• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3
  1. #1
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    22-08-2009
    Messaggi
    190

    Relazione terapeutica=Relazione asessuata

    Oggi riflettevo sul fatto che sempre più pazienti rimangono particolarmente colpiti e dipendenti verso il proprio terapeuta (maschio o femmina che sia,me compresa e indipendentemente dal proprio orientamento sessuale) soprattutto se percepiscono un forte transfert durante la relazione terapeutica.

    Mi è venuto da pensare che per la considerazione che abbiamo noi pazienti dipendenti verso il terapeuta si può paragonare alla stessa considerazione che diamo alle persone più intime,come un marito o un fidanzato. Una vera e propria relazione senza nessun tipo di approccio sessuale.....a volte mi sento così.

    Voi cosa ne pensate?
    Virus Freudiano:il vostro computer è ossessionato dall'idea di sposare la sua scheda madre.

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Relazione terapeutica=Relazione asessuata

    Ne hai parlato con la tua terapeuta? Credo sia importante, per te e per l'evoluzione del vostro rapporto terapeutico.
    I tuoi mi sembrano pensieri normali ma all'interno della tua storia e della tua vita, nel contesto dei tuoi problemi di partenza, che mi sembra fossero alimentari e di dipendenza affettiva, possono assumere un senso particolare, intimo e personale.
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  3. #3
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    22-08-2009
    Messaggi
    190

    Riferimento: Relazione terapeutica=Relazione asessuata

    gliene parlerò sicuramente
    Virus Freudiano:il vostro computer è ossessionato dall'idea di sposare la sua scheda madre.

Privacy Policy