• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 9 di 9

Discussione: Psicologi e PNL

  1. #1
    Johnny
    Ospite non registrato

    Psicologi e PNL

    eccomi con un'altra domanda, spita dalla mia curiosità epistemica

    uno Psicologo può usare la PNL nella propria attività?

    La pnl infatti è stata "elaborata" analizzando il comportamento dei più importanti psicoterapeuti dell'epoca (Satir, Perls, ecc..), ma questo "studio" è stato fatto da 2 persone che psicologi non sono (Bandler e Grinder, un matematico e un linguista) per applicare queste "tecniche" nei più svariati ambiti (coaching, comunicazione, e chi più ne ha più ne metta).

    La domanda dunque è: è deontologco per uno Psicologo utilizzare tecniche della pnl?
    Queste tecniche non sono altro che la sintesi di alcuni comportamenti attuati da psicoterapeuti, ma non è una "pratica" (non saprei come definirla di preciso) psicologica.

    Avete info a riguardo?

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di Empowered
    Data registrazione
    22-11-2010
    Residenza
    Foggia
    Messaggi
    442

    Riferimento: Psicologi e PNL

    Secondo me si può fare un uso intelligente di PNL, ma bisogna selezionare bene le tecniche, c'è tanto materiale inutile.
    Ad esempio metamodello, modello ericksoniano, rispecchiamento (anche questo da usare in maniera intelligente), modellamento (in alcuni casi), sleight of mouth e ristrutturazioni varie possono essere utili.
    Credo sia inutile la frammentazione in visivi, uditivi e cenestesici e tanti altri sciamanismi.

  3. #3

    Riferimento: Psicologi e PNL

    Sono d'accordo con empowered, sull'uso intelligente della pnl.
    Purtroppo oggi come oggi la confusione sulla pnl è all'ordine del giorno, viene insegnata malissimo e gli psicologi farebbero meglio a cercare corsi ad hoc per l'intervento psicologico con la pnl. Ultimo posto dove informarsi su internet: gira parecchia spazzatura (con nomi altisonanti ma pursempre spazzatura). se poi considerate che in italia (ma anche all'estero) formano un professionista in pnl in un corso da 5 giorni consecutivi.....beh...tutto dire. Non c'è bisogno di aggiungere che per acquisire competenze solide ci vuole un pò (molto per la verità) più di qualche giorno. Quindi occhio.
    Specie per Jonny, non lo dico come una critica ma come un invito, se sei interessato a queste cose occhio a dove prendi le info: da quello che scrivi sembra che tu non abbia una conoscenza molto approfondita.
    Se hai qualche interrogativo in particolare chiedi pure...
    f

  4. #4
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: Psicologi e PNL

    Citazione Originalmente inviato da f_fiorello Visualizza messaggio
    Specie per Jonny, non lo dico come una critica ma come un invito, se sei interessato a queste cose occhio a dove prendi le info: da quello che scrivi sembra che tu non abbia una conoscenza molto approfondita.
    Se hai qualche interrogativo in particolare chiedi pure...
    f
    so che ci sono psicologi che utilizzano le tecniche di pnl, quindi mi interessava sapere se c'è una posizione ufficiale a riguardo da parte dell'Ordine.

    Sono d'accordo sull'uso intelligente della pnl, ma per farne un uso intelligente deve essere insegnata in modo intelligente
    Ultima modifica di Johnny : 24-08-2011 alle ore 13.41.38

  5. #5
    Partecipante Esperto L'avatar di Empowered
    Data registrazione
    22-11-2010
    Residenza
    Foggia
    Messaggi
    442

    Riferimento: Psicologi e PNL

    Che io sappia non c'è una posizione ufficiale dell'ordine. In ogni caso qualcosa c'è in giro, c'è una scuola di psicoterapia PNLt a Bari, e in qualche scuola di psicoterapia insegnano PNL (ad esempio all'AMISI).... ed esistono anche corsi universitari in cui si insegna PNL...
    Dunque insegnare la PNL è una cosa che già si fa sia in università che nei corsi di specializzazione, il problema è il come. Poi c'è anche il dunque sui riconoscimenti in PNL (Practitioner, Master Practitioner, Trainer, Master Trainer), riconoscimenti che vengono dati a qualunque pagante e che hanno una sorta di valore parallelo a quello accademico.
    Boh, poi ci sono tante cose che non vanno nella PNL secondo me, che veramente sfiorano il non-senso.
    Io a pezzi la uso anche (molti spunti sono utili), ma tanto altro è fantascienza, e per me la PNL rimane più un marchio commerciale che una teoria unica. Per molti versi è una cosa vecchia.

    Poi è anche vero che ci sono scelte sbagliate all'interno dell'ordine, ad esempio ho sentito un presidente dell'ordine criticare aspramente pnl (senza sapere di cosa si tratti) e scuole di counseling aperte a non psicologi, e appena dopo approvare uno psicologo che promuove teorie prive di alcuna prova e alcuno studio... teorie ancora meno provate della pnl...

  6. #6

    Riferimento: Psicologi e PNL

    Ancora una volta dice bene empowered.
    La pnl in Italia non è riconosciuta e quindi l'ordine non ha una posizione ufficiale. La scuola di bari, la IKOSageform, ha al suo interno una scuola di psicoterapia ad orientamento neuroliguistico, riconosciuta dal miur, quindi una scuola di specializzazione a tutti gli effetti. Ma non si studia solo pnl.
    In inghilterra la situazione è diversa (infatti non esistono gli albi) e dal 1996 (mi pare) esiste il NeuroLinguistic Psychotherapy and Counselling Association, un ente ufficiale che tutela la pratica della pnl in psicoterapia.

    Detto questo, sull'uso delle tecniche di pnl durante l'intervento clinico psicologico, ricordiamoci che queste sono da intendersi più che come tecniche come competenze comunicative per cui nulla ne vieta l'uso o lo rende non-deontologico.
    Altre forme di intervento (le cosiddette tecniche di cambiamento della pnl) meritano invece un discorso a parte, perchè il loro uso dipende molto dall'orientamento dello psicologo. Voglio sottolineare comunque che certe forme di comunicazione o di intervento hanno una struttura ed un effetto indipendentemente dal fatto che le chiamiamo pnl o in altro modo.
    Faccio un esempio, se invito un cliente a descrivermi una situazione dai punti di vista delle persone coinvolte, posso dire che sto usando il modello delle posizioni percettive della pnl, che lo sto guidando attraverso il processo della "triple description" oppure semplicemente che insieme stiamo esplorando opzioni più ampie. La pnl è già presente nel lavoro di un professionista competente, comunque la vogliamo chiamare.


    Ps: per un uso intelligente bisogna che sia insegnata in modo intelligente, è vero. In Italia sono veramente in pochi a farlo (ma veramente molto pochi). Qui non faccio nomi ma se hai intenzione di studiare la pnl, posso consigliarti qualcuno serio e competente.

    PPS: non vorrei sembrare arrogante o "saputello", mi rendo conto che da come scrivo può sembrare così. La verità però è che faccio (e studio) pnl dal 1999 ed in Italia (ma anche l'estero non è necessariamente sinonimo di qualità) ne ho viste di ogni. Per cui se la mia esperienza può essere utile mi fa piacere.

  7. #7
    Partecipante Esperto L'avatar di Empowered
    Data registrazione
    22-11-2010
    Residenza
    Foggia
    Messaggi
    442

    Riferimento: Psicologi e PNL

    Secondo me alcune teorie sulla teoria che si possono fare sulla PNL sono

    1. La PNL è un marchio commerciale più che una teoria veramente distinta da quello che già esiste in psicologia: spesso utilizzata per il nome (che crea un alone di scientificità dove in realtà non c'è).
    Spacciata per una sorta di scienza oggettiva (si parla spesso di legami neuronali... qui ad opsonline c'è stato un professionista che addirittura la chiamava neuroscienza, e quando gli abbiamo dimostrato che non lo è, lui ha continuato a definirla neuroscienza nel suo sito, si parla di neurolinguistica quando il neuro è l'ultima cosa che viene considerata nella teoria).
    Spesso si parla di ricercatori in PNL, quando ricerca (seria) in PNL è veramente scarsa.
    Insomma, in qualche punto si mente.
    Si parla prima di nessi neuronali (dunque siamo a livello epistemologico in pieno riduzionismo radicale), poi ci si rifugia in un "tutto è possibile" "tutto è costruito" "tutto cambia in base alle persone" "tutto dipende dal contesto" "tutto è ipnosi" "tutto è ancoraggio" del tutto costruttivismo radicale. C'è da decidere, non è molto coerente farsi pubblicità col riduzionismo, e poi giustificarsi col costruttivismo usato alla "tutto cambia in base ai casi". Questo è uso strategico dell'epistemologia per vendere e/o per rattoppare buchi della teoria.

    2. Come tutte le teorie molto divulgate diventa una sorta di teoria implicita utilizzate dalle persone per comprendere la realtà (ahimè, alcune cose assolutamente non provate vengono utilizzate anche da psicologi e futuri psicologi). Ad esempio mi è capitato di parlare con una persona che considerava come cosa più rilevante di una posizione a braccia conserte la modalità visiva. (totalmente assurdo e privo di prove).

    3. Diffondendo una formazione per cui si consegue un titolo semplicemente pagando si crea una sorta di expertise non provata, e soprattutto difficilmente pensabile. Un corso di 5 giorni può essere utile per una persona che ha una solida formazione nello studio delle persone, può essere del tutto fuorviante per una persona priva di altra formazione.

    Il punto 3 è valido per molte altre teorie poco provate per cui si acquisisce un titolo pagando. Creare nuove materie e nuovi nomi ci si può permettere di dichiararsi esperti in qualcosa.

    Esperti in PNL, costellazioni familiari, antropologia cosmoartistica, counseling filosofico, vip coaching, quantum coaching, prima di essere teorie sono marchi commerciali, categorie che definiscono una ambito di conoscenza limitato e controllabile, per cui qualcuno può definirsi facilmente un esperto. In un ambito che si dichiara essere diverso da quello della psicologia, ma è di fatto lo stesso o una sua ristrutturazione (o ancora meglio un giro di parole)

  8. #8
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: Psicologi e PNL

    Citazione Originalmente inviato da f_fiorello Visualizza messaggio
    Detto questo, sull'uso delle tecniche di pnl durante l'intervento clinico psicologico, ricordiamoci che queste sono da intendersi più che come tecniche come competenze comunicative per cui nulla ne vieta l'uso o lo rende non-deontologico.
    .
    infatti per quanto io sia ignorante di pnl, da quel poco che conosco a riguardo sembra molto utile come tecnica di comunciazione efficace.
    D'altra parte non poterbbe essere altrimenti: la pnl è stata "elaborata" analizzando il comportamento (verbale e non verbale) dei migliori psicoterapeuti dell'epoca durante le sedute di psicoterapia e, dal momento che questi erano sicuramente in grado di creare un'atmosfera facilitante, ne è risultato un insieme di tecniche utili per la comunicazione efficace.

    Da qui al dire che la pnl ha proprietà terapautiche si fa un bel salto. D'altra parte, se così fosse, cioè se la pnl avesse veramente proprietà terapeutiche specifiche, la pnl dovrebbe essere utilizzata da quelle figure che in Italia possono trattare i disturbi (cioè lo psicoterapeuta).
    Ultima modifica di Johnny : 27-08-2011 alle ore 12.33.02

  9. #9
    Partecipante Esperto L'avatar di Empowered
    Data registrazione
    22-11-2010
    Residenza
    Foggia
    Messaggi
    442

    Riferimento: Psicologi e PNL

    Citazione Originalmente inviato da Johnny Visualizza messaggio
    infatti per quanto io sia ignorante di pnl, da quel poco che conosco a riguardo sembra molto utile come tecnica di comunciazione efficace.
    D'altra parte non poterbbe essere altrimenti: la pnl è stata "elaborata" analizzando il comportamento (verbale e non verbale) dei migliori psicoterapeuti dell'epoca durante le sedute di psicoterapia e, dal momento che questi erano sicuramente in grado di creare un'atmosfera facilitante, ne è risultato un insieme di tecniche utili per la comunicazione efficace.

    Da qui al dire che la pnl ha proprietà terapautiche si fa un bel salto. D'altra parte, se così fosse, cioè se la pnl avesse veramente proprietà terapeutiche specifiche, la pnl dovrebbe essere utilizzata da quelle figure che in Italia possono trattare i disturbi (cioè lo psicoterapeuta).
    Secondo me la PNL in ambito psicologico può avere una funzione ausiliaria alla comunicazione, ma usarla come singolo approccio è assurdo. Ma poi fa ridere come la PNL cerchi di ritenersi qualcosa di distinto dalla psicologia. E' come se io modellassi i migliori panettieri e dicessi di aver creato qualcosa di distinto dalla panificazione

Privacy Policy