• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 2 di 2
  1. #1
    Partecipante Super Figo L'avatar di Anandamyde
    Data registrazione
    27-07-2005
    Messaggi
    1,800
    Blog Entries
    1

    dubbio tariffario, fatturazione...insomma..domanda strana..

    scusate se apro una discussione appositamente..ma non so dove andare a cercare info in merito..

    ho un dubbio..e vorrei alcuni consigli da qualcuno più esperto e navigato di me..

    ho da poco aperto uno studio dove mi occupo (o meglio, vorrei occuparmi) principalmente di bambini e adulti sordi.
    lo scopo del mio studio è quello di favorire la socializzazione e l'integrazione tra sordi e udenti, aiutare i bambini nelle eventuali difficoltà scolastiche, difficolta dovute alla mancanza dell'assistente alla comunicazione nelle ore di lezione, ecc. ecc.

    ora, siccome ho aperto da poco sto cercando di farmi conoscere, la festa per l'inaugurazione è andata abbastanza bene, ora però vorrei organizzare un piccolo evento per halloween, di modo da favorire e invogliare la socializzazione tra bambini sordi e udenti attraverso una piccola festa, con giochi e divertimenti appositamente studiati e curati per creare contatti e relazionarsi tra loro i bambini..

    il fatto è che per questa "festa" vorrei comunque far pagare un piccolo contributo, perchè, in fin dei conti è si una festa, ma ha uno scopo dietro, favorire la socializzazione nei bambini, verranno comunque seguiti durante la giornata da due psicologhe che ai loro occhi sembreranno animatrici che propongono giochi divertenti, ma che alle spalle hanno comunque uno scopo nel proporre questi giochi, c'è una finalità..

    insomma..la domanda è..questo contributo lo devo fatturare o comunque devo rilasciare una ricevuta tipo per collaborazione occasionale, ma cosa devo scriverci sulla ricevuta/fattura??

    terapia ricreazionale/terapia del gioco??? in fondo è quello che si avvicina di più..ma per il tariffario questo tipo di cose hanno un prezzo minimo nettamente superiore a quello che vorrei proporre io...

    nelle fatture devo limitarmi a seguire le diciture del tariffario o posso scrivere semplicemente "consultazione breve", "evento socializzante"..che so..qualcosa del genere..voi che dite???
    baciuz'

  2. #2
    fiona774
    Ospite non registrato

    Riferimento: dubbio tariffario, fatturazione...insomma..domanda strana

    Ciao! Io vorrei darti una mano a trovare una soluzione però francamente non riesco a capire che tipo di servizio offriresti in questo caso.
    Cioè: un minore non chiede di essere portato dallo psicologo, se però sono i genitori che decidono di farlo comunque ci sarà un motivo..?! E quindi per quale motivo parteciperebbero ad un evento del genere? E poi, che tipo d'intervento fanno le psicologhe? Qual è lo scopo? Come viene spiegato ai bambini?

    Citazione Originalmente inviato da Anandamyde Visualizza messaggio
    verranno comunque seguiti durante la giornata da due psicologhe che ai loro occhi sembreranno animatrici che propongono giochi divertenti, ma che alle spalle hanno comunque uno scopo nel proporre questi giochi, c'è una finalità..
    Anche questo aspetto non mi è chiaro: anche se il tuo fosse soltanto un laboratorio ludico espressivo, comunque non si può far credere ai bambini di essere ad una festa, mentre invece sono lì perchè necessitano un intervento dello psicologo. Anche se siamo nell'ambito della psicologia della salute e non della clinica.
    Boh? Ho un pò di confusione..
    Inoltre se uno psicologo lavora, fornendo un servizio, va pagato come tale. Non puoi chiedere "un contributo", quando invece già stai intervenendo tecnicamente.
    Da una parte c'è l'evento pubblicitario, dall'altra l'intervento clinico o di sostegno o riabilitativo.
    Saluti

Privacy Policy