. La saturazione nella nostra città?

    ma da quel che ho capito in Italia ci sono 80000 psicologi però di psicoanalisti assolutamente no. Di psicoanalisti ho sentito dire che ce ne sono 7 in tutta toscana.

    Possibile che non ci sia un minimo di richiesta? Poi anche avere 2 pazienti al giorno non sarebbe male almeno per me ..

  6. #6
    Partecipante Leggendario L'avatar di Haidy2009
    Data registrazione
    14-01-2009
    Messaggi
    2,408

    Riferimento: Psicoanalisti. La saturazione nella nostra città?

    ciao Matrix92
    purtroppo in Italia è difficile campare con la sola professione di psicologo o psicoterapeuta/analista. La gente in questi periodi 'di magra' preferisce optare per un percorso di terapia breve ,se proprio deve... Investire tempo e soldi nella psicoanalisi è molto più dispendioso. Se ti senti molto motivato lo puoi fare, però dovresti avere un altro lavoro sicuro
    Per quanto riguarda l'insegnare psicologia alle superiori potrai comunque tentare anche senza la specializzazione in psicoterapia psicoanalitica.Se si vuol insegnare in alcuni indirizzi di scuola secondaria è richiesto il superamento di alcuni esami specifici di psicologia,pedagogia, filosofia.... Qui in questo forum troverai alcune discussioni su questo argomento (insegnare alle superiori)
    Buona fortuna
    Ultima modifica di Haidy2009 : 12-11-2011 alle ore 19.39.44
    "Non importa se vai avanti piano, l'importante è che non ti fermi". Confucio

  7. #7

    Riferimento: Psicoanalisti. La saturazione nella nostra città?

    Ciao,HardiPsy! Innanzitutto grazie per la risposta che è per me utilissima! (ma comunque non meno delle altre )

    Il mio sogno sarebbe diventare psicoanalista come detto in precedenza però io non ho mai fatto nemmeno psicologia quindi non ne sono certo. Però studiacchiando qua e là psicologia vedo il lavoro di psicoanalista come lavoro proprio per me, sembra sia stato creato proprio per me. .

    Io possiedo un'azienda agricola con 8 ettari di terreno tra viti, olivi, ciliegi ecc senza contare che ho cantina ed essicatoio per un investimento annuo di 100 mila euro ad anno. (Non pensiate che sia un figlio di papà, anzi i miei hanno fatto sacrifici immondi per creare questo piccolo impero e io non uscivo neanche mai la sera per risparmiare -.-'')

    Scusate il piccolo excursus ma era per dire che io un lavoro sicuro ce l'avrei anche come dirigente d'azienda come mio fratello. Certo fare il baccano (cioè contadinotto grezzo) non è mai stata la mia passione però quel che intendo farvi intendere è che ho un lavoro sicuro nel peggiore dei casi, quindi forse rischiare è un lusso che mi posso permettere.
    Ma poi... chi va dal psicoanalista? Io non ho mai sentito nessuno che va dallo psicoanalista per necessità. Se poi aggiungiamo che lo psicoanalista lavora quasi sempre in proprio, e che c'è crisi...
    qui in veneto siamo 5 milioni. Mettiamo che una persona su 100 abbia bisogno di uno psicoanalista (5000000:100=50000). Di queste 50000 persone una su 100 può permettersi una terapia modesta da uno psicologo (50000:100=500). Supponendo poi che tra la concorrenza di altri psicoanalisti e psicoterapeuti per prezzi più bassi o comunque per problemi di distanza faccia andare i pazienti da un'altra parte o utilizza altri metodi di cura (500:100=5)

    Solo 5 pazienti!

  8. #8
    Partecipante
    Data registrazione
    29-10-2011
    Messaggi
    47

    Riferimento: Psicoanalisti. La saturazione nella nostra città?

    5 pazienti non sono pochi per uno psicoanalista. Supponi di ricevere ogni paziente 2 volte a settimana a 100 Euro a seduta, fanno 4.000 Euro al mese. Non mi pare ci si possa lamentare. Il problema è il modo in cui sei arrivato a contare i 5 pazienti, su basi puramente ipotetiche. Il fatto è che la moda della psicoanalisi è passata, per cui non si tratta più di un lavoro che garantisce guadagni sicuri.
    Comunque, vista la tua condizione di imprenditore agricolo, direi proprio che sei nelle condizioni ideali per buttarti in questi studi. E' una cosa che ti interessa, hai la possibilità economica per farlo, allora non vedo perchè dovresti rinunciare. Se anche non dovessi riuscire a vivere del tuo lavoro di psicoanalista, comunque sarà un'importante esperienza di crescita personale.
    E' un po' il ragionamento che ho fatto io quando mi sono iscritto a psicologia: sapevo che non avrei mai fatto lo psicologo (non per la scarsa richiesta del mercato, ma perchè proprio non mi attirava come lavoro), ma era una disciplina che mi interessava. Alla fine mi sono anche costruito un lavoro per il quale è richiesta la laurea in psicologia (ho aperto una comunità per minori), realizzando un progetto che è maturato nel corso degli anni e al quale non avrei minimamente pensato quando, a 19 anni, mi sono iscritto all'università.

  9. #9
    Partecipante Assiduo L'avatar di crazy'njoy
    Data registrazione
    09-01-2007
    Residenza
    roma
    Messaggi
    216

    Riferimento: Psicoanalisti. La saturazione nella nostra città?

    Ciao Matrix,
    ti capisco. Questo è forse l'ambito più affascinante. Fai benissimo a porti queste domande per tempo. Anche se non puoi sapere quale sarà il mercato fra 10 anni, il mio consiglio è quello di basarti su fonti certe e non su "sentito dire" o ragionamenti astratti. Secondo me puoi anche farti un'idea osservando la tendenza del mercato (aumenta l'offerta e diminuisce la domanda) e mettendo insieme tutti questi dati.

  10. #10
    Partecipante Assiduo L'avatar di crazy'njoy
    Data registrazione
    09-01-2007
    Residenza
    roma
    Messaggi
    216

    Riferimento: Psicoanalisti. La saturazione nella nostra città?

    ...Volevo chiedere una cosa fuori topic. Chiedo scusa.

    Non ho trovato il tread "insegnare alle superiori". Qualcuno può incollarmi il link, per favore?
    Grazie.

  11. #11
    Partecipante Leggendario L'avatar di Haidy2009
    Data registrazione
    14-01-2009
    Messaggi
    2,408

    Riferimento: Psicoanalisti. La saturazione nella nostra città?

    Citazione Originalmente inviato da crazy'njoy Visualizza messaggio
    ...Volevo chiedere una cosa fuori topic. Chiedo scusa.

    Non ho trovato il tread "insegnare alle superiori". Qualcuno può incollarmi il link, per favore?
    Grazie.
    ciao!
    le trovi nella stanza 'lavoro'.... ce ne sono un paio di queste discussioni sull'argomento,
    metto un link, poi ne vedrai altri lì

    http://www.opsonline.it/forum/psicol...gia-50756.html
    "Non importa se vai avanti piano, l'importante è che non ti fermi". Confucio

  12. #12

    Riferimento: Psicoanalisti. La saturazione nella nostra città?

    Grazie a tutti per le risposte innanzitutto. Comunque io sono un tipo che non cerca più di tanto i soldi (o solo parzialmente perchè vorrei avere una famiglia stabile e il prma possibile anche ma so che la cosa non avverrà mai facendo psicoanalisi) e poi sono una persona che fa molti sacrifici ma per avere poi anche. Ad ogni modo mi chiedevo appunto uno psicoanalista dovrebbe avere molte più possibilità di lavorare a scuola no? mentre i semplici professori di psicologia fanno la fila per lavorare, io con i miei studi supplementari dovrei saltala facilmente questa fila non vi pare? Poi io farei di tutto per farmi i clienti, se ce ne fossero tanti io farei seduto anche a 10 euro l'ora, ma anche se volessi da quel che so non otrei comunque farlo perchè devo farmi pagare un tot come minimo.. e poi penso se anche diventassi un rinomato psicoanalista, questo succederà non certo a trent'anni ma almeno a 40. E che me ne faccio di una montagna di soldi a 40 anni quando patisco la fame fino a 30?
    Forse bisognerebbe ultra specializzarsi in qualcos'altro non so o proporre nuove appunto proposte di mercato....

  13. #13
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    13-10-2010
    Messaggi
    72

    Riferimento: Psicoanalisti. La saturazione nella nostra città?

    Tieni conto anche che le ragioni si accordano ai nostri desideri..

    Fai anche uno scenario molto pessimistico e poi shekera il tutto. Ti do una mano? Studi un anno poi la psicoanalisi ti si presenta in modo diverso da come la vedi ora e non la ami più..

  14. #14
    Partecipante Assiduo L'avatar di crazy'njoy
    Data registrazione
    09-01-2007
    Residenza
    roma
    Messaggi
    216

    Riferimento: Psicoanalisti. La saturazione nella nostra città?

    Citazione Originalmente inviato da haidiPsy Visualizza messaggio
    ciao!
    le trovi nella stanza 'lavoro'.... ce ne sono un paio di queste discussioni sull'argomento,
    metto un link, poi ne vedrai altri lì

    http://www.opsonline.it/forum/psicol...gia-50756.html
    Grazie!

  15. #15
    Partecipante Figo L'avatar di bella primavera
    Data registrazione
    17-01-2007
    Residenza
    roma
    Messaggi
    768

    Riferimento: Psicoanalisti. La saturazione nella nostra città?

    Citazione Originalmente inviato da Johnny Visualizza messaggio
    abbozzo una risposta:
    bisogna specificare che c'è una differenza tra psicoanalista e psicoterapeuta.
    Per fare lo psicoterapeuta il percorso è: laurea (in psicologia oppure in medicina), iscrizione al rispettivo albo, scuola di specializzazione post-laurea. Alcune scuole di psicoterapia sono a indirizzo psicoanalitico. Quindi diventi psicoterapeuta a indirizzo psicoanalitico.
    Questo per il titolo di "psicoterapeuta".

    Per il titolo di "psicoanalista" invece devi essere iscritto alla SPI e il percorso è questo
    http://www.spiweb.it/IT/index.php?It...tent&task=view
    scusami, ma la SPI, non è legata solamente agli psicoanalisti Freudiani? siamo sicuri che un analista relazionale, o Lacaniano, debbano per forza essere iscritti alla SPI?

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy