• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 21
  1. #1
    Partecipante Esperto L'avatar di alterpsico
    Data registrazione
    21-09-2006
    Residenza
    Vermegliano (GO)
    Messaggi
    351

    IRPEF, IRAP, ENPAP e...

    Ciao a tutti,
    dovrei aprire partita iva come Psicologa e sto valutando, in modo ponderato, tutte le spese a cui andrei incontro dal punto di vista fiscale.
    Premetto che inizierei con il regime delle nuove attività professionali (di durata triennale).

    - costo apertura p.iva = 0 euro
    - 140 € contributo maternità annuale
    - 2% sul lordo (per ogni fattura rilasciata) superati i 2000 euro e spicci (nel caso non si superino mi sembra vengano pagati solo 60 € circa. Problema: non sapendo quanto in un anno si riuscirà a guadagnare, nelle fatture che vengono rilasciate bisogna sempre applicare il 2%?)
    - 10% (sul totale annuo percepito o è una voce da inserire su ogni fattura?) superata una certa soglia
    - IRPEF ed IRAP: come funzionano? Si pagano nel momento in cui si effettua la dichiarazione dei redditi con il Modello Unico?
    - ritenuta d'acconto non dovrebbe esserci essendo nei tre anni iniziali di attività, giusto?
    - commercialista: indicativamente 700 € annui (ci si può far consigliare e seguire anche da qualcun altro che voi sappiate? es. CAF, patronati o simili)


    Altro chiarimento: nel momento in cui effettuassi un "sostegno psicologico", una fattura tipo potrebbe essere la seguente (correggetemi se sbaglio...)?:
    es. 35 € + 0.7 € (= 2%) = 35,07 €
    A questo punto il netto guadagno su questa singola prestazione sarebbe di 35 € o deve essere sottratto ancora qualcosa?
    Essendo nei primi 3 anni di attività mi sembra di aver capito che non ci sono ritenute d'acconto, è corretto?

    Inoltre... deve essere effettuata una fattura per ogni singola prestazione o, ad esempio, dopo quattro incontri mensili con un cliente si può rilasciare un'unica fattura che attesti le 4 prestazioni effettuate?

    Grazie mille...
    Scusate ma c'è sempre un pò di confusione iniziale e so che tutto cambia in base a ciò che uno psicologo sceglie di aprire, per cui rispondere non è sempre facile!

    Alter.
    psicologo.gorizia

    "To be human means to be modified..."
    "Si può sbagliare senza essere sbagliati"
    "Ognuno ha i suoi tempi!"

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di agatha00
    Data registrazione
    28-09-2006
    Messaggi
    143

    Riferimento: IRPEF, IRAP, ENPAP e...

    Bravissima Alterpsico, sono le stesse domande che vorrei porre io, dal momento che dovrei aprire partita iva ed iniziare l'avventura per i primi di settembre. Quindi un grande grazie a chi vorrà rispondere!

  3. #3
    Partecipante Esperto L'avatar di alterpsico
    Data registrazione
    21-09-2006
    Residenza
    Vermegliano (GO)
    Messaggi
    351

    Riferimento: IRPEF, IRAP, ENPAP e...

    Qualche anima pia ed esperta che ci aiuta...?
    psicologo.gorizia

    "To be human means to be modified..."
    "Si può sbagliare senza essere sbagliati"
    "Ognuno ha i suoi tempi!"

  4. #4
    Postatore Compulsivo L'avatar di Semplicemente
    Data registrazione
    12-04-2007
    Messaggi
    3,353

    Riferimento: IRPEF, IRAP, ENPAP e...

    siamo nella stessa barca... vi consiglio questo link, ho trovato moltissime info http://www.ordinepsicologilazio.it/e...ista_risponde/
    Senza l'Amore di Dio non possiamo far nulla!

  5. #5
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    26-03-2007
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    76

    Riferimento: IRPEF, IRAP, ENPAP e...

    Ciao,
    provo a rispondere.
    Fino all'anno scorso avevo il regime agevolato. Quindi:
    -il 2% va messo su ogni fattura. Non dovrebbe essere in più ma compreso nel totale, perché a carica del cliente/paziente. Se lo metti in più come hai fatto:
    1) non fa molto serio chiedere 35,07
    2) se il prezzo concordato della seduta è 35, non puoi chiedere di più.
    Ti faccio l'esempio di come si dovrebbe fare: se vuoi fatturare 35 (tieni conto che è poco se fai sostegno psicologico):
    importo: 34,31 contributo integrativo ENPAPA 2%: 0,69 Totale fattura: 35,00

    - 10% si paga dopo la dichiarazione dei redditi, non c'entra con la fattura, non lo devi mettere per il paziente (in base alla dichiarazione con il modello unico l'ENPAP ti dice cosa pagare) Non mi ricordo se ci sono delle cose del tipo "oltre una certa soglia si paga" ma non credo perché per l'ENPAP devi comunque pagare un minimo ogni anno, che se non sbaglio è sui 700€. Ma di questo non sono proprio sicura. In più c'è da aggiungere la maternità da pagare ogni anno all'ENPAP (sui 200€ ma non ricordo di preciso)

    - IRFEP e IRAP: non li devi pagare visto che paghi la tassa sostitutiva di 10%. Comunque l'IRAP non si paga anche con il regime ordinario. La tasse sostitutiva la paghi con il modello unico preparato dal commercialista con la dichiarazione dei redditi.

    - Ritenuta d'acconto: non c'è con il regime agevolato. Comunque per dopo non c'è mai, al di là del regime, quando fatturi ad una persona fisica. Diverso è il discorso se fatturi ad un ente (ospedale, azienda...)

    - Commercialista: pagavo 600€ con il regime agevolato, 1000 con il regime ordinario. Quando avevo chiesto 4 anni fa per il caf ... mi dissero che va bene solo per i dipendenti. Per i liberi professionisti devono farlo i commercialisti. I prezzi variano molto, prova a chiedere preventivi su internet e vedi chi ti fa la migliore offerta. Puoi anche vedere se il tuo ordine ha un servizio di commercialista.

    - se fatturi 35 (o 35,07 se proprio ci tieni) non è di sicuro al netto, devi togliere 10% di tasse e altre 10% per l'ENPAP (+ maternità)

    - io faccio una fattura al mese per ogni paziente in cui metto tutte le sedute che ho fatto con lui, sennò non se ne esce più. Se fai così devi aggiungere un bollo da 1,81€ sulla fattura (in più e a carico tuo, non deve rientrare nei calcoli, lo devi solo comprarla e incollare e basta) perché supererebbe 70€ e qualcosa.

    Spero di essere stata precisa e chiara
    Ciao

  6. #6
    Postatore Compulsivo L'avatar di Semplicemente
    Data registrazione
    12-04-2007
    Messaggi
    3,353

    Riferimento: IRPEF, IRAP, ENPAP e...

    Grazie, sei stata chiarissima!!!
    Noi abbiamo un tariffario che impone un minimo e un massimo...
    ma se volessi far pagare 20 euro anzicchè 35(tariffa minima) potrei avere problemi??
    per alcuni clienti potrei fare anche delle eccezioni e far pagare meno del minimo...
    E se per tutti clienti (cosa che non farei mai) facessi pagare 20 euro? avrei problemi?
    Senza l'Amore di Dio non possiamo far nulla!

  7. #7
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    26-03-2007
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    76

    Riferimento: IRPEF, IRAP, ENPAP e...

    Se non sbaglio i minimi (e forse anche i massimi) sono stati tolti, quindi in teoria potresti far pagare quello che vuoi.
    Certo che 35 è già eccessivamente basso secondo me, poi ne va anche dell'immagine professionale che dai. Non so dove sei ma per esempio a Milano non conosco nessuno che fattura meno di 60€ la seduta. Ma questo è un altro discorso, rispetto ai problemi, a parte economici, non ne dovresti avere (ma c'è da avere conferma di quello che ho detto, sono quasi sicura ma non completamente rispetto ai minimi che non ci sono più).

    In bocca al lupo

  8. #8
    Postatore Compulsivo L'avatar di Semplicemente
    Data registrazione
    12-04-2007
    Messaggi
    3,353

    Riferimento: IRPEF, IRAP, ENPAP e...

    Certo, hai ragione. Io ho un paziente che non ha molte possibilità economiche, vorrei sinceramente fargli spendere di meno...

    altro dubbio..
    Ho un dubbio sul bigliettino da visita, devo ristamparli perchè sono finiti..
    Sono laureata in psicologia e ho la laurea specialistica in psicologia clinica e dello sviluppo.
    Sul bigliettino posso scrivere PSICOLOGA SPECIALISTA IN PSICOLOGIA CLINICA? oppure il titolo di specialista è riservato a chi ha fatto la scuola di specializzazione??? Fino ad ora ho messo psicologa e basta.
    Per distribuire qualche volantino e bigliettini da visita devo chiedere all'ordine il permesso? Non l'ho mai fatto.. che ne dite?
    Grazie.
    Senza l'Amore di Dio non possiamo far nulla!

  9. #9
    Partecipante Esperto L'avatar di alterpsico
    Data registrazione
    21-09-2006
    Residenza
    Vermegliano (GO)
    Messaggi
    351

    Re: Riferimento: IRPEF, IRAP, ENPAP e...

    Citazione Originalmente inviato da Semplicemente Visualizza messaggio
    Certo, hai ragione. Io ho un paziente che non ha molte possibilità economiche, vorrei sinceramente fargli spendere di meno...

    altro dubbio..
    Ho un dubbio sul bigliettino da visita, devo ristamparli perchè sono finiti..
    Sono laureata in psicologia e ho la laurea specialistica in psicologia clinica e dello sviluppo.
    Sul bigliettino posso scrivere PSICOLOGA SPECIALISTA IN PSICOLOGIA CLINICA? oppure il titolo di specialista è riservato a chi ha fatto la scuola di specializzazione??? Fino ad ora ho messo psicologa e basta.
    Per distribuire qualche volantino e bigliettini da visita devo chiedere all'ordine il permesso? Non l'ho mai fatto.. che ne dite?
    Grazie.
    Mi trovo anche io nella stessa situazione...
    Credo tu possa scrivere "Psicologa di area clinica", però sia per i biglietti da visita che per i volantini, in merito al "contenuto", sarebbe meglio sentissi il tuo ordine di appartenenza così da essere sicura!
    Per quanto riguarda le tariffe minime, mi sembrava ci fosse stato l'abbattimento, quindi, in teoria non dovresti superare il massimo, ma sul minimo ci puoi giocare a seconda delle esigenze.
    psicologo.gorizia

    "To be human means to be modified..."
    "Si può sbagliare senza essere sbagliati"
    "Ognuno ha i suoi tempi!"

  10. #10
    Partecipante Esperto L'avatar di alterpsico
    Data registrazione
    21-09-2006
    Residenza
    Vermegliano (GO)
    Messaggi
    351

    Re: Riferimento: IRPEF, IRAP, ENPAP e...

    "se fatturi 35 (o 35,07 se proprio ci tieni) non è di sicuro al netto, devi togliere 10% di tasse e altre 10% per l'ENPAP (+ maternità)"

    Coyotino12 potresti chiarirmi cosa intendi per "10% di tasse"? Ti riferisci a ciò che devi corrispondere quando effettui la dichiarazione dei redditi?
    Grazie mille!!!
    psicologo.gorizia

    "To be human means to be modified..."
    "Si può sbagliare senza essere sbagliati"
    "Ognuno ha i suoi tempi!"

  11. #11
    Postatore Compulsivo L'avatar di Semplicemente
    Data registrazione
    12-04-2007
    Messaggi
    3,353

    Riferimento: Re: Riferimento: IRPEF, IRAP, ENPAP e...

    io so che il 10% di tasse si paga ogni anno, quando si fa la dichiarazione dei redditi.
    Anche se sono una libera professionista, non dipendente pubblica, posso rivolgermi al caf ogni anno per la dichiarazione dei redditi?
    Senza l'Amore di Dio non possiamo far nulla!

  12. #12
    Partecipante Esperto L'avatar di alterpsico
    Data registrazione
    21-09-2006
    Residenza
    Vermegliano (GO)
    Messaggi
    351

    Re: Riferimento: Re: Riferimento: IRPEF, IRAP, ENPAP e...

    Citazione Originalmente inviato da Semplicemente Visualizza messaggio
    io so che il 10% di tasse si paga ogni anno, quando si fa la dichiarazione dei redditi.
    Anche se sono una libera professionista, non dipendente pubblica, posso rivolgermi al caf ogni anno per la dichiarazione dei redditi?
    Ma il 10% di tasse è una quota fissa?
    Mi chiedevo: tra forfettino (= nuove attività professionali) e regime dei minimi, quale credete risulti essere più conveniente?
    Ed, inoltre: è vero che con il regime dei minimi NON si devono acquistare/locare/prendere in leasing/etc. beni mobili ed immobili superiori ai 15 mila euro nell'arco di un triennio dal momento dell'apertura della p.iva?

    Scusate la raffica di domande
    psicologo.gorizia

    "To be human means to be modified..."
    "Si può sbagliare senza essere sbagliati"
    "Ognuno ha i suoi tempi!"

  13. #13
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    26-03-2007
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    76

    Riferimento: IRPEF, IRAP, ENPAP e...

    Il 10% di tasse è quello che si deve pagare quando fai la dichiarazione dei redditi. Vale solo nel caso del regime agevolato per le nuove imprese.
    Se hai il regime dei minimi paghi il 20% di tasse, e se hai il regime agevolato parecchio di più.

    Per le condizioni per avere il regime agevolato e il regime dei minimi, bisogna chiedere a un commercialista, non li conosco. L'unico che so è che non bisogna superare 30'000€ di fatturato l'anno, ma so che ci sono altre condizioni che non conosco.

    Per i biglietti da visita sicuramente non puoi scrivere che sei specialista di XXXX se non hai la specializzazione. Meglio chiedere al'ordine, anche perché non sono tutti uguali (in Lombardia non c'è bisogno di chiedere per i biglietti da visita, e non c'è più bisogno, credo, per i volantini. Però ovviamente devi rispettare certi criteri)

  14. #14
    Partecipante Esperto L'avatar di alterpsico
    Data registrazione
    21-09-2006
    Residenza
    Vermegliano (GO)
    Messaggi
    351

    Re: Riferimento: IRPEF, IRAP, ENPAP e...

    Citazione Originalmente inviato da coyotino12 Visualizza messaggio
    Il 10% di tasse è quello che si deve pagare quando fai la dichiarazione dei redditi. Vale solo nel caso del regime agevolato per le nuove imprese.
    Se hai il regime dei minimi paghi il 20% di tasse, e se hai il regime agevolato parecchio di più.

    Per le condizioni per avere il regime agevolato e il regime dei minimi, bisogna chiedere a un commercialista, non li conosco. L'unico che so è che non bisogna superare 30'000€ di fatturato l'anno, ma so che ci sono altre condizioni che non conosco.

    Per i biglietti da visita sicuramente non puoi scrivere che sei specialista di XXXX se non hai la specializzazione. Meglio chiedere al'ordine, anche perché non sono tutti uguali (in Lombardia non c'è bisogno di chiedere per i biglietti da visita, e non c'è più bisogno, credo, per i volantini. Però ovviamente devi rispettare certi criteri)
    Mi sono informata un pò e dal primo gennaio 2012 entra in vigore il nuovo regime dei minimi che abbatte le tasse dal 20 al 5%, ma non tutti possono aderirvi. Ci saranno delle belle salassate per chi ha aderito ai minimi prima del 2008 ed, oltretutto, questo nuovo regime dura massimo 5 anni o fino al compimento del 35esimo anno d'età. (es. chi ha aperto p.iva con i minimi nel 2008 potrà aderirvi fino al 2012). Il regime delle nuove attività produttive sembra a rischio con l'entrata nel 2012... ma bisogna aspettare per avere certezze!!!
    psicologo.gorizia

    "To be human means to be modified..."
    "Si può sbagliare senza essere sbagliati"
    "Ognuno ha i suoi tempi!"

  15. #15
    Partecipante Esperto L'avatar di Alessya79
    Data registrazione
    06-11-2009
    Messaggi
    345

    Riferimento: IRPEF, IRAP, ENPAP e...

    Io sono iscritta all'Albo da aprile di quest'anno. Con l'apertura della partita iva, su un' ipotetica fattura da euro 50 per consulenza psicologica, quali sono dunque le tasse da detrarre? Grazie....

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy