• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 10
  1. #1
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    30-09-2010
    Messaggi
    215

    Ctu e Ctp:ci vuole la partita Iva o no?

    salve a tutti,vorrei risolvere una volta per tutte questo dilemma:sono iscritta al tribunale per fare le Ctu,ho saputo che il pagamento quasi tutte le volte viene dalle parti in questione.Ora vorrei sapere,per il pagamento della Ctu,è obbligatorio emettere fattura alle parti,e quindi aprire la partita Iva oppure ci si può far pagare in un altro modo?vi spiego perchè ho questo problema,la mia attività professionale per ora è solo questa,per cui non vorrei mettermi addosso ulteriori spese (la partita iva credo che non si paghi ma l'iscirzione all'Enpap si)..oppure aprire la partita iva e iscriversi all'Enpap conviene comunque,magari chiedendo le agevolazioni?sono molto confusa...grazie!!

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: Ctu e Ctp:ci vuole la partita Iva o no?

    Sì è obligatoria per legge e questi sono i riferimenti legislativi molto chiari:

    http://www.lavoro.gov.it/NR/rdonlyre...910_DL_276.pdf

    http://www.lavoro.gov.it/NR/rdonlyre...08_Circ_01.pdf


    In sintesi, se sei iscritta all'albo, non puoi prestare i tuoi servizi professionali (= come psicologa) in forma di prestazione occasionale ad enti pubblici e soggetti privati.

    Estrapolo l'articolo 61 del D. Lgl 276/2003:
    Sono escluse dal campo di applicazione del presente capo [lavoro occasionale e aprogetto] le professioni intellettuali per l'esercizio delle quali e' necessaria l'iscrizione in appositi albi professionali, esistenti alla data di entrata in vigore del presente decreto legislativo, nonche' i rapporti e le attività di collaborazione coordinata e continuativa comunque rese e utilizzate a fini istituzionali in favore delle associazioni e società sportive dilettantistiche affiliate alle federazioni sportive nazionali, alle discipline sportive associate e agli enti di promozione sportiva riconosciute dal C.O.N.I., come individuate e disciplinate dall'articolo 90 della legge 27 dicembre 2002, n. 289. Sono altresì esclusi dal campo di applicazione del presente capo i componenti degli organi di amministrazione e controllo delle società e i partecipanti a collegi e commissioni, nonche' coloro che percepiscono la pensione di vecchiaia


    Insomma la legge è più che chiara, quindi anche se hai un solo colloquio con un solo paziente per 35 euro, "purtroppo" ti tocca aprirla e innescare tutta la catena fiscale e previdenziale annessa (enpap, mod. unico, 770, e tasse varie), anche solo per 35 euro e basta. Non vale quindi la storia del "tetto" dei 5000 euro e cose varie. Certo, è vero che siamo in Italia, che "fatta la legge, trovato l'inganno", che molti commercialisti e avvocati interpetano a modo loro le leggi, che si camuffa, che tanto si fa lo stesso, che "il cugino del cognato dmia sorella è iscritto all'albo ma rilascia lo stesso le ricevute occasionali" e amenità varie... è vero che in giro ci sono tanti camuffamenti, libere "letture" dei decreti, tanto nessuno controlla, se controllano non sanzionano, se sanzionano "tanto ho un amico alla finanza" e storie varie...ma questo è un altro discorso.

  3. #3
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    30-09-2010
    Messaggi
    215

    Riferimento: Ctu e Ctp:ci vuole la partita Iva o no?

    Ok ma se devo fare le Ctu occasionalmente,possibile che non posso farmi pagare in un altro modo ma solo con la fattura?mi hanno detto che potrei farmi pagare come prestazione di lavoro occasionale...

  4. #4
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    20-02-2011
    Messaggi
    191

    Riferimento: Ctu e Ctp:ci vuole la partita Iva o no?

    Citazione Originalmente inviato da irina_000 Visualizza messaggio
    Ok ma se devo fare le Ctu occasionalmente,possibile che non posso farmi pagare in un altro modo ma solo con la fattura?mi hanno detto che potrei farmi pagare come prestazione di lavoro occasionale...
    1. La CTU è una prestazione professionale.
    2. Per normativa, non si possono svolgere prestazioni professionali in regime di prestazione occasionale, ma solo ed esclusivamente con partita IVA.
    3. Ergo, la CTU la puoi fare solo come prestazione professionale con P.IVA.
    4. Se non vuoi aprire la P.IVA, nessuno ti obbliga a fare CTU.

  5. #5
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: Ctu e Ctp:ci vuole la partita Iva o no?

    Citazione Originalmente inviato da irina_000 Visualizza messaggio
    Ok ma se devo fare le Ctu occasionalmente,possibile che non posso farmi pagare in un altro modo ma solo con la fattura?mi hanno detto che potrei farmi pagare come prestazione di lavoro occasionale...
    essì, tanto le leggi le hanno fatte per sfizio, mica perché debbano essere rispettate....
    Ti hanno suggerito il solito modo di accruccare le cose all'italiana. Non dubito che ti abbiano detto così, magari pure commercialisti e avvocati, si vedono tante di quelle porcherie in giro che poi non è da stupirsi se ci ridono dietro...
    Ultima modifica di ste203xx : 07-06-2011 alle ore 19.41.50

  6. #6
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    30-09-2010
    Messaggi
    215

    Riferimento: Ctu e Ctp:ci vuole la partita Iva o no?

    cmq vi sbagliate non cè l'obbligo,scusate ma perchè dobbiamo sempre fare la categoria dei rispettosi,volontari etc per poi risultare sempre i soliti sfigati senza soldi?ho parlato con altri professionisti che fanno le ctu in altri campi (architetti,ingegneri) e mi hanno detto che si fanno pagare con la ritenuta d'acconto pur non avendo partita iva!ma perchè dobbiamo essere sempre i più sfigati?per questo poi ci prendono in giro!

  7. #7
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: Ctu e Ctp:ci vuole la partita Iva o no?

    purtroppo la legge è più che chiara, che poi ci siano persone che non la rispettino, è un altro conto. Anche tu sei libera di non rispettarla, te ne assumi le conseguenze sia legali che etiche (abbiamo anche un codice etico). Non è una questione di categoria sfigata, in ogni categoria ci sono professionisti che rispettano le leggi e pagano le tasse, e altri che fanno i furbi, trovano i cavilli, trovano qualche escamotage...gli avvocati sono esperti in questo e anche i commercialisti! Vuoi trovare cavilli? Si trovano facilmente, ti assicuro, sai quanta gente lavora come psico, avvo, ingegnere e quant'altro, senza partita iva, appoggiandosi a cavilli? MA LA LEGGE E' CHIARA, non diffondiamo su un forum pubblico informazioni distorte e contrarie alla legge (i due riferimenti sono sopra). Ognuno faccia quello che vuole, è libero di fregare il fisco, trovare escamotage, farsi raccomandare, fare il furbo ma non dica, per favore, su un forum che siccome i tuoi amici ctu fanno come vogliono, bisogna fare come loro altrimenti è da sfigati. Scusa irina ma tu hai chiesto info e non ti si può certo rispondere "checcefrega della legge, rubano tutti, rubo anch'io!" Puoi farlo ed è tutto legale perché le vie del diritto sono infinite e se vuoi troverai il cavillo che ti esime dalla p.iva, ma certo non possiamo incitare a fare come i tuoi colleghi ctu solo perché sennò "ci prendono in giro". Sei un'utente esemplare, non aspettarti un'incitazione a non rispettare le leggi...

  8. #8
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    30-09-2010
    Messaggi
    215

    Riferimento: Ctu e Ctp:ci vuole la partita Iva o no?

    il tuo discorso è giusto io non contesto la legge,il fatto è che non si può guadagnare già così poco come guadagnano gli psicologi e per qualche consulenza mettersi sulle spalle la spesa della partita iva ma soprattutto dell'enpap!perchè vogliamo parlare di questo ente che è formato solo da ladri che insieme all'ordine tutto fanno tranne che tutelarci...sono certa che molti di voi la pensano come me,mi dispiace ma veniamo trattati troppo male per continuare a fare le persone oneste,almeno per la mia esperienza...

  9. #9
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    20-02-2011
    Messaggi
    191

    Riferimento: Ctu e Ctp:ci vuole la partita Iva o no?

    Citazione Originalmente inviato da irina_000 Visualizza messaggio
    cmq vi sbagliate non cè l'obbligo,scusate ma perchè dobbiamo sempre fare la categoria dei rispettosi,volontari etc per poi risultare sempre i soliti sfigati senza soldi?ho parlato con altri professionisti che fanno le ctu in altri campi (architetti,ingegneri) e mi hanno detto che si fanno pagare con la ritenuta d'acconto pur non avendo partita iva!ma perchè dobbiamo essere sempre i più sfigati?per questo poi ci prendono in giro!
    1. No, mi spiace, non ci sbagliamo. La legge è chiara a questo riguardo, la prestazione occasionale NON è possibile per prestazioni professionali legate all'iscrizione ad un Ordine, come appunto una CTU psicologica (che effettui con mezzi e scopi psicologici, quindi rientrante nelle prestazioni suddette in maniera inconfutabile).
    2. Non c'entra nulla la polemica generica con la "categoria degli sfigati" rispetto al rispetto delle leggi; vediamo di non fare confusioni indebite tra livelli.
    3. Se non vuoi rispettare la legge, è un problema tuo; il fatto che altri non rispettino le leggi di solito non autorizza a fare altrettanto, ma sei adulta e vaccinata. Poi, il non farlo in relazione ad una prestazione legata ad un procedimento forense è paradossale, ma appunto è sempre responsabilità e coscienza tua.
    4. Se non ti interessava sapere come stanno realmente le cose, ma solo di "avere conferma" del tuo "diritto" di "non sentirti sfigata" rispettando la legge (sic), si potrebbe perdere meno tempo se ti astenessi dal fare domande di cui evidentemente non ti interessa la risposta. Scusa, ma trovo sconcertante fare una domanda e lamentarsi della risposta se non collima con quanto speravi di sentirti dire.
    5. In merito alla "furbizia": con la prestazione occasionale paghi il 20% di imposta ed il 27% di ritenuta previdenziale INPS gestione separata; con la p.iva + Enpap paghi il 20% di imposta ed il 12% di ritenute, ovvero risparmieresti il 15 % complessivo. Fai te. Ma a volte è più facile lamentarsi genericamente di quanto le cose ci vanno male, invece che farsi due conti e controllarsi due leggi.
    6. Curioso come prima ti lamenti genericamente di (presunti) "ladri" che non ti fanno fare il tuo lavoro, per poi dichiarare che quindi non ti comporterai onestamente nemmeno tu. Mah.
    Ultima modifica di Dispodaspo : 24-07-2011 alle ore 15.33.25

  10. #10
    Partecipante Figo L'avatar di klaudia82
    Data registrazione
    20-09-2007
    Residenza
    in un meraviglioso paesino del nord
    Messaggi
    862

    Riferimento: Ctu e Ctp:ci vuole la partita Iva o no?

    interessante...e illuminante...

Privacy Policy