• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7
  1. #1

    avere l'affettività bloccata a 3 anni avendone più di 30

    è successo che non mi sono mai sentito amato dai genitori e nemmeno apprezzato.
    mi si è bloccato lo sviluppo dell'affettività, non credo di valere e soprattutto di meritare amore, vita affettiva distrutta: non sono capace di sentire ne di credere di essere amato da una donna, di essere stimato e voluto bene da un amico, da un collega. non ho imparato ad amarmi e di conseguenza ad amare, zero vita affettiva. recito per 23 anni, poi muore mio padre, perdo la speranza di avere da lui la sensazione di affetto che ho disperatamente cercato fino ad allora e crollo in depressione e psicosi. anni di psicofarmaci e psicoterapia mi ridanno una speranza, ma poi capisco di non avere affettività, di non sapere amare, nemmeno la vita stessa e cosi sono sempre allo stesso punto. se ne puo uscire e come?
    tutti possono essere importanti, ma solo tu sei essenziale per te stesso
    vivi come pensi o finirai per pensare come vivi
    carpe diem
    chi tace e abbassa la testa, muore ogni volta che lo fà, chi parla a testa alta, muore una volta sola

  2. #2
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    22-08-2009
    Messaggi
    190

    Riferimento: avere l'affettività bloccata a 3 anni avendone più di 30

    come ti capisco!...ma come dici tu.... gli psicofarmaci hanno dato solo un lieve respiro a tutto questo e non hanno colmato il tuo vuoto affettivo.
    Per mia esperienza se ne puo uscire!...io sono in terapia da 3 anni ormai,non ne sono uscita del tutto,ma decisamente adesso mi amo molto di più e se non ricevo affetto,riesco a consolarmi da sola,in fondo solo noi possiamo contare su noi stessi. Ti servirebbe un orientamento sistemico relazionale come terapia,sarebbe la cosa migliore.
    Virus Freudiano:il vostro computer è ossessionato dall'idea di sposare la sua scheda madre.

  3. #3
    Banned
    Data registrazione
    21-03-2008
    Residenza
    Salerno
    Messaggi
    1,546

    Riferimento: avere l'affettività bloccata a 3 anni avendone più di 30

    Citazione Originalmente inviato da dipendedame Visualizza messaggio
    è successo che non mi sono mai sentito amato dai genitori e nemmeno apprezzato.
    mi si è bloccato lo sviluppo dell'affettività, non credo di valere e soprattutto di meritare amore, vita affettiva distrutta: non sono capace di sentire ne di credere di essere amato da una donna, di essere stimato e voluto bene da un amico, da un collega. non ho imparato ad amarmi e di conseguenza ad amare, zero vita affettiva. recito per 23 anni, poi muore mio padre, perdo la speranza di avere da lui la sensazione di affetto che ho disperatamente cercato fino ad allora e crollo in depressione e psicosi. anni di psicofarmaci e psicoterapia mi ridanno una speranza, ma poi capisco di non avere affettività, di non sapere amare, nemmeno la vita stessa e cosi sono sempre allo stesso punto. se ne puo uscire e come?
    Ma cosa immagini più o meno quando immagini una situazione in cui i tuoi problemi risultano risolti? Cosa dovrebbe accadere e cosa dovrebbe fare un'altra persona (una donna, un amico...) per farti sentire bene, insomma come immagini una relazione in cui tu possa sentire di essere amato e amare? Che tipo di persone cerchi per scambiare affetto? Magari è capitato che ti sei trovato nei posti sbagliati e a contatto con le persone sbagliate, può darsi che sei già capace ora di dare affetto e riceverne se trovassi le persone giuste. Può darsi che un incontro casuale ti farà uscire all'improvviso da questa situazione.
    Cose del genere dipendono solo in parte da te, se rimugini già troppo, pensare a questo senso di inadeguatezza (che probabilmente non è proprio reale) e credere poi che dipenda tutto da te (come suggerisce anche il tuo nick) finirà col farti sentire in colpa e basta. Io una cosa che mi sento di consigliarti è di provare a cercare di entrare a far parte di un gruppo (musicoterapia, arteterapia...) di persone che vivono disagi esistenziali più o meno della tua stessa gravità (insomma che non abbiano proprio dei disturbi eccessivamente gravi). Se puoi riuscire a metterti in contatto con uno psicoterapeuta che lavora nel servizio pubblico dalle tue parti e che può darti informazioni riguardo a questo tipo di attività, prova questa strada. Se non ti sembra adatta a te e non trovi una situazione che ti piace, lascia perdere senza problemi; tentare, almeno in questo caso, più di tanto non dovrebbe nuocerti. In questo tipo di gruppi non si deve parlare più di tanto di sé, al centro c'è l'attività (ma non ti spaventare non devi fare nulla di complicato) e c'è anche la possibilità di conoscere altre persone.
    Io non sono uno psicologo, perciò ti parlo al di fuori di qualsiasi assetto teorico. Prendendo parte a questo tipo di attività sono stato davvero meglio per diversi motivi (forse se questa viene affiacata anche da una psicoterapia individuale di sostegno potrebbe funzionare ancora di più, io adesso provo così e vedo come va). Se stai vivendo adesso in modo eccessivamente isolato, com'è capitato a me, questo tipo di intervento ti potrebbe aiutare secondo me. Questa attività m'è stata così utile che non mi sono mai lamentato in questo forum degli psicologi che la dirigevano, la psicoterapia individuale spesso per me (questa però è un'esperienza personale e non va generalizzata) è risultata inconcludente ed inutilmente frustrante.

    Un saluto
    Ultima modifica di Char_Lie : 24-04-2011 alle ore 14.22.06

  4. #4

    Riferimento: avere l'affettività bloccata a 3 anni avendone più di 30

    grazie delle risposte
    char, non credo che dalle mie parti ci siano gruppi terapeutici, mi sa che devo risolvere la cosa da solo, riconoscendo e cambiando le distorsioni negative della realtà
    tutti possono essere importanti, ma solo tu sei essenziale per te stesso
    vivi come pensi o finirai per pensare come vivi
    carpe diem
    chi tace e abbassa la testa, muore ogni volta che lo fà, chi parla a testa alta, muore una volta sola

  5. #5
    Banned
    Data registrazione
    21-03-2008
    Residenza
    Salerno
    Messaggi
    1,546

    Riferimento: avere l'affettività bloccata a 3 anni avendone più di 30

    Citazione Originalmente inviato da dipendedame Visualizza messaggio
    grazie delle risposte
    char, non credo che dalle mie parti ci siano gruppi terapeutici, mi sa che devo risolvere la cosa da solo, riconoscendo e cambiando le distorsioni negative della realtà
    Era solo un'idea che ho proposto così, io sai non saprei come mettere a posto certe cose che proprio non mi stanno bene, perciò ti capisco. Certe situazioni son davvero bloccate da vari vincoli reali (il principale è il territorio in cui una persona vive e se uno non ha risorse nè economiche nè psicologiche per spostarsi è complicato, lo comprendo bene), comunque se ti è possibile metterti in contatto con qualche psicoterapeuta che lavora dalle tue parti nel servizio pubblico, non necessariamente per avviare un certo tipo di psicoterapia (pratica che non si sa spesso se sarà davvero salutare), potrebbe forse essere utile, giusto per vedere se riesce a darti qualche informazione che faccia al caso tuo. Certi tipi di informazioni possono aiutare molto, delle persone non fanno determinate cose spesso soltanto perché non sono proprio a conoscenza che è possibile accedere a certi servizi. Uno psicoterapeuta ben informato sulle risorse disponibili nel territorio in cui opera credo che possa risultare diecimila volte più efficace di quello che s'è messo a studiare tecniche su tecniche che non potrà poi applicare a niente non conoscendo per nulla (o molto meno del paziente) quello che c'è e che risulta realmente disponibile fuori dalla stanza in cui opera.
    Comunque ci vorrebbe davvero una formula liberatoria come quando si giocava a nascondino... "Libera per tutti!" .
    Ultima modifica di Char_Lie : 27-04-2011 alle ore 13.08.39

  6. #6
    Banned
    Data registrazione
    14-09-2009
    Residenza
    toscana
    Messaggi
    1,780
    Blog Entries
    126

    Riferimento: avere l'affettività bloccata a 3 anni avendone più di 30

    La consulenza psicologica prima di intraprendere una qualsivoglia psicoterapia sarebbe importante,penso.

    Io penso anche che l'impatto a digiuno con un terapeuta abbia i suoi pro, nel senso che così si va afondo, all'inizio, perchè uno non è tanto preparato e quindi è più spontaneo nelle reazioni, a me è successo così. Non sapevo niente, el'ho preso subito per un pazzo furioso, così s'è visto come sono pienadi pregiudizi nei confronti delle persone.

    Però, ripeto, magari se uno ti indirizza il colpo è meno duro.

  7. #7

    Riferimento: avere l'affettività bloccata a 3 anni avendone più di 30

    per il momento sospendo tutto, cioè la ricerca di un qualche tipo di terapia, mi faccio bastare il supporto dei farmaci, adesso dovrei trasferirmi al nord o meglio ancora in svizzera per lavoro, li la sanità mentale è molto meglio organizzata e funzionante, troverò una via d'uscita
    tutti possono essere importanti, ma solo tu sei essenziale per te stesso
    vivi come pensi o finirai per pensare come vivi
    carpe diem
    chi tace e abbassa la testa, muore ogni volta che lo fà, chi parla a testa alta, muore una volta sola

Privacy Policy