• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 23
  1. #1
    Postatore Compulsivo
    Data registrazione
    08-12-2001
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    3,834

    ma qui stanno tutti sbroccando...

    ciao ragazzi,

    questa mattina mi sono alzato con un senso di nausea ed inquietudine... lo so che è colpa della bisboccia fatta ieri sera ma, al di là di quella gloriosa situazione, mi ronza ancora in testa la notizia del padre che ha soffocato, o meglio sembra aver soffocato, la figlia... :cry:

    cazzarolina... prima la mamma, ora il padre... ma tra fratelli e sorelle è già successo

    insomma, non avete anche voi l'impressione che il livello di malessere si sia talmente innalzato da far sbroccare un pò troppa gente e troppo spesso???

    buona settimana... nonostante tutto

  2. #2
    [color=darkblue:f2103d0f81]...sicuramente il malessere è tanto...ma nn per dare la colpa ai mass-media, ma nn potrebbe essere un analogo dell'"effetto Werther" ? (per chi nn lo sapesse...è l'effetto imitativo che fa si che nei periodi seguenti a notizie, o altro relative ai suicidi c'è un innalzamento del numero dei suicidi soprattutto compiuti con la stessa metodologia utilizzata nella notizia data...prende il nome dal libro di Goethe ) che ne pensate?

    chia
    [/color:f2103d0f81]

  3. #3
    Neofita
    Data registrazione
    13-04-2002
    Residenza
    provincia di Varese
    Messaggi
    7
    ciao a tutti!
    anch'io sono d'accordo con Nico...non è possibile questo malessere così diffuso!
    quello che dice Mia Wallace può essere, ma mi sembra un po' semplicistico...
    E' vero che i mass media enfatizzano e spesso diventano "morbosi" nel voler a tutti i costi mostrare immagini e notizie agghiaccianti, ma non mi può bastare!!!
    Credo che l'uomo, e la psicologia, abbiano perso il senso della responsabilità personale!

    Ciao ciao

    Marta79

  4. #4
    [color=blue:59807d5bf8]quello che volevo dire nn è che la colpa è dei mass media, ma che cmq l'atteggiamento tenuto nei confronti di queste cose si va ad aggiungere a tutto un insieme di fattori che sono sicuramente unici per ciascuno dei casi...penso che sia semplicistico dare la colpa a qualsiasi cosa presa singolarmente...anche l'incolpare un nn meglio specificato malessere lo è...in tutte le cose la causa nn è mai una sola, ma alcune si possono sradicare, altre forse no...e poi sarà semplicistico ma ci sono studi che dimostrano come quest'influenza sia forte...in America ad esempio esistono linee guida per la diffusione delle notizie di suicidi e omicidi/suicidi...
    my two cents
    chia [/color:59807d5bf8]
    [“Tutte le lettere sono d'amore”]>>Yellow Letters

  5. #5
    Postatore Compulsivo
    Data registrazione
    08-12-2001
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    3,834
    effettivamente mi ritrovo daccordo con quanto scritto da Mia ed anche con quanto scritto da Marta
    Sono valide tutte e due le cause e sono sicuro ve ne siano anche altre... un fenomeno così complesso è impossibile ridurlo a un ragionamento del tipo causa-effetto

    quello che forse a me interessa maggiormente è come lo psicologo si può/deve porre di fronte a questa situazione... quale ruolo anche sociale può avere, cosa già fa, ma soprattutto cosa potrebbe ed ancora non fa...

  6. #6
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    non so se resto in tema o se è un divagare (questo sì) INDIGNATO, il mio. Però faccio fatica a non cogliere in tante storie così diverse e in fondo simili un senso generale di mancanza nell'assunzione di responsabilità.
    Mi domando la sofferenza, quella tremenda, terrifica che partorisce tragedie, non da segnali? Nessuno in quella che in tanti chiamano RETE sia essa famigliare,di parentela più o meno estesa, istituzionale (scuola e quantaltro) legge i segni che son sicura traspaiono? Ancor più grave è quando leggo e/o sento di precedenti di sofferenza mentale negli stessi autori/protagonisti di tali eventi ... gli operatori preposti dov'erano??? Se è come penso troppo arduo perseguire e promuovere benessere all'interno delle nostre Società "evolute" non abbiamo forse gli strumenti per intervenire sul disagio prima che diventi IMMENSA TRAGEDIA??
    scusate ma è il mio pensiero più pensato lo PS deve AGIRE per la Comunità, all'interno della Comunità se ha da essere il primo che si assume la RESPONSABILITA', diamine che se l'assuma!!!!!!!!!!!!!!

    perdonate lo sfogo amaro.
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  7. #7
    [color=blue:a14c83668b]..condivido pienamente la tua indignazione...e anche per me, il primo pensiero quando ho sentito (e ultimamente è purtroppo capitato più volte...) che le persone che hanno finito per uccidere i propri figli erano in cura o cmq avevano chiesto aiuto...e questo mi fa riflettere su come funzionino male le cose (e questo è risaputo) ..ma la cosa peggiore è stato l'intervento di Sirchia...mi chiedo, perchè in Italia bisogna sempre rendersi conto che le cose nn funzionano quando ci scappa il morto? perchè sono convinta che tanto nn cambierà niente? io sono volontaria in un associazione che si occupa di malati psichici e delle loro famiglie...e si sentono delle storie da far raddrizzare i capelli...e da parte di chi dovrebbe occuparsi di queste persone c'è solo un gran scaricare responsabilità addosso all'altro, che poi le scarica ad un altro ancora...si è fatto un gran parlare di riforma della legge 180, che peraltro se applicata correttamente sarebbe solo da implementare con ulteriori miglioramenti...e le cose continuano ad andare sempre peggio...
    spero di nn essere andata troppo OT, ma il discorso di TV mi ha fatto pensare a queste cose...

    chia [/color:a14c83668b]
    [“Tutte le lettere sono d'amore”]>>Yellow Letters

  8. #8
    Partecipante Affezionato L'avatar di Seren
    Data registrazione
    03-04-2002
    Residenza
    Provincia di Firenze
    Messaggi
    111
    ciao,
    l'indignazione vostra è in buona compagnia!!
    Volevo dirvi, che se è un sistema di cause-effetto, forse è troppo grosso per essere visto e compreso tutto, infatti, che ne succeda una dietro l'altra non ci sta!!
    Tutti malati?! Questo è un disagio bestiale!
    Per quanto riguarda il fatto che l'uomo era in cura, non so se sapete l'ultima: una volta dimesso, non si è mai presentato alle visite GIORNALIERE e dopo qualche mese, il tipo, si è ricordato che voleva uccidere il figlio.
    Io, e lo so che non c'entra una mazza, NON VOGLIO DIVENTARE COSI'! Non voglio vedre il disagio e pensare ad altro, lasciare un padre malato con un figlio, o a se stesso!
    Ma davvero, cosa sta succedendo? In un bar dove la gente lascia la porta aperta, dici: Cavolo ma chiudi, e ti tornano indietro e t'accoltellano; hai un incidente d'auto, ti metti a discutere, e ti mettono nel camion fino a sera, quando decidono di ammazzarti, genitori che ammazzano figli e viceversa...vicini di casa che si sparano; BOIA SEMBRA IL FAR WEST!! E la categoria che in questo caso è il faro nel buio...SE NE FREGA?!
    Io non sono ancora dottore e non ho molte esperienze a riguardo, anche se purtroppo, ne ho viste alcune sulla mia pelle, e quando una persona che hai vicino, sbrocca, SI VEDE!! Magari pensi, se l'età è complice all'uso di droghe, oppure ad un forte stress, ma in ogni caso...
    CHE TRISTEZZA!!

  9. #9
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    per quanto può valere, vi voglio bene, pensare, parlare, interrogarsi sono tutti frutto della medesima speranza, avrò 10 anni più di Voi (della maggior parte di Voi) pochi o tanti mi situano forse a cavallo di due generazioni, sono madre è questo in tanta parte della mia esprienza fa la differenza, sono sincera mi rinfrancate lo spirito.
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  10. #10
    [color=blue:182811487c]grazie TV anche se sarebbe bello volerci bene senza dover parlare di come fanno schifo le cose...stasera proverò a vedere che dicono da vespa ( ) e poi se ne riparla...sicuramente ancora più "arrabbiati" ...questo almeno è l'effetto suscitato solitamente dalle promesse dei politici che se ne fregano della gente che sta male

    chia [/color:182811487c]
    [“Tutte le lettere sono d'amore”]>>Yellow Letters

  11. #11
    Partecipante Affezionato L'avatar di Seren
    Data registrazione
    03-04-2002
    Residenza
    Provincia di Firenze
    Messaggi
    111

    ANCORA?!

    Salve a tutti,
    purtroppo e con enorme sgomento, risono qui a parlare di un nuovo caso;
    una donna ha ucciso i suoi bambini, ANCORA!!!
    Io vi giuro che la tentazione di buttar la testa sotto la sabbia è forte, soprattutto perché IO NON SO CHE FARE!
    Maremma cane!! Io mi sento una perfetta idiota, ogni volta che succedono queste tragedie, mi accorgo quanto chi mi circonda, mi guardi come se io potessi fornire una risposta adeguata...ed io invece non ne so un caVolo! Io, che fra poco sarò un dottore dei cervelli, sono lì che guardo la televisione e penso: MA
    Ragazzi, ma perchè la gente sta sbroccando a questo modo?? Io credo che la proposta dell'effetto Werther vada ripresa anche se in parte limitata. Da che si parla di "maledetto" giorno, nel "maledetto" luogo, alla "maledetta" ora, non si sente parlare d'altro e quello che mi fa più specie è che non mi fa più paura nulla!!!
    Il terrorismo? Tze! Qui non si può uscir di casa, fra camionisti che ti buttano dietro il rimorchio per una giornata per scegliere come ucciderti, ragazzi al bar che se gli chiedi di chiudere la porta t'infilano un coltello in pancia, amici che si son messi nella testa qualche stupidaggine esoterica e ti vogliono immolare in nome di Marilyn Manson... SONO STRESSATA e sinceramente, ho paura!
    Qualche mese fa, qui a Certaldo dopo un banale tamponamento, il conducente della macchina tamponata è sceso con un bastone e le voleva dare di brutto a chi lo aveva tamponato... vabbè che il carrozziere è caro, però!!

    Io cerco risposte e spero che fra tutti, con la sensibilità e la voglia di capire, se ne tiri f'ori le gambe, perchè questo mondo sta diventando veramente brutto!!
    Ne avrei ancora, ma me le serbo per la prossima volta o vi ubriaco tutti.
    Ciao Sara

  12. #12
    Zeno
    Ospite non registrato
    [color=green:6f6666d28b]Avete ragione, questo malessere e` visibile in tutto il mondo.
    Anche qui negli USA, dove c'e` molta piu` gente che ricorre allo psicologo che in Italia, succedono fatti che dovrebbero far riflettere.
    Sabato scorso, 29 giugno, ascoltavo le NEWS quando hanno dato la notizia del ritrovamento di due bambini morti , chiusi in una macchina in un parcheggio, in una cittadina del Massachusetts (di cui non ricordo il nome ). La madre li aveva lasciati per almeno 3 ore chiusi nella vettura per andare ad acconciarsi i capelli . Vi faccio notare che in questi giorni qui nel Mass. ci sono piu` di 30 gradi C. :raggiante:
    Devo ammettere che sono rimasto sgomento!!! [/color:6f6666d28b]

  13. #13
    Partecipante Affezionato L'avatar di Seren
    Data registrazione
    03-04-2002
    Residenza
    Provincia di Firenze
    Messaggi
    111
    Ciao Zeno,
    quello che hai scritto è sconcertante perchè ho sentito che raramente succede a qualche cane quella fine, cmq io credo che in Italia stia succedendo qualcosa di diverso! Non tanto fra omissione e deliberato omicidio, proprio nella testa della gente!!
    L'ho già scritto altre mille volte, NON SO COME MAI, ma accade!
    Ho riletto le vecchie cose che avevamo scritto nel forum a riguardo, ma fra tutti, non se ne cava le gambe! L'ultimo caso di cui ho parlato era un altro episodio di mamma che uccide i figli, c'è chi dice c'entri la depressione post partum, ma personalmente, mi pare una stronz
    Per quanto mi riguarda, io inizierei a fare una specie di censura, nel senso che gente come i giornalisti che ormai stanno diventando dei teatranti, dovrebbero smettere di metter bocca su cose che non conoscono; per il caso di Cogne parlarono di "attacchi di scizofrenia" che io non ho mai trovato in nessun libro di testo! Aumentano la paura della gente e rinforzano i dubbi omicidi di quelli che sono sull'orlo della crisi! Lo so che non ci si cava con un capro espiatorio a questo modo, ma tutta questa morbosità per i particolari, secondo me non fa bene, nè alle persone "normali" che la trovano di cattivo gusto (il MALEDETTO giorno, la MALEDETTA casa, il MALEDETTO lago...) e diventa proprio pesante accendere la Tv, nè per quelle instabili e che pensano che forse quello è il modo migliore di risolvere le cose, o forse l'unico e prendono coraggio!

    Apparte gli immensi dubbi, noi, dico noi di Ops, non possiamo fare niente? Se proponete di continuare a cercare una soluzione ognuno esponendo i propri dubbi e di agire in qualche modo con lettere o firme, io ci sono! Stiamo uscendo troppo dalla selezione naturale e dal giusto andamento delle cose!
    Sara

  14. #14
    L'avatar di Haruka
    Data registrazione
    30-11-2001
    Residenza
    Montreal - Canada
    Messaggi
    12,895
    Blog Entries
    4
    [quote:8bc4e3933d="Zeno"][color=green:8bc4e3933d]La madre li aveva lasciati per almeno 3 ore chiusi nella vettura per andare ad acconciarsi i capelli . Vi faccio notare che in questi giorni qui nel Mass. ci sono piu` di 30 gradi C. [/color:8bc4e3933d][/quote:8bc4e3933d]

    MA E' ALLUCINANTE

    secondo me il vero problema dei giorni nostri è che si è sparsa una sorta di superficialita' raccapricciante.. si fanno figli come si cambia biancheria intima, si ha un'idea della vita e della morte sconvolgente!

    Ormai nn colpisce piu' sentir parlare di morte, i telegiornali entrano nelle nostre case con immagini orrende che ci hanno fatto diventare insensibili a tante cose

    E' allucinante davvero

  15. #15
    Ospite non registrato
    Io credo che la cosa più meschina e cattiva che possa fare un essere umano sia provare indifferenza di fronte a queste situazioni... non credo sia colpa dei tempi se succedono di queste cose, forse la sostanziale differenza dal passato è che oggi fanno più scalpore... ma se ci riteniamo esseri civili non possiamo rimanere indifferenti di fronte a chi ha bisogno di aiuto, specie perché l'essenza stessa del progresso occidentale è la diffusione del benessere...

    El Digno

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy