• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4

Discussione: perdo il treno.

  1. #1
    evaluna^
    Ospite non registrato

    perdo il treno.

    . Uffa che ansia.
    Sono appena arrivata a Parma in macchina con mio padre. Ma devo fermarmi poco, tipo per prendere qualcosa, e poi partire di nuovo. Poi succedono delle cose molto confuse, tipo che io sono alla fermata dell'autobus e vedo passare mio padre con della carne cruda in mano che va da un macellaio a chiedergli se può conservargliela in frigorifero perchè quello su a casa mia non funziona....
    Fatto sta che io devo quindi partire di nuovo, in treno, ad una determinata ora. Poi mi metto a parlare al telefono con una mia amica. Mentre parlo con lei mi accorgo che è tardissimo e che di certo perderò il treno . Devo ancora preparare tutto e davvero sono sicura di non fare in tempo. Nel frattempo mio padre mi saluta perchè sta per ripartire in macchina, ma io non capisco assolutamente perchè, visto che dobbiamo entrambi tornare a casa, io non possa andare in macchina con lui come all'andata .
    Così continuo a guardare l'orologio, che è tardissimo e il treno sta per partire.....e poi basta.

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739

    noto che i tuoi sogni sono pieni di viaggi sempre con tuo papà al fianco


    Chiara
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  3. #3
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    ed è tornata anche "la carne cruda" e i macellai ...

    mia personalissima interpretazione:
    carne cruda= facoltà di medicina
    carne cruda = qualcosa di non ancora pronto


    Pat
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  4. #4
    evaluna^
    Ospite non registrato
    ...l'angoscia più grande era quella di far tardi per il treno, comunque....
    ...e continuo a pensare ai tuoi collegamenti Pat...e più ci penso più mi sembrano verosimili...

Privacy Policy