• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3
  1. #1
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    22-08-2009
    Messaggi
    190

    teoria dell'attaccamento vista al contrario

    Non so quanti di voi sono a conoscenza della teoria dell'attaccamento di Bowlby ,ma parlo di più in un contesto generale....ovvero che, attaccamento materno errato = problemi relazionali ed affettivi in futuro. Questo buco affettivo che coltiva il bambino a causa di questa mancanza, è possibile che capiti la stessa cosa alla madre ad un certo punto della sua vita, nel senso, c'è la probabilità o la certezza che anche la madre si renda conto di avere questo buco affettivo non solo verso il figlio, ma anche verso gli altri, proprio a causa di questo attaccamento sbagliato?
    Me lo chiedevo perchè credo che stia capitando a mia madre....
    Virus Freudiano:il vostro computer è ossessionato dall'idea di sposare la sua scheda madre.

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739

    Riferimento: teoria dell'attaccamento vista al contrario

    ciao ninina,
    in genere si parla di "stili di attaccamento" perchè sono proprio stili in base ai quali le persone interpretano le relazioni con gli altri, se stessi ed il mondo in cui si muovono... non esiste un attaccamento "giusto" e uno "sbagliato", quanto più che altro stili che possono essere più o meno funzionali, a seconda di molte cose (eventi critici che ci troviamo ad affrontare, presenza di un partner supportivo o meno, ecc), a meno che ci siano attaccamenti particolarmente gravi (come nel caso dei bambini maltrattati o gravemente carenziati)...

    comunque l'attaccamento ha una trasmissione intergenerazionale, per cui, come per una persona può essere naturale pensare che le proprie difficoltà derivino dal rapporto con i genitori e nell'infanzia, è altrettanto possibile e naturale che una persona si renda conto di avere delle difficoltà anche nei confronti della generazione successiva (e cioè quella dei figli)...in questo senso l'attaccamento non centra, nel senso che tale consapevolezza non dipende dal tipo di attaccamento che uno ha, quanto da una semplice predisposizione a pensare e a ragionare su se stessi e sul proprio modo di relazionarsi agli altri...

    spero di avere risposto alla domanda..
    a presto
    Chiara
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  3. #3
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    22-08-2009
    Messaggi
    190

    Riferimento: teoria dell'attaccamento vista al contrario

    grazie....interessante quello che hai detto!
    Virus Freudiano:il vostro computer è ossessionato dall'idea di sposare la sua scheda madre.

Privacy Policy