• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5
  1. #1
    paoletta81
    Ospite non registrato

    Lo psicologo scolastico

    Mi piacerebbe ricevere notizie riguardo questa figura professionale, qualcuno di voi saprebbe parlarmene?

    grazie!!

  2. #2
    Ospite non registrato
    ciao copio ed incollo ciò che ho scritto in un altro post:
    Forse posso esservi d'aiuto perchè mi sto iniziando a occupare di psicologia scolastica. Andiamo con ordine.
    1) LO PSICOLOGO SCOLASTICO. Nella scorsa legislatura erano stati presentati vari disegni di legge atti alla creazione del cosiddetto psicologo scolastico. Il primo prevedeva la presenza di uno psicologo per ogni tot alunni (erano pochi!!!) in ogni scuola di ogni ordine e grado. BOCCIATO
    Un'altro disegno di legge che favoriva comunque la presenza dello psicologo nelle scuole era presente nella scorsa riforma della scuola affossata poi dal ministro Moratti che ha presentato una sua riforma nella quale non si fa menzione della figura dello psicologo scolastico
    2) LO PSICOLOGO A SCUOLA OGGI. A parte gli psicologi dell'Asl che entrano a scuola prevalentemente per i casi di handicap su mandato dell'azienda, lo psicologo per lavorare nella scuola ha poche possibilità (ma vale la pena di tentarle).
    La scuola può gestire il cosiddetto "fondo qualità" cioè un quantitativo di denaro che può spendere come meglio crede per migliorare l'offerta formativa. Con questi soldi, di solito, la scuola compra alcuni progetti. Si possono inviare alle scuole le bozze dei progetti (es: prevenzione bullismo, apprendimento efficace...) e lei decide se contattare lo psicologo o meno.
    NB: il progetto che va per la maggiore è il progetto C.I.C cioè uno sportello di spazio ascolto per studenti, docenti e genitori.
    POi ci sono situazioni particolari in cui può entrare uno psicologo. Io, ad esempio sono stato contattato da una scuola (alla quale avevo mandato un curriculum) che mi ha chiesto di fare alcune ore di orientamento scolastico all'interno di un progetto finanziato dal Fondo Sociale Europeo. Come vedi c'è tanta carne al fuoco.
    3) La situazione varia da regione a regione e da comune a comune. In alcune zone, infatti il C.I.C. viene in parte finanziato dall'Asl (e quindi manda chi vuole, spesso ex tirocinanti che altrimenti dovrebbero fare solo volontariato). In altre zone sono le amministrazioni comunali che fanno un progetto, coinvolge gli psicologi e li manda nelle scuole pagati dall'amministrazione.
    4)Per quanto riguarda i Master di psicologia scolastica: se già lavori nella scuola è molto utile perchè puoi sfruttare ciò che impari. In caso contrario, il tuo Master da 2000 € l'anno sul tuo curriculum avrà lo stesso peso di un corso sulla scuola fatto in parrocchia per il semplice fatto che chi seleziona i curriculum nella scuola lo fa
    a_) senza cognizione di causa
    B_) in maniera arbitraria senza criteri fissi (potrei citarti esempi racapriccianti a riguardo)
    ciao spero di essere stato utile.
    Carlo

  3. #3
    paoletta81
    Ospite non registrato
    Quindi come mi consigli "di muovermi"?
    io sono iscritta al 3° anno del Nuovo Ordinamento, mi laureo a febbraio 2005.
    sono indecisa se specializzarmi dopo la laurea triennale oppure
    iniziare un corso di psicologia scolastica
    Chiedo consiglio a te che sei sicuramente piu' informato a riguardo!

    Ti ringrazio!

  4. #4
    Ospite non registrato
    Io ti dico alcune cose poi', sta a te decidere anche perchè io con il nuovo ordinamento non ci ho capito molto...
    Penso che il corso di psicologia scolastica non ti servirà molto. Nel senso che manca la "cultura" della psicologia scolastica. Mi spiego: se tu lavori già nell'ambito o hai agganci sicuramente ti sarà utile e sfrutterai le cose che hai imparato, altrimenti difficilmente sarà una schiave che ti aprirà delle porte. Il tuo curriculum con il tuo bel corso di psicologia scolastica verrà letto da una collaboratrice di un dirigente e la valuterà con lo stesso criterio con cui valuta un corso che un'altro ha fatto in parrocchia...
    Probabile prenderanno uno psicologo che ha i 5 anni (tanto lo pagano uguale) e magari presenta già dei progetti interessanti...
    vedi tu, fossi in te io cerchereai di fare la laurea specialistica...
    ciao

  5. #5
    Postatore Epico L'avatar di terry77dgl
    Data registrazione
    02-12-2002
    Residenza
    Monza x lavoro, Napoli nel cuore
    Messaggi
    5,743
    Ciao ragazzi!
    Io sapevo di un Master importante a Lecce e a Roma l'anno scorso, comunque io ho lavorato in una scuola durante l'attività di tirocinio, e posso dire che se si va per progetti è un po' difficile, tutti ti dicono che i fondi non ci sono, i soldi sono pochi, etc etc...comunque penso che se si prepara un progetto buono con finalità, costi, tipo di attività, ore totali, numero di incontri e varie, magari qualche scuola accetta pure il progetto.
    In bocca al lupo a tutti!

Privacy Policy