• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 25
  1. #1
    Amus
    Ospite non registrato

    Riflessione Su Internet

    Giusto in occasione di questo nostro incontro (Alea-Amus) e stimolate dall'esito del nostro contatto, riflettiamo e discutiamo sui "facili stereotipi" legati agli incontri "in rete".
    E' opinione diffusa che le relazioni nate tramite questo mezzo siano effimere e non autentiche ovvero il rifugio di chi non ha le giuste capacità di instaurare relazioni interpersonali vis-à-vis.
    Riteniamo di poter smentire quello che sembra essere ormai da molti considerato un assunto, e non in virtù di ipotesi bensì di realtà oggettive.
    Nel corso di questi due abbondanti anni (avete letto bene) abbiamo avuto modo di intensificare un rapporto nato nella "rete" e che di "rete" si è nutrito per tutto questo tempo. Tramite il "mezzo" abbiamo imparato a conoscerci, e non abbiamo mai avvertito la necessità di apparire diverse da ciò che siamo. Niente travestimenti e finzioni o realtà artefatte, ma lo stesso vissuto davanti e dietro il monitor. Il mezzo informatico è stato per molti versi l' "aggancio", vero MEZZO. Ovviamente per la costruzione di un rapporto si ritiene necessario accostare a quel tipo di comunicazione/relazione anche delle modalità differenti che rendano più integrato e multidimensionale il contatto. Così è accaduto, dove alle interazioni nate e sviluppatesi su OPS, sono seguite: e-mail, sms, telefonate e "bada ben bada ben" antiche lettere di carta, scatole piene (scatole finemente rivestite in tessuto e dai nastri di raso).
    Adesso siamo qui, in pigiama a stilare un resoconto a oggi, a riflettere criticamente e a respirare una salutare aria di "comunicazione" che va al di là del freddo mezzo da cui siamo partite. Oggi possiamo tranquillamente affermare che è nato un autentico rapporto di amicizia che ci consente di condividere pezzi di vita nel dono delle reciproche confidenze.
    Patrizia e Alessandra

  2. #2
    Iggy
    Ospite non registrato
    Vi offendete se mi appare scontato?
    Nel momento in cui la rete è un mezzo di contatto, ci si distanzia molto dall'artificiosità di un rapporto che vive online, ovvero quando internet non è solo mezzo di contatto, ma unico strumento di conoscenza.
    Nessuno ha mai affermato "facili stereotipi" una volta posti di fronte alla differenza tra le due cose; il più delle volte l'attegiamento di contrasto con questo mondo è dovuto alla superficialità con la quale si considera l'argomento.
    Ripeto, una volta posta in maniera chiara la fondamentale differenza, io posso dire di non aver mai trovato nessuno - in diversi anni - che ha affermato che un rapporto iniziato online non può avere sbocchi.
    E poi mi sembra più che evidente che la gran parte dei fruitori di internet non può essere d'accordo, per esperienze dirette o indirette...

  3. #3
    Iggy
    Ospite non registrato
    Aggiungo che siamo ben lontani dai tempi in cui chi comunicava online tramite BBC veniva considerato un alieno. La nuova generazione di utenti internet è nata con una connessione in casa... internet è visto oramai come un mezzo di comunicazione né più né meno di quanto non lo sia il telefono, tolta la immane potenza mediatica e di diffusione più o meno culturale offerta dalla rete.

  4. #4
    Iggy
    Ospite non registrato
    Ah, dimenticavo di dire che mi fà piacere per voi

  5. #5
    L'avatar di Haruka
    Data registrazione
    30-11-2001
    Residenza
    Montreal - Canada
    Messaggi
    12,895
    Blog Entries
    4
    Originariamente postato da Iggy
    Ah, dimenticavo di dire che mi fà piacere per voi
    nn ho ancora letto ma ci tenevo a ricordare a Iggy che esiste l'edit e che nn è fondamentale fare tre post diversi

    dopo leggo ora sono solo di passaggio un bacio ad Alea e Amus

  6. #6
    evaluna^
    Ospite non registrato
    io non posso che essere d'accordo ma voglio scrivere con calma perchè questa discussione mi piace molto

  7. #7
    Postatore Compulsivo L'avatar di HellSt0rm
    Data registrazione
    02-03-2004
    Residenza
    Maleventum
    Messaggi
    3,337
    Io non ho capito assolutamente nulla...

    In pratica ci sono queste due giovani che si sono conosciute tramite internet e ora condividono un'amicizia di persona alla faccia di tutti gli ipocriti che ci sono sulla chat?!

    Beh... anke se mi fa piacere, non ci vedo nulla di anormale... e neanke nulla di UNICO. Io sono il primo a dire che la chat è la rovina dei rapporti interpersonali, ma conosco gente che nonostante ciò si conosce, si AMA e si frequenta ora + di persona che in chat, pur essendosi conosciute in ambienti "telematici".
    "La sincerità è il primo passo verso la solitudine..."

    "Chi parla male degli altri con te, parla male di te con gli altri"

    "Ste pagliacciate e fann sul e viv, nuje simm serie, appartenimm a mort!"

    A computer is like an air conditioner, it stops working when you open Windows.

    Prendete e cliccatene tutti...questo è un mio video

    Omen Mortis Live @ Heinjoy

    Omen Mortis - Delirium Tremens live @ Heinjoy

  8. #8
    Azzu82
    Ospite non registrato
    Sono contenta x voi!!Anche io attraverso internet ho conosciute delle persone meravigliose..Naturalmente ad internet si aggiungono poi gli incontri,gli sms,ecc che rafforzano il rapporto di amicizia!!

  9. #9
    Partecipante Super Esperto L'avatar di bluesky
    Data registrazione
    16-07-2003
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    512
    dipende...
    non è una verità l'una, non è una verità l'altra......
    ritengo l'incipit dato a questa discussione vero, ma tenete conto ke se ad es. uno sfigatone spastico e tetraplegico, com'è ovvio, in internet si riveli disinibito e completamente libero nei suoi canali comunicativi, camuffato dietro nickname, maschere e immagini cibernetiche - riveli alla realtà dei fatti uno sgonfiamento impressionante x una figona che nel frattempo se n'è innamorata persa x via web.
    ATTENTI...non sto facendo un discorso razzista, sto semplicemente portando un "distinguo" alle estreme conseguenze semplicemente x dire che il web non è mai e non sarà mai la realtà.
    si può concludere con culo, alla c'è posta per te, ma può rivelare anche il max di astrazione interpersonale.
    dipende da chi si conosce sul web, e come...
    occhio ai narcisisti e agli istrioni..come del resto accade anche nella vita reale...dove però camuffarsi è un pò più complicato, nel bene e nel male..

  10. #10
    Postatore Epico L'avatar di paky
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    6,026
    Originariamente postato da Iggy
    Aggiungo che siamo ben lontani dai tempi in cui chi comunicava online tramite BBC veniva considerato un alieno.
    Io comunicavo anche tramite CNN!
    Volevi forse dire BBS?

    Cmq, tornando seria... Io ero una di quelle che veniva considerata un'aliena perchè comunicavo tramite BBS e reti amatoriali, prima della diffusione di internet e ai bei tempi del modem 9600... Quindi per me è diventato naturale conoscere persone nuove in rete, coltivare con loro un rapporto di amicizia, conoscendoli ove possibile dal vivo, e soprattutto utilizzare internet anche come mezzo per mantenere i contatti con persone che ho conosciuto *prima* di persona (un esempio: il mio vecchio gruppo di amici ora si è un po' sparso per l'Italia ma ci siamo creati una mailing list per restare tutti in contatto)

    Giustissima la differenza che sottolinea Fabio: fin quando internet è vissuto come mezzo, ovvero come tramite, come "aggancio" per usare le parole di Amus e Alea (a cui do' un forte abbraccio ) allora niente di strano, l'importante è non credere che l'Amicizia possa nascere e coltivarsi solo in rete!

    ...love is passion, obsession, someone you can't live without.
    I say fall head over heels.
    Find someone you can love like crazy and who'll love you the same way back.
    How do you find him? Well, forget your head and listen to your heart.
    'Cause the truth is that there's no sense living your life without this.
    To make the journey and not fall deeply in love... well, you haven't lived a life at all.
    But you have to try, because if you haven't tried, you haven't lived.

    Meet Joe Black

  11. #11
    Iggy
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da paky
    Io comunicavo anche tramite CNN!
    Volevi forse dire BBS?
    Sì... è che io lo pronuncio sempre "bibies", perché sono un anglofilo provetto, e allora mi sono sconfonduto, e scrivendo di fretta ho pensato "bibisì"




    p.s.: edito, così Haru è felice
    Ultima modifica di Iggy : 27-03-2004 alle ore 16.39.22

  12. #12
    Iggy
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Haruka
    nn ho ancora letto ma ci tenevo a ricordare a Iggy che esiste l'edit e che nn è fondamentale fare tre post diversi
    Odio la scritta "Modificato da bla bla bla alle ore bla bla bla"
    Che è, vi sovraccarico il server con tre messaggi di fila una volta ogni tanto?

  13. #13
    Postatore Epico L'avatar di paky
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    6,026
    Originariamente postato da Iggy
    Sì... è che io lo pronuncio sempre "bibisì", perché sono un anglofilo provetto
    Un anglofilo provetto non dovrebbe dire BibiES?
    Vabbè, basta prenderti per il , se no divento antipatica
    ...love is passion, obsession, someone you can't live without.
    I say fall head over heels.
    Find someone you can love like crazy and who'll love you the same way back.
    How do you find him? Well, forget your head and listen to your heart.
    'Cause the truth is that there's no sense living your life without this.
    To make the journey and not fall deeply in love... well, you haven't lived a life at all.
    But you have to try, because if you haven't tried, you haven't lived.

    Meet Joe Black

  14. #14
    evaluna^
    Ospite non registrato
    Secondo me non è vero che è scontato quello che hanno detto Pat e Amus .
    E' certo quello che pensa bluesky dicendo che si può poi essere fortunati o meno, ma credo che il senso del discorso sia un'apertura a possibilità che appunto non tutti danno per scontate.
    Adesso siamo qui, in pigiama a stilare un resoconto a oggi, a riflettere criticamente e a respirare una salutare aria di "comunicazione" che va al di là del freddo mezzo da cui siamo partite.
    E se questo per qualcuno può essere scontato, Fabio, per molti non lo è. Ed è proprio sul vedere la differenza fra le due cose, fra Internet come mezzo e Internet come unico strumento di conoscenza. E' lì il passaggio, e se per molti è scontato passare dalla realtà virtuale a quella reale, se è scontato per voi che avete scritto perchè più volte vi è capitato, per qualcuno può non esserlo.
    Per me prima di Ops non lo era.
    E quello che hanno raccontato non è anormale nè unico....
    ...è semplicemente bello.
    Prima di Ops non avrei dato cento lire a chi mi diceva che avrei potuto incontrare persone dietro ad un monitor, perchè tutti i tentativi fatti si erano scontrati contro quella che posso chiamare forse diffidenza, forse chiusura da parte mia o quello che volete, ma comunque c'è stato un momento preciso, e ce l'ho nitido dentro alla mente, in cui mi si è spalancato davanti un mondo che comunque mi intimorisce un pò e in cui so di dover essere attenta, ma che mi ha regalato delle splendide persone. E' stato il momento in cui la mia amica che studia a Milano mi ha lasciato dentro alla metropolitana indicandomi sul tabellone dove dovevo scendere per la stazione, il momento in cui ho mandato tremante un sms ad arwen dicendole di venirmi a prendere vicino al tabaccaio (eh sì in questi momenti divento timida che ci volete fà ).....e sarà sciocco, sarà infantile, sarà inopportunamente poetico, ma per me quel momento è stato importante...quando alea si guardava in giro chiedendo se evaluna sarebbe potuta venire ed io diventavo fucsia dalla vergogna . Io non ci avrei mai creduto, prima di Ops e prima di voi, che questo mezzo avrebbe potuto arricchirmi così tanto, e di risate e di belle giornate o anche solo di pomeriggi salvati dalla noia casalinga, ma anche di persone che diventano importanti, di parole che costruiscono un'amicizia.
    Perciò non lo so...scontato magari anche tutto quello che ho scritto io adesso, ma lo trovo comunque bello .
    E le belle possibilità possono essere sottolineate.
    Ultima modifica di evaluna^ : 27-03-2004 alle ore 18.36.26

  15. #15
    Iggy
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da paky
    Un anglofilo provetto non dovrebbe dire BibiES?
    Vabbè, basta prenderti per il , se no divento antipatica
    Vai a vedere l'ora in cui ho editato il messaggio, invece di illuderti di avermi fatto le scarpe!

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy