• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3

Discussione: Psicoanalisi

  1. #1
    Partecipante L'avatar di Amelie.92
    Data registrazione
    07-03-2011
    Messaggi
    51

    Psicoanalisi

    Mi rendo conto di essere noiosa con tutte le domande che faccio, ma ho un milione di dubbi che spero di risolvere.
    In questo forum mi hanno suggerito di lasciar perdere il mondo della psicologia, perchŔ di psicologi ce ne sono troppi e posti di lavoro pochi (cosa che giÓ avevo sentito dire in giro).
    Purtroppo sono troppo testarda per lasciar perdere subito e quindi sto facendo una serie di ricerche per capire meglio quello che Ŕ il mondo dello psicologo. Mi sono imbattuta in questo sito http://www.sublimazioni.it/psicologo.htm per capire meglio le differenze tra psicologia-pschiatria ecc...
    Per quello che c'Ŕ scritto la cosa che sembra attrarmi di pi¨ Ŕ la psicoanalisi.
    Ora la mia domanda Ŕ: come si diventa psicoanalista?
    Leggendo questa parte in particolare "Lo psicoanalista Ŕ figlio della psicoanalisi. Oggi, si potrebbe dire della psicologia dinamica, una branca della psicologia." mi sembra di aver capito che quindi il settore in cui dovrei specializzare i miei studi per diventare psicoanalista sia quello della psicologia dinamica. E' cosý?
    Quali sono le differenze sostanziali tra uno psicologo e un psicoanalista?
    Mi scuso per il milione di domande, spero che ci sia qualcuno con la pazienza di rispondere almeno a qualcuna di queste. Grazie!

  2. #2
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    22-07-2008
    Messaggi
    133

    Riferimento: Psicoanalisi

    ciao, innanzitutto inizio io con un mio consiglio: fregatene...FREGATENE...di quello che ti viene consigliato a priori su questo forum come lÓ fuori...in riferimento solo al mercato..
    gli stessi che su questo forum ti hanno detto "non iscriverti...non c'Ŕ la voro" sono gl istessi che allo stesso consiglio 3-4-5 anni fa hanno tappato le orecchie facendo finta di nulla e si sono iscritti a loro volta!

    E detto questo Ŕ peggio consigliare a qualcuno di non scegliere una strada per la troppa concorrenza facendolo ripiegare su un campo in cui non Ŕ molto interessato perchŔ Ŕ stato costretto.

    Altrimenti tutti farebbero ingegneria, medicina e tutte le altre FacoltÓ verrebbero chiuse.
    Invece c'Ŕ chi fa Letteratura (anche a suo rischio e pericolo), chi fa questo e chi fa quello.

    Il mercato degli psicologi Ŕ un problema che avrai tra diversi anni...molti....troppi...soprattutto se vuoi fare davvero psicoanalisi/psicoterapia. Inutile preoccupartene qui, oggi.
    E se uno Ŕ bravo e fa le cose con passione e con intelligenza qualcosa da fare lo trova in qualche modo (anche se non Ŕ l'obiettivo che si era prefissato inizialmente).

    Sicuramente...non ascoltare chi con tanto di disprezzo ti dice di non iscriverti e di pensarci...perchŔ loro te lo dicono...e loro sono al secondo anno di magistrale, appena laureati ecc...ecc... riversano su di te le loro delusioni, la fatica di dover fare la gavetta, rischiare il precariato per una professione comunque difficile e che vede molti laureati.

    Detto questo parlando da matricola non so se posso darti informazioni dettagliate e esattissime. Da quanto ne so comunque per essere psicologo devi fare la triennale (e fai quindi l'esame di stato per l'albo di psicologi B) e fai la magistrale (e poi accedi all'albo dei psicologi A).
    La psicoanalisi non Ŕ altro che solo un indirizzo, un ramo...e nel particolare diventi psicoanalista solo facendo una scuola di specializzazione per diventare psicoterapeuta (facendo psicoanalisi adotti un metodo di fare psicoterapia insomma).
    Quindi se il tuo obiettivo poi sarÓ diventare psicoanalista o qualsiasi altra figura di psicoterapeuta dovrai fare altri 4 anni di specializzazione oltre i 5 giÓ compiuti di psicologia

  3. #3
    Partecipante L'avatar di Amelie.92
    Data registrazione
    07-03-2011
    Messaggi
    51

    Riferimento: Psicoanalisi

    Citazione Originalmente inviato da marco-89 Visualizza messaggio
    ciao, innanzitutto inizio io con un mio consiglio: fregatene...FREGATENE...di quello che ti viene consigliato a priori su questo forum come lÓ fuori...in riferimento solo al mercato..
    gli stessi che su questo forum ti hanno detto "non iscriverti...non c'Ŕ la voro" sono gl istessi che allo stesso consiglio 3-4-5 anni fa hanno tappato le orecchie facendo finta di nulla e si sono iscritti a loro volta!

    E detto questo Ŕ peggio consigliare a qualcuno di non scegliere una strada per la troppa concorrenza facendolo ripiegare su un campo in cui non Ŕ molto interessato perchŔ Ŕ stato costretto.

    Altrimenti tutti farebbero ingegneria, medicina e tutte le altre FacoltÓ verrebbero chiuse.
    Invece c'Ŕ chi fa Letteratura (anche a suo rischio e pericolo), chi fa questo e chi fa quello.

    Il mercato degli psicologi Ŕ un problema che avrai tra diversi anni...molti....troppi...soprattutto se vuoi fare davvero psicoanalisi/psicoterapia. Inutile preoccupartene qui, oggi.
    E se uno Ŕ bravo e fa le cose con passione e con intelligenza qualcosa da fare lo trova in qualche modo (anche se non Ŕ l'obiettivo che si era prefissato inizialmente).

    Sicuramente...non ascoltare chi con tanto di disprezzo ti dice di non iscriverti e di pensarci...perchŔ loro te lo dicono...e loro sono al secondo anno di magistrale, appena laureati ecc...ecc... riversano su di te le loro delusioni, la fatica di dover fare la gavetta, rischiare il precariato per una professione comunque difficile e che vede molti laureati.

    Detto questo parlando da matricola non so se posso darti informazioni dettagliate e esattissime. Da quanto ne so comunque per essere psicologo devi fare la triennale (e fai quindi l'esame di stato per l'albo di psicologi B) e fai la magistrale (e poi accedi all'albo dei psicologi A).
    La psicoanalisi non Ŕ altro che solo un indirizzo, un ramo...e nel particolare diventi psicoanalista solo facendo una scuola di specializzazione per diventare psicoterapeuta (facendo psicoanalisi adotti un metodo di fare psicoterapia insomma).
    Quindi se il tuo obiettivo poi sarÓ diventare psicoanalista o qualsiasi altra figura di psicoterapeuta dovrai fare altri 4 anni di specializzazione oltre i 5 giÓ compiuti di psicologia
    Ti ringrazio per le parole iniziali Non so se Ŕ un bene o un male, ma Ŕ difficile farmi cambiare idea una volta presa una decisione, di conseguenza, a meno che non trovi all'improvviso qualcosa che mi possa interessare pi¨ di quanto mi interessa al momento la psicologia, non credo cambier˛ idea.
    Tornando alla mia domanda, se ho capito bene, la psicoanalisi quindi Ŕ un tipo particolare di psicoterapia?
    Ne approfitto per porti un'altra domanda, che hanno fatto giÓ milioni di persone milioni di volte (anche in questo forum), e nonostante abbia letto tutte le risposte, ancora non mi Ŕ chiaro!
    Che differenza c'Ŕ tra psicologo e psicoterapeuta/psicoanalista?
    Una volta psicologa, in teoria, potrei giÓ aprire un mio studio privato? E cosa non potrei fare che invece pu˛ uno psicoterapeuta? Cosa invece potrei fare?

Privacy Policy