• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 16
  1. #1
    Partecipante L'avatar di Dadedidò
    Data registrazione
    16-01-2009
    Messaggi
    56

    Psicologo e tecniche di rilassamento....

    Un vostro consiglio....! Se uno psicologo non ha frequentato master o corsi particolari ma ha studiato MOLTISSIMO varie tecniche di rilassamento, visualizzazioni, training autogeno e altro e le ha già applicate su alcuni casi, può secondo voi inserirle nel suo abituale lavoro di counseling (che già pratica normalmente) se si sente di esserne competente e avendo anche l'opportunità di lavorare "a 4 mani" con una naturopata dell'istituto RIZA e comunque avendo una supervisione su ciò che fa? Che ne pensate? Alcune volte mi sembra che noi psicologi siamo ormai "nevrotici" della "formazione eterna" e finiamo per non mettere in pratica ciò che già sappiamo fare benissimo perché c'è sempre qualcuno che ci fa credere che dobbiamo ancora formarci per questo e per quello! Formarsi costantemente ok, ma nel nostro lavoro, se fatto con passione, non ci sarà MAI il momento in cui potremo dire "lavoriamo, adesso sono FORMATO"...semplicemente perché ci si forma e si cresce professionalmente (e umanamente) per tutta la vita!

  2. #2
    Partecipante Figo L'avatar di klaudia82
    Data registrazione
    20-09-2007
    Residenza
    in un meraviglioso paesino del nord
    Messaggi
    862

    Riferimento: Psicologo e tecniche di rilassamento....

    wow, sono veramente concorde con quanto hai scritto!!!
    l'idea tramandata è sempre quella di lavorare quando si sarà pronti e formati, quando ormai si sa già tutto e non si commetteranno assolutissimamente alcun errore...questa insicurezza nel prendere il volo e buttarsi è davvero comuni a molti.
    l'unico modo per impoarare è quella di lavorare!con prudenza ovviamente, ma credo che se abbiamo scelto di metterci sul mercato, si abbia già fatto delle riflessioni che mettono in conto a cosa si vada incontro se ci si espone al rischio di provare.
    comunque, sul ns tariffario c'è già inclusa le tecniche di rilassamento quindi no, non devi conseguire alcun corso aggiuntivo. e poi, se sei così ben supervisionata e sicura, che problemi ci dovrebbero essere?un conto è buttarsi non sapendo quello che si fa, un altro è buttarsi sapendo quasi perfettamente ciò che si andrà a fare!
    perciò al bando la teoria e via alla pratica!

    auguri

  3. #3
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    17-03-2008
    Messaggi
    163

    Riferimento: Psicologo e tecniche di rilassamento....

    Concordo con quanto ha scritto Claudia. Bisogna iniziare....adoperando i propri mezzi e la formazione già fatta:.....insomma in 10 anni di studio qualche conoscenza l'avremo pur fatta nostra,no?...certo io predico bene e razzolo male! Piuttosto stavo pensando ad un corso di training autogeno, ma mi chiedevo....serve?Può essere utile?

  4. #4
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    04-04-2009
    Messaggi
    109

    Riferimento: Psicologo e tecniche di rilassamento....

    io ho fatto un corso sulle tecniche di rilassamento.....e bioenergetica...interessantissimo...ma non riesco a farlo arrivare alla gente......giusto stamattina l' ennensima sconfitta......alla doamnda "perchè non vai dallo psicologo?" la risposta è stata..."e mica sono matto!!!!" e con questo ho detto tutto! se avete idee sono ben disposta ad ascoltarle.........

  5. #5
    Neofita L'avatar di tatadanza
    Data registrazione
    11-09-2006
    Residenza
    bruino to
    Messaggi
    11

    Riferimento: Psicologo e tecniche di rilassamento....

    ciao, io mi trovo nella tua stessa situazione...sto cercando di far decollare il corso delle tecniche di rilassamento e training autogeno...la prossima settimana il primo incontro...speriamo vada....di dove sei?
    Tata ale

  6. #6
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    04-04-2009
    Messaggi
    109

    Riferimento: Psicologo e tecniche di rilassamento....

    Sono della provincia di Frosinone...... e tu? a chi hai proposto le tecniche?

  7. #7
    Neofita L'avatar di tatadanza
    Data registrazione
    11-09-2006
    Residenza
    bruino to
    Messaggi
    11

    Riferimento: Psicologo e tecniche di rilassamento....

    Io sono della provincia di Torino...ho fatto i volantini per pubblicizzare le tecniche di rilassamento...
    speriamo...
    Tata ale

  8. #8
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    04-04-2009
    Messaggi
    109

    Riferimento: Psicologo e tecniche di rilassamento....

    Citazione Originalmente inviato da tatadanza Visualizza messaggio
    Io sono della provincia di Torino...ho fatto i volantini per pubblicizzare le tecniche di rilassamento...
    speriamo...
    in bocca al lupo...ad entrambe....tienimi aggiornata se ti va!

  9. #9

    Riferimento: Psicologo e tecniche di rilassamento....

    Ciao, vedo che è passato un pò di tempo dall'ultima discussione in questo argomento..Comunque ci provo lo stesso! Qualcuno di voi saprebbe suggerirmi un pò di bibliografia sulle tecniche di visualizzazione guidata? Grazie!

  10. #10
    Partecipante Esperto L'avatar di kim_1979
    Data registrazione
    14-05-2005
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    251

    Riferimento: Psicologo e tecniche di rilassamento....

    Ciao a tutti, colgo questo spazio di discussione per sottoporre a colleghi e non una domanda che mi ronza in testa da molti mesi, ed a cui neanche l'ordine in particolare è stato capace di rispondere esaurientemente, in una delle tante telefonate che ho effettuato da quando sono una iscritta. Si parla spesso, in discussioni come queste, della capacità dello psicologo di padroneggiare più o meno alcune tecniche utilizzabili nella pratica professionale, in questo caso il TA nello specifico, facendo riferimento alla possibilità di formarsi personalmente studiando libri sull'argomento o frequentando i vari corsi che vengono proposti, ma raramente si menzionano gli eventuali rischi a livello legale che il professionista corre. Cercherò di spiegarmi con un esempio : prendiamo due psicologi iscritto all'albo, entrambi con copertura assicurativa professionale, che abbiano interesse nell'utilizzare il TA come tecnica nelle proprie consulenze; uno di questi ha frequentato un corso e possiede un attestato di partecipazione, l'altro ha fatto un percorso personale di studi sull'argomento. Mettiamo il caso che un giorno ad entrambi gli psicologi capiti un paziente che, non ritenendosi soddisfatto dei risultati ottenuti nelle consulenze, decida di denunciare lo psicologo o in qualche modo di far presente all'ordine che ha subito un "danno"; mi chiedo se in questo caso avere un attestato possa contare come minima "copertura" del lavoro svolto, oppure, rigirando la situazione, se non averla possa in qualche modo rappresentare una mancanza, per una eventuale valutazione da parte dell'ordine, di professionalità. Se è vero che situazioni del genere possono capitare raramente, sarebbe opportuno essere preparati anche sotto questo punto di vista!
    What the advantage of talking to yourself ?
    You know at least somebody's
    listening.

  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di Morgana-z
    Data registrazione
    27-01-2008
    Residenza
    nella terra in cui lo scirocco scompiglia i capelli e arruffa i pensieri
    Messaggi
    7,777
    Blog Entries
    128

    Riferimento: Psicologo e tecniche di rilassamento....

    Ciao Kim,
    è sempre auspicabile che uno psicologo studi e si informi, formandosi anche con delle letture o degli studi su specifiche tecniche. Ma, a mio parere (invito eventualmente altri colleghi ad esprimersi in modo differente) lo studio di una tecnica non è la stessa cosa di un training o comunque di una formazione strutturata e verificata rispetto a quella tecnica stessa. Attenzione, non sto parlando di titolo o del pezzo di carta. Quello, per come la vedo io, è/dovrebbe essere "il sigillo di garanzia" di un percorso compiuto correttamente.
    Ti faccio un esempio: molti colleghi si interessano di psicodramma, facendo dei corsi, esperienze personali o studi. Ma il training in psicodramma è altra cosa, poichè come tecnica (ma ciò vale per altre, allo stesso modo) è complessa e delicatissima, pertanto la questione non è solo conoscere "le mosse giuste" da fare, ma avere la consapevolezza piena di ciò che la tecnica che sto adoperando può suscitare o smuovere nel paziente, e quali possono essere gli effetti e le conseguenze. Non solo un fare, ma un essere.
    Ne consegue perciò che nell'eventualità che tu presenti (ipotetica, ma molto possibile), la mancanza di un'attestato comporta che chi adopera una tecnica senza aver ricevuto adeguata formazione non può, a livello accademico, professionale e legale, "vantare" una conoscenza riconosciuta da un titolo (che diventa anche una garanzia nelle situazioni che tu hai previsto). E' come se, per esempio, tu andassi da un odontotecnico che ti fa un lavoro da dentista. Nel caso in cui si presentassero dei problemi, ne avreste entrambi uno svantaggio, perchè l'odontotecnico (che può essere pure molto bravo, per carità!) ha fatto qualcosa che è fuori dalle sue competenze professionali.


    A livello molto personale, io ritengo che sia sempre lesivo improvvisarsi nelle cose, soprattutto nella professione. Meglio far poco e bene, o formarsi per altri ambiti ma seriamente, piuttosto che creare danno a chi richiede il nostro intervento e in definitiva anche a noi stessi.
    La questione non è "non facciamolo perchè se ci scoprono....." ma "non lo faccio perchè posso arrecare danno".
    Ma mi rendo conto che il discorso che faccio probabilmente è impopolare, e molti professionisti (in tutti gli ambiti) non hanno cognizione che ogni atto professionale include in sè una grande assunzione di responsabilità.


    Provocatoriamente chiedo: e se un nostro caro, o noi stessi, ci trovassimo nelle mani di uno così???
    Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c'è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi era entrato.
    (Haruki Murakami)

  12. #12
    Partecipante Esperto L'avatar di kim_1979
    Data registrazione
    14-05-2005
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    251

    Riferimento: Psicologo e tecniche di rilassamento....

    Grazie Morgana per la tua risposta. In effetti il quesito che ponevo tirava in ballo l'aspetto legale per riallacciarsi volutamente ad alcuni interventi presenti in questa discussione, cioè il fatto che l'ossessione che hanno alcuni colleghi per la formazione non sempre è poi indice di una adeguata preparazione, che a mio avviso si fa molto sul campo. Avere un pò di coraggio e sperimentare (diverso da improvvisare)non sempre significa a mio avviso esporre il paziente ad un rischio : è chiaro che la formazione portante resta quella universitaria che, ora forse diro' io una cosa impopolare, a mio parere ci da già qualche strumento iniziale per lavorare. Aggiungere tecniche e strumenti può essere di supporto, ma resta il fatto che da psicologi laureati e abilitati, possediamo già tutti gli strumenti per la consulenza psicologica, fattore che molti colleghi dimenticano o ignorano sovente. E da qui la corsa a seguire scuole e master perché ci si sente impreparati, inadeguati a condurre una seduta. La formazione continua è fondamentale per la nostra professione, ma anche un pizzico di coraggio in più non guasterebbe! Ma forse sto andando off topic
    Ultima modifica di kim_1979 : 28-10-2014 alle ore 19.28.47
    What the advantage of talking to yourself ?
    You know at least somebody's
    listening.

  13. #13
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912

    Riferimento: Psicologo e tecniche di rilassamento....

    Il TA in ogni caso non è una tecnica nè uno strumento psicologici.. non nasce dalla psicologia .. è una tecnica diciamo bioenergetica. ma non è di dominio dello psicologo.. quindi che uno sia psicologo o meno non è rilevante quanto invece è rilevante conoscerla bene...
    Io credo che in ogni cosa non ci si debba improvvisare però credo anche che questa rincorda al corso, al master.. all'ufficialità presunta che ti dà un corso di formazione o master spesso siano solo pezzi di carta a cui non corrispondono dei veri "saper fare" ma delle ripetizioni impartite da enti formativi in cui insegnano gli stessi docenti universitari che sbobinano cose dette già nelle lezioni universitarie....
    Il TA è una tecnica di rilassamento... molte persone mi hanno detto (tali persone hanno anche fatto corsi) che non è necessario strettamente.. e che prima di fare un corso di prendersi dei testi (ad esempio quelli di schultz ma anche altri) studiarli a fondo e fare prove su se stessi e su amici e parenti.. e mi hanno detto anche che al limite la persona la cosa peggiore che può succederle è di non rilassarsi...
    Teniamo conto che un corso di TA dura 8 incontri per circa 600, 700 euro.. dove vengono spiegate le varie tecniche , posizioni ecc..
    Io non spenderei soldi a priori... Neanche mi improvviserei ma prima di spendere centinaia di soldi studierei libri, farei prove su me stesso e verificherei quanto mi sento effettivamente pronto.. ovviamente non sto dicendo di fare ciò in una settimana... ma dico di spenderci del tempo...
    Quello che vedo è che dopo la laurea c'è una sempre maggiore rincorsa al corso.. al master.. c'è quasi una sindrone dell'eterno non formato che gli psicologi si portano dietro...
    Non so inoltre quando un paziente possa denunciarti per non aver tratto beneficio ... Ci sono centinaia di corsi di training autogeno e di persone che organizzano tali corsi, ma ben pochi sono i centri che sono certificati dall'ECAAT (ente europeo ufficiale del training autogeno).. quindi se proprio vogliamo mettere i puntini sulle i... solo un attestato che viene da un centro certificato dell'ECAAT ha valore ufficiale... Tutti gli altri offrono una formazione sulla quale non c'è controllo, non c'è ufficialità... So di persone che organizzano corsi senza una sede, senza un'ente... Che gli dici al paziente? Gli presenti il foglio di Tizio Caio dove attesta che hai seguito il corso a casa sua?
    Un attestato di un corso di formazione privato non ufficiale non ha secondo me reale valore in questi casi.. cioè ha valore tuo personale e per dimostrare a livello curriculare di avere delle conoscenze.. ma non so se in altre situazioni possano davvero aver qualche valore..

  14. #14
    Venditore Accreditato OPs L'avatar di caramellina84
    Data registrazione
    27-06-2006
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    750

    Riferimento: Psicologo e tecniche di rilassamento....

    Veramente, neanche i corsi dell' ECAAT hanno valore legale.
    Non esiste nessun corso di training autogeno che abbia valore legale.
    Secondo me fare un corso è importante perché la tecnica dev'essere provata in prima persona, ma sono corsi che si fanno esclusivamente con lo scopo di acquisire delle conoscenze e competenze, non certo per avere un attestato.
    Il discorso del denunciare lo psicologo per mancato beneficio è molto relativo perché il training autogeno è una tecnica nella quale conta tantissimo la motivazione del paziente all'allenamento quotidiano. Se la persona fa un corso con uno psicologo ma a casa si allena poco o niente, non otterrà beneficio.




    Citazione Originalmente inviato da Duccio Visualizza messaggio
    Il TA in ogni caso non è una tecnica nè uno strumento psicologici.. non nasce dalla psicologia .. è una tecnica diciamo bioenergetica. ma non è di dominio dello psicologo.. quindi che uno sia psicologo o meno non è rilevante quanto invece è rilevante conoscerla bene...
    Io credo che in ogni cosa non ci si debba improvvisare però credo anche che questa rincorda al corso, al master.. all'ufficialità presunta che ti dà un corso di formazione o master spesso siano solo pezzi di carta a cui non corrispondono dei veri "saper fare" ma delle ripetizioni impartite da enti formativi in cui insegnano gli stessi docenti universitari che sbobinano cose dette già nelle lezioni universitarie....
    Il TA è una tecnica di rilassamento... molte persone mi hanno detto (tali persone hanno anche fatto corsi) che non è necessario strettamente.. e che prima di fare un corso di prendersi dei testi (ad esempio quelli di schultz ma anche altri) studiarli a fondo e fare prove su se stessi e su amici e parenti.. e mi hanno detto anche che al limite la persona la cosa peggiore che può succederle è di non rilassarsi...
    Teniamo conto che un corso di TA dura 8 incontri per circa 600, 700 euro.. dove vengono spiegate le varie tecniche , posizioni ecc..
    Io non spenderei soldi a priori... Neanche mi improvviserei ma prima di spendere centinaia di soldi studierei libri, farei prove su me stesso e verificherei quanto mi sento effettivamente pronto.. ovviamente non sto dicendo di fare ciò in una settimana... ma dico di spenderci del tempo...
    Quello che vedo è che dopo la laurea c'è una sempre maggiore rincorsa al corso.. al master.. c'è quasi una sindrone dell'eterno non formato che gli psicologi si portano dietro...
    Non so inoltre quando un paziente possa denunciarti per non aver tratto beneficio ... Ci sono centinaia di corsi di training autogeno e di persone che organizzano tali corsi, ma ben pochi sono i centri che sono certificati dall'ECAAT (ente europeo ufficiale del training autogeno).. quindi se proprio vogliamo mettere i puntini sulle i... solo un attestato che viene da un centro certificato dell'ECAAT ha valore ufficiale... Tutti gli altri offrono una formazione sulla quale non c'è controllo, non c'è ufficialità... So di persone che organizzano corsi senza una sede, senza un'ente... Che gli dici al paziente? Gli presenti il foglio di Tizio Caio dove attesta che hai seguito il corso a casa sua?
    Un attestato di un corso di formazione privato non ufficiale non ha secondo me reale valore in questi casi.. cioè ha valore tuo personale e per dimostrare a livello curriculare di avere delle conoscenze.. ma non so se in altre situazioni possano davvero aver qualche valore..

  15. #15
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912

    Riferimento: Psicologo e tecniche di rilassamento....

    Intendevo dire che è un'associazione che dà un loro valore di competenza a determinati corsi... lungi da me che abbia valore legale.. non èpuò averlo dato che comunque l'operatore di training autogeno non è una professione normata e riconosciuta... Un po' come l'AIF (associazione formatori italiani) che fa corsi di formazione formatori.. il formatore non è anche essa una figura riconosciuta e quindi che loro facciano un corso può renderlo ai miei occhi più credibile... ma non è che ha più valore.. volevo intendere questo

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy