• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 12 di 12
  1. #1
    Partecipante Esperto L'avatar di @Seboz@
    Data registrazione
    23-01-2004
    Residenza
    A pochi chilometri dallo splendido centro di Firenze !!!
    Messaggi
    450

    Analisi statistiche utilizzate per i test sul benessere organizzativo.

    Ciao a tutti,
    in diverse discussioni ho letto che ad alcuni di voi era stato richiesto di effettuare una diagnosi di clima aziendale e che, per vari motivi, avevate scelto di utilizzare uno strumento piuttosto che un altro.
    A prescindere dallo strumento (questionario multidimensionale avallone, organizational trust inventory, check up organizzativo, questionario di mayer e d'amato,ecc) sono interessato a sapere quali analisi statistiche eseguite sui dati raccolti per verificare le ipotesi di base.

    Grazie
    mail --|Clicca Qui|

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di jamostex
    Data registrazione
    12-09-2005
    Residenza
    roma
    Messaggi
    163

    Riferimento: Analisi statistiche utilizzate per i test sul benessere o

    statistica inferenziale...con cautela, visto che di solito si lavora con campioni molto piccoli: analisi della varianza soprattutto, a volte regressioni.

  3. #3
    Partecipante Esperto L'avatar di Empowered
    Data registrazione
    22-11-2010
    Residenza
    Foggia
    Messaggi
    442

    Riferimento: Analisi statistiche utilizzate per i test sul benessere o

    Citazione Originalmente inviato da jamostex Visualizza messaggio
    statistica inferenziale...con cautela, visto che di solito si lavora con campioni molto piccoli: analisi della varianza soprattutto, a volte regressioni.
    A mio parere statistica inferenziale dall'azienda dell'analisi alle aziende, non con cautela...ma da non fare proprio! Le statistiche si scelgono in base alle ipotesi, in ogni caso con i dati normativi potresti trarre qualche conclusione sul campione che stai analizzando

  4. #4
    Ghiotto patato ಠ_ಠ L'avatar di Biz
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    Topadilegnopoli
    Messaggi
    23,702

    Riferimento: Analisi statistiche utilizzate per i test sul benessere o

    Infatti, direi confronti "molto a spanne" con i campioni di riferimento.
    Se il campione è abbastanza grande (per i numeri delle aziende), frequenze, analisi della varianza tra gruppi, test Chi quadro (una volta in 6 anni)
    "Guardatemi, signori...sono un uomo di sessant'anni e ho il corpo di un ragazzino.Ce l'ho in frigo."
    This is a blog
    This is not a link.

  5. #5
    Partecipante Esperto L'avatar di @Seboz@
    Data registrazione
    23-01-2004
    Residenza
    A pochi chilometri dallo splendido centro di Firenze !!!
    Messaggi
    450

    Riferimento: Analisi statistiche utilizzate per i test sul benessere o

    Ciao e grazie a tutti,
    al momento le aziende in cui opero sono piuttosto piccole (10 e 22 dipendenti) e teoricamente, secondo il progetto di consulenza, tenderò il più possibile ad operare su piccole realtà.
    Inoltre una delle due aziende ha una struttura atipica che non permette di individuare gruppi per effettuare un confronto, mentre la seconda ha due livelli: dirigenti e collaboratori, che volevo trattare, dal punto di vista dei dati, separatamente per vedere eventuali discrepanze a livello di percezione.
    Pertanto le analisi statistiche condotte al momento, e prese con le molle dato che sono l'unico strumento di indagine che utilizzo, sono:
    media, mediana, moda, deviazione standard e frequenze per la prima azienda, mentre per la seconda farò anche un'analisi della varianza.
    mail --|Clicca Qui|

  6. #6
    Partecipante Esperto L'avatar di Empowered
    Data registrazione
    22-11-2010
    Residenza
    Foggia
    Messaggi
    442

    Riferimento: Analisi statistiche utilizzate per i test sul benessere o

    Con campioni così piccoli c'è veramente poco da inferire, anzi forse diventa ancora più inappropriato fare confronti con le medie di riferimento...A meno che non abbiamo risultati plateali non si può dedurre moltissimo... Alcuni (Edgar Schein) ritengono che variabili diffuse come il benessere, cultura, clima non siano da indagare con test individuali... In alternativa ai test hai pensato a qualche tipo di valutazione?
    Ciao!

  7. #7
    Partecipante Esperto L'avatar di @Seboz@
    Data registrazione
    23-01-2004
    Residenza
    A pochi chilometri dallo splendido centro di Firenze !!!
    Messaggi
    450

    Riferimento: Analisi statistiche utilizzate per i test sul benessere o

    Prima di fare il questionario faccio un colloquio individuale di 2 ore e un focus group. Il questionario mi serve per confermare o meno a livello molare quello che è venuto fuori dai momenti precedenti, quindi pur essendo presenti misure come la media utilizzo i valori come riferimento indicativo per effettuare confronti tra le dimensioni rilevate nella medesima azienda oppure per rafforzare i contenuti emersi dagli altri strumenti di analisi.
    mail --|Clicca Qui|

  8. #8
    Partecipante Assiduo L'avatar di jamostex
    Data registrazione
    12-09-2005
    Residenza
    roma
    Messaggi
    163

    Riferimento: Analisi statistiche utilizzate per i test sul benessere o

    Citazione Originalmente inviato da Empowered Visualizza messaggio
    A mio parere statistica inferenziale dall'azienda dell'analisi alle aziende, non con cautela...ma da non fare proprio! Le statistiche si scelgono in base alle ipotesi, in ogni caso con i dati normativi potresti trarre qualche conclusione sul campione che stai analizzando
    non sono d'accordo in generale (lo sono ovviamente per il caso specifico, in cui si parla di 20 dipendenti).

    ritengo che un confronto tra gruppi di lavoratori di 30/40/50 persone con l'ANOVA su un questionario solido sia abbastanza attendibile (certamente stando bene attenti all'omogeneità della somministrazione).

    nella mia esperienza almeno ha dimostrato di prenderci parecchio, rilevando differenze nelle variabili che poi mi sono state confermate anche in focus group e interviste.

  9. #9
    Partecipante Esperto L'avatar di Empowered
    Data registrazione
    22-11-2010
    Residenza
    Foggia
    Messaggi
    442

    Riferimento: Analisi statistiche utilizzate per i test sul benessere o

    Citazione Originalmente inviato da jamostex Visualizza messaggio
    non sono d'accordo in generale (lo sono ovviamente per il caso specifico, in cui si parla di 20 dipendenti).

    ritengo che un confronto tra gruppi di lavoratori di 30/40/50 persone con l'ANOVA su un questionario solido sia abbastanza attendibile (certamente stando bene attenti all'omogeneità della somministrazione).

    nella mia esperienza almeno ha dimostrato di prenderci parecchio, rilevando differenze nelle variabili che poi mi sono state confermate anche in focus group e interviste.
    Fai inferenza sulla popolazione?
    Sulla statistica in generale sono d'accordo con te, anova, triangolazioni ok...

  10. #10
    Partecipante Esperto L'avatar di Empowered
    Data registrazione
    22-11-2010
    Residenza
    Foggia
    Messaggi
    442

    Riferimento: Analisi statistiche utilizzate per i test sul benessere o

    Citazione Originalmente inviato da jamostex Visualizza messaggio
    non sono d'accordo in generale (lo sono ovviamente per il caso specifico, in cui si parla di 20 dipendenti).

    ritengo che un confronto tra gruppi di lavoratori di 30/40/50 persone con l'ANOVA su un questionario solido sia abbastanza attendibile (certamente stando bene attenti all'omogeneità della somministrazione).

    nella mia esperienza almeno ha dimostrato di prenderci parecchio, rilevando differenze nelle variabili che poi mi sono state confermate anche in focus group e interviste.
    Fai inferenza sulla popolazione?
    Sulla statistica in generale sono d'accordo con te, anova, triangolazioni ok...

  11. #11
    Partecipante Assiduo L'avatar di jamostex
    Data registrazione
    12-09-2005
    Residenza
    roma
    Messaggi
    163

    Riferimento: Analisi statistiche utilizzate per i test sul benessere o

    Citazione Originalmente inviato da Empowered Visualizza messaggio
    Fai inferenza sulla popolazione?
    Sulla statistica in generale sono d'accordo con te, anova, triangolazioni ok...
    considera anche che si trattava di casi in cui il campione costituiva più del 90% della popolazione...

  12. #12
    Partecipante Esperto L'avatar di @Seboz@
    Data registrazione
    23-01-2004
    Residenza
    A pochi chilometri dallo splendido centro di Firenze !!!
    Messaggi
    450

    Riferimento: Analisi statistiche utilizzate per i test sul benessere o

    Grazie Jamostex ed Empowered !
    Per adesso il mio campione più grande è di circa 25 persone...anche se ha un'affidabilità ridotta mi piacerebbe provare a fare un'anova con spss...il difficile sarà come capire come si fa visto che sono passati veramente troppi anni dall'esame di psicometria
    mail --|Clicca Qui|

Privacy Policy