• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 6 di 6

Discussione: Premesse

  1. #1
    Partecipante L'avatar di Lallapats
    Data registrazione
    03-04-2005
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    33

    Premesse

    Ciao a tutti! Qualche giorno fa riflettevamo con alcune colleghe sulle premesse che ci hanno spinte a scegliere la professione di psicologhe/quasi psicoterapeute! E' un pensiero che riattiva tante cose......
    Posso chiedere a voi (sia che stiate iniziando o che siate in itinere o che siate già nel settore) quali sono state le vostre "premesse"?
    Grazie....

    Lalla

  2. #2
    ninfaverde
    Ospite non registrato

    Riferimento: Premesse

    Con il termine "premesse" intendi le motivazioni che ci hanno spinto a scegliere questo corso di laurea?

  3. #3
    Partecipante L'avatar di Lallapats
    Data registrazione
    03-04-2005
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    33

    Riferimento: Premesse

    Citazione Originalmente inviato da ninfaverde Visualizza messaggio
    Con il termine "premesse" intendi le motivazioni che ci hanno spinto a scegliere questo corso di laurea?
    Ciao!
    Sì diciamo che il senso è un pò quello.... non intendevo solo il corso di laurea ma proprio la professione di psicologo/psicoterapeuta!

    Baci

    Lalla

  4. #4
    Ghiotto patato ಠ_ಠ L'avatar di Biz
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    Topadilegnopoli
    Messaggi
    23,702

    Riferimento: Premesse

    Le mie erano:
    1)Psicologia a Padova era piena di belle ragazze (verissimo)
    2)Mi avevano detto che non c'era matematica (falsissimo)
    3)Mi avevano detto che, a 5/6 anni, il mercato della psicologia del lavoro sarebbe stato un buon mercato del lavoro (in parte vero quando sono uscito)
    4)Mi piaceva ascoltare gli altri che parlavano (ancora vero)

    Comunque, solo una volta iniziato a lavorare ho capito che era stata una scelta giusta, quando finalmente ho visto nel concreto cosa si può fare.
    "Guardatemi, signori...sono un uomo di sessant'anni e ho il corpo di un ragazzino.Ce l'ho in frigo."
    This is a blog
    This is not a link.

  5. #5
    fiona774
    Ospite non registrato

    Riferimento: Premesse

    Premesse e motivazioni?
    Wow!!
    Che domande complicate che fate!!
    Vabbè ci provo: quando mi sono iscritta all'Università mi spingevano motivazioni forse molto o troppo personali. Dopo quasi 20 anni credo che ce ne siano altre che mi spingono ogni giorno ad andare a lavorare.
    Credo che quello che mi ha sempre sostenuto, anche mentre cercavo una mia strada appena laureata, fosse:
    la curiosità
    la passione
    i dubbi
    la tenacia
    l'autocritica
    e..beh, le crisi professionali...credo serva chiedersi perchè si sceglie di fare un lavoro del genere, soprattutto per chi lavora in ambito clinico. E non sempre le risposte arrivano in fretta.
    Sarebbe meglio concedersi un tempo di sperimentazione, soprattutto prima di scegliere una scuola di specializzazione in psicoterapia, e lavorare anche in ambiti diversi dalla clinica pura. Lavorare come psicoterapeuta credo richieda una fortissima motivazione e capacità di stare nel proprio e altrui disagio. E non è una passeggiata.

  6. #6
    ninfaverde
    Ospite non registrato

    Riferimento: Premesse

    Mi sono iscritta perchè voglio fare la psicoterapeuta, lavorare con la patologia, il disagio esistenziale, il malessere, il dolore e le disfunzionalità di vario tipo. Mi piacerebbe approfondire anche psicosi e stati limite e se immagino il mio futuro vedo grandi difficoltà ma anche soddisfazioni. Mi appassiona questo campo e ora che sono solo laureata in attesa di acquisire l'abilitazione mi sento un po' svuotata e smarrita come se avessi dato tanto, ma avessi ancora tutto da fare a livello di studi (la specializzazione è un'altra laurea praticamente). Vediamo come andrà

Privacy Policy