• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 2 di 2
  1. #1

    c'è o non c'è qualche possibilità tra di noi?

    Salve a tutti. Vi racconto la mia storia e spero che qualcuno di buon cuore la legga tutta perché sono davvero disperata. L'anno scorso ho conosciuto un ragazzo. C'è stato subito feeling tra di noi. A me cominciava a piacere, parecchio. uscivamo spesso la sera, qualche volta anche da soli. ci sono stati dei baci, delle effusioni, mi ha portata al mare, siamo stati soli noi due un'intera giornata. quando stavo con lui sentivo di non aver bisogno di nient'altro! stavo divinamente e stranamente, timida come sono, non avvertivo alcun senso di disagio o imbarazzo. continuavamo ad andare avanti così, io per sentivo che la cosa dentro di me cresceva, provavo un sentimento, un trasporto, una forte emozione. spesso affrontavamo il discorso "cosa siamo" e lui mi diceva che non se la sentiva di avere una storia perché era rimasto parecchio scottato da esperienze precedenti e aveva paura di affezionarsi, legarsi e soffrire. io cercavo di ingoiare queste risposte e di continuare a fare l'amica, anche se ormai ero innamorata di lui. c'era una ragazza che gli andava dietro, una ragazza che a lui non piaceva affatto, che a me dava tremendamente fastidio, lui me ne parlava sempre male, quasi disgustato, quasi prendendola in giro. vidi che per cominciarono a sentirsi, sempre più spesso... io provavo un forte senso di gelosia nei suoi confronti, decisi allora di mandargli un messaggio e di scrivergli che mi ero innamorata di lui, che non pretendevo niente, che volevo solamente chiudere ogni rapporto perché non riuscivo a vederlo come un amico e a digerire che lui si frequentasse con altre ragazze. gli chiesi dunque il favore di non farsi più sentire perché io ne soffrivo. lui a quel punto mi chiama insistentemente, io rifiuto le chiamate. alla fine decido di rispondergli, lui mi dice di vederci, io gli dico che non ha senso e che comunque non ero in casa ... . lui mi dice ti raggiungo dove sei, io gli dico che non posso proprio, che magari sarebbe stato per la prossima volta, mi dice ok, chiudiamo. dieci minuti dopo suona il campanello di casa mia, è lui, incredula e piacevolmente sorpresa, scendo, parliamo. mi regala il suo cappello dicendomi che ormai gli dà troppo di me e poi mi regala delle foto di lui da bambino con dietro delle frasi per me, tra cui una che mi rimase particolarmente impressa "vedrai che un giorno voleremo via insieme" mi sento felice, parecchio. lui mi dice che il problema è lui, che non riesce a buttarsi in una storia, che semmai avesse deciso di farlo, sarei stata la donna giusta. mi riporta a casa, ci abbracciamo. due giorni dopo il ragazzo si fidanza, con quella stessa ragazza che tanto disprezzava che prendeva in giro e che io detestavo. io infuriata, arrabbiata, delusa, in preda alla disperazione, gli mando un messaggio pieno di insulti al quale lui mi risponde caparbiamente e con faccia tosta dicendomi "ma si pu sapere cosa vuoi da me?" io quasi impazzita prendo tutte le sue cose, gliele do ai suoi amici, chiedendo loro di restituirgliele perché io non sapevo che ... farmene! il giorno dopo mi manda una email ancora strapiena di insulti, arrabbiato per il mio gesto infantile e accusandomi di essere una bambina, di essere stata io a farmi film , di non voler accettare la realtà, di aver sbagliato tutto con me , di avere avuto una considerazione positiva ma sbagliata, di non fidarsi più e di non volere niente da me nemmeno amicizia e di essere rimasto molto deluso per avergli ridato tutto. mi dice inoltre che i miei regali non me li avrebbe mai restituiti ma li avrebbe tutti buttati. io gli dico ... non ci parliamo più per 5 lunghissimi e per me interminabili mesi!!!! qualche settimana fa gli mando un messaggio chiedendogli di restituirmi se fosse possibile e se non lo avesse gettato, un oggetto che avevo regalato a lui durante la nostra frequentazione perché mi interessava riaverlo per problemi personali, gli chiedo di farmelo avere da qualcuno, di lasciarmelo anche per strada insomma lo tranquillizzo che non avremmo dovuto vederci. lui allora mi dice che non ci sono problemi, che non ha buttato niente e ricominciamo a sentirci, a vederci, io felicissima. lui di nuovo single, lo vedo e sento che sta male per aver rotto con la sua ragazza. ieri sera mi ha detto che mi vuole bene e che me ne ha sempre voluto, spesso capita che rimaniamo soli la sera e non riusciamo a guardarci in faccia o a parlare, c'è un imbarazzo assurdo, se stiamo con gli altri per riusciamo a ridere e a scherzare. io sono ancora tanto innamorata di lui, lo desidero con tutta me stessa e non ho mai smesso di sperare. secondo voi cosa dovrei fare? c'è un modo per conquistarlo? e se è si come? o devo lasciar perdere? c'è o non c'è qualche possibilità tra di noi? come la vedete questa storia? sono davvero disperata perché per me lui rappresenta qualcosa di molto importante..... per favore aiutatemi a fare qualcosa. grazie.

  2. #2

    Riferimento: c'è o non c'è qualche possibilità tra di noi?

    non sono psicologo e nemmeno la persona giusta per parlare di relazioni amorose, però da quel che c'ho capito, questo ragazzo non ti ama e credo ti stia solo illudendo.

    se ci teneva a te, perchè stare senza vederti per così molto tempo? perchè dirti "vedrai che un giorno voleremo via insieme" e nel frattempo si mette con un'altra?
    se aveva paura di buttarsi in un'altra relazione nn si sarebbe dovuto fidanzare con nessuna.

    e in fine, perchè si è messo con una ragazza che disprezzava? forse perchè gli piace far soffrire un po le ragazze illudendole?


    ciao

Privacy Policy