• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 2 di 2
  1. #1

    Aiuto per futura studentessa di Psicologia a Roma =) (INFORMAZIONI)

    A settembre vorrei iscrivermi alla facoltà di Psicologia della Sapienza (Rm) e vorrei delle delucidazioni:
    1) é giusto dire che lo psicoterapeuta realizza le cure del paziente con strumenti psicologici, quali il colloquio e la relazione, nella finalità del cambiamento consapevole dei processi psicologici dai quali dipende il malessere o lo stile di vita inadeguato, e connotati spesso da sintomi come ansia, depressione, fobie, ecc.?
    2) Esso si occupa solo di adulti o anche di adolescenti?
    3) Può esercitare la sua attività : in uno studio privato con sedute settimanali ecc..o in un una struttura ospedaliera ecc.. o entrambi? (so che è una domanda sciocca, ma non vorrei dare per scontato nulla! )
    4) Sempre lo psicoterapeuta con ESATTEZZA di quali disturbi si occupa?
    5) Per diventarlo che percorso dovrò intraprendere? (forse è chiedere troppo, ma vorrei un elenco degli esami che dovrò dare alla Sapienza e la triennale e magistrale che dovrò scegliere, poiché fin' ora so solo che in seguito all' esame di Stato e all' iscrizione all' albo, se non erro, va seguita una scuola post-laurea statale o privata riconosciuta dal MIUR per essere abilitati alla professione. (QUESTA è LA DOMANDA PIù IMPORTANTE! PER FAVORE SIATE CHIARI!!! )
    6) (Domanda del tutto differente) Colui che si occupa di adolescenti o persone con disturbi alimentari chi è? Intendo psicologo, psicoterapeuta, psichiatra o psicanalista? Che percorso bisogna intraprendere per occuparsi di ciò?
    7) Un grazie enorme a tutti quelli che risponderanno! So che sono stata prolissa, ma ho molti dubbi e vorrei risolverli prima di scegliere! Spero che risponderanno soprattutto gli studenti di questa stessa facoltà di Roma.

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: Aiuto per futura studentessa di Psicologia a Roma =) (INF

    ciao fefe
    1) sì, si può dire
    2) di tutti: adolescenti, giovani, adulti, anziani, ecc
    3) sì, sia in studio privato (ma è dura: la psicoterapia ormai ha pochissimo mercato) sia in ospedale (ancora più dura, praticamente impossibile: quasi nessun ospedale ha psicoterapeuti strutturati, al massimo collaborazioni esterne, ma devi "conoscere qualcuno" sennò quell'unico concorso che bandiscono non lo vinci manco se sei mandrake...ok ci sono eccezioni ecc ecc, ma non illudiamoci troppo: nessun titolo ti garantirà di essere assunta in una struttura pubblica)
    4) di tutte le psicopatologie e anche delle patologie secondarie ai disturbi organici (es: depressione dovuta a una malattia organica). Ma non troppo, il mercato non c'è e l'offerta supera abbondantemente la domanda
    5) per diventare psicoterapeuta? 3+2 all'università di qualsiasi corso (anche lavoro, ma ovviamente è meglio un indirizzo clinico), 1 anno di tirocinio, esame di stato, 5-6anni di scuola di specializzazione in psicoterapia pubblica (poche, con pochi posti e scadenti nella qualità) o private (tantissime, ottime ,ma ipercostose, se non hai genitori che ti foraggiano, è dura, è uno stipendio mensile)
    6) dipende cosa significa "si occupa di adolescenti" o di disturbi alimentari: se si occupa nel senso che cura le psicopatologie è un opsicoterapeuta, se invece fa sostegno, prevenzione, promozione del benessere, abilitazione, riabilitazione, va bene uno psicologo, come dice la legge 56/89. ma c'è poca roba, il settore è ipersaturo e c'è poso lavoro anche per i più bravi, meritevoli e qualificati. Lo psicoanalista è uno psicoterapeuta, nel senso che per fregiarsi di questo titolo ha fatto una scuola di specializzazione anche lui dopo l'esame di stato, di 5-6 anni, più anni di psicoanalisi personale, e in seguito a ciò ha acquisito il titolo di psicoterapeuta, e il suo orientamento è psicoanalitico (sull'albo risulta psicologo-psicoterapeuta al pari degli psicoterapeuti di altri orientamenti...il percorso è quello, 5+5/6)
    7) fai più domande possibile prima di fare una scelta così importante, perché la realtà è veramente dura, molto più di quello che si può immaginare a 20 anni quando siamo tutti pieni di energie, di sogni e di ideali, crediamo alle favole tipo quella che dice "se sei bravo trovi lavoro", "intanto studio, poi il lavoro arriverà"...a 30 crollano i castelli...
    Ultima modifica di ste203xx : 10-05-2011 alle ore 18.31.07

Privacy Policy